La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Supporto didattico per la conoscenza della Storia Medioevale – a cura del prof Angelo Vita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Supporto didattico per la conoscenza della Storia Medioevale – a cura del prof Angelo Vita."— Transcript della presentazione:

1 Supporto didattico per la conoscenza della Storia Medioevale – a cura del prof Angelo Vita

2 Come nasce il castello In epoca romana castellum piccola fortificazione di minore importanza Con il feudalesimo esigenza dei signori di residenze fortificate – Castello come semplice torre circondata da una palizzata in legno e da un fossato A partire dal XI – XII secolo desiderio di residenze più comode - Castello come complesso di edifici racchiusi da una cinta muraria. Influenza delle città-fortezza della Terra Santa.

3 Le funzioni del castello medievale Residenza del signore e della sua famiglia Simbolo di prestigio e ricchezza Centro delle attività economiche e sede di giustizia Centro militare e baluardo difensivo Intorno al castello comunità quasi autosufficiente

4 Elementi caratteristici di un Castello Mastio, la torre centrale e la residenza del signore Spessa cinta muraria in pietra, merlata e sormontata dal cammino di ronda Ingresso protetto da fossato, ponte levatoio e corpo di guardia Abitazioni di servi e soldati, segrete e cappella Cisterna per la raccolta di acqua potabile

5 Mastio Muro di cinta Magazzino Ponte levatoio Corpo di guardia Pozzo Torre di guardia Cortile interno

6 Come venivano costruiti? Progetto di architetti anche famosi, manodopera degli abitanti del luogo Tecnologie molto semplici, muri a secco, palizzate in legno Mura di cinta costituite da due strati di blocchi di pietra con in mezzo pietrisco e malta (muri a sacco)

7 Come venivano costruiti? Mura degli edifici anche 3-4 metri di spessore, più spesse alla base e più sottili nei piani superiori Per le torri pietre inserite in tini e sollevate con carrucole

8 I materiali: la pietra Materiali diversi a seconda della zona e del periodo Nei primi castelli pietra poco usata, blocchi non lavorati e malta scadente Dopo lXI secolo murature in pietra più diffuse, uso di pietre locali come tufo, arenaria e calcare Alternanza di pietre diverse e mattoni per effetti decorativi Terra alternata a blocchi di pietra per le mura di cinta, tipo di muratura debole che scomparve dopo il 1200

9 I materiali: il legno Usato molto al nord (grande disponibilità), meno al sud e pochissimo al centro Componente principale dei primi castelli Meno usato nel basso Medioevo: proiettili incendiari, boschi già molto sfruttati e legname più costoso Dopo il XIII secolo usato solo per interni, tettoie e coronamenti di torri Diversi tipi di legno, a seconda della disponibilità

10 I materiali: il mattone e la terra Nei primi castelli mattone usato solo per coronamento di torri e rivestimento delle parti interne Dopo il XII secolo il mattone il materiale più usato Terra usata frequentemente nei primi castelli a protezione delle palizzate e per le mura Abbandonata nel XIII secolo, ritorna nel 1500 per proteggere le mura dai colpi di cannone

11 I materiali: leganti e impermeabilizzanti Inizialmente malte di bassa qualità Nel basso Medioevo miglioramento dei leganti: malte più resistenti, mischiate con cocciopesto, grasso, cera o resina Calce fatta arrivare anche da lontano, diversa quantità a seconda del materiale delle muratura Tetti coperti con tegole, pozzolana o legno impermeabilizzati con pece Cisterne per lacqua in pietre o muratura impermeabilizzate con malta e calce

12 I materiali: il reperimento Trasporto costoso, materiali reperiti in loco Materiali fatti arrivare da lontano per ottenere effetti estetici Uso di materiali prelevati da edifici in rovina, vecchie mura, fasciame di navi

13


Scaricare ppt "Supporto didattico per la conoscenza della Storia Medioevale – a cura del prof Angelo Vita."

Presentazioni simili


Annunci Google