La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IL MEDICO DI FAMIGLIA NELLASSISTENZA A DOMICILIO AL PAZIENTE ONCOLOGICO Dr. Cesare Paoletti MMG ASL 10 Firenze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IL MEDICO DI FAMIGLIA NELLASSISTENZA A DOMICILIO AL PAZIENTE ONCOLOGICO Dr. Cesare Paoletti MMG ASL 10 Firenze."— Transcript della presentazione:

1 IL MEDICO DI FAMIGLIA NELLASSISTENZA A DOMICILIO AL PAZIENTE ONCOLOGICO Dr. Cesare Paoletti MMG ASL 10 Firenze

2 …Gli attori delloncodramma sono cinque: il paziente, i suoi familiari, loncologo, lUCC e il medico di famiglia…

3 … Il ruolo del medico di famiglia nella gestione del paziente oncologico si può sintetizzare in 5 punti…

4 1. Valutare i bisogni e le necessità del paziente e dei suoi familiari e scegliere di conseguenza la tipologia più appropriata di assistenza (ADI, UCC…)

5 2. Analizzare le caratteristiche socioculturali, psicologiche e relazionali del paziente e del suo nucleo familiare e scegliere la figura di riferimento (Caregiver)

6 3.Condividere con lequipe specialistica le decisioni terapeutico-assistenziali e partecipare a momenti dincontro (Audit)

7 4.PARTECIPARE A PROGRAMMI DI FORMAZIONE IN CURE PALLIATIVE

8 5. Mediare fra le componenti tecnico- scientifica ed etico- umana dellassistenza medica

9 CRITERI DI ELIGIBILITA PER LE CURE DOMICILIARI Desiderio del malato Disponibilità e idoneità del nucleo familiare Perdita dellautosufficienza e presenza di sintomi invalidanti MMG adeguatamente formato e disponibilità del servizio UCC

10 LASSISTENZA MEDICA…

11 Dolore Dolore Disturbi del sonno, ansia, depressione Disturbi del sonno, ansia, depressione Cavo orale Cavo orale Lesioni da decubito Lesioni da decubito Tosse, dispnea Tosse, dispnea Stipsi, nausea, vomito, diarrea, ascite Stipsi, nausea, vomito, diarrea, ascite Febbre e Infezioni Febbre e Infezioni Squilibri elettrolitici Squilibri elettrolitici Squilibri metabolici Squilibri metabolici Oliguria e Insufficienza Renale Oliguria e Insufficienza Renale Emorragie Emorragie Nutrizione-Idratazione Nutrizione-Idratazione Sindrome Anoressia-Cachessia Sindrome Anoressia-Cachessia

12 SCALA ANALGESICA DELLOMS PARACETAMOLO O FANS OPPIOIDI DEBOLI ± FANS O PARACETAMOLO OPPIOIDI FORTI ± FANS O PARACETAMOLO

13 Laspetto etico-umano è altrettanto importante di quello tecnico- scientifico e deve integrarlo. Il Medico di Famiglia può e deve giocare un ruolo importante per la possibilità che lui solo ha di privilegiare una Medicina incentrata sul paziente più che sulla malattia.

14 LINEE-GUIDA PER COMUNICARE CON IL PAZIENTE (Hogshead) Non usare termini troppo tecnici Chiedersi cosa significa quella diagnosi per quel paziente Non dare tutte le notizie insieme Non contrastare la negazione di una realtà dolorosa da parte del paziente Non distruggere tutte le speranze Non dire nulla che non sia vero

15 LABC DELLETICA DELLACCOMPAGNAMENTO A COME ANALGESIA (nessuno deve soffrire inutilmente) B COME BISOGNI (identificare ed assecondare il bisogno di verità, di stima, di tenerezza, e quello spirituale) C COME CURE (né accanimento né abbandono terapeutico)

16


Scaricare ppt "IL MEDICO DI FAMIGLIA NELLASSISTENZA A DOMICILIO AL PAZIENTE ONCOLOGICO Dr. Cesare Paoletti MMG ASL 10 Firenze."

Presentazioni simili


Annunci Google