La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ZONA U UN ANNO E MEZZO DOPO LA CICLO-PEDONALIZZAZIONE A cura di Andrea Colombo Presidente Commissione Ambiente e Mobilità - Quartiere San Vitale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ZONA U UN ANNO E MEZZO DOPO LA CICLO-PEDONALIZZAZIONE A cura di Andrea Colombo Presidente Commissione Ambiente e Mobilità - Quartiere San Vitale."— Transcript della presentazione:

1 ZONA U UN ANNO E MEZZO DOPO LA CICLO-PEDONALIZZAZIONE A cura di Andrea Colombo Presidente Commissione Ambiente e Mobilità - Quartiere San Vitale

2 multe trafficoparcheggiautobusbicicletta permessi commercio culturainiziative illuminazione qualità urbana bagni PARAMETRI DI BILANCIO smog controllopresidio degrado

3 IL TRAFFICO CROLLA Nel confronto fra prima e dopo lavvio della ciclo-pedonalizzazione, si è scesi da a fra auto e moto entrate in Zona U in un giorno feriale medio traffico veicolare motorizzato Una così forte riduzione ha finalmente consentito di liberare strade e piazze medioevali da fenomeni di traffico e sosta caotici e di restituirle alla loro originaria funzione residenziale e sociale

4 LE MULTE DIMINUISCONO Nei varchi delle vie Bertoloni e Belmeloro le sanzioni in 9 mesi a telecamere accese (ottobre 2008-giugno 2009) hanno avuto un andamento fortemente decrescente iniziale: È un dato pienamente in linea con un normale varco SIRIO (considerando che i flussi sono più alti nellaccesso in ZTL, ma nella Zona U è vietato lingresso anche alle moto), e indica come la cittadinanza ormai conosce e ha compreso la nuova regolamentazione media giornaliera = media SIRIO S. Vitale attuale:

5 I PARCHEGGI AUMENTANO Grazie alle limitazioni daccesso, è cresciuto il numero di stalli di sosta disponibili nella Zona U (da 302 a 493) rispetto al numero di contrassegni auto residenti-U (947) rapporto domanda/offerta sosta su strada per residenti Si è determinato un riassetto razionale della sosta nella distribuzione dentro/fuori: oggi i residenti possono trovare molto più facilmente parcheggio vicino alla propria abitazione, mentre gli avventori possono posteggiare agli immediati confini o nei parcheggi scambiatori prima: dopo:

6 PIÙ GENTE SI MUOVE IN BUS Nel confronto fra prima e dopo le restrizioni al traffico veicolare privato, si è passati da 887 a viaggiatori sulla navetta B, in media, per singola direzione di marcia, ogni giorno utenti UniversiBus Molte persone hanno deciso di cominciare a usare il trasporto pubblico, al posto della macchina o in interscambio nei principali parcheggi collegati dalla navetta (1.700 posti). Il servizio è stato potenziato con nuove fermate (nelle vie Belle Arti, Zamboni e Bertoloni) e con un nuovo orario esteso (dalle 7 alluna di notte)

7 ANDARE IN BICI È PI Ù FACILE La mobilità ciclabile è stata incentivata, con 3 nuovi punti del servizio di noleggio Centro in bici e 146 nuovi stalli nelle rastrelliere per la sosta ordinata e sicura nuove bici pubbliche gratuite in zona In questo modo si è inteso dare una valida alternativa ecologica, comoda, gratuita, veloce e sicura alluso di mezzi privati per gli spostamenti interni allisola ciclo-pedonale: sia in una logica dinterscambio modale da auto/moto a bici, sia per gli utilizzatori abituali della bicicletta rastrelliere in zona

8 LE REGOLE SONO FLESSIBILI Sono stati introdotti importanti meccanismi di flessibilità nellaccesso e di chiarezza nelle regole, in favore di residenti, commercianti e clienti accessi speciali per In coerenza con la natura sperimentale del provvedimento, si è data risposta concreta ad esigenze organizzative particolari e a richieste di omogeneità delle norme, senza però alterare gli obiettivi progettuali accompagnatori fasce orarie carico/scarico ritiro merci pesanti al mese utilizzi effettivi in 16 mesi in 11 mesi 2 negozi su 25

9 LINQUINAMENTO CALA Per valutare il miglioramento della qualità dellaria, lagenzia indipendente ARPA ha effettuato un monitoraggio dellinquinamento, con valori del benzene pari a 1.9 in Belle Arti e 1.0 in Belmeloro a fronte di un significativo calo nei flussi veicolari su strade come via Belle Arti, si sia registrato un conseguente significativo calo nelle concentrazioni di benzene e, più in generale, nelle emissioni di inquinanti Così le conclusioni dellindagine, che ricordano come in generale «in aree pedonali o di traffico veicolare molto limitato le concentrazioni di benzene subiscono un calo drastico», confermando in questo modo lefficacia del provvedimento rispetto allobiettivo di diminuzione dello smog

10 IL COMMERCIO È VIVO E CRESCE Il tessuto commerciale non è stato danneggiato dalla ciclo-pedonalizzazione, come dimostrano sia il rapporto fra nuove aperture (27) e chiusure (11) di negozi, sia laumento dei dehors (da 15 a 22) nelle vie coinvolte saldo delle attività commerciali In sostanza la Zona U ad un anno e mezzo dalla chiusura al traffico non si è desertificata, e anzi, pur nel pieno della crisi economica globale, è rimasta attrattiva dal punto di vista commerciale, con investimenti significativi da parte degli imprenditori dehors concessi nel periodo tra 2008 e I semestre 2009 confronto 2009 su 2008

