La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Giugno 2011 Nazionale Decreto n. 249- 10 settembre 2010 Formazione iniziale degli insegnanti e Tirocinio Formativo Attivo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Giugno 2011 Nazionale Decreto n. 249- 10 settembre 2010 Formazione iniziale degli insegnanti e Tirocinio Formativo Attivo."— Transcript della presentazione:

1 1 Giugno 2011 Nazionale Decreto n settembre 2010 Formazione iniziale degli insegnanti e Tirocinio Formativo Attivo

2 2 Regolamenta A. Modalità e procedure per lacquisizione dei titoli di studio necessari per accedere allinsegnamento B.Modalità e procedure per lacquisizione delle abilitazioni e delle specializzazioni previste dallinnovato ordinamento da parte di chi è in possesso di titoli spendibili secondo quello precedente (non più valido) Fase transitoria …

3 3 Fase a regime … per chi inizia oggi il percorso * TFA perchè accedevano alle SSIS con questi titoli

4 4 I.R.A.S.E. Nazionale … Art 2 1.La formazione iniziale degli insegnanti è finalizzata a qualificare e valorizzare la funzione docente attraverso l'acquisizione di competenze Disciplinari psico-pedagogiche metodologico-didattiche, organizzative e relazionali necessarie a far raggiungere agli allievi i risultati di apprendimento previsti dall'ordinamento. Obiettivi della formazione iniziale degli insegnanti

5 5 2. E' parte integrante di tale formazione l'acquisizione delle competenze necessarie allo sviluppo e al sostegno dell'autonomia delle istituzioni scolastiche secondo i principi definiti dall apposito Regolamento (DPR n. 275/99).

6 6 I.R.A.S.E. Nazionale I percorsi formativi a)per l'insegnamento nella scuola dell'infanzia e nella scuola primaria, un corso di laurea magistrale quinquennale, a ciclo unico, comprensivo di tirocinio da avviare a partire dal secondo anno di corso ; b) per l'insegnamento nella scuola secondaria di primo e secondo grado, un corso di laurea magistrale biennale, specifica per linsegnamento e successiva ad un corso di laurea triennale ed un successivo anno di tirocinio formativo attivo.

7 7 I.R.A.S.E. Nazionale I percorsi formativi c. I percorsi formativi preordinati all'insegnamento delle discipline artistiche, musicali e coreutiche della scuola secondaria di primo grado e di secondo grado sono attivati dalle Università e dagli Istituti di Alta Formazione artistica, musicale e coreutica, nell'ambito dei quali si articolano: nel corso di diploma accademico di II livello nel successivo anno di tirocinio formativo attivo

8 8 I.R.A.S.E. Nazionale a)l'acquisizione delle competenze linguistiche di lingua inglese di livello B2 previste dal "Quadro comune europeo di riferimento per le lingue. La loro valutazione e certificazione costituisce requisito essenziale per conseguire l'abilitazione. Competenze essenziali trasversali, vincolanti

9 9 I.R.A.S.E. Nazionale b) l'acquisizione delle competenze digitali (previste dalla raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio ) attinenti alla capacità di utilizzo dei linguaggi multimediali per la rappresentazione e la comunicazione delle conoscenze per l'utilizzo dei contenuti digitali per l'utilizzo degli ambienti di simulazione e dei laboratori virtuali Competenze essenziali trasversali, vincolanti

10 10 I.R.A.S.E. Nazionale c) l'acquisizione delle competenze didattiche atte a favorire l'integrazione scolastica degli alunni con disabilità. (L. 104/92 e successive modificazioni e integrazioni) Competenze essenziali trasversali, vincolanti

11 11 I.R.A.S.E. Nazionale La frequenza dei corsi è incompatibile con l'iscrizione a: a) corsi di dottorato di ricerca; b) qualsiasi altro corso che dà diritto all'acquisizione di crediti formativi universitari o accademici, in Italia e all'estero, da qualsiasi ente organizzati.

