La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Verona 24 Ottobre 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Verona 24 Ottobre 2007."— Transcript della presentazione:

1 PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Verona 24 Ottobre 2007

2 Sono considerati biocarburanti: BIOETANOLO BIODIESEL E T B E BIOIDROGENO

3 COSÈ IL BIODIESEL E lunica fonte di energia rinnovabile in forma liquida effettivamente disponibile sul mercato. Ottenuto da oli vegetali può essere utilizzato da subito puro o in miscela come sostituto del gasolio nel settore dei trasporti e come combustibile per il riscaldamento senza modificare motori caldaie. SOSTITUTO DEL GASOLIO DERIVATO DA OLI VEGETALI

4 Biodiesel: Il perche di una scelta Unico carburante rinnovabile (Kyoto) – Effetto Serra 15 anni di esperienza sul mercato internazionale Disponibile subito Facile da usare senza apportare modifiche Prestazioni analoghe al gasolio Riduce le emissioni inquinanti (PM10 – PAH – ecc.) Elevata biodegradabilità Non compromette scelte future (idrogeno etc.) Sviluppa un circolo virtuoso: agricoltura, energia, ambiente

5 Biodiesel: I punti a favore KT/anno EU15 Fuel Consumption Evolution Bilanci CO2 e energetico favorevoli Produzione locale di materie prime Sostituzione del gasolio –UE in deficit di gasolio (import diesel / export benzina) –Consumi di gasolio in crescita vs. Benzina Qualità: –Norma communitaria CEN (EN 14214) per il biodiesel –Norma per il gasolio (EN 590) consente di miscelare fino a 5% di biodiesel –Biodiesel: lubricity improver

6 La qualità del biodiesel è garantita dal rispetto della specifica europea Limpiego di un carburante nei motori Diesel richiede il rispetto di standard che garantiscano la qualità del prodotto e la durata dei motori: EN UNI EN-14214

7 Biodiesel Processo Produttivo Biodiesel production process Vegetable oil (100 kg) Methanol (10 kg) Chemicals & Utilities Biodiesel (100 kg) Glycerine (10 kg) PRODUZIONE OLIO Spremitura semi oleosi PRODUZIONE BIODIESEL Biodiesel RAFFINERIE PETROLIFERE DEPOSITI Miscela / Distribuzione

8 Biodiesel: Condizioni per lo sviluppo del mercato Prezzo gasolio Prezzo olii vegetali Costi Industriali Costi Logistici Uso obbligatorio Supporto fiscale

9 Biodiesel: Condizioni per lo sviluppo del mercato Prezzo gasolio Prezzo olii vegetali Costi Industriali Costi Logistici Uso obbligatorio Supporto fiscale

10 GLI IMPIEGHI STORICI DEL BIODIESEL MOTORI DIESEL ADDITIVO 5%MISCELA 25% PURO CALDAIE RISCALDAMENTO PUROMercato principale EU

11 Sviluppo della produzione di Biodiesel in Europa Source: Eurobserver, July 2006; BAH Analysis, EBB Crescita 1992 – 2004: 34% 2004 – 2007: 44% 2007 – 2010: 20% Thousand tons/year

12 Biodiesel Italia mercato / produzione 2007 / 2010

13 Evoluzione mercati –Evoluzione medio / lungo termine vs. oscillazione breve periodo –Utilizzo di coperture (swaps) per gestire le fluttuazioni di mercato –Ottimizzare il mix materie prime OLIO DI COLZA (/T) GASOLIO (/T)

14 Impatto del biodiesel sul consumo di colza in Europa Thousand tons

15 Biodiesel: prospettive materie prime nel 2010 –Aumento produzione europea semi oleosi –Incremento di uso soia / palma Olii vegetali per la produzione di biodiesel (KT) Palma / Others Soia / Girasole Colza

16 Biodiesel: Condizioni per sviluppo del mercato Prezzo gasolio Prezzo olii vegetali Costi Industriali Costi Logistici Uso obbligatorio Supporto fiscale

