La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

W. DORIGO. Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Risultati immediati ed a medio termine dello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "W. DORIGO. Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Risultati immediati ed a medio termine dello."— Transcript della presentazione:

1 W. DORIGO

2 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Risultati immediati ed a medio termine dello stenting delle arterie renali e viscerali nel trattamento endovascolare degli aneurismi aortici complessi A. Guidotti, A. Fargion, W. Dorigo, G. Pratesi, L. Paperetti, R. Pulli, C. Pratesi

3 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare ANEURISMI TORACOADDOMINALI: OPEN SURGERY Complicanze neurologiche neurologicheparaplegia renali renali ins. renale acuta polmonari polmonariinfezioni

4 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Meta-analysis 21 non-randomized cohort studies ( ) reporting on 1256 pts mortality 2.9% (95%C.I., ) new onset dialysis 3.3% (95%C.I., ) postoperative renal impairment 18% (0%-39%) Jongkind V. et al., JVS 2010

5 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare : cohort of 724 consecutive pts (352 endovascular, 372 surgical) Greenberg RK. et al., Circulation 2008

6 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Ampliare le indicazioni alla chirurgia endovascolare Soluzioni tecnicamente complesse possono condurre ad inattesi fallimenti nel lungo periodo…

7 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare 650 pts ( ) Visceral vessels Rate of secondary procedures CT0.6% SMA4% LRA5% RRA6% 11% Mastracci TM. et al., JVS 2013

8 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

9 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare 43 paz. con aneurisma aortico complesso Aneurismi pararenali 22 interventi Endoprotesi fenestrata Aneurismi toracoaddominali 21 interventi Endoprotesi branched valutare i risultati precoci ed a medio termine del trattamento endovascolare endovascolare degli aneurismi pararenali e toracoaddominali con fenestrate o branched, con particolare attenzione alla pervietà degli stent renali e viscerali e al trattamento delle loro complicanze. AIM: Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

10 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Materiali e metodi I dati riguardanti questi interventi sono stati raccolti prospetticamente in un database dedicato contenente i dati pre, intra, postoperatori e di follow-up. Sono stati valutati i tassi immediati ed a distanza di mortalità, conversione a chirurgia open e reintervento; sono stati valutati i tassi di pervietà primaria e secondaria degli stent viscerali e renali mediante curve di Kaplan-Meyer

11 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Pararenali (22 pts.) TAAA (21 pts.) Sesso femminile2 (9%)4 (19%) Età media Fumo o ex fumo15 (68%)15 (71%) Dislipidemia12 (54%)7 (33%) IPT arteriosa20 (91%)19 (91%) Diabete mellito3 (13%)5 (24%) Coronaropatia14 (64%)11 (53%) Ins. renale cronica3 (13%)4 (19%) BPCO11 (50%)9 (44%) Dati demografici, fattori di rischio e comorbiità Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

12 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Sono state trattate 132 arterie renali e viscerali con 152 cover stent Il diametro dellaorta adominale era 57.4 ± 8.4 mm in paz. con AAA pararenali e 49.3 ± 15.5 mm in pazienti con TAAA Il diametro dellaorta adominale era 57.4 ± 8.4 mm in paz. con AAA pararenali e 49.3 ± 15.5 mm in pazienti con TAAA Il diametro dellaorta toracica in pazienti con TAAA era 52.3 ± 14.1 mm Il diametro dellaorta toracica in pazienti con TAAA era 52.3 ± 14.1 mm Numero di vasi trattati per paziente 1 vaso 1/43 (2.3%) 2 vasi 2/43 (4.6%) 3 vasi 10/43 (23.2%) 4 vasi 30/43 (69.9%) 93.1% Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

13 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Risultati perioperatori Il successo tecnico in termini di rivascolarizzazione efficace di tutti i vasi viscerali programmati è stato del 95.3% (41/43) Il successo tecnico in termini di rivascolarizzazione efficace di tutti i vasi viscerali programmati è stato del 95.3% (41/43) In un caso trombosi intraoperatoria dellAMS con immediata conversione a btpass In un caso riscontro intraoperatorio di occlusione misconosciuta del TC (Amplatzer plug nel branch endoprotesico) 2 decessi (mortalità 4.7%) 2 decessi (mortalità 4.7%) 1 paz. per scompenso cardiaco congestizio 1 paz. per insufficienza renale acuta Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

14 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare FOLLOW-UP Durata mediana del follow-up pari a 12 mesi (range 1-44) angio-TC ed ecocoloordoppler ad 1, 6, 12 mesi ed annualmente SE 0.09 Sopravvivenza Non si sono verificate rotture nè conversioni ad OR Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

15 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Stato degli stent viscerali e renali Un paziente ha presentato trombosi asintomatica di uno stent renale, scoperta durante la TC di controllo, trattata con terapia medica Un paziente ha presentato trombosi asintomatica di uno stent renale, scoperta durante la TC di controllo, trattata con terapia medica Un paziente ha presentato insufficienza renale acuta da trombosi di entrambi gli stent renali con concomitante occlusione asintomatica del tronco celiaco ed è stato sottoposto a rimozione endovascolare del trombo e trombolisi loco regionale che ha permesso completo recupero della funzionalità reale Un paziente ha presentato insufficienza renale acuta da trombosi di entrambi gli stent renali con concomitante occlusione asintomatica del tronco celiaco ed è stato sottoposto a rimozione endovascolare del trombo e trombolisi loco regionale che ha permesso completo recupero della funzionalità reale Un paziente con trombosi di uno stent renale è stato trattato con ricanalizzazione percutanea e posizionamento di nuovo stent. Un paziente con trombosi di uno stent renale è stato trattato con ricanalizzazione percutanea e posizionamento di nuovo stent. Visceral vessell Stenosis/Occlusion Rate of secondary procedures CT 0/1 - SMA 0/0 - LRA 2/1 1/42 (2.3%) RRA 2/3 2/42 (4.6%) 6.9% Sono state identificate stenosi >50% dello stent renale in 4 pazienti che sono tuttora in follow-up Sono state identificate stenosi >50% dello stent renale in 4 pazienti che sono tuttora in follow-up Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

16 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Trombosi di uno stent renale trattata con ricanalizzazione percutanea e posizionamento di nuovo stent Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

17 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Trombosi di entrambi gli stent renali con concomitante occlusione asintomatica del tronco celiaco Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

18 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Primary patency SE 0.04 SE 0.02 Secondary patency Stato degli stent viscerali e renali Chirurgia VascolareUniversità di Firenze GRUPPO DI STUDIO (Gennaio 2007 – Dicembre 2012)

19 Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Locclusione degli stent renali e viscerali in corso di trattamento endovascolare di aneurismi aortici complessi è unevenienza relativamente poco comune e sembra coinvolgere nella maggior parte dei casi le arterie renali, con un basso tasso di sintomaticità e la possibilità di risoluzione con tecniche endovascolari. Sono comunque necessari risultati a lungo termine su un più ampio campione di pazienti.Conclusioni


Scaricare ppt "W. DORIGO. Università degli Studi di Firenze, Cattedra e Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Risultati immediati ed a medio termine dello."

Presentazioni simili


Annunci Google