12 12 I.R.A.S.E. Nazionale ACCESSO Gli accessi saranno programmati per il numero dei posti vacanti negli organici regionali, maggiorati del 30% rispetto al complessivo fabbisogno nazionale, dislocati nelle regioni ed in base allofferta formativa degli atenei e dellAFAM. Il sistema consente di avviare nellimmediato lauree magistrali abilitanti per la scuola secondaria di I grado. Per il II grado si dovrà attendere il riordino delle classi di concorso

13 13 I.R.A.S.E. Nazionale IL TIROCINIO Il tirocinio diviene elemento caratterizzante i percorsi, in coordinamento stretto tra - scuola (esperienza concreta) - università (conoscenze fondanti di carattere pedagogico, docimologico e disciplinare). Sarà svolto, salvo alcune deroghe, presso scuole del sistema nazionale di istruzione (pubbliche e paritarie) appositamente accreditate.

14 14 Scuola infanzia e primaria Scuola secondaria I e II grado Durata tirocinio: 1500 ore (60 crediti) Conclusione: Esame abilitante nella relativa classe Durata tirocinio: 1500 ore (60 crediti) Conclusione: Esame abilitante nella relativa classe Durata tirocinio: 600 ore (24 crediti) a partire dal secondo anno Conclusione: Discussione della tesi e della relazione finale di tirocinio Durata tirocinio: 600 ore (24 crediti) a partire dal secondo anno Conclusione: Discussione della tesi e della relazione finale di tirocinio TIROCINIO: modalità

15 15 TIROCINIO: attività

16 16 La gestione è affidata al Consiglio di tirocinio, costituito nelle università da: docenti e ricercatori 2 rappresentanti dei tutor coordinatori 2 dirigenti scolastici 1 rappresentante degli studenti tirocinanti 1 presidente eletto tra i docenti universitari con mandato triennale, rinnovabile una sola volta TIROCINIO: gestione

17 17 FASE TRANSITORIA... entro il 2002

18 18 FASE TRANSITORIA E finalizzata a gestire le modalità di conseguimento dei titoli validi per linsegnamento nella scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado per i possessori di titoli considerati validi dal previgente ordinamento. Modalità e procedure per lacquisizione delle abilitazioni e delle specializzazioni previste dallinnovato ordinamento da parte di chi è in possesso di titoli spendibili secondo quello precedente (non più valido)

19 19 FASE TRANSITORIA L ABILITAZIONE si consegue con un anno di Tirocinio Formativo Attivo, anche sulla base del vecchio ordinamento delle classi di concorso, previo superamento di test preselettivo prova scritta prova orale sulla base di numero di posti disponibili in ragione del fabbisogno della programmazione regionale Il tirocinio potrà essere svolto presso scuole accreditate o, in deroga, nella scuola in cui si presta servizio.

20 20 Per i possessori dei titoli di laurea che possono vantare un servizio nella scuola di almeno 360 giorni è prevista l ammissione ai tirocini formativi, previo superamento delle prove di ammissione richiamate (niente sconti). Ulteriori punteggi vengono attribuiti in base a titoli scientifici e culturali. Il servizio prestato per almeno 360 giorni vale come parte di credito formativo richiesti per il completamento del tirocinio. Il TFA è aperto, senza dover sostenere lesame dammissione, a coloro che, ammessi alle SSIS, hanno sospeso la loro frequenza. Ammissione al TFA

21 21 Le Università e le Istituzioni dellAlta formazione artistica, musicale e coreutica che istituiscono corsi di TFA curano lo svolgimento della relativa prova daccesso. Il test preselettivo, predisposto dal MIUR, è di contenuto identico per ciascuna tipologia di percorso si svolge a livello nazionale Per classi di concorso con piccolo organico e basso numero di cattedre disponibili i TFA saranno organizzati con modalità online per la parte in presenza. Ammissione al TFA

22 22 Scuola primaria e scuola dellinfanzia E prevista lacquisizione del titolo abilitante attraverso percorsi formativi a cura dellUniversità, destinati ai possessori dei diplomi rilasciati dagli istituti magistrali e dalle scuole magistrali entro il Il percorso si concluderà con un esame abilitante attraverso la redazione e la discussione di un elaborato.

