La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università, Impresa, Società: tra radicamento locale e competizione globale Prato, 22 ottobre 2004 Università e società locali Città in cerca di Università

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università, Impresa, Società: tra radicamento locale e competizione globale Prato, 22 ottobre 2004 Università e società locali Città in cerca di Università"— Transcript della presentazione:

1 Università, Impresa, Società: tra radicamento locale e competizione globale Prato, 22 ottobre 2004 Università e società locali Città in cerca di Università Rodolfo Zich

2 Relatore Rodolfo Zich 1 © Torino Wireless 2004 Cosa è: un Distretto Tecnologico di nuova concezione basato sulle ICT e sostenuto da tutte le tipologie di attori dello sviluppo Cosa vuole fare: aumentare lincidenza della componente ICT sul Prodotto Interno Regionale accrescere il numero di professional di alto livello nel settore ICT creare e accelerare la crescita di impresa innovativa Come vuole fare: potenziare e sinergizzare R&D, accelerazione, venture capital fare leva sui risultati (IPR) soprattutto a favore delle PMI attirare gli investimenti nelle imprese innovative Il Distretto Torino Wireless

3 Relatore Rodolfo Zich 2 © Torino Wireless 2004 I soggetti coinvolti Istituzioni locali Università e Ricerca Politecnico di Torino Università di Torino Istituto Superiore Mario Boella Governo italiano Imprese Alenia Fiat Motorola STMicroelectronics Telecom Italia Unione Industriale Istituzioni finanziarie Sanpaolo-Imi Unicredito Compagnia di San Paolo Fondazione CRT Regione Piemonte Provincia di Torino Città di Torino Camera di commercio di Torino MIUR (Ministero dellIstruzione, Università e Ricerca)

4 Relatore Rodolfo Zich 3 © Torino Wireless 2004 La missione Creare e sostenere il Distretto tecnologico favorendo la sinergia tra gli attori pubblici e privati del mondo della ricerca, dell'imprenditoria e della finanza. R & S ACCELERAZIONE VENTURE CAPITAL

5 Relatore Rodolfo Zich 4 © Torino Wireless 2004 Lorganizzazione FONDAZIONE TORINO WIRELESS Coordinamento generale R&S ISMB Accelerazione Venture Capital Costituzione di fondi di Venture Capital per il finanziamento di imprese innovative nellarea piemontese; Promozione di un ecosistema di strumenti e attori finanziari per linnovazione Partnership con fondi di Venture Capital in Europa e negli USA. Capacità di prevedere i trend R&S nel settore ICT; Creazione di laboratori di alta qualità sullICT; Promozione di progetti di ricerca che aggreghino i diversi partner del distretto; Assistenza tecnologica per le PMI del settore ICT. Capacità di prevedere i trend dellimprenditoria tecnologica; Identificazione di imprese e mercati ad alto potenziale; Supporto nel Business Plan e due diligence; Diritti di proprietà intellettuale; Progetti specifici per le PMI.

6 Relatore Rodolfo Zich 5 © Torino Wireless 2004 Ricerca & Sviluppo Struttura di riferimento: Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) Fondatori: Politecnico di Torino, Compagnia di San Paolo Partner Industriali: Motorola, STM, Telecom Italia 4000 m² 120 ricercatori Il cluster di laboratori: –Tecnologie radiomobili per la multimedialità –Antenne e compatibilità elettromagnetica –e-Security –Fotonica –Networking –Servizi e applicazioni Laboratori condivisi con partner industriali (Accent, Fastweb, Laben, STMicroelectronics, Sendia) Collaborazioni universitarie con USA, Asia, America Latina Collaborazione tecnologica con Piccole e Medie Imprese

7 Relatore Rodolfo Zich 6 © Torino Wireless 2004 ISMB : obiettivi ed attività I principali obiettivi per ISMB -Divenire un punto di riferimento nazionale ed internazioanle nel settore ICT ; -Promuovere integrazione far operatori dellICT su programmi e progetti innovativi; -Attivare sinergie fra Università e sistema socioeconomico; -Stimolare limprenditorialità ICT e contribuire alla creazione di startup. Le principali linee di attività -Ricerca nei laboratori condivisi con il Politecnico; -Alta formazione su temi collegati ai progetti di ricerca; -Technology to business intelligence, per identificare settori profittevoli per la ricerca; -ICT & Society, per valutare limpatto sociale della ricerca.

