La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici 10 LUGLIO 2013 LE AZIONI DI SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici 10 LUGLIO 2013 LE AZIONI DI SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA."— Transcript della presentazione:

1 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici 10 LUGLIO 2013 LE AZIONI DI SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA DELLA PROVINCIA: - stato di avanzamento dei progetti in corso - interventi 2013

2 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici LE AZIONI DI SEMPLIFICAZIONE DELLA PROVINCIA intensificate a partire dalla manovra anticongiunturale 2009 concepite come azioni strutturali di modernizzazione ed efficientamento della p.a., per il miglioramento della qualità e la riduzione dei tempi di erogazione dei servizi e per la crescita di competitività del sistema declinate dal 2012 nel Piano di miglioramento, secondo le seguenti linee principali di intervento: razionalizzazione delle procedure riduzione dei tempi di risposta punti unici di accesso interazione telematica tra p.a. e con gli utenti misurazione e riduzione degli oneri burocratici

3 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici RAZIONALIZZAZIONE DELLE PROCEDURE - 1 riduzione media del 30% della documentazione per le pratiche razionalizzazione procedure in materia di edilizia agevolata (riduzione dal 50% all80% tempi di evasione pratiche) effettuazione sopralluoghi solo a campione riduzione tempi di risposta (oltre il 50%) settore agricoltura semplificazione procedure in materia urbanistica estensione SCIA agli alberghi e pubblici esercizi altre semplificazioni sulla SCIA (sostituzione con asseverazioni, attestazioni o certificazioni di atti/pareri/verifiche preventive) standardizzazione modulistica e documentazione delle procedure dei comuni concernenti le attività produttive L.P. 10/12: misure di riduzione degli ostacoli alliniziativa economica per imprese (lavori forestali e noleggio autobus con conducente)

4 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici RAZIONALIZZAZIONE DELLE PROCEDURE - 2 obbligo di acquisire dufficio il DURC realizzazione progetto mirato per il DURC ambulanti: - controlli in forma centralizzata dal Consorzio dei Comuni trentini (interfaccia unico verso INPS e INAIL per conto di tutti i comuni interessati) - i comuni verificano on line la regolarità contributiva tramite lapplicativo realizzato dal Consorzio (www.ambulanti.comunitrentini.tn.it)www.ambulanti.comunitrentini.tn.it - eliminate le duplicazioni di richieste riferite allo stesso soggetto e a documenti ancora validi, già in possesso della p.a. (nel 2012: effettuate dal Consorzio richieste ad INPS e INAIL, in luogo delle quasi richieste effettuate nel 2011 in assenza del sistema di verifica centralizzata) luglio 2012: ulteriore semplificazione delle procedure previste da leggi provinciali, anche in deroga alla normativa vigente (settori: agricoltura, minerario, istruzione, commercio, cooperazione, turismo, incentivi imprese, motorizz.civile, cultura) per ridurre i termini di circa 60 procedimenti; regolare in modo uniforme 30 procedimenti riferiti alla medesima attività; eliminare fasi endoprocedimentali; eliminare procedimenti obsoleti; razionalizzare le attività e ridurre i tempi di espressione del parere del Comitato per gli incentivi alle imprese previsto dalla legge 6/99

5 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici RAZIONALIZZAZIONE DELLE PROCEDURE : intervento straordinario di razionalizzazione e accelerazione delle procedure previsto dal Piano di miglioramento: - sul n. delle tipologie di procedimento (riduzione 20%) - sui termini di tutti i procedimenti (riduzione media 25%), con priorità per quelli aventi maggiore impatto su cittadini e imprese e con un consistente volume di atti e/o di beneficiari - sui tempi di pagamento (riduzione 25% dei tempi medi di pagamento per le strutture con tempi superiori alla media provinciale) N.B. con deliberazioni della G.P. approvate negli ultimi tre mesi sono state eliminate quasi duecento tipologie di procedimenti (totale procedimenti da a 1.043) e sono in corso anche le azioni di ulteriore riduzione dei termini dei procedimenti. Nel 2012 la PAT ha effettuato, tramite Cassa del Trentino, il 91% dei pagamenti a fornitori esterni entro 10 gg. (ben al di sotto dei 30 gg. della media provinciale e molto al di sotto del valore medio nazionale)

