La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Analisi e metodologia della preparazione Fisica per le categorie Giovanili Cermenate 05-12-10 Relatore: Prof. Roberto Benis.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Analisi e metodologia della preparazione Fisica per le categorie Giovanili Cermenate 05-12-10 Relatore: Prof. Roberto Benis."— Transcript della presentazione:

1

2 Analisi e metodologia della preparazione Fisica per le categorie Giovanili Cermenate Relatore: Prof. Roberto Benis

3 Tappe di formazione fisica allenamento sportivo(Hahn. mod.Bellotti, Donati, Vittori, 1983)

4 BASI BIOLOGICHE NEI GIOVANI CAPACITA DI CARICO CAPACITA DI PRESTAZIONE Costituzione Capacità Condizionali Capacità Nervose Capacità tecnico- tattiche

5 BASI BIOLOGICHE CAPACITA DI CARICO NEI GIOVANI COSTITUZIONECAPACITA CONDIZIONALI CAPACITA NERVOSE Stato di sviluppo biologico Capacità aerobicaScarsa affaticabilità nervosa Atteggiamento corretto arti inferiori Tecnica di ricaduta Atteggiamento e stabilità integra dei piedi Forza della muscolatura posturale Simmetria,stabilità e mobilità normale della colonna Muscolatura degli arti inferiori Simmetria spalle e bacino Mobilità articolare generale normale

6 BASI BIOLOGICHE CAPACITA DI PRESTAZIONE COSTITUZIONECAPACITA CONDIZIONALI CAPACITA NERVOSE CAPACITA TECNICO TATTICHE Statura elevataBuona capacità mobilizzazione aerobica Buonissime capacità sensitive e sensoriali Capacità di analisi della situazione Massa corporeaRapiditàElevata capacità di reazione Capacità cognitive Proporzioni normali reach elevato ElevazioneRapidità e precisione dellintegrazione nervosa e della programmazione dellazione ForzaScarsa affaticabilità nervosa

7 PROGRESSIONE DIDATTICA ACQUISIZIONE DELLA TECNICA DEL LAVORO FISICO PROGRESSIONE DIDATTICA ACQUISIZIONE DELLA TECNICA SPORTIVA

8 Velocità crescita ossea Da Grigoletto

9 Sviluppo sistema nervoso Da Grigoletto

10 Sviluppo parametri funzionali rispetto spinta di accrescimento Da Grigoletto

11

12 Tappe di sviluppo dellallenamento Divertimento (FUNdamental stage) Imparare ad allenarsi (learning to train) Allenarsi ad allenarsi (training to train) (12-15 m/ 11-15f) Allenarsi per competere(training to compete) m/15-17 f Allenanarsi per vincere (training to win) adulti Da bompa

13 PROGRAMMAZIONE GENERALE U14 Il lavoro fisico viene sviluppato dallallenatore durante le sedute di allenamento. Si pone come obiettivi: Migliorare la mobilità articolare Migliorare la flessibilità Aumentare il tono dei muscoli della cintura pelvica Migliorare la postura Aumentare la sensibilità propriocettiva Da Grigoletto

14 INIZIO PREPARAZIONE FISICA FINALIZZATA U14 Prima o durante gli allenamenti almeno 2 volte la settimana Elastici BW Circuit Training Medicine Ball Esercizi in isometria Importanza alla forma di esecuzione Costruzione esercitazioni personali Da Grigoletto

15

16 VALUTAZIONI INIZIALI Anamnesi dellatleta - età (fase di sviluppo) - infortuni Esame posturale - blocchi articolari - piattismo lombare - scoliosi - flessibilità Livello di partenza - esperienza acquisita

17 PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA TECNICA ESECUTIVA DELLO SQUAT MANTENIMENTO CURVA LOMBARE FISIOLOGICA BLOCCAGGIO VERTEBRALE SCAPOLE ADDOTTE GINOCCHIA IN LINEA CON I PIEDI ORIZZONTALITA SGUARDO TALLONI LARGHEZZA SPALLE PIEDI EXTRARUOTATI TALLONI A TERRA

18 ERRORI COMUNI Talloni sollevati Ginocchia allinterno o troppo avanti Appiattimento lordosi lombare Spalle anteposte Busto troppo inclinato Sguardo in basso Piegamento arti inf veloce Mancanza di equilibrio

19 CAUSE E RIMEDI Limitazioni articolari mobilità Ipotonie potenziare distretti coinvolti Muscolatura accorciata Stretching Errata percezione corporea propriocettiva