8 Relatore Rodolfo Zich 7 © Torino Wireless 2004 Azioni di accelerazione di impresa 1.Supporto alle Piccole e Medie Imprese (Progetto PMI). 2.Generazione e valorizzazione della proprietà intellettuale, attraverso una politica sui diritti di proprietà intellettuale (Progetto IAM - Intellectual Asset Management) 3.Creazione di nuove imprese high tech: start up and spin off (Progetto Start up)

9 Relatore Rodolfo Zich 8 © Torino Wireless 2004 Attività e progetti a supporto delle PMI Attività Progetti Supporto tecnologico Intellectual Asset Mgmt (IAM) Training (techn. mgmt in contesto internaz.) Finanzia- mento ricerche industriali NetworkingAngel investment Venture Capital Progetto PMIXXXXX Accelerazione e supporto a start-up XXXX Finanziament o di progetti X

10 Relatore Rodolfo Zich 9 © Torino Wireless 2004 Il percorso che dà accesso ai diversi livelli di supporto nel progetto PMI Data base imprese locali ICT Analisi Intervista (focus sulla tecnologia) Valutazione del potenziale di business Processo di due diligence Aggiornamento PMI ICT già operative Incubatori Start-up Intervento di base (TIPO A) Supporto avanzato (TIPO B) Finanziamento Seed Investimento VC

11 Relatore Rodolfo Zich 10 © Torino Wireless 2004 Il Progetto IAM (Intellectual Asset Management) Un progetto che si basa sulla collaborazione tra: - la Fondazione Torino Wireless - istituti di ricerca pubblici e privati nel campo ICT - PMI del territorio piemontese. Torino Wireless, attraverso gli Intellectual Asset Manager, sviluppa le seguenti azioni: Protezione della Proprietà Intellettuale Presiede e coordina lintera catena del valore, dalla progettazione delle attività di R&D fino allattività di licensing Utilizza i diritti di proprietà intellettuale per raggiungere nuovi mercati e acquisire nuove partnership e opportunità di ricerca 14 brevetti in via di deposito dallinizio del Progetto (set. 2003)

12 Relatore Rodolfo Zich 11 © Torino Wireless 2004 Il Progetto start-up Iniziative di sviluppo di opportunità di accelerazione di impresa: Business Plan Competition in partnership con lIncubatore del Politecnico di Torino (V ediz., imprese incubate allanno) Business Plan Competition internazionali entro la Rete Newcom – European Network of Excellence (IV PQ) Servizi sviluppati per laccelerazione dimpresa: Due diligence per identificare le idee più promettenti da accelerare Strutture attrezzate per supportare le start-up durante le operazioni iniziali (500 m² estendibili fino a 1000 m²) Coaching manageriale, assistenza nel reclutamento di personale qualificato e nella ricerca di nuovi clienti Finanziamento diretto in forma di investimento nel capitale o di royalty 11 imprese in accelerazione dal lancio del programma (Ottobre 2003)

13 Relatore Rodolfo Zich 12 © Torino Wireless 2004 Business Plan: sviluppo e formazione Supporto alla valutazione del potenziale di business Ricerca primaria Ricerca secondaria; Consulenza strategica; Supporto allo sviluppo di Business Plan. Formazione manageriale a supporto degli imprenditori: il Global Access Program (GAP) Laureati ad alto potenziale sono inviati a fraquentare il Master in Business Administration presso la Anderson School of Economy (University of California, Los Angeles – UCLA) e svolgono il ruolo di tramite verso gli imprenditori Gli studenti del MBA lavorano con gli imprenditori delle aziende selezionate per -Sviluppare insieme il Business Plan per nuove iniziative; -Sviluppare un piano di internazionalizzazione per raggiungere i mercati internazionali ed i fondi di Venture Capital.