6 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici RIDUZIONE DEI TERMINI MASSIMI DEI PROCEDIMENTI la legge provinciale sullattività amministrativa prevede che i termini massimi dei procedimenti non possono superare i 90 gg. ovvero i 180 gg. in caso di procedimenti complessi dal 2008 al 2012 la percentuale di procedimenti che devono essere conclusi entro 90 giorni (o termini più brevi) è passata dal 51% all87% lelenco di tutti i procedimenti amministrativi provinciali, delle strutture competenti e dei termini massimi di conclusione è disponibile sul sito istituzionale (dal 2000)

7 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici Termini dei procedimenti pari o inferiori a 90 gg. ( )

8 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici Termini dei procedimenti per classe di durata ( )

9 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici Il monitoraggio dei tempi effettivi e medi di conclusione dei procedimenti: Il sistema di monitoraggio è a regime dal 2012 e recupera i dati direttamente dal sistema informatico SAP di gestione dei provvedimenti (delibere e determine) La piattaforma di monitoraggio: - monitora i tempi effettivi/medi di conclusione dei procedimenti - confronta i tempi effettivi/medi con i relativi termini massimi - registra i volumi di attività (n. provvedimenti) e il n. dei destinatari - consente la verifica in tempo reale dei dati e losservazione di ritardi e anomalie, anche per proporre le conseguenti azioni di razionalizzazione (sul numero e sui termini dei procedimenti)

10 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici Il monitoraggio dei tempi effettivi dei procedimenti: n. atti adottati entro 90 gg. (dati SAP periodo aprile 2012 – maggio 2013)

11 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici Il monitoraggio dei tempi effettivi dei procedimenti: n. atti per classe di durata (dati SAP periodo aprile 2012 – maggio 2013) Classe di durata%N. atti fino a 30 gg55,52%5761 da 31 a 60 gg21,08%2187 da 61 a 90 gg12,07%1253 da 91 a 180 gg8,06%836 oltre i 180 gg3,28% ,00%10377

12 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici MISURE DI TUTELA PER IL RITARDO DELLA P.A. dal 2013: in caso di ritardi ingiustificati nella conclusione dei procedimenti linteressato può rivolgersi ad un soggetto dotato di poteri sostitutivi (Dirigente generale competente), legittimato a concludere il procedimento in un termine pari a metà di quello previsto sul sito istituzionale (nuovo portale procedimenti e modulistica) per ciascun procedimento è indicato il soggetto cui rivolgere la richiesta in caso di ritardo valutazione recepimento norma statale sullindennizzo per mero ritardo della p.a. (art. 28 decreto-legge fare n. 69/13): - procedimenti relativi allavvio e allesercizio dellattività di impresa iniziati dopo lentrata in vigore della legge di conversione del decreto - ottenibile previa richiesta di intervento del soggetto dotato del potere sostitutivo, entro 7 giorni dalla scadenza del termine di procedimento - indennizzo di 30 euro per ogni giorno di ritardo (max euro) con decorrenza dalla scadenza del termine di procedimento - allesito della sperimentazione (18 mesi) sarà valutato il mantenimento dellindennizzo ovvero lestensione ad altre procedure - se il titolare del potere sostitutivo non emana il provvedimento nel termine o non liquida lindennizzo, può essere proposto ricorso al TAR

13 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici STANDARDIZZAZIONE MODULISTICA E SCHEDE INFORMATIVE SUI PROCEDIMENTI DELLA PROVINCIA : standardizzazione e certificazione della modulistica provinciale (ad oggi oltre il 60% dei moduli già disponibili sul sito istituzionale risulta certificato) : predisposizione delle schede informative sui procedimenti amministrativi provinciali (ad oggi quasi l80% del totale delle schede informative risulta compilato dalle strutture competenti) le attività sono finalizzate alla pubblicazione del nuovo portale informativo procedimenti e modulistica per cittadini e imprese previsto dal Piano di miglioramento

14 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici STANDARDIZZAZIONE MODULISTICA DEGLI ENTI LOCALI (www.modulistica.comunitrentini.tn.it/)www.modulistica.comunitrentini.tn.it : standardizzazione modulistica per i procedimenti concernenti le attività produttive gestiti dagli enti locali oltre 40 moduli standardizzati riferiti a più di 70 procedure la modulistica e la documentazione da allegare alle pratiche, approvata dalla G.P. previa intesa con il Consiglio delle autonomie locali, risultano di utilizzo obbligatorio per tutti i comuni trentini (sostituisce ex lege quella predisposta dalle singole amministrazioni) la modulistica è accessibile dal sito del Consorzio dei Comuni trentini oltre che sul portale Suap (sportello unico telematico per le attività produttive) e riguarda molti settori produttivi (artigianato, trasporti, commercio, turismo, pubblici esercizi, …)

