La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Acido Desossiribonucleico I.C. «CAPPONI» SCUOLA MEDIA GRAMSCI – Milano – CLASSE: 3^ D Prof. OTTOLINA FLORA Alunna: MARRONE ANDREAH IL DNA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Acido Desossiribonucleico I.C. «CAPPONI» SCUOLA MEDIA GRAMSCI – Milano – CLASSE: 3^ D Prof. OTTOLINA FLORA Alunna: MARRONE ANDREAH IL DNA."— Transcript della presentazione:

1 Acido Desossiribonucleico I.C. «CAPPONI» SCUOLA MEDIA GRAMSCI – Milano – CLASSE: 3^ D Prof. OTTOLINA FLORA Alunna: MARRONE ANDREAH IL DNA

2 COSA POSSIAMO SAPERE: Dove si trova? Da chi è stato scoperto? Qual è la sua struttura? Che cosè il Gruppo Fosfato?(PO4) Che cosa sono le basi azotate? Qual è la funzione del DNA? I nostri modellini

3 Il DNA si trova nel nucleo di tutte le cellule Luomo è fatto dalle cellule, queste si dividono in somatiche e sessuali (o gameti). Le prime sono quelle che formano tutto il nostro corpo, sono dotate di nucleo, contenente 46 cromosomi (23 coppie). I gameti, invece, contengono un nucleo formato solo da 23 cromosomi in totale. Il DNA è una macromolecola lunga 2 metri, allora, come può stare in uno spazio di qualche decimo di micron quale il nucleo della cellula? Semplice!...si avvolge fitto, fitto attorno a otto molecole proteiche dette istoni, formando il nucleosoma. DOVE SI TROVA?

4 Il 1953 è lanno in cui, attraverso ulteriori immagini da diffrazione e raggi X, James Watson e Francis Crick presentarono sulla rivista Nature quello che oggi è accertato come il primo modello accurato della struttura del DNA, quello della doppia elica. Nel 1962 Watson e Crick ricevettero congiuntamente il premio Nobel per la medicina WATSON & CRICK

5 Il DNA, o Acido Desossiribonucleico, è un polimero costituito da due catene avvolte una intorno allaltra a spirale con una struttura a doppia elica. Ogni catena è formata da monomeri detti NUCLEOTIDI Il Nucleotide è formato dallo zucchero, dal gruppo fosfato(PO 4 ), che collega due nucleotidi della stessa catena e da una base azotata. I Nucleotidi di due diverse catene sono uniti tramite le basi azotate QUAL È LA SUA STRUTTURA? IL NUCLEOTIDE

6 Si chiama Gruppo Fosfato (PO 4 ) un raggruppamento chimico derivato dal Fosfato che si lega a molti prodotti intermedi del metabolismo IL GRUPPO FOSFATO

7 Un tratto di DNA è formato da 3 nucleotidi costituiti ognuno da 3 molecole: lo zucchero (Desossiribosio), il gruppo fosfato e una delle seguenti basi azotate: - Adenina (A) - Timina (T) - Citosina (C) - Guanina (G) Laccoppiamento delle basi azotate è sempre: A-T C-G affinché la struttura del DNA mantenga la sua simmetria e la sua armonia. LE BASI AZOTATE

8 Il DNA contiene linformazione genetica da cui dipendono le nostre caratteristiche fisiche e la predisposizione verso alcune malattie Ogni catena funge da stampo per la sintesi delle proteine A COSA SERVE IL DNA ?

9 Con materiale molto semplice (e poco costoso) abbiamo realizzato il modellino della struttura di un piccolo tratto di DNA: Pentagono rosa = zucchero (Desossiribosio) Cerchio viola = Gruppo Fosfato (PO4) Figure a incastro(in mezzo) = basi azotate (A,T,C,G) Cannucce = legami tra le molecole IL MODELLINO DELLA 3^ D

10 a doppia elica Con i mattoncini «Lego», lalunno Alessandro Pirelli della classe 3^ A, ha realizzato le due catene del DNA (una rossa e laltra blu), che si avvolgono una attorno allaltra, formando la famosa struttura a doppia elica I mattoncini grigi rappresentano le basi azotate, che tengono unite le due catene I mattoncini grigi rappresentano le basi azotate, che tengono unite le due catene IL MODELLINO DELLA 3^ A

11 11 ESTRAZIONE DEL D.N.A. DALLA FRUTTA I.C. «CAPPONI» SCUOLA MEDIA GRAMSCI – Milano - Classe 3^ A Prof.ssa OTTOLINA FLORA Alunno: PIRELLI ALESSANDRO

12 12 MATERIALE OCCORRENTE 100g di frutta a polpa morbida (kiwi) 3g di sale da cucina (NaCl) 10ml di detergente per piatti Acqua distillata Succo dananas Etanolo puro freddo (6ml circa) Bilancia elettronica 2 beckers (da 250ml) 2 cilindri graduati (da 100ml e 10ml), provette Siringa, forchetta, coltello, imbuto, vaschetta, garza o carta da filtro

13 13 PROCEDIMENTO Mediante la bilancia si pesano 3g di sale e 10ml di detergente e si versa il tutto nel cilindro graduato da 100ml (il cloruro di sodio e il detergente agiscono rompendo la membrana cellulare e quella del nucleo). Aggiungere acqua distillata fino a un volume di 100ml e mescolare bene. Prendere circa 100g di frutta e schiacciarla bene con la forchetta. Versare la poltiglia nel becker da 250ml aggiungere poi la soluzione di estrazione. Filtrare con limbuto e la garza il preparato in un becker.

14 14 Prelevare 5ml di filtrato e porla in una provetta, aggiungere 1ml di succo dananas e agitare bene (nel succo dananas è contenuta la bromelina, sostanza che demolisce i legami tra D.N.A. e ISTONI) e attendere. Prendere 6ml di etanolo freddo. Versare letanolo molto lentamente lungo il bordo della

15 15 provetta (letanolo è più leggero dellacqua e quindi galleggerà sopra la soluzione).

16 16 OSSERVAZIONI A causa della differenza di temperatura si formano delle bollicine che portano a galla il D.N.A., che a contatto con letanolo precipita, diventando visibile.

17 17 CONCLUSIONI Il D.N.A. precipitato nelletanolo appare come una medusa (viene detto infatti jellyfish) ed è visibile ad occhio nudo poiché è insolubile nelletanolo.


Scaricare ppt "Acido Desossiribonucleico I.C. «CAPPONI» SCUOLA MEDIA GRAMSCI – Milano – CLASSE: 3^ D Prof. OTTOLINA FLORA Alunna: MARRONE ANDREAH IL DNA."

Presentazioni simili


Annunci Google