14 Relatore Rodolfo Zich 13 © Torino Wireless 2004 Struttura di Torino Wireless Network Torino Network in the City (Acquisizione finanziamenti) Corporate Gateway (Acquisizione di partner globali) Sala stampa virtuale Know Who Directory Open Meetings (per I contatti locali) Café Networking (per I giovani imprenditori) Gruppi di Interesse focalizzati (Skills/salary, materials, e- business, IPR, USA, China) Borsa delle opportunità di impiego Diario degli eventi Analisi 4Rs (Remuneration, Recruitment, Rent, Raising Money) Voice of Hi-tech Supporto al processo di business globale Supporto al processo di business locale Spazio fisicoSpazio virtuale

15 Relatore Rodolfo Zich 14 © Torino Wireless 2004 Venture Capital – Struttura del mercato Angel Investing 50k – 150k per investimento Fondi seminali Seed – Early Stage 100k – 1000k per investimento Venture Capital di 1° livello Early Stage - Later Rounds 500k – 5Mln per investimento Venture Capital di 2° livello Late Stage Growth Capital 2Mln – 50Mln per investimento Growth Capital Mezzanino Presenze in italiaPraticamente inesistenti Molto pochePoche Presenze in EuropaMolte, spesso legate ad individui o gruppi di individui >100 (es. >10 solo a Cambridge) >100>50 Tipica taglia del fondo3Mln – 15Mln10Mln – 40Mln20Mln – 100Mln50Mln – 500Mln Tipico perimetro geografico RegionaleRegionale / Nazionale Nazionale / Europeo Europeo Due aree assenti nel distretto e fondamentali per la catena dellinnovazione: Angel Investing e VC di primo livello. Entrambe agiscono tipicamente su base regionale

16 Relatore Rodolfo Zich 15 © Torino Wireless 2004 Venture Capital: Strategia di Distretto Angel Investing 50k – 150k Fondo seminale Seed – Early Stage 100k – 1000k Venture Capital di primo livello Early Stage - Later Rounds 500k – 5Mln Venture Capital di secondo livello Late Stage Growth Capital 2Mln – 20Mln Growth Capital Mezzanino - Angel Investing: Finanziaria locale di > 5Mln Piemonte High Tech in grado di investire in idee/società sul territorio a cui affiancare le competenze e i servizi di accelerazione di Torino Wireless, Incubatori. Tasso di rendimento atteso: basso - VC di 1° livello: fondo locale di > 25Mln Alpinvest. Investe in > 30 società innovative. Logiche di ritorno sul capitale e di gestione attiva. Quando opportuno, prepara le società ad accedere ai capitali sulle piazze internazionali. Tasso di rendimento atteso in grado di generare un ciclo virtuoso ed in linea con il mercato Networking e partnership con operatori nazionali e internazionali nel breve-medio termine Azione locale con risorse locali Alta priorità

17 Relatore Rodolfo Zich 16 © Torino Wireless 2004 Struttura finanziaria di Torino Wireless Fondazione Torino Wireless Angel investments (Piemontech) S.G.R. FONDI DI VENTURE CAPITAL ALTRI FONDI Portafoglio di Investimenti Venture Capital Portafoglio di Angel Investments

18 Relatore Rodolfo Zich 17 © Torino Wireless 2004 Con il Distretto si intende dare vita ad un nuovo polo di attrazione: - di risorse umane - di investimenti - di imprenditorialità Il Distretto sperimenta un nuovo modello di governance del processo di sviluppo capace di muoversi su più dimensioni (ricerca, rapporti con le imprese, formazione, internazionalizzazione) e di coinvolgere tutti i soggetti del territorio metropolitano Conclusioni


Scaricare ppt "Università, Impresa, Società: tra radicamento locale e competizione globale Prato, 22 ottobre 2004 Università e società locali Città in cerca di Università"

Presentazioni simili


Annunci Google