15 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici I PUNTI UNICI DI ACCESSO PER LE IMPRESE E I CITTADINI il nuovo portale procedimenti e modulistica (www.procedimenti.provincia.tn.it) – da luglio 2013www.procedimenti.provincia.tn.it portale sportello impresa per presentare in via telematica le domande di incentivo alle imprese (www.sportelloimpresa.provincia.tn.it) – dal 2009www.sportelloimpresa.provincia.tn.it portale Suap - sportello unico telematico attività produttive (http://suap.comunitrentini.tn.it/) per presentare in via telematica le domande di autorizzazione, le segnalazioni certificate di inizio attività (Scia) o le comunicazioni per avviare o gestire unattività produttiva – dal 2013http://suap.comunitrentini.tn.it/ portale dei servizi on line per il cittadino (https://www.servizionline.provincia.tn.it/) – da aprile 2012https://www.servizionline.provincia.tn.it/ sportello integrato per laccesso ai benefici a favore della famiglia (sportelli CAF-patronati o sportelli periferici PAT) – da luglio sportelli periferici di assistenza e informazione ( – dal 1990

16 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici IL NUOVO PORTALE PROCEDIMENTI E MODULISTICA ( quasi schede informative sui procedimenti quasi moduli collegati ai rispettivi procedimenti oltre alla modulistica per avviare le pratiche di competenza della Provincia, sono disponibili tutte le informazioni utili riferite al relativo procedimento (scadenze, adempimenti, normativa, documentazione richiesta, ufficio competente, responsabile del procedimento e relativi recapiti, eventuali costi, soggetto cui rivolgersi in caso di ritardo della p.a.) moduli e informazioni reperibili in modo facile e veloce, senza intermediazione degli uffici garanzia della correttezza e costante aggiornamento delle informazioni e moduli disponibili on line (area dedicata del sito istituzionale)

17 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici PORTALE PER LE DOMANDE DI INCENTIVO ALLE IMPRESE (www.sportelloimpresa.provincia.tn.it/)www.sportelloimpresa.provincia.tn.it/ nel 2009: sperimentazione nel settore artigianato dal 2010: estensione progressiva a tutti i settori economici e alle diverse tipologie di incentivo già disponibili 40 procedure avviabili on line consente alle imprese la presentazione per via telematica delle domande di incentivo (direttamente o tramite intermediari es. consulenti, associazioni di categoria) permette il monitoraggio costante dello stato di avanzamento della pratica (sistema di messaggistica automatica) nel 2012 presentate domande di incentivo, di cui oltre 500 per via telematica (tramite portale o PEC)

18 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici PORTALE SUAP - SPORTELLO UNICO TELEMATICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE (suap.comunitrentini.tn.it/)suap.comunitrentini.tn.it/ 2013: le imprese, accedendo on line alle informazioni e ai moduli, possono trasmettere in via telematica le Scia e le comunicazioni necessarie per avviare e/o gestire unattività produttiva già disponibili 60 procedure avviabili on line tutti i settori economici coinvolti: commercio, artigianato, turismo, pubblici esercizi, alberghi, trasporti ogni impresa segue il medesimo iter procedurale, utilizza la stessa modulistica (standardizzata e obbligatoria per tutti i comuni) e produce la stessa documentazione, indipendentemente dallente destinatario standard di qualità e prassi amministrative omogenee sul territorio tutte le comunicazioni tra limpresa e la p.a in via telematica

19 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici PORTALE DEI SERVIZI ON LINE PER IL CITTADINO (www.servizionline.provincia.tn.it/)www.servizionline.provincia.tn.it/ da aprile 2012: portale unico per lerogazione di servizi on line da parte di tutti gli enti del sistema pubblico trentino, con: - motore di ricerca semantico - servizi di consultazione a dati e informazioni personali, previa identificazione con tessera sanitaria - carta provinciale dei servizi: catasto fabbricati/fondiario; dichiarazioni ICEF e domande; agricoltura (conduzione terreni); lavoro (richiesta di acquisizione stato disoccupazione; percorso del lavoratore; stato occupazionale) - cartella clinica del cittadino (da agosto 2012) - iscrizioni on line alle scuole (febbraio 2013) - certificazioni anagrafiche (comune di Trento – da giugno 2013) - collegamenti ai servizi on line p.a. centrali (INPS, agenzia entrate) il portale è in continua evoluzione: nel 2013 oltre a servizi specifici per il mondo della scuola e del lavoro, è stata avviata unulteriore fase di analisi per consentire lavvio on line dei procedimenti amministrativi oltre tessere sanitarie attivate