23 23 Scuola primaria e scuola dellinfanzia Gli attuali iscritti al corso di laurea in Scienze della Formazione primaria concludono il corso di studi e conseguono labilitazione allinsegnamento nella scuola primaria e nella scuola dellinfanzia

24 24 COSA MANCA???... un decreto che regolamenterà le procedure di reclutamento cioè le modalità ed i criteri per laccesso al posto di lavoro, con contratti a tempo determinato o a tempo indeterminato.

25 25 Percorso formativo IRASE Nazionale metterà a disposizione un percorso formativo tramite la propria piattaforma on line: Le norme che regolano il funzionamento della scuola Un quadro degli argomenti che saranno oggetto della prova preselettiva Area pedagogica, con specifico riferimento : processi di apprendimento valutazione uso dei nuovi linguaggi multimediali Area relazionale e comunicativa integrazione interculturale Le competenze necessarie ad affrontare le domande a risposta multipla Bibliografia essenziale/sitografia Aspettando il... TFA

26 26 Percorso formativo Immediatamente dopo lemanazione... del bando I.R.A.S.E Nazionale attiverà, in piattaforma, una sezione, con username e password, progettata per dare risposte ai bisogni dei corsisti che dovranno affrontare le diverse prove; renderà disponibili collezione di quesiti, documenti, materiali di approfondimento e suggerimenti. supporterà le strutture territoriali e le segreterie UIL Scuola nella progettazione di attività di informazione e consulenza informerà, anche tramite le segreterie UIL Scuola, gli interessati su novità e percorsi attivati (avvio dei corsi, iscrizioni, modalità, ecc...)

27 27 ALLEGATI

28 28 Ammissione al TFA I punti riservati al servizio prestato nella scuola, nella specifica classe di concorso o in altra che comprenda gli insegnamenti previsti nella classe per cui si concorre, entro la data in cui è bandita la selezione: giorni: 4 punti ; - da 361 a 540 giorni: 6 punti; - da 541 a 720 giorni: 8 punti; - da 721 giorni, 2 punti ogni ulteriori 180 giorni.

29 29 Dottorato di ricerca in ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa classe di abilitazione: 6 punti Attività di ricerca scientifica (TD – L 449/97 e L 230/05) svolta per almeno due anni, anche non consecutivi, in ambito inerente agli specifici contenuti disciplinari della relativa classe di abilitazione: 4 punti. Valutazione del percorso di studi e della media degli esami di profitto della laurea magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento, ovvero del diploma accademico di II livello, per un massimo di 4 punti ; Tesi di laurea magistrale, specialistica o di vecchio ordinamento, ovvero del diploma accademico di II livello, per un massimo di 4 punti ; Pubblicazioni o altri titoli di studio strettamente inerenti ai contenuti disciplinari della classe di abilitazione, questi ultimi di durata non inferiore a 60 crediti formativi universitari, per un massimo di 4 punti. I.R.A.S.E. Nazionale 29 Ammissione al TFA

30 30 La graduatoria degli ammessi al Tirocinio Formativo Attivo è formata sommando, ai punteggi conseguiti dai candidati che hanno superato il test preliminare, la prova scritta e la prova orale con - votazione maggiore o uguale a 21/30 per il test, - votazione maggiore o uguale a 21/30 per la prova scritta, - votazione maggiore o uguale a 15/20 per la prova orale, il punteggio attribuito allesito della valutazione dei titoli presentati.

31 31 Per l'iscrizione al corso di II livello (biennale) è richiesto il diploma accademico di I livello, o diploma accademico quadriennale o lauree universitarie riconosciute affini ovvero altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo dall'Accademia nel rispetto degli Accordi internazionali. Istituzioni dellAlta Formazione artistica, musicale e coreutica

32 32 Appositi crediti formativi saranno conseguiti durante il corso di studio relativamente alle competenze per la didattica a favore dei diversamente abili.... il Tirocinio

33 33 Il regolamento prevede : - listituzione presso le università, di corsi di perfezionamento per linsegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera ( CLIL – Content and Language Integrated Learning ) ai quali possono partecipare gli insegnanti in possesso di abilitazione per linsegnamento nella scuola secondaria di secondo grado con competenze certificate di livello avanzato. - listituzione di percorsi ( distinti per ordine di scuola) per la specializzazione per lattività di sostegno didattico agli alunni disabili per i docenti abilitati, non in possesso del titolo. I corsi sono a numero programmato e presuppongono il superamento di una prova daccesso predisposta dallUniversità. ancora....

