La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Attenzione alle parole CHIAVE. Ognuno di voi ha un foglio sul quale può riportare le parole chiave di questa presentazione. Se vi viene qualche domanda,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Attenzione alle parole CHIAVE. Ognuno di voi ha un foglio sul quale può riportare le parole chiave di questa presentazione. Se vi viene qualche domanda,"— Transcript della presentazione:

1 Attenzione alle parole CHIAVE. Ognuno di voi ha un foglio sul quale può riportare le parole chiave di questa presentazione. Se vi viene qualche domanda, alzate la mano e poi vi darò la parola. LA FAMIGLIA normativa/LEGGI 15 NOVEMBRE 2012

2 Le persone che vivono insieme devono darsi delle REGOLE, in modo che tutti abbiano gli stessi diritti e doveri. Le regole di una società vengono fatte dallo Stato e si chiamano LEGGI. Le LEGGI che lo Stato fa devono essere rispettate da TUTTI (esempio: se mi trovo ad un incrocio, lo Stato dice che al semaforo rosso uno ha il dovere di fermarsi e laltro ha il diritto di passare). Chi non rispetta la LEGGE viene punito (esempio: multa). PERCHE ci sono le LEGGI? 15 NOVEMBRE 2012

3 Le LEGGI, come abbiamo detto, vengono fatte dal Parlamento per tutti i propri cittadini e per coloro che risiedono sul territorio italiano. TUTTI DEVONO RISPETTARE LA LEGGE: sia i maggiorenni (dai 18 anni in su) sia i minorenni (dagli 0 ai 18 anni). Quindi anche una famiglia, nucleo fondamentale della società, deve rispettare la LEGGE. Chi fa le leggi? 15 NOVEMBRE 2012

4 Nello Stato Italiano LA LEGGE più importante è la COSTITUZIONE ITALIANA (1948). Tutte le leggi dallo Stato Italiano fanno riferimento alla Costituzione. LA FAMIGLIA, nella Costituzione Italiana, è citata soprattutto negli articoli 29,30 e 31. Le leggi sulla famiglia sono molte e nel 1975 furono rinnovate. Perché? Perché la società (come abbiamo visto prima) cambia e ci sono delle nuove esigenze. (ad esempio: marito e moglie, i genitori, hanno le stesse responsabilità nella tutela dei figli). Le nuove leggi, inoltre, cercano soprattutto di tutelare le persone più deboli di una famiglia, i minori, cioè le persone che in una famiglia vanno dagli 0 ai 18 anni.

5 15 NOVEMBRE 2012 Legge 184/1983. Questa legge dice che è compito della SOCIETA sostenere le FAMIGLIE soprattutto nel loro compito educativo, cioè nella crescita dei figli. Legge 285/1997. Questa legge dice che lo Stato Centrale, le Regioni, le Province, i Comuni, chi si occupa della salute, le scuole, etc., TUTTI devono COLLABORARE per sostenere la famiglia. Legge 149/2001. Questa legge dice che tutti i minori hanno diritto ad avere una famiglia. Se ci sono dei minori che non hanno una famiglia, chi se ne occupa (comunità, famiglia adottiva, famiglia affidataria) deve garantire che i minori siano cresciuti come in una famiglia.

6 15 NOVEMBRE 2012 Facciamo un esempio per spiegare quanto abbiamo detto finora: io, minorenne, esco dal cancello di casa mia, prendo la bicicletta e vado a scuola. Una regola di casa mia è che i miei genitori mi sveglino alle 7 perché alle 8 devo andare a scuola. Una regola di casa mia dice che, con il permesso dei miei genitori, posso prendere la bicicletta. Una regola di casa mia dice che i miei genitori vogliono che io vada a scuola per imparare. La LEGGE dello Stato dice che tutti i bambini devono andare a Scuola. Dovendo viaggiare sulla strada (sono in bicicletta), la strada è di proprietà di tutti. Pertanto LA LEGGE dello Stato dice chi ha diritto di precedenza: a piedi, in bicicletta, in auto. I miei genitori mi mandano a scuola perché mi vogliono bene, desiderano che io cresca bene e impari e perché li obbliga la LEGGE. Se i miei genitori non mi mandano a scuola senza un motivo valido (assenze giustificate) vengono puniti dalla LEGGE. QUINDI Io vado a scuola perché è un mio diritto conoscere Io vado a scuola perché è mio dovere conoscere I miei genitori rispettano LA LEGGE I miei diritti e doveri sono tutelati dai miei genitori e dalla LEGGE dello Stato Italiano.

7 LA FAMIGLIA vista dai MASS-MEDIA 15 NOVEMBRE 2012

8 L'insieme dei mezzi di divulgazione delle informazioni e della cultura, quali la stampa, la radio, la televisione, il cinema, che in modo più o meno rapido comunicano notizie e opinioni a un pubblico vasto. IL DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA Cosa significa mass-media?

9 Come vedete largomento è ampio. Per poterlo trattare ne abbiamo scelto un aspetto, quello della PUBBLICITA. 15 NOVEMBRE 2012 Chi fa pubblicità come vede la famiglia?


Scaricare ppt "Attenzione alle parole CHIAVE. Ognuno di voi ha un foglio sul quale può riportare le parole chiave di questa presentazione. Se vi viene qualche domanda,"

Presentazioni simili


Annunci Google