La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Legnano, 10 maggio 2007 PROGETTO LEGNANO AMICA I Tavoli come modalità di sviluppo del Progetto.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Legnano, 10 maggio 2007 PROGETTO LEGNANO AMICA I Tavoli come modalità di sviluppo del Progetto."— Transcript della presentazione:

1 Legnano, 10 maggio 2007 PROGETTO LEGNANO AMICA I Tavoli come modalità di sviluppo del Progetto

2 Legnano, 10 maggio Argomenti Dalla fase di analisi alla fase di progettazione I Tavoli di lavoro La Giornata del Cittadino e larmonizazzione degli orari: elementi generali Proposte di organizzazione operativa dei prossimi lavori

3 Legnano, 10 maggio Da…..A Fase di analisi Fase di progettazione e sperimentazione Noi siamo qui Nella fase di progettazione e sperimentazione il coinvolgimento e lapporto di tutti gli attori interni ed esterni allamministrazione comunale rappresentano condizioni essenziali per lefficacia dei risultati

4 Legnano, 10 maggio La proposta dei Tavoli di lavoro Una modalità di discussione/confronto ed uno strumento di collaborazione/ negoziazione caratterizzato dalla continuità e periodicità di scambio di informazione tra attori diversi al fine di trovare delle soluzioni condivise Che cosa sono un Tavolo interno, composto da dirigenti e funzionari di tutti i settori dellamministrazione coinvolti nella riorganizzazione degli orari e delle modalità di accesso ai servizi un Tavolo esterno, composto dai rappresentanti di tutti gli enti/le aziende/le associazioni operanti sul territorio interessati in una strategia di miglioramento della vivibilità della città Quali tavoli Quali argomenti prioritari lorganizzazione della giornata del cittadino larmonizzazione degli orari dei servizi pubblici

5 Legnano, 10 maggio La Giornata del Cittadino (1) Cosè una giornata (di norma una alla settimana) in cui i servizi di interesse pubblico sono aperti negli stessi orari prolungati per facilitare laccesso dei cittadini e delle imprese un servizio di semplice comunicazione e facile memorizzazione Quali enti? Quali uffici/servizi? Quale giorno della settimana? Quali orari? TAVOLO INTERNO TAVOLO ESTERNO

6 Legnano, 10 maggio La Giornata del Cittadino (2) QUALI ENTI E UFFICI/SERVIZI? Quali enti auspicabilmente tutti gli enti pubblici e privati che svolgono servizi di interesse pubblico presenti sul territorio legnanese e a cui cittadini e imprese si rivolgono per ottenere servizi e informazioni concretamente gli enti che intendono aderire alla proposta dellamministrazione comunale Quali uffici/servizi tutti gli uffici che hanno sportelli per il pubblico

7 Legnano, 10 maggio La Giornata del Cittadino (3) IN QUALE GIORNO ED ORARIO? Bisogni dei cittadini Il punto di riferimento devono essere le esigenze e i comportamenti di uso della città della popolazione legnanese nei suoi diversi segmenti Esigenze del personale Vincoli organizzativi Occorre tener conto delle esigenze del personale che lavora negli enti trovando adeguate soluzioni organizzative e di flessibilità I vincoli organizzativi (di risorse, contrattuali …) sono importanti ma occorre guardar loro con una logica innovativa

8 Legnano, 10 maggio Larmonizzazione degli orari Oltre alla Giornata del Cittadino, il Piano Territoriale degli Orari si propone una più generale armonizzazione degli orari dei servizi pubblici identificando una fascia di apertura comune anzitutto per quanto riguarda gli uffici comunali ma anche coinvolgendo gli altri enti pubblici del territorio LA FASCIA COMUNE FACILITA LACCESSO A PIÙ SERVIZI NEL MEDESIMO ARCO DI TEMPO E AIUTA LA COMUNICAZIONE

9 Legnano, 10 maggio Alcuni esempi di città CREMONAVIGEVANOPADOVACOMO Anno giorno Il Mercoledì del cittadino Il Mercoledì mi mangio la coda + Fascia di apertura comune LU-VE Orario continuato il lunedì per gli sportelli Fascia oraria comune LU-VE per tutti gli uffici comunali Giornata del cittadino Orario continuato il giovedì Giornata del Cittadino Orario continuato il mercoledì per 29 enti orarioME 9.00 – LU–VE 9.00 – LU 8.30 – LU-VE 10.00– – – 15.30

10 Legnano, 10 maggio Proposta di agenda operativa (1) TAVOLO INTERNO Definizione della composizione e costituzione del Tavolo Prima riunione di condivisione degli obiettivi e di preanalisi dei vincoli e delle condizioni di fattibilità Approfondimento delle condizioni di fattibilità e delle possibili soluzioni Seconda riunione di condivisione di una o più proposte TAVOLO ESTERNO Adesione formale (lettera di adesione) degli enti alla fase di progettazione della Giornata del cittadino Prima riunione degli enti aderenti per la condivisione degli obiettivi e la preanalisi dei vincoli e delle condizioni di fattibilità Approfondimento delle condizioni di fattibilità e delle possibili soluzioni Seconda riunione di condivisione di una o più proposte Definizione di chi, in quale giorno, in quali orari

11 Legnano, 10 maggio Proposta di agenda operativa (2) Definizione di chi, in quale giorno, in quali orari Si definisce la data di avvio della sperimentazione e la sua durata Ciascun ente promuove le iniziative organizzative necessarie alla attuazione (compresa la verifica con le OOSS) Comune e Enti sottoscrivono un Protocollo di intesa SPERIMENTAZIONE

12 Legnano, 10 maggio Tempi maggiulugagosetottNovdicgen Composizione del tavolo interno Lettera di adesione degli enti esterni Prima riunione del Tavolo interno e del Tavolo esterno Approfondimenti Seconda riunione del Tavolo Interno e del Tavolo esterno Adeguamenti organizzativi Protocollo di intesa Sperimentazione


Scaricare ppt "Legnano, 10 maggio 2007 PROGETTO LEGNANO AMICA I Tavoli come modalità di sviluppo del Progetto."

Presentazioni simili


Annunci Google