34 34 Normativa che disciplina la validità del DIPLOMA MAGISTRALE (ex diploma di abilitazione magistrale) I corsi della Scuola di specializzazione per linsegnamento secondario sono stati sospesi ai sensi del comma 4 ter., art. 64 della Legge 133 del 6 agosto Finora non erano stati ancora definiti percorsi alternativi per il conseguimento dellabilitazione (ora si) Legge 19 Novembre 1990, n. 341, art.3, comma 2 Riforma degli ordinamenti didattici universitari Decreto legislativo 16 Aprile 1994, n. 297, art.401 Abilitazione per superamento concorso Decreto Interministeriale 10 Marzo 1997, art. 2 Norme transitorie per il passaggio al sistema di formazione universitaria degli insegnanti della scuola dellinfanzia e primaria. 1. I titoli di studio conseguiti al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali di scuola magistrale e dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell'istituto magistrale, iniziati entro l'anno scolastico , o comunque conseguiti entro l'a.s , conservano in via permanente l'attuale valore legale e consentono di partecipare alle sessioni di abilitazione all'insegnamento nella scuola materna, previste dall'art. 9, comma 2, della citata legge n. 444 del 1968, nonché ai concorsi ordinari per titoli e per esami a posti di insegnante nella scuola materna e nella scuola elementare, secondo quanto previsto dagli articoli 399 e seguenti del citato decreto legislativo n. 297 del Legge 3 Maggio 1999, n.124, art. 1, comma 6 Trasformazione in graduatorie permanenti delle graduatorie relative ai concorsi per soli titoli del personale docente della scuola Decreto Ministeriale 28 Luglio 2004, n. 64, art.2 Titoli di accesso alle fasce delle graduatorie di circolo e di istituto.

35 35 Le discipline insegnate nella scuola secondaria sono individuate in classi di concorso contraddistinte da un codice e da una dizione in chiaro. Riferimenti normativi I Decreti Ministeriali che dispongono in merito ai titoli di accesso alle classi di concorso sono: - D.M. n. 39 del 30 gennaio 1998n. 39 del 30 gennaio 1998 (lauree vecchio ordinamento) - D. M. n. 22 del 9 febbraio 2005n. 22 del 9 febbraio 2005 (lauree nuovo ordinamento)

36 36 FASCE DI APPARTENENZA

37 37 Prima fascia E' costituita da docenti che al (data dell'applicazione della legge 124/99) erano inclusi nelle graduatorie dei concorsi per soli titoli (ex doppio canale). GRADUATORIE AD ESAURIMENTO Ruolo e supplenze annuali

38 38 Seconda fascia Sono inclusi i docenti che alla data del 25 maggio 99 (entrata in vigore della Legge 124/99) erano in possesso del superamento di un concorso per titoli ed esami o di esami anche ai fini abilitativi congiunto a 360 giorni di servizio prestato nelle scuole statali a partire dallanno scolastico 1995/96 sino al Terza fascia Sono inclusi tutti coloro che posseggono una abilitazione, comunque conseguita, nel medesimo insegnamento a cui si riferisce la graduatoria e che, per tale insegnamento, non hanno i requisiti per essere in I o II fascia.

39 GRADUATORIE DISTITUTO (supplenze temporanee) Prima di istituto composta dal personale inserito nelle graduatorie ad esaurimento (GAE) Seconda di istituto composta dal personale abilitato e non inserito nelle graduatorie ad esaurimento (GAE) Terza fascia di istituto – laureati non abilitati I.R.A.S.E. Nazionale 39


Scaricare ppt "1 Giugno 2011 Nazionale Decreto n. 249- 10 settembre 2010 Formazione iniziale degli insegnanti e Tirocinio Formativo Attivo."

Presentazioni simili


Annunci Google