20 PROGRESSIONE PER SQUAT E PIEGATE Mobilità bacino (antero/retroversione) Piegamenti arti inf. braccia libere Piegamenti mani alla nuca Accosciate con controllo lordosi Split squat partenza da fermi Piegata con passo in avanti Piegata con passo indietro ed extrarotazione arti sup. Stessi esercizi ad occhi chiusi e con superfici instabili

21 LINEE DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE U16 Nessun ciclo durante tutta la stagione Particolare attenzione nella fase iniziale Non previste esercitazioni di carico scarico Da grigoletto mod

22 Programma di lavoro per u.16 Frequenza. 2 sedute la settimana in base alla disponibilità Modalità organizzativa: circuito o stazioni Durata allenamento fisico: Numero tot. Esercizi 8-10 Serie: 2-4 Ripetizioni: in base allesercizio. pausa: 1-3 min in base allesercizio. Da grigoletto mod

23 ESRCIZI FORZA ARTI SUPERIORI U16 Trazioni Rematore con manubrio Distensioni con manubri Panca pettorali Bicipiti con manubri Tricipiti con manubrì

24 ESERCIZI ACCESSORI U16 Addominali e controllo pelvico Posteriori della schiena Propriocezione caviglia e spalla Varianti nei casi particolari

25 Circuito di potenziamento a carico naturale

26 Obiettivo: determinazione della distanza percorsa in 12 Materiali: percorso in piano misurato, cronometro Protocollo: correre ad un ritmo costante (secondo le proprie capacit à ) con informazioni su tempi e/o distanze percorse da parte dell operatore RESISTENZA (Test di Cooper)

27 TEST DI SALTO (valori femminili regionali) Sup. Norma: > 33,5 Ottimo: 32,1 - 33,5 Buono: 30, Sufficiente: 29,4 - 30,7 Insufficiente: 28,1 - 29,3 Inf. Norma: < 28,1 Sup. Norma : > 37 Ottimo: 35, Buono: 33, Sufficiente: 31,3 - 33,1 Insufficiente: 29,4 - 31,2 Inf. Norma: < 29,4 Sup. Norma : > 43,9 Ottimo: 41,6 - 43,9 Buono: 39,3 - 41,5 Sufficiente: 36,9 - 39,2 Insufficiente: 34,6 - 36,8 Inf. Norma: < 34,6 Sup. Norma : > 5 Ottimo: 4,1 - 5 Buono: 3,1 - 4 Sufficiente: 2,1 - 3 Insufficiente: 1,2 - 2 Inf. Norma: < 1,2 Sup. Norma : > 8,4 Ottimo: 7,2 - 8,4 Buono: 6,1 - 7,1 Sufficiente: 4,9 - 6 Insufficiente: 3,8 - 4,8 Inf. Norma: < 3,8 SJCMJCMJ liberoInd. Elast.Ind. Coord. Da giannotti

28 LINEE DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE U18 Nessun ciclo durante tutta la stagione Particolare attenzione nella fase iniziale Previste esercitazioni di carico/scarico nella fase finale della stagione a contenuto prevalentemente didattico Da Grigoletto

29 PROGRAMMA GENERALE DI POTENZIAMENTO MUSCOLARE U18 Obiettivi: migliore stabilità posturale migliorare controllo neuromuscolare migliorare la forza Da Grigoletto MOD

30 Esercizi multiarticolari con i sovraccarichi per U18 Girata da sopra il ginocchio Slancio-spinta sopra il capo Squat Routine con combinazioni di esercizi esercizi che possono essere eseguiti con bilancere-palla medica o manubri

31 ESRCIZI FORZA ARTI INFERIORI U18 Affondi-piegate bilancere e manubri Step –Up Squat

32 ESRCIZI FORZA ARTI SUPERIORI U18 Trazioni Distensioni Panca pettorali Bicipiti/tricipiti Esercizi da fare con manubri- Bilencere –elastici o con oppurtune indicazioni a carico naturale

33 ESERCIZI ACCESSORI U18 Addominali e controllo pelvico Posteriori della schiena Propriocezione caviglia e spalla Varianti nei casi particolari

34 Esercizi di scarico della CV


Scaricare ppt "Analisi e metodologia della preparazione Fisica per le categorie Giovanili Cermenate 05-12-10 Relatore: Prof. Roberto Benis."

Presentazioni simili


Annunci Google