La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Un mercato per le PMI: AIM Italia e il ruolo dei Commercialisti scenari e prospettive Francesco M. Renne presidente commissione di studio sulla Finanza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Un mercato per le PMI: AIM Italia e il ruolo dei Commercialisti scenari e prospettive Francesco M. Renne presidente commissione di studio sulla Finanza."— Transcript della presentazione:

1 Un mercato per le PMI: AIM Italia e il ruolo dei Commercialisti scenari e prospettive Francesco M. Renne presidente commissione di studio sulla Finanza Innovativa del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti contabili; docente fondazione CUOA – centro universitario organizzazione aziendale - e coordinatore del comitato scientifico dellOsservatorio Legislazione & Mercati.

2 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive la finanza innovativa ha ancora un ruolo? innovazione = creazione di valore si, se al servizio delleconomia reale no, se è finanza per la finanza

3 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive momento di crisi finanziaria aspettative di riduzione della liquidità e dellaccesso al credito reazioni reperimento mezzi finanziari sul mercato dei capitali

4 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive start up del processo di armonizzazione delle borse e lancio AIM opportunità di accesso al mercato dei capitali specificità tessuto di PMI, mercato per PMI, professionisti per PMI

5 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Un mercato PER le PMI? Si, se ne si comprende limportanza.. in termini di regolamentazione e compliance ad hoc. in termini di liquidità. in termini di spessore degli scambi. in termini di popolazione quotata. in termini di competitività del sistema Paese..

6 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Borsa Italiana nasce dalla privatizzazione dei mercati di borsa e dal 1998 si occupa dellorganizzazione, della gestione e del funzionamento dei mercati finanziari. Obiettivo principale di Borsa Italiana è sviluppare i mercati e massimizzarne la liquidità, la trasparenza, la competitività e lefficienza. Fra le sue responsabilità, quelle principali sono: vigilare sul corretto svolgimento delle negoziazioni; definire i requisiti e le procedure di ammissione e di permanenza sul mercato per le società emittenti; definire i requisiti e le procedure di ammissione per gli intermediari; gestire l'informativa delle società quotate. Borsa Italiana e LSE hanno dato vita al London Stock Exchange Group

7 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Lo scorso 22 gennaio Borsa Italiana e il CNDCEC hanno siglato un accordo di collaborazione finalizzato a: 1.Fornire agli Ordini territoriali di volta in volta individuati servizi di education sul ruolo del Dottore Commercialista nel processo di quotazione 2.Supportare i Dottori Commercialisti nella valutazione dellopportunità e delle modalità della quotazione delle società clienti; 3.Avviare gruppi di lavoro congiunti su tematiche di interesse comune; 4. A seguito di specifici corsi di specializzazione nelle materie finanziarie in tema di processi di quotazione, analisi finanziarie, risk management e governance societaria, promuovere e gestire la formazione di un apposito Elenco di Dottori Commercialisti specializzati che possano garantire adeguati standard qualitativi e professionali ed essere punto di riferimento sia nel processo di quotazione e post-quotazione

8 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive La Borsa é Lo strumento più potente ed efficace per realizzare un PROGETTO GLOBALE di crescita dimensionale, culturale e di visibilità. La Borsa non é Lo strumento più adatto per quelle società che intendano reperire risorse finanziarie SENZA UN CHIARO PROGETTO DI EVOLUZIONE E DI CRESCITA ad ampio raggio. La Borsa è per tutti?

9 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Risorse finanziarie da impiegare in piani di sviluppo dimensionale (acquisizioni, rafforzamento della struttura produttiva e/o commerciale…). Diversificazione delle fonti di finanziamento, con conseguente diminuzione della dipendenza dal canale bancario. Risorse umane molto qualificate. Grande ritorno mediatico (articoli su principali testate finanziarie nazionali nellanno precedente la quotazione: Poltrona Frau 67, Eurotech 40; Monti Ascensori 13). Incentiva lingresso di figure manageriali in azienda che affiancano e supportano la famiglia nella gestione. La visibilità e la trasparenza degli obiettivi e dei risultati possono contribuire ad una maggior credibilità e forza contrattuale e competitiva. Valore oggettivo e trasparente del capitale della società, anche al fine dellutilizzo dello scambio di azioni per acquisizioni e/o alleanze strategiche. La liquidità delle azioni e la trasparenza di valore agevolano lingresso di nuovi azionisti e leventuale uscita di azionisti non più interessati alla permanenza nel capitale della società (passaggio generazionale). La borsa per finanziare la crescita La borsa per aumentare la capacità competitiva La borsa per valorizzare limpresa

10 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive La borsa, le PMI e le imprese familiari Il 76% delle società industriali quotate dal 1985 al 2005 erano detenute da famiglie al momento della quotazione. Le più piccole società che si sono quotate sui mercati regolamentati di Borsa Italiana avevano al momento dellIPO circa 15 milioni di euro di fatturato. Nelle società industriali quotate dal 1985 al 2005, la famiglia deteneva mediamente il 77% dei diritti di voto. A seguito dellIPO, la famiglia ha continuato a detenere il controllo con il 54% dopo 3 anni dalla quotazione e il 52% dopo 10. Le aziende familiari hanno sul lungo periodo rendimenti più elevati e una migliore redditività, registrando una overperformance del 8% rispetto ad aziende non familiari. Gli interessi degli azionisti sono meglio allineati a quelli del management, vista la parziale coincidenza dei ruoli e gli imprenditori focalizzano tutta la propria attenzione sullazienda poiché rappresenta la maggior parte del loro patrimonio.