17 Sviluppo delle aree rurali Riduzione gas serra CO2 Riduzione inquinamento nelle citta Sicurezza degli approvvigionamenti energetici Riduzione della dipendenza dalle importazioni di energia Obiettivi EU

18 Biocarburanti: quadro normativo comunitario 1988:Obiettivo EU: 3 Mio Tons biocarburanti nel :Possibilità introdurre agevolazioni fiscali per biocarburanti 1993: Uso non food per I terreni in set-aside 1997:Protocollo di Kyoto 2003: Direttiva 2003/30 definisce un obiettivo di consumo di biocarburanti per il trasporto del 2% nel 2005 e 5.75% nel 2010 Stati Membri possono implementare agevolazioni fiscali 2007:Commissione pubblica (Energy Policy for Europe) una proposta di incorporazione obbligatoria di 10% di biocarburanti nel 2020

19 Direttiva n. 2003/30/CE per la promozione dei biocarburanti Obiettivi indicativi per gli Stati membri (UE25) di sostituzione di carburanti minerali con biocarburanti : 2% : 5,75% Percentuali riferite al contenuto energetico senza distinzione tra benzina e gasolio

20 Esempi europei Germania: –2006: 2,5 Mio Tons consumo / 2,2 M T produzione –Mercato B100 (flotte, distribuzione) + B5 (mix) –Normativa: Uso obbligatorio biocarburanti (4,4% biodiesel / 2% benzina) Detassazione biodiesel 320/mc per mix / 360 /mv B100 – No quota Francia: –2006: 600 KT consumo –Mercato B5 (mix) –Detassazione 2006: 250 /mc nellambito –Obiettivi 2007: 3,5% / 2010: 7% (biodiesel nel gasolio) UK: –Detassazione biodiesel: 20p (300/mc) –RTFO (Renewable Fuel for Transport Obligation) –2008/2009: 2,5% /2010: 3,75% Altri: Austria, Belgio, Irlanda, Paesi Bassi...

21 Finanziaria 2007: le novità per il biodiesel Obiettivi nazionali in linea con la Direttiva comunitaria (5,75% nel 2010) Introduzione dellObbligatorietà di immissionedi biocarburanti: –2007: 1% (base tenore energetico, calcolato su benzina + gasolio) –Dal 2008: 2% (base tenore energetico, calcolato su benzina + gasolio) Nuove modalità di supporto fiscale: –Aumento contingente a 250 KT –Assegnazione di quote pluriannuali –Agevolazione: del 20% accisa gasolio autotrazione –Possibilità ulteriore aumento obbligo Priorità data ai biocarburanti prodotti con materie prime provenienti da intese di filiera comunitaria

22 Il coinvolgimento del mondo agricolo Siglato accordo interprofessionale fra organizzazioni agricole / industria olearia e produttori biodiesel Obiettivi quantitativi –2007: ettari –2008: ettari –2009: ettari Obiettivi qualitativi: –Sviluppo / Informazione per raggiungere obiettivi

23 Colza (per 1 Ettaro = m²) Seme RaccoltoBiodiesel

24 Semi Oleosi: evoluzione delle superfici Italia UE-15 Fonti: Commissione, Prolea Esiste un potenziale agro-industriale per la produzione di semi oleosi a destinazione biodiesel da sviluppare

25 Biodiesel: Condizioni per sviluppo del mercato Prezzo gasolio Prezzo olii vegetali Costi Industriali Costi Logistici Uso obbligatorio Supporto fiscale

26 Riduzione Costi industriali e logistici –Economie di scala: Investimenti in impianti produttivi di capacità elevata (> 200 KT ) –Valorizzazione by-products (glicerina) –Materie prima alternative (alghe, yatropha) –Riduzione consumi energetici –Logistica: Sviluppo trasporto marittimo / ferroviario

27


Scaricare ppt "PRODUTTORI UNIONE BIODIESEL Verona 24 Ottobre 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google