La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VIVES 2001-2002 Il curricolo di microrete MONITORAGGIO DELLAUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI DEL PERSONALE DOCENTE NELLA COSTRUZIONE DI CURRICOLI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VIVES 2001-2002 Il curricolo di microrete MONITORAGGIO DELLAUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI DEL PERSONALE DOCENTE NELLA COSTRUZIONE DI CURRICOLI."— Transcript della presentazione:

1 VIVES Il curricolo di microrete MONITORAGGIO DELLAUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI DEL PERSONALE DOCENTE NELLA COSTRUZIONE DI CURRICOLI IN MICRORETE

2 Istituto Superiore Alberti-DaVinci di SAVONA Liceo Classico Chiabrera di SAVONA Istituto Comprensivo di SPOTORNO

3 Per un cittadino europeo responsabile e consapevole, custode e interprete della propria identità culturale Nucleo fondante Contesto di riferimento

4 Competenze in transizione Competenze trasversali formative Competenze trasversali cognitive

5 Competenze trasversali formative che concorrono allo sviluppo di una personalità: Aperta alla realtà multietnica Responsabile Capace di osservare le cose criticamente Tollerante Solidale Sensibile ai problemi Consapevole del contesto in cui vive Consapevole del rispetto dovuto alle persone e alle cose

6 Competenze trasversali cognitive: Saper essere aperto: allascolto al confronto a sostenere le proprie idee a dialogare

7 Competenze trasversali cognitive: Saper comunicare: decodificare le informazioni codificare le informazioni transcodificare

8 Competenze trasversali cognitive: Saper : reperire informazioni acquisire informazioni organizzare informazioni correlare informazioni trasmettere informazioni

9 Competenze trasversali cognitive: Saper : produrre informazioni

10 Istituto Superiore ALBERTI-DA VINCI di SAVONA Giovane cittadino e studente savonese Giovane cittadino e studente europeo

11 2D 2EB DESTINATARI

12 CONOSCENZE Evoluzione del concetto di Stato ed evoluzione del territorio con riferimento allattività produttiva Organi del Comune, della Provincia, della Regione, dello Stato, dellUnione Europea Evoluzione dei rapporti tra genitori e figli nella società, nella legislazione italiana e in quelle di altri paesi europei Ordinamento scolastico in Italia e in Europa Capacità di lettura delle informazioni sia in lingua italiana, sia in lingua inglese Elementi di statistica

13 COMPETENZE SPECIFICHE Saper reperire informazioni, anche in lingua straniera, da giornali, trasmissioni televisive, Internet Saper decodificare e codificare le informazioni Saper interpretare i dati Confrontare e paragonare passi della legislazione di paesi europei Sapersi orientare nei mercati del lavoro a livello locale, nazionale, europeo Richiedere e scambiare informazioni con ragazzi di altre scuole europee

14 MATERIE COINVOLTE ITALIANO STORIA DIRITTO INGLESE MATEMATICA

15 Liceo Classico CHIABRERA di SAVONA una classe prima del biennio dellAutonomia DESTINATARI IL FUTURO HA UN CUORE ANTICO

16 Obiettivi: Rafforzare i nuclei fondanti dei saperi Far acquisire una coscienza Europea Far apprezzare la specificità locale Diffondere un sentimento di tolleranza

17 Tematiche generali individuate quali linee guida attuative: 1.la nascita e levoluzione del concetto di tolleranza nella civiltà occidentale 2.laffermazione del principio di socialità e quello di solidarietà 3.la crescita morale e civile del singolo come cittadino

18 PERCORSI SPECIFICI DISCIPLINARI da Aristotele: La Politica da Eschilo: I Persiani da Tucidide: La guerra del Pelopponeso da Erodoto: Le Storie da Plinio il Giovane: Lettera a Traiano ed Epistola di risposta da Tertulliano: Sui cristiani da Zosimo: Storia Nuova da Seneca: Epistola a Lucilio – Lettera 47 Latino e Greco: (lettura e commento con testo a fronte)

19 PERCORSI SPECIFICI DISCIPLINARI letture organizzate intorno ai temi di uguaglianza e tolleranza brani scelti da Voltaire, Orwell, Vassalli, Sepúlveda i concetti di eguaglianza e di tolleranza come problematiche connesse con le vicende del mondo antico Italiano e Storia:

20 lemarginato ……. il diverso leguale il tollerante il solidale

21 PERCORSI SPECIFICI DISCIPLINARI da Hobbes: De Cive da Voltaire: Trattato sulla tolleranza dalla Dichiarazione dei diritti americana: leguaglianza dalla Dichiarazione dei diritti francese: leguaglianza dallo Statuto Albertino: leguaglianza dalla Costituzione della Repubblica Italiana: leguaglianza e il principio solidaristico dalla Dichiarazione dei diritti dellUnione europea: leguaglianza Diritto:

22 schiavitù diseguaglianza dal cittadino intollerante al cittadino tollerante dal suddito al cittadino eguaglianza formale eguaglianza sostanziale

23 PERCORSI SPECIFICI DISCIPLINARI la dichiarazione dindipendenza degli Stati Uniti letta da Euclide Matematica: Linguaggi non verbali e multimediali : realizzazione di un semplice ipertesto sulla Carta dei diritti dellUnione europea.

24 Riconoscere nella stesura della dichiarazione definizioni postulati teoremi

25 Istituto Comprensivo di SPOTORNO Scuola elementare di Noli DESTINATARI Scuola elementare di Spotorno Scuola media di Spotorno e di Noli Classi seconde, terze, quarte, quinte Tutte le classi Una classe prima Scuole dellinfanzia di Spotorno e di Noli Tutte le classi

26 Progetto per formare, integrare e stimolare le competenze degli alunni in rapporto alle necessità e alle richieste del territorio la conoscenza, lo studio e la riflessione sullambiente Recupero dellidentità culturale locale unidentità culturale italiana ed europea Connotazione naturalistica Connotazione antropica verso attraverso

27 PERCORSI SPECIFICI Scuola elementare SPOTORNO IERI e OGGI MARE DA-MARE Scuola Media LA CIVILTÀ DEI BOSCHI IL MARE: UN CONTATTO RINNOVATO LECOSISTEMA DEL BOSCO Scuola dellinfanziaRADICI COME ORIGINI

28 FINALITÀ: Conoscenza della storia personale di ogni bambino Conoscenza della storia del proprio paese Sperimentazione e rielaborazione del territorio e dei suoi prodotti e/o elementi Interiorizzazione delle proprie origini legate alla realtà del paese

29 MARE DA-MARE FINALITÀ: Conoscere il mare nei suoi vari aspetti OBIETTIVI: Approfondire la conoscenza della flora e della fauna Riflettere sugli elementi antropici dellambiente marino Confrontare gli insediamenti umani nei diversi momenti storici Comprendere le caratteristiche, le problematiche del mestiere del pescatore Analizzare il mare come importante via di comunicazione Conoscere gli aspetti delleconomia marittima

30 IL MARE: un contatto rinnovato Le cose del mare: osservazione e descrizione Il fascino del mare Le risorse del mare Il paesaggio del mare Le tradizioni Oceani e mari Le coste – I fondali Il traffico marittimo dalletà della Roma repubblicana Il mare nelle arti figurative ed espressive

31 E. Montale N. Orengo C. Sbarbaro Mediterraneo Il fascino del mare Lagave su-lo scoglio Voze, che sciacqui al sole … Scarsa lingua di terra Cartoline di mareI. Calvino Collezioni di sabbia A. Barile Tempo che cade B. Marengo A Spotorno…… La pesca con i passé O rabido ventare di scirocco O rabido ventare di scirocco ……

32 Cordai Marinai Carpentieri I mestieri di ieri e di oggi Pescatori Intagliatori di legno Addetti alla conservazione del pesce Corallari Velai Costruttori di ancore Maestri dascia Filatori Calafati

33 MATERIE COINVOLTE ITALIANO STORIA EDUCAZIONE CIVICA EDUCAZIONE TECNICA SCIENZE GEOGRAFIA LINGUE STRANIERE EDUCAZIONE ARTISTICA EDUCAZIONE MUSICALE

34 INSIEME

35 Condividiamo Professionalità interne Professionalità esterne Risorse tecnologiche Collegamenti con Agenzie esterne Materiali prodotti Esperienze pregresse

36 Verifichiamo lesperienza Chiarezza e condivisione dei materiali prodotti Realizzazione di pagine Web Realizzazione di prodotti multimediali attraverso Conversazioni Produzioni di elaborati grafico-pittorici Produzioni di elaborati linguistici Produzioni di grafici statistici


Scaricare ppt "VIVES 2001-2002 Il curricolo di microrete MONITORAGGIO DELLAUTOVALUTAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI DEL PERSONALE DOCENTE NELLA COSTRUZIONE DI CURRICOLI."

Presentazioni simili


Annunci Google