20 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici DOMANDA UNICA PER LACCESSO AI BENEFICI REGIONALI E PROVINCIALI A FAVORE DELLA FAMIGLIA semplificazione delle modalità di accesso da parte delle famiglie ai contributi provinciali e regionali: -integrazione sportelli CAF-patronati abilitati alla raccolta delle pratiche -presentazione di una sola domanda (unica) anzichè molte -dematerializzazione dei documenti con lintroduzione, per la prima volta in Italia, della c.d. firma grafometrica la famiglia fornisce in un unico momento, in un unico ufficio e una sola volta le informazioni necessarie per avviare le pratiche (meno spostamenti e relativi disagi e costi) risparmi per lamministrazione: domande uniche raccolte (negli anni scorsi oltre domande presentate distintamente per i singoli benefici) - risparmi legati alla significativa riduzione del processo cartaceo (minori costi per carta, stampanti, gestione e archiviazione dei documenti) - completa informatizzazione del processo

21 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici SPORTELLI DI ASSISTENZA E INFORMAZIONE AL CITTADINO IN PERIFERIA dal 2000 dieci sportelli periferici della Provincia svolgono: - attività di informazione e assistenza (supporto alla compilazione e raccolta di domande e documentazione nelle valli, con consegna settimanale nel capoluogo per lo smistamento agli uffici competenti) - attività istruttoria (dichiaraz. ICEF e domande connesse, pratiche energia) - attività di trasporto di documentazione dalle valli al centro e viceversa per conto di altri soggetti del sistema (Questura, APSS, patronati,…) nel 2012 raccolte pratiche in tutti i settori (politiche familiari e socio-assistenziali, dich. ICEF, risparmio energetico, documenti espatrio,...) dal 2012: avviate forme di collaborazione tra sportelli provinciali e sportelli degli enti locali sul territorio, per creare un punto unico di riferimento per gli utenti sul territorio (minori spostamenti, risparmi in tempo e costi per le pratiche). In corso: progetti pilota presso le Comunità di Primiero, della Val di Sole e della Comunità degli Altipiani cimbri, allesito della sperimentazione sarà valutata lestensione ad altre Comunità

22 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici AZIONI MIRATE DI SEMPLIFICAZIONE PER IL estensione funzionalità del portale Suap (sportello attività produttive) - disponibilità di sistema di pagamento on line e modulistica interattiva, integrazione con sistemi di protocollo ed estensione funzionalità alle proc. edilizie banca dati degli aiuti de minimis - realizzato nel 2012 il sistema informatico; in corso recupero dati pregressi e sperimentazione del sistema; messa a regime entro il 2013 con estensione utilizzo banca dati da parte di soggetti esterni banca dati unica degli esercizi pubblici, turistico-ricettivi e commerciali - realizzato nel 2012 il sistema informatico; in corso verifica dati da parte di Enti locali e Provincia; sperimentazione ed avvio del sistema entro il 2013 previa condivisione con il Consorzio dei Comuni dematerializzazione : direttiva per eliminare luso della carta per le procedure gestibili con sistemi di protocollazione informatica e con mezzi telematici

23 Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici AZIONI MIRATE DI SEMPLIFICAZIONE PER IL organizzazione e avvio punti unici di accesso per lutenza in periferia, per i servizi erogati dalla Provincia e dalle Comunità, verificando la possibilità di organizzare i presidi in collaborazione con uffici decentrati dello Stato (in particolare Agenzia delle Entrate e Amministrazione della Giustizia) semplificazione normativa : interventi settoriali mirati (disegno di legge VIA, revisione regolamenti demanio idrico e polizia idraulica, autorizzazione unica territoriale, ulteriori semplificazioni in materia edilizia,….) razionalizzazione controlli sulle imprese : censimento procedimenti di controllo e soggetti coinvolti; individuazione obblighi che gravano sulle imprese e pubblicazione sul sito; predisposizione direttive di razionalizzazione dei controlli misurazione oneri amministrativi : estensione alle procedure edilizie direttive per la rilevazione obbligatoria e la stima monetaria degli oneri introdotti e di quelli eliminati a carico di cittadini e imprese


Scaricare ppt "Provincia Autonoma di Trento Semplificazione amministrativa e riduzione degli oneri burocratici 10 LUGLIO 2013 LE AZIONI DI SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA."

Presentazioni simili


Annunci Google