La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ho pensato ai disabili a cui stanno tagliando i fondi ed ho scritto immedesimandomi nellinnocenza di un bambino. Ogni riferimento a persone o fatti è

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ho pensato ai disabili a cui stanno tagliando i fondi ed ho scritto immedesimandomi nellinnocenza di un bambino. Ogni riferimento a persone o fatti è"— Transcript della presentazione:

1

2 Ho pensato ai disabili a cui stanno tagliando i fondi ed ho scritto immedesimandomi nellinnocenza di un bambino. Ogni riferimento a persone o fatti è puramente casuale…? … disabile. Sono solo un bambino (uno dei tanti che incontrate, volgendo lo sguardo altrove)

3 Caro Presidente, sono piccino ancora, non so distinguere cosa sono la Repubblica o il Consiglio dei Ministri; ma so che, in Italia, il Presidente è una persona autorevole e può decidere tante cose. (anche se deve ascoltare altre persone importanti…) Allora io scrivo a te, se vorrai ascoltarmi!

4 Ho dei problemi gravi, come tanti altri bambini che, come me, devono tribolare un pochino di più per arrivare a quello che, per la maggior parte delle persone,è normale; ma ti garantisco, Presidente, che sono un ometto deciso: vado in prima elementare sai? Ed ho già imparato a nuotare senza braccioli! Tu, che sei un Presidente lo sai fare?? Forse, presto imparerò anche a scrivere e a leggere! La mia amica dottoressa Mara, sostiene che ho grinta… e ti dirò, in una confidenza tra uomini: penso che anche lei sia un pochino innamorata di me! Come Sandra e tutte le donne che hanno la fortuna di conoscermi … A volte mi arrabbio quando devo fare gli esercizi fisioterapici; spesso non sono piacevoli Però a quelle femmine scappa sempre un bacione ed io, per accontentarle e beccarne un altro, vado avanti. Che ti devo dire? Mi piacciono tanto le coccole, sai Presidente?

5 Sapessi quanti sacrifici stanno facendo papà e mamma… Non sono ricchi sai? E le mie cure non sono tutte supportate dal Servizio Nazionale. Perché? Non lo so. Forse perché pensano che servano a poco; ma non è vero! Ogni traguardo che raggiungiamo, ogni movimento che riusciamo a coordinare, ogni sorriso che regaliamo, sono un passo avanti nella nostra indipendenza. Forse le cure non sono tutte a carico del Servizio Nazionale, perché cè la crisi e i soldini sono pochi?

6 La mia amica Sandra (quella birichina che non se sta mai zitta!) dice che… … con il ricavato della vendita di qualcuna delle vostre macchine blu si potrebbero pagare le terapie speciali… … e rimarrebbe pure un bel gruzzoletto per altre cose buone! Presidente, se io fossi il tuo nipotino, non faresti di tutto per aiutarmi? Non rinunceresti anche tu ad una macchina blu?

7 Ti sembra bello che io non possa avere quello che avrebbe il tuo nipotino? Solo perché il mio papà e la mia mamma sono due cittadini onesti, ma non ricchi? Non mi sembra tanto giusto, sai?

8 Non chiedo la carità, ci mancherebbe, chiedo solo giustizia. Il mio papà, grazie al cielo, ha un lavoro, ma il papà del mio compagno di fisioterapia, è in cassa integrazione… E un momento difficile per i poveri onesti! Ti mando un bacione, Presidente; anzi tanti tanti: uno per ogni bimbo disabile che ha diritto di vivere al meglio. E tanti tanti abbracci: uno per ogni persona fragile, di qualsiasi età, che ha gli stessi tuoi diritti.

9 Pensaci, Presidente. Pensateci tutti, grandi tecnici e professori e politici di ogni parte! I più fragili dovrebbero… Anzi devono avere gli stessi diritti di tutti quanti voi. Testo e grafica Firmato: un bambino. Disabile. Tra tanti… Sonoro: Riky King - Nabucco


Scaricare ppt "Ho pensato ai disabili a cui stanno tagliando i fondi ed ho scritto immedesimandomi nellinnocenza di un bambino. Ogni riferimento a persone o fatti è"

Presentazioni simili


Annunci Google