La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CERTeT 1 Il rapporto fra vettori ed aeroporti: analisi e valutazione del sistema di regolazione in Italia Marco Alderighi, Università della Valle dAosta.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CERTeT 1 Il rapporto fra vettori ed aeroporti: analisi e valutazione del sistema di regolazione in Italia Marco Alderighi, Università della Valle dAosta."— Transcript della presentazione:

1 CERTeT 1 Il rapporto fra vettori ed aeroporti: analisi e valutazione del sistema di regolazione in Italia Marco Alderighi, Università della Valle dAosta Oliviero Baccelli, CERTeT - Università Bocconi

2 CERTeT 2 Discutere la recente evoluzione della regolazione in Italia in tema di diritti aeroportuali Evidenziare il differente contesto di regolazione italiano rispetto a quello europeo e internazionale Trarre alcune indicazioni di policy Obiettivo

3 CERTeT 3 La normativa italiana: vecchia e nuova regolazione. Le cifre: i diritti aeroportuali / il ROS di compagnie aeree e aeroporti Intervento regolatorio Analisi di benessere Conclusioni Sommario

4 CERTeT 4 Gli enti: ENAC, Ministero dei trasporti, Ministero dellEconomia, NARS, CIPE Atto formale conclusivo: Decreto Interministeriale Loggetto: diritti aeronautici (approdo/partenza, sosta/ricovero, imbarco/sbarco, sicurezza passeggeri, bagagli a mano e di stiva) e corrispettivi per luso di infrastrutture centralizzate Proventi dei gestori aeroportuali: aeronautici, commerciali, handling La normativa italiana: vecchia e nuova regolazione delibera CIPE 86/2000; Price cap: P = P -1 (1 + P* - x + k) + (P 0 - p 0 ) γ (1+i) t + + (pe -1 - p -1 ) / h (aq -2 +(1-a)α -2 legge 248/2005 requisiti di sistema

5 CERTeT 5 Le cifre: I diritti aeroportuali, Linate – Fiumicino (A/R). Tariffazione per lutilizzo delle infrastrutture e per la sicurezzaValore per passeggero Diritti di partenza a Linate (media per pax)1,69 Euro Diritti per limbarco passeggeri a Linate5,33 Euro Controllo passeggeri e bagaglio a mano a Linate1,81 Euro Controllo di sicurezza sul 100% dei bagagli di stiva a Linate2,07 Euro Diritti di approdo a Fiumicino (media per pax)1,51 Euro Diritto di partenza a Fiumicino (media per pax)1,51 Euro Diritti per limbarco passeggeri a Fiumicino5,06 Euro Controllo passeggeri e bagaglio a mano a Fiumicino1,81 Euro Controllo di sicurezza sul 100% dei bagagli di stiva a Fiumicino2,05 Euro Diritti di approdo a Linate (media per pax)1,69 Euro Totale24,53 Euro

6 CERTeT 6 Le cifre: il ROS delle compagnie aeree e aeroporti Valore della produzioneRisultato operativoROS ALITALIA ,48%- 5.09% AIR ONE ,41%- 1,3% MERIDIANA ,03%-8,95% ADR ,70%20,45% SEA ,07%16,25% SAVE ,37%16,42% SACBO ,62%17,51% GESAP ,54%15,70% GESAC ,71%22,26%

7 CERTeT 7 Tre forme di regolazione: 1.Price-cap 2.Rate-of-return 3.Regolazione ex-post Intervento regolatorio Fattori critici per la regolazione: Congestione: bassa / alta Livello di efficienza Investimenti Proventi assoggettati: Single-till / Dual-till Alfred Kahn (CAA, 2000): It fails to recognise that the level of traffic charges at Heathrow merely determines the distribution of pure economic rents between BAA and the airlines, and reductions in them will not change the prices that travellers pay for air services.

8 CERTeT 8 Analisi di benessere con alta congestione Prezzo di un volo (incluse tasse) Curva di domanda = disponibilità a pagare massima per un volo Costo marginale Costo marg + vecchia tassa Costo marg + nuova tassa Prezzo (incl. Tasse) Output = capacità Nuova tassa Vecchia tassa

9 CERTeT 9 Analisi di benessere con bassa congestione Prezzo di un volo (incluse tasse) Output Curva di domanda = disponibilità a pagare massima per un volo Costo marginale Costo marg + vecchia tassa Costo marg + nuova tassa Output (iniziale) Prezzo = (finale) Output (finale) Prezzo = (iniziale) Nuova tassa Vecchia tassa Perdita secca di benessere

10 CERTeT 10 Elementi di discussione: 1.Lorigine del surplus dei consumatori 2.La configurazione della rete dei vettori aerei 3.Effetto lock-in Medio periodo: alcuni spunti Effetti sui differenti carrier: italiani/europei low-cost/full-service

11 CERTeT 11 Conclusioni Il caso italiano presenta notevoli specificità e il sistema di regolazione si deve adattare a questo contesto. Una buona regolazione del rapporto tra vettori e aeroporti è necessaria per: 1.la generazione di una nuova domanda di traffico, attraverso lo sviluppo competitivo del trasporto aereo in Italia e la tutela dei diritti dei passeggeri 2.la razionalizzazione e lefficientamento dellofferta aeroportuale, fornendo un quadro corretto e certo entro il quale gli enti locali possono collocare le loro scelte di privatizzazione e i gestori aeroportuali le loro scelte di investimento in infrastrutture e in promozione dello sviluppo del traffico.


Scaricare ppt "CERTeT 1 Il rapporto fra vettori ed aeroporti: analisi e valutazione del sistema di regolazione in Italia Marco Alderighi, Università della Valle dAosta."

Presentazioni simili


Annunci Google