La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

STRESS DA BASSA CONCENTRAZIONE DI SIERO INDUCE ATTIVAZIONE DI HUMAN ENDOGENOUS RETROVIRUS-K IN CELLULE DI MELANOMA UMANO Serafino A. 1, Balestrieri E.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "STRESS DA BASSA CONCENTRAZIONE DI SIERO INDUCE ATTIVAZIONE DI HUMAN ENDOGENOUS RETROVIRUS-K IN CELLULE DI MELANOMA UMANO Serafino A. 1, Balestrieri E."— Transcript della presentazione:

1 STRESS DA BASSA CONCENTRAZIONE DI SIERO INDUCE ATTIVAZIONE DI HUMAN ENDOGENOUS RETROVIRUS-K IN CELLULE DI MELANOMA UMANO Serafino A. 1, Balestrieri E. 2, Pierimarchi P. 1, Matteucci C. 1, Moroni G. 1, Oricchio E. 1, Sorrentino R. 2,Mastino A. 3, Garaci E. 2, Rasi G. 1 e Sinibaldi Vallebona P. 2 Serafino A. 1, Balestrieri E. 2, Pierimarchi P. 1, Matteucci C. 1, Moroni G. 1, Oricchio E. 1, Sorrentino R. 2, Mastino A. 3, Garaci E. 2, Rasi G. 1 e Sinibaldi Vallebona P. 2 1 Instituto di Neurobiologia e Medicina Molecolare, CNR, Roma; 2 Dip. di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche – Università di Roma Tor Vergata; 3 Dip. di Scienze Microbiologiche, Genetiche e Molecolari, Università di Messina. Background I retrovirus endogeni umani (HERVs) possono costituire fino all8% del genoma umano e verosimilmente hanno avuto origine dallinfezione di cellule germinali da parte di retrovirus esogeni, durante levoluzione dei primati. Recentemente è stato ipotizzato che lespressione dei geni di HERV, possa essere attivata durante lo sviluppo del melanoma umano. In particolare, espressione di geni di HERV-K è stata ritrovata sia in linee cellulari che in colture primarie di melanoma ma non in melanociti normali. Ulteriori evidenze su un possibile ruolo dei retrovirus endogeni nella progressione del melanoma sono state fornite da studi condotti su modelli animali. Risultati In questo studio noi dimostriamo che, in condizione di stress indotto dallimpiego di bassa concentrazione di siero bovino fetale (FCS) nel mezzo di coltura, cellule di melanoma umano sono in grado di passare spontaneamente da un fenotipo di crescita in aderenza ad un fenotipo stabilmente modificato con crescita in sospensione (Figura 1), e tale transizione è strettamente associata allespressione del provirus di HERV-K. Infatti, le cellule con fenotipo modificato, derivanti della selezione cellulare stress-indotta, mostrano sia positività per antigeni di HERV (Figura 2), come osservato in microscopia confocale, sia alti livelli di trascrizione dellRNA di HERV-K (Figura 3), come evidenziato dallanalisi in RT-PCR. Inoltre, in tali cellule, lanalisi del contenuto di DNA, mediante citofluorimetria a flusso, ha registrato la presenza di una più alta percentuale di cellule ipoploidi rispetto alla linea parentale (Figura 4), condizione questa spesso associata ad una maggiore aggressività dei tumori. Il fenomeno sopra descritto è stato riprodotto sia in una linea cellulare allestita nel nostro laboratorio a partire da una lesione metastatica di melanoma (TVM-A12), sia in una linea commerciale (M14), indicando che tale fenomeno non è limitato ad una singola linea cellulare di melanoma. Conclusioni I nostri dati suggeriscono che lattivazione di geni di HERV può essere un evento riproducibile in cellule di melanoma che siano sottoposte a condizioni di stress e che tale evento può risultare associato alla progressione del tumore. Figura 1 Dopo 4 giorni di coltura in condizione di stress indotto dallimpiego di bassa concentrazione (1%) di siero bovino fetale (FCS) nel mezzo di coltura, si osserva la presenza di numerosi gruppi di cellule rotondeggianti che si staccano dal monostrato residuo (dettaglio mostrato nel riquadro). Queste cellule con crescita in sospensione (denominate TVM-A12sp), una volta coltivate separatamente dal monostrato residuo, proliferano rapidamente e possono essere mantenute in coltura permanentemente come cellule in sospensione. Figura 2 Abbiamo testato, mediante microscopia confocale, le cellule TVM-A12, coltivate in condizioni ottimali di siero (10%) o in basso siero (1%), e le subculture con crescita in sospensione TVM- A12sp, per lespressione di antigeni di HERV, usando un anticorpo specifico per i residui [QRPGNIDAPC], corrispondenti ad una sequenza nucleotidica allinterno del gene env. Tutti i campioni esaminati sono risultati positivi per tale antigene, ma, mentre nelle TVM-A12 coltivate in presenza di 10% FCS e nel monostrato residuo coltivato in 1% FCS la positività mostrava una distribuzione prevalentemente nucleare, simile a quella tipicamente esibita da alcuni antigeni virali della fase di latenza, nelle subculture in sospensione TVM-A12sp tale positività mostrava una distribuzione puntiforme nel citoplasma, compatibile con una possibile replicazione virale in corso in tale compartimento. n: nucleo Figura 3 Lanalisi dellespressione dellRNA mediante RT-PCR nelle TVM-A12, coltivate sia in condizioni ottimali di FCS (10%) che in condizioni di basso siero (1%), e nelle subculture TVM-A12sp con crescita in sospensione, ha mostrato che le modificazioni fenotipiche causate dalla selezione cellulare stress-indotta erano associate ad alti livelli di trascrizione dellRNA di HERV-K, ed in particolare, nelle subculture TVM-A12sp esclusivamente del trascritto di tipo 2, che sembra possa essere associato alla forma replicativa di HERV-K Figura 4 Analisi in citometria a flusso del contenuto di DNA nelle cellule TVM-A12, coltivate sia in condizioni ottimali di FCS (10%) che in condizioni di basso siero (1%), e nelle subculture TVM-A12sp con crescita in sospensione; il picco giallo (freccia) nellistogramma citofluorimetrico rappresenta una popolazione ipoploide rispetto a quella maggiormente rappresentata nelle TVM-A12 coltivate in 10% di FCS; è da notare che la popolazione ipoploide è già presente nelle TVM-A12 coltivate in basso siero, dove la maggior parte delle cellule sono ancora con crescita in adesione. Inoltre, le colture TVM-A12sp con fenotipo modificato mostrano una percentuale di cellule in fase S due volte più alta, e ciò indica che esse posseggono una aumentata capacità di proliferare rispetto alla linea parentale. Corresponding authors: Annalucia Serafino PhD – Prof. Paola Sinibaldi Vallebona – Prof. Paola Sinibaldi Vallebona –


Scaricare ppt "STRESS DA BASSA CONCENTRAZIONE DI SIERO INDUCE ATTIVAZIONE DI HUMAN ENDOGENOUS RETROVIRUS-K IN CELLULE DI MELANOMA UMANO Serafino A. 1, Balestrieri E."

Presentazioni simili


Annunci Google