La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Comitato Genitori Ls Leonardo – Brescia in collaborazione con Associazione dei Genitori per una Scuola Pubblica di Qualità La Scuola dellAutonomia 10 anni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Comitato Genitori Ls Leonardo – Brescia in collaborazione con Associazione dei Genitori per una Scuola Pubblica di Qualità La Scuola dellAutonomia 10 anni."— Transcript della presentazione:

1 Comitato Genitori Ls Leonardo – Brescia in collaborazione con Associazione dei Genitori per una Scuola Pubblica di Qualità La Scuola dellAutonomia 10 anni dopo… Cooperazione Scuola Famiglia LAUTONOMIA è cosa buona e giusta di Giorgio Becilli Genitore Liceo Leonardo Dirigente Scolastico Liceo Artistico Statale M. Olivieri Brescia Auditorium Liceo Leonardo Brescia 18 ottobre 2011 Ore 20.30

2 FORD modello T

3 Che ci azzecca?!

4 Anni Settanta Perseguimento di obiettivi Patto educativo implicito (rispetto delle regole… etica) Partecipazione / Delega individualizzazione Anni Duemila Raggiungimento di risultati Patto educativo esplicito (condivisione della vision) Collaborazione / cooperazione Personalizzazione

5

6

7 AUTONOMIAAUTONOMIA PAR TEC IPA ZIO NE COLLA BORA ZIONE COOP ERAZI ONE

8 …O…O… …E…E… ( ! ) Evoluzione/Sintesi Non tanto per quanto riguarda le finalità o i risultati da conseguire (talvolta anche per questi) ma soprattutto per le strategie, i metodi, gli strumenti da utilizzare GESTIRE LA COMPLESSITA

9

10 = è venuto il momento

11 = Siamo presenti

12 Art. 30. È dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli…

13 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELLUOMO Art. 26 L'istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana ed al rafforzamento del rispetto dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali…. (comma 2); I genitori hanno diritto di priorità nella scelta di istruzione da impartire ai loro figli (comma 3)

14 I figli/studenti sono soggetti di diritti: diritto alla cura, alleducazione, alla vita di relazione 1. Ricercare la qualità dellofferta formativa ( = proposte didattiche aggiornate e coerenti). Oggi la scuola ha motivo di esistere se dimostra capacità di rigenerarsi di fronte ai cambiamenti continui della società. Strategia = innovazione permanente dal basso + creatività (Guasti) In ciò sta il senso profondo dellautonomia, e quindi della prospettiva dello sviluppo organizzativo, che punta a costruire allinterno delle istituzioni atteggiamenti positivi, motivazioni, relazioni, crescita professionale attorno alle innovazioni, piuttosto che introdurre cambiamenti per rispetto delle norme di legge. Non più: Dobbiamo cambiare, perché cè una legge che ce lo impone Ma: Modifichiamo lorganizzazione scolastica per migliorare la qualità dellinsegnamento/apprendimento

15 I figli/studenti sono soggetti di diritti: diritto alla cura, alleducazione, alla vita di relazione 2. Considerare gli operatori della scuola risorsa fondamentale per la Comunità. E un capitale umano che deve essere adeguatamente formato e professionalmente valorizzato e supportato. Condizione essenziale per lo svolgimento dellattività ( = promozione di benessere e produzione di cultura) è la realizzazione del benessere personale e professionale

16 I figli/studenti sono soggetti di diritti: diritto alla cura, alleducazione, alla vita di relazione 3. Fare in modo che i genitori contribuiscano alla costruzione delle decisioni che riguardano la formazione dei loro figli. Cooperazione > Collaborazione. Cooperare = operare assieme (alla pari) per il raggiungimento di una determinata finalità. Operatori della scuola, genitori, Stato (altri enti e istit.), cooperano per assicurare la piena formazione della personalità del figlio/alunno/cittadino/persona (= continuità orizzontale)

17

18 Art. 30 Cost.E dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli Restituire a ciascuna istituzione le sue specifiche responsabilità Art. 3 Cost. E compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana ( = favorire il processo formativo)

19 Docenti e genitori = Comunità di ricerca Mettere in crisi la scuola stagnante Ricerca = forma di lotta Mettere in crisi le credenze (Sono le nostre credenze, che ostacolano un possibile camminare insieme dei docenti e dei genitori)

20 Decreto-Legge 6 luglio 2011, n : le famiglie per le quali cambierà il riferimento del dirigente scolastico e della segreteria della loro scuola (oltre la metà): le scuole del primo ciclo di istruzione coinvolte da accorpamenti (verranno aggregate in istituzioni scolastiche di maggiori dimensioni). Altrettanti POF (4500) da rifare : le istituzioni scolastiche soppresse (passeranno da a in totale in Italia) - 390: le scuole superiori sottodimensionate (meno di 500 studenti) : le scuole che resteranno sottodimensionate e che saranno date in reggenza a presidi di scuole più grandi : i posti in meno di dirigente scolastico ( - 30%) dellorganico di dirigente scolastico) : i posti di DSGA che salteranno ( - 11%) : i posti in meno di assistente amministrativo (ma almeno 30 mila quelli che dovranno produrre documentazione e dichiarare servizi per difendere la propria sede e non essere trasferiti dufficio o rimanere senza sede) : i consiglieri di istituto che decadranno : i rappresentanti RSU che decadranno (di ): risparmio per lo Stato per i posti soppressi

21


Scaricare ppt "Comitato Genitori Ls Leonardo – Brescia in collaborazione con Associazione dei Genitori per una Scuola Pubblica di Qualità La Scuola dellAutonomia 10 anni."

Presentazioni simili


Annunci Google