La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 INFLUENZA PANDEMICA 2009/10 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI 10 ottobre 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 INFLUENZA PANDEMICA 2009/10 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI 10 ottobre 2009."— Transcript della presentazione:

1 1 INFLUENZA PANDEMICA 2009/10 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI 10 ottobre 2009

2 2 Storia recente….. aprile 09: prime voci di influenza suina trasmessa alluomo (Mexico e USA) aprile 09: prime voci di influenza suina trasmessa alluomo (Mexico e USA) 22 aprile 09: stato di emergenza in Mexico 22 aprile 09: stato di emergenza in Mexico 25 aprile 09: OMS dichiara Emergenza Internazionale di Sanità Pubblica (PHEIC) – Fase 3 25 aprile 09: OMS dichiara Emergenza Internazionale di Sanità Pubblica (PHEIC) – Fase 3

3 3 Storia recente….. 27 – 29 aprile 09: casi in Europa, Australia 27 – 29 aprile 09: casi in Europa, Australia 27 aprile 09: OMS dichiara Fase 4 27 aprile 09: OMS dichiara Fase 4 28 aprile 09: OMS dichiara Fase 5 28 aprile 09: OMS dichiara Fase 5 1 – 3 maggio 09: casi in Sud America e Asia 1 – 3 maggio 09: casi in Sud America e Asia 1 maggio 09: 1° caso Italia (MC) 1 maggio 09: 1° caso Italia (MC) 11 giugno 09: OMS dichiara Fase 6 PANDEMIA INFLUENZALE 11 giugno 09: OMS dichiara Fase 6 PANDEMIA INFLUENZALE

4 4 Influenza Pandemica: Fasi OMS

5 5 Storia attuale…..Mondo 1^ ondata pandemica in Emisfero Sud (America Latina, Australia, Nuova Zelanda) 1^ ondata pandemica in Emisfero Sud (America Latina, Australia, Nuova Zelanda) alla data di : alla data di : > casi; > casi; > deceduti > deceduti 2^ ondata pandemica in Emisfero Nord (Nord America, Irlanda, Scozia, Israele, Scandinavia, Ungheria, Russia, India, Cina, Indonesia): livelli superiori a quelli stagionali 2^ ondata pandemica in Emisfero Nord (Nord America, Irlanda, Scozia, Israele, Scandinavia, Ungheria, Russia, India, Cina, Indonesia): livelli superiori a quelli stagionali

6 6 Storia attuale…..Italia 1° caso, 1 maggio 09, MC, rientrato da Mexico il ° caso, 1 maggio 09, MC, rientrato da Mexico il II ondata non ancora iniziata - alla data di : II ondata non ancora iniziata - alla data di : > casi; > casi; ricoverati; ricoverati; 4 deceduti 4 deceduti + colpite: Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania, Piemonte, Lombardia + colpite: Emilia Romagna, Toscana, Lazio e Campania, Piemonte, Lombardia attuale ritardo di 2-3 settimane rispetto a Paesi vicini: Clima? Rhinovirus? attuale ritardo di 2-3 settimane rispetto a Paesi vicini: Clima? Rhinovirus? picco stimato fra 18 dic – 18 gen. picco stimato fra 18 dic – 18 gen.

7 7 Pandemia Influenzale: storia antica

8 8 Pandemia Influenzale: caratteri insorgenza di un ceppo nuovo di virus per ricombinazione fra ceppi animali e umani (coinfezioni) insorgenza di un ceppo nuovo di virus per ricombinazione fra ceppi animali e umani (coinfezioni) virus ad alta trasmissibilità virus ad alta trasmissibilità gran parte della popolazione mondiale suscettibile gran parte della popolazione mondiale suscettibile

9 9 Pandemia Influenzale: caratteri severità: severità: NON automatica !! NON automatica !! NON necessariamente costante (può ricombinarsi con altri virus influenzali stagionali e di origine animale) NON necessariamente costante (può ricombinarsi con altri virus influenzali stagionali e di origine animale) ondate multiple, anche in anni successivi ondate multiple, anche in anni successivi gruppi a rischio: gruppi a rischio: colpiti: bambini, ragazzi, giovani adulti colpiti: bambini, ragazzi, giovani adulti casi gravi e mortali: giovani-adulti e portatori di malattie croniche casi gravi e mortali: giovani-adulti e portatori di malattie croniche

10 10 Influenza stagionale vs pandemica: differenze 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 1918 New York State 1957 SE London 1968 Kansas City Tasso di attacco su popolazione (%) Influenza stagionale

11 11 Influenza stagionale vs pandemica: differenze Morti Ospedalizzati Influenza stagionale Pandemie precedentiPandemia 2009 Ro = 1,2Ro = 1,5Ro = 1,9 – 2,8

12 12 Influenza stagionale vs pandemica: differenze misure igieniche individuali e collettive misure igieniche individuali e collettive farmaci antivirali farmaci antivirali vaccino vaccino stagionalepandemica NO TARDI

13 13 Influenza pandemica: importante! corretta applicazione di misure igieniche e comportamentali individuali e collettive corretta applicazione di misure igieniche e comportamentali individuali e collettive 0% 5% 10% 15% 20% 25% AprMagGiuLugAgoSetOttNovDicGenFebMar Mese Casi totali InizioAccelerazionePiccoDeclino Animated slide: Press key Apr NO misure con misure efficienti con misure molto efficienti