11 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Costo vs investimento I costi di quotazione sono investimenti spesso necessari per migliorare la capacità competitiva e affrontare le sfide della crescita internazionale (ex. miglioramento dei sistemi di pianificazione strategica e controllo di gestione, affinamento delle strategie di comunicazione esterna e interna). I costi di quotazione vanno sempre considerati unitamente ai benefici ottenuti con il servizio quotazione (ex. accesso a ingenti capitali specializzati domestici e soprattutto internazionali difficilmente reperibili tramite i canali tradizionali; credibilità e prestigio dati dallappartenenza a un mercato dallo standing internazionale; liquidità del titolo, derivante dallampia platea di investitori a disposizione e dalla presenza degli investitori retail). I costi di quotazione si sostengono una sola volta, ma danno laccesso al canale di finanziamento del mercato in via permanente, la società può tornare sul mercato molte volte senza sostenere ulteriori costi di due-diligence.

12 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

13 Requisiti minimi di ammissione Snellezza del processo ESIGENZE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE ITALIANE (PMI) Presidio di un operatore specializzato (Nomad) Trasparenza informativa ESIGENZE DEGLI INVESTITORI ITALIANI ED ESTERI AIM ITALIA è stato concepito per diventare il crocevia ideale per lincontro tra PMI italiane con forte potenziale di crescita e flussi di capitali specializzati in PMI della più importante piazza finanziaria europea: Londra AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

14 Source: London Stock Exchange trade statistics – October 2008 LONDRA: DATI PRINCIPALI Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su AIM tra gennaio e ottobre 2008: UK 26 internazionali Capitali raccolti 1995-Ott.2008: £ 60 bn (quotazione e successivi aumenti di capitale) AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

15 Visibilità globale 1 Riconoscibilità globale del mercato 2 Pool di liquidità dedicato small cap Know how consolidato Riproduce il modello UK, ormai noto agli investitori internazionali Semplicità di accesso 1 No anni di esistenza della società 2 No capitalizzazione e flottante minimi 3 No Corporate Governance richiesta 4 Ulteriori requisiti richiesti dal Nomad AIM Italia offre alle società numerosi vantaggi: AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

16 Poca burocrazia AIM Italia è un MTF (mercato regolamentato dalla Borsa). Il Documento di ammissione sostituisce il Prospetto Informativo. Il Nomad definisce la profondità della due diligence e pianifica la data precisa di ammissione. Ammissione di Borsa in 10 giorni. No istruttoria di Consob. No resoconti trimestrali. AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

17 Chi può quotarsi su AIM Italia? AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

18 Tutoring di Borsa Italiana Incontri informativi in azienda Percorso formativo tagliato sulla realtà specifica, con particolare attenzione allarea amministrazione e finanza Supporto identificazione operatori che potranno formare il team di quotazione Supporto successivo alla quotazione per aiuto nellinterpretazione del regolamento e nelladempimento degli obblighi Organizzazione di eventi per facilitare lincontro con gli investitori istituzionali e lo sviluppo di relazioni continue AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

19 Chi è Il Nomad: Banche daffari / intermediari / società / associazioni professionali che operano prevalentemente nel corporate finance Risponde ai criteri di ammissione individuati da Borsa Italiana nel Regolamento Che ruolo ha Valuta lappropriatezza della società per lammissione a AIM ITALIA Pianifica e gestisce il processo di quotazione della società Assiste la società per tutto il periodo di permanenza sul mercato Può svolgere anche il ruolo di broker Può svolgere anche il ruolo di specialist AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

20 Il processo di quotazione su AIM Italia AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

21 Attività pre-quotazione AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

22 Costi di quotazione Costo del collocamento dei titoli – effettuato dal broker o global coordinator. È calcolato in percentuale sul capitale raccolto, sono simili su tutti i mercati e allaumentare dellofferta aumenta il loro peso rispetto i costi fissi. Costo per preparare la società alla quotazione da parte dei consulenti (NOMAD, consulenti legali, revisori e altri eventuali consulenti). Dipendono dalla complessità aziendale e dallo standing del mercato di quotazione. Costi variabili Costi fissi AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

23 Istituzionali Chi investirà in AIM Italia? Investitori istituzionali italiani : fondi tradizionali, hedge, dedicati alle small caps, private banking, private equity, ecc., nei limiti previsti dalla normativa vigente. Investitori istituzionali esteri : fondi tradizionali, hedge, fondi dedicati small cap, private banking, private equity, venture capital, forme di investimento alternative, ecc. Retail Retail, che potrà investire sul mercato secondario successivamente alla quotazione (potrà investire in IPO solo se sollecitato tramite Prospetto Informativo)

