La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

TRUST Trust, evoluzione e attualità normativa. Il trust è un istituto giuridico di COMMON LAW. Listituto del trust è stato riconosciuto dallordinamento.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "TRUST Trust, evoluzione e attualità normativa. Il trust è un istituto giuridico di COMMON LAW. Listituto del trust è stato riconosciuto dallordinamento."— Transcript della presentazione:

1 TRUST Trust, evoluzione e attualità normativa

2 Il trust è un istituto giuridico di COMMON LAW. Listituto del trust è stato riconosciuto dallordinamento italiano con la ratifica della Convenzione dellAja del 1985 (legge 364/89) Settlor Patrimonio Conferito in Trust Trustee Guardiano Controlla Conferisce Nomina Conserva e Gestisce

3 SCOPO O FINALITA Il trust è un atto stipulato tra un soggetto disponente SETTLOR ed un professionista TRUSTEE, per la costituzione in capo a questultimo di un patrimonio separato e segregato dedicato ad un fine specifico o a vantaggio di uno o più beneficiari. Patrimonio Conferito in Trust Beneficiari

4 Un trust per essere validamente riconosciuto allinterno dellordinamento italiano deve necessariamente essere IRREVOCABILE e DISCREZIONALE. Irrevocabilità Discrezionalità TRUST

5 Applicazioni

6 Ipotizziamo un soggetto che sia titolare di unattività commerciale, industriale o di uno studio professionale Persona Fisica Cespite 1 Cespite 2 Cespite 3 Società / Studio Trust di protezione patrimoniale

7 ... ed allo stesso tempo sia proprietario di un patrimonio immobiliare non strumentale alla sua attività commerciale o professionale Persona Fisica Immobile 1 Immobile 2 Immobile 3 Trust di protezione patrimoniale

8 OBIETTIVO Mettere al riparo il patrimonio immobiliare da future, eventuali pretese di carattere familiare, commerciale, di responsabilità civile o professionale. Persona Fisica Cespite 1 Cespite 2 Cespite 3 Società / Studio Trust Immobile 1 Immobile 2 Immobile 3 Trust di protezione patrimoniale

9 OBIETTIVI successione in azienda:selezione dei candidati, timing; separazione tra gestione aziendale e godimento dei frutti; preservazione della continuità e dellintegrità di unimpresa di famiglia. Trust per la successione generazionale

10 Consideriamo il caso di una persona fisica che possieda una partecipazione di maggioranza in una SPA, immobili e denaro liquido. La persona ha anche tre figli. Tra i tre figli uno è disabile e deve essere tutelato in modo particolare, uno è interessato al proseguimento dellattività nellazienda di famiglia e lultimo intende sviluppare una diversa attività Eredi Persona fisica Società per Azioni Immobili Denaro Trust per la successione generazionale

11 Trust Fund La persona fisica disporrà nel regolamento del trust che: Lamministrazione della SpA spetterà a lui stesso fino alla morte o allincapacità o dimissioni. A quel momento solo lerede indicato sarà potrà essere nominato alla carica di amministratore. In tal modo si evitano a priori contrasti che potrebbero sorgere tra gli eredi paralizzando di fatto lattività dimpresa. I diritti patrimoniali connessi con la partecipazione nellazienda saranno invece equamente distribuiti. Con riferimento al figlio interessato in una diversa attività il trustee utilizzerà parte del patrimonio per favorirne la carriera professionale. Infine, il trustee utilizzerà un immobile per garantire un tetto ed una rendita vitalizia al figlio disabile. Il Disponente inoltre si garantirà la protezione del patrimonio conferito in trust da eventuali eventi negativi. Eredi Persona fisica Società per Azioni Immobili Denaro Trust per la successione generazionale

12 Trust per nuovi investimenti Ipotizziamo un imprenditore che intenda diversificare i suoi investimenti attraverso una nuova iniziativa in un Paese estero OBIETTIVI Riservatezza Ottimizzazione del trattamento fiscale Separazione patrimoniale delliniziativa rispetto al core business Snellezza di gestione e di costi

13 Schema base (in funzione dei Paesi coinvolti) Trust Società Holding Trust per nuovi investimenti Società in Nuovo Paese

14 Unit Trust Ipotizziamo una piccolo numero di investitori che vogliano realizzare congiuntamente uniniziativa OBIETTIVI Riservatezza Separazione patrimoniale rispetto al core business di ogni partecipante Snellezza di gestione e di costi

15 La soluzione anglo-sassone per i fondi comuni dinvestimento (e per la multiproprietà). Questa struttura può facilmente sostituire, dove possibile, strutture societarie che spesso non garantiscono il rispetto dei patti tra soci a meno di costosi e lunghi percorsi giudiziari Promotori Certificati di Beneficio (trust receipts) Unit Trust Trust Investimento

16 Persona fisica o Società Beni Creditori Consideriamo il caso di un soggetto, persona fisica o giuridica, che possiede dei beni ma ha anche una serie di creditori. Creditori Beni Trust di Liquidazione La persona fisica o la società istituiscono un trust conferendogli i beni di proprietà che dovranno soddisfare le pretese dei creditori. I creditori vengono nominati beneficiari del trust e possono eventualmente nominare un guardiano. Trust per le risoluzioni extra-giudiziali OBIETTIVI Chiudere le liti in via extra-giudiziale Chiusura di eventuali procedure concorsuali

17 Acquirente Guardiano Beni Trust Escrow Agent Il trust garantisce il corretto rispetto degli accordi contrattuali e sblocca i pagamenti al verificarsi di condizioni predeterminate. Le parti nominano un Guardiano ciascuna che verifica le condizioni insieme al trustee. Denaro Venditore Trust come escrow agent

18 TRUST A confronto con istituti italiani

19 Fondo Patrimoniale Artt c.c. Vincoli di destinazione Art ter c.c. Patto di famiglia Art. 768 e ss c.c. Trust Legge di ratifica convenzione dellAja 364/89 Trust vs Istituti Domestici

20 Le perplessità riportate per il trattamento fiscale indiretto sul trust sono applicabili anche agli istituti domestici. Nel trust la complicazione in più può essere data dalla presenza del rapporto trilaterale. Trust vs Istituti Domestici

21 Gli elementi che li accomunano: Vincolo di destinazione Presenza di beneficiari Trust vs Istituti Domestici

22 Gli elementi che li distanziano: Gli istituti interni hanno natura dichiarativa unilaterale, il trust contrattuale; Presenza di un gestore normalmente professionale; Possibilità di nominare un Protector; Elasticità nelle previsioni e contenuti del trust deed; Assenza di limiti ai beni conferibili in trust; Trust vs Istituti Domestici

23 Per ulteriori informazioni: Dr. Filippo Lanteri Project Life Trustee SRL Galleria dei Borromeo 3 – Padova La presente presentazione non ha alcun valore di consulenza e non sostituisce in alcun modo il confronto con professionisti esperti della materia.


Scaricare ppt "TRUST Trust, evoluzione e attualità normativa. Il trust è un istituto giuridico di COMMON LAW. Listituto del trust è stato riconosciuto dallordinamento."

Presentazioni simili


Annunci Google