11 PIÙ LUCE IN STRADE E PORTICI Nellautunno 2008 è stato potenziato – sia in qualità che in quantità - il sistema di illuminazione, per una spesa di 155mila euro a carico del Comune nuovi punti luce sotto ai portici lampade stradali potenziate strade coinvolte Grazie ad un investimento pari a quasi un terzo del bilancio comunale per lilluminazione pubblica, si è voluto aumentare la sicurezza e fruibilità, in particolare da parte dei pedoni, di strade e sottoportici della zona

12 PIÙ CONTROLLO DEL TERRITORIO Dal 2008 è stata riorganizzata lattività delle Forze dellordine, con i Vigili di prossimità di giorno e un dispositivo congiunto con Polizia e Carabinieri di sera pattuglie vigili in orari diurni 1 alla mattina 1 al pomeriggio dal lunedì al venerdì pattuglie miste in orari serali (non meno di 5) dal lunedì alla domenica dalle 19 alle 2 I vigili di quartiere pattugliano a piedi e in bici le più importanti strade della zona, a disposizione di con residenti, studenti e commercianti. Le ronde miste controllano dinamicamente il territorio, da Piazza Verdi fino a Piazza Aldrovandi da un lato e a via Moline dallaltro, per impedire fatti criminali e sanzionare illeciti amministrativi

13 PIÙ PRESIDIO DEL TERRITORIO Per una sicurezza partecipata sono stati messi in campo 3 nuovi progetti sociali con una media di 20 operatori di strada impegnati nella mediazione urbana uscite su strada Angeli pedonali In&Out Studenti Civici 15 maggio – 30 giugno 2008 da marzo a luglio 2009 da giugno 2008 Si è così voluto garantire non solo un controllo delle Forze dellordine, ma anche un presidio di carattere sociale degli spazi pubblici, per ricreare coesione sociale tra abitanti, studenti, commercianti e persone deboli

14 IL DEGRADO È SOTTO CONTROLLO Nel paragone fra prima e dopo le restrizioni al traffico, i fenomeni di degrado segnalati dai cittadini ai Vigili (bivacco, uso improprio spazio pubblico, disturbo quiete) non sono cresciuti, ma anzi calati del 13% Anche se la diminuzione di problemi di mancato rispetto delle regole non costituiva obiettivo di un progetto di mobilità, i dati sono interessanti, perché smentiscono nei fatti lequazione meno traffico= più degrado prima: segnalazioni problemi degrado dopo: confronto I semestre

15 LA CULTURA TORNA AL CENTRO Per valorizzare e sostenere la ciclo-pedonalizzazione nel 2008 per la prima volta la zona universitaria è stata al centro di bè bolognaestate e lo sarà di nuovo nel 2010 giorni di programmazione eventi culturali Con musica, teatro e cinema si intende fare di Piazza Verdi e dintorni non solo unarea residenziale e universitaria per gli abitanti e i giovani, ma prima di tutto una cittadella della cultura a mobilità slow aperta a tutti i bolognesi primadopo BE in zona universitaria

16 NUOVE FESTE DI STRADA Le iniziative di animazione sociale e culturale del territorio, organizzate da associazioni e comitati di residenti e negozianti, sono aumentate: oltre al Salotto del Jazz, ora anche Moline in festa e il Bivio delle Arti La ciclo-pedonalizzazione ha spinto i cittadini e gli operatori economici a usare per nuove funzioni di aggregazione gli spazi urbani liberati da traffico, smog e rumore, occupandoli con attività positive che ricreano senso di comunità e identità feste di strada periodiche prima: dopo:

17 LA QUALITÀ URBANA MIGLIORA Le limitazioni al traffico sono accompagnate da una serie di interventi di riqualificazione territoriale, sia di manutenzione ordinaria che dinvestimento strade e marciapiedi riqualificati nuova pavimentazione in pietra via Mascarella nel 2010 investimento pubblico Lobiettivo è rendere più piacevole girare nella zona, nonché promuovere la qualità architettonica della zona, anche per aumentare il valore degli immobili privati e delle attività economiche presenti nuove maxi-bacheche in via del Guasto dal 28 ottobre

18 I SERVIZI IGIENICI AUMENTANO Da marzo 2009 il bagno pubblico, gratuito e presidiato, di Largo Respighi ha ampliato lorario di apertura, aggiungendo alla fascia diurna anche quella notturna (dalle 22 alle 2 il giovedì, venerdì e sabato) ore di apertura mensili del bagno prima: dopo: Si è voluto così dare un servizio ai tanti frequentatori della zona (in particolare turisti di giorno e giovani di sera), per migliorare le condizioni igienico-sanitarie e di pulizia di strade e piazze

19 FONTI Il presente documento è redatto in base a elaborazioni su dati forniti da Comune di Bologna Settore Mobilità urbana Settore Commercio Settore Cultura Settore Ambiente Settore Lavori pubblici Settore Polizia municipale U.I. Politiche per la sicurezza urbana Quartiere San Vitale URP - Sportello del Cittadino Università di Bologna AUTC - Settore Energia, mobilità e innovazione ATC S.p.A. ARPA Emilia-Romagna Sezione di Bologna

20 ZONA U UN ANNO E MEZZO DOPO LA CICLO-PEDONALIZZAZIONE A cura di Andrea Colombo Presidente Commissione Ambiente e Mobilità - Quartiere San Vitale


Scaricare ppt "ZONA U UN ANNO E MEZZO DOPO LA CICLO-PEDONALIZZAZIONE A cura di Andrea Colombo Presidente Commissione Ambiente e Mobilità - Quartiere San Vitale."

Presentazioni simili


Annunci Google