24 Lintroduction per agevolare lIPO AIM Italia non richiede un limite minimo di flottante per questo: Limprenditore può decidere di fare tutta la procedura fino allottenimento dellammissione da parte di Borsa Italiana e rinviare il collocamento in un momento successivo compatibile con le condizioni dei mercati finanziari. Nella prassi si richiederà comunque un minimo di flottante e, laddove non già esistente, lemittente può creare un flottante minimo tramite un placement privato, coinvolgendo friend & family, business angel, private equity e altri investitori, con soglie massime del 3% per singolo investitore. Il prezzo per lavvio del trading (reference price) sarà pari al prezzo del collocamento privato ovvero basato sulla valutazione svolta dal Nomad/Broker. AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive

25 Cosa dovrà cambiare? La definizione dei modelli di rating, sia quelli esterni ai mercati che quelli finanziari ex Basilea 2, che appaiono oggi essere sotto osservazione da un lato perché considerati opachi e dallaltro perché naturalmente prociclici. I conflitti di interesse, soprattutto in ordine alla decorrelazione tra fabbrica prodotti e rete distributiva retail ma anche in relazione al ruolo delle banche daffari cd. universali e a quello delle agenzie di rating. Il sistema di risk management e i modelli quantitativi previsonali sui mercati, oggi entrambi sotto accusa per inefficienza operativa i primi e per un eccesso di effetto imitativo senza valore aggiunto i secondi.

26 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Cosa ci dobbiamo aspettare? Un maggiore coordinamento delle autorità di vigilanza, almeno a livello Eurozona e con il mondo anglosassone, e probabilmente una revisione dellimpianto regolamentare di Basilea 2 in relazione a taluni rischi operativi quali quello di controparte e di concentrazione. Una revisione dei principi contabili, solo in parte già effettuata (in relazione al cd. mark to market, seppur in alcuni aspetti discutibile) che probabilmente delineerà uno scenario di riferimento un tema di trasparenza diverso da quello attuale. Una (ulteriore) provocazione: se vi sarà ununica Autorità di vigilanza nellEurozona (che peraltro ha retto meglio del sistema anglosassone) vuol dire che andiamo verso un unico mercato?

27 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Come si sta muovendo la Professione? trasmettendo la forza di un messaggio – peraltro già latente nei fatti e negli accadimenti economici – teso a far percepire la nostra Professione sempre più al centro del contesto economico-finanziario, anche quello più sofisticato.

28 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Quale ruolo per il Commercialista? esiste un ruolo centrale, al di là delle specifiche funzioni bilancistiche e fiscali, che la figura del commercialista – se ben preparato – può esplicare in borsa sia nellinteresse delle aziende e sia nellinteresse dei risparmiatori (e quindi del mercato, e quindi di interesse Pubblico), e ciò essenzialmente in tre fasi: una propedeutica, una funzionale ed una accessoria.

29 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive Quindi.. (i) interfaccia culturale.. una fase propedeutica: cultura dimpresa e preparazione alla governance aziendale ed alla trasparenza dellinformativa di bilancio trasmessa tramite il commercialista, attraverso anche il ruolo specifico di analisi dei costi/opportunità della quotazione ed il ruolo di advisor nella quotazione (MAC) e di interfaccia operativo con il NOMAD (AIM Italia);

30 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive..(ii) competenze tecniche.. una fase funzionale: attraverso il ricoprire incarichi sociali quali Collegio sindacale, quali membri indipendenti del Consiglio di Amministrazione (soprattutto se nominati dalle liste di minoranza ed a tutela quindi degli investitori) e anche quali membri degli Organismi di Vigilanza ai sensi della L. 231/2001 (funzione, questa, a contenuto sempre più aziendalistico, oltre che legale);

31 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive..(iii) innovazione di contenuti.. una fase accessoria: attraverso le competenze tecniche che qualificano la Professione quale attrice nelle valutazioni di investimento (analisi finanziarie, per le aziende e per i privati) anche nel nuovo contesto MIFID.

32 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive..il sistema delle PMI: eccessiva sottocapitalizzazione quotazione = mezzo per capitalizzare limpresa specificità uso della leva fiscale per spingere alle ricapitalizzazioni

33 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive quindi, come logica coseguenza.. se quotazione = mezzo per capitalizzare limpresa e maggiore trasparenza uso della leva fiscale premiale a costo zero credito dimposta sugli utili aggiuntivi alla media del periodo pre- quotazione

34 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive ma se il sistema delle PMI ha eccessiva sottocapitalizzazione e si deve mantenere obbiettivi legislativi di ricapitalizzazione è possibile superare la penalizzazione fiscale sugli interessi....in maniera innovativa?

35 AIM Italia: il ruolo del Commercialista, scenari e prospettive..si, fissando un ratio di solidità finanziaria: 1 – (PFN / CI) IRAP deducibilità progressiva al crescere del ratio IRES credito dimposta premiale al crescere del ratio


Scaricare ppt "Un mercato per le PMI: AIM Italia e il ruolo dei Commercialisti scenari e prospettive Francesco M. Renne presidente commissione di studio sulla Finanza."

Presentazioni simili


Annunci Google