14 14 Influenza pandemica: il colpevole Virus influenza A (H1N1)v

15 15 Influenza pandemica: caratteristiche tempo di incubazione: 2 – 5 giorni tempo di incubazione: 2 – 5 giorni quadro clinico: quadro clinico: sintomatico con febbre (50 – 75% casi) sintomatico con febbre (50 – 75% casi) poco sintomatico, senza febbre (50 – 25%, soprattutto bambini) poco sintomatico, senza febbre (50 – 25%, soprattutto bambini) contagiosità da 12 – 24 h prima dei sintomi : contagiosità da 12 – 24 h prima dei sintomi : in 80 – 85% casi, sino a 7 giorni dallinizio dei sintomi o sino a 24 h dopo la fine della tosse o mal di gola in 80 – 85% casi, sino a 7 giorni dallinizio dei sintomi o sino a 24 h dopo la fine della tosse o mal di gola in 15 – 20% casi, soprattutto in bambini, sino a 10 – 15 giorni dallinizio dei sintomi in 15 – 20% casi, soprattutto in bambini, sino a 10 – 15 giorni dallinizio dei sintomi tempo di incubazione: 2 – 5 giorni tempo di incubazione: 2 – 5 giorni quadro clinico: quadro clinico: sintomatico con febbre (50 – 75% casi) sintomatico con febbre (50 – 75% casi) poco sintomatico, senza febbre (50 – 25%, soprattutto bambini) poco sintomatico, senza febbre (50 – 25%, soprattutto bambini) contagiosità da 12 – 24 h prima dei sintomi : contagiosità da 12 – 24 h prima dei sintomi : in 80 – 85% casi, sino a 7 giorni dallinizio dei sintomi o sino a 24 h dopo la fine della tosse o mal di gola in 80 – 85% casi, sino a 7 giorni dallinizio dei sintomi o sino a 24 h dopo la fine della tosse o mal di gola in 15 – 20% casi, soprattutto in bambini, sino a 10 – 15 giorni dallinizio dei sintomi in 15 – 20% casi, soprattutto in bambini, sino a 10 – 15 giorni dallinizio dei sintomi

16 16 Influenza pandemica: segni e sintomi febbre 38°C febbre 38°C senso di febbre (sudorazione/brividi) senso di febbre (sudorazione/brividi) cefalea cefalea malessere generalizzato, astenia, dolori malessere generalizzato, astenia, dolori vomito, diarrea vomito, diarrea + tosse tosse mal di gola mal di gola congestione nasale, scolo nasale congestione nasale, scolo nasale occhi arrossati/congiuntivite (bambini) occhi arrossati/congiuntivite (bambini)

17 17 Influenza pandemica: evoluzione quadro nella gran parte dei casi autolimitante quadro nella gran parte dei casi autolimitante quadro da ricovero in circa 10% dei casi, soprattutto in fasce di età pediatrica quadro da ricovero in circa 10% dei casi, soprattutto in fasce di età pediatrica quadri gravi di complicanze respiratorie, anche mortali, come ARDS (sindrome da distress acuto respiratorio) in misura minima (0.1 – 0.9% casi), soprattutto in adulti giovani (20 – 40 anni) quadri gravi di complicanze respiratorie, anche mortali, come ARDS (sindrome da distress acuto respiratorio) in misura minima (0.1 – 0.9% casi), soprattutto in adulti giovani (20 – 40 anni)

18 18 Influenza pandemica: quadri di allarme Nelladulto: respirazione difficile e breve, superficiale (> 30 atti respiratori/minuto) DIFFICOLTA RESPIRATORIA respirazione difficile e breve, superficiale (> 30 atti respiratori/minuto) DIFFICOLTA RESPIRATORIA dolore o costrizione a carico di petto/addome dolore o costrizione a carico di petto/addome vertigini improvvise, CONFUSIONE, SHOCK vertigini improvvise, CONFUSIONE, SHOCK vomito grave e persistente vomito grave e persistente riduzione della diuresi, pressione arteriosa bassa (<90 mmHg) riduzione della diuresi, pressione arteriosa bassa (<90 mmHg) FEBBRE ALTA (>39°C) PERSISTENTE oltre 3 gg. FEBBRE ALTA (>39°C) PERSISTENTE oltre 3 gg. miglioramento transitorio dei sintomi preliminare a rapido peggioramento di febbre e tosse miglioramento transitorio dei sintomi preliminare a rapido peggioramento di febbre e tosse

19 19 Influenza pandemica: quadri di allarme Nel bambino: respiro rapido superficiale o affannoso (> 35 atti respiratori/minuto) DIFFICOLTA RESPIRATORIA respiro rapido superficiale o affannoso (> 35 atti respiratori/minuto) DIFFICOLTA RESPIRATORIA COLORITO BLUASTRO delle mucose (labbra) e/o grigio della cute COLORITO BLUASTRO delle mucose (labbra) e/o grigio della cute vomito grave e persistente vomito grave e persistente torpore persistente, incapacità a interagire in modo vigile con lambiente, CONFUSIONE, SHOCK torpore persistente, incapacità a interagire in modo vigile con lambiente, CONFUSIONE, SHOCK irritabilità, pianto, insofferenza a stare in braccio irritabilità, pianto, insofferenza a stare in braccio disidratazione e rifiuto di liquidi disidratazione e rifiuto di liquidi FEBBRE ALTA (>39°C) PERSISTENTE > 3 gg. FEBBRE ALTA (>39°C) PERSISTENTE > 3 gg. miglioramento transitorio dei sintomi preliminare a rapido peggioramento di febbre e tosse miglioramento transitorio dei sintomi preliminare a rapido peggioramento di febbre e tosse

20 20 Influenza pandemica: contromisure Contromisure azioni per contrastare virus pandemico possibili solo se note: QUALI porte di ingresso del virus nellorganismo COME giunge virus alle porte (vie di trasmissione) QUANTO resiste/persiste virus nellambiente

21 21 Influenza pandemica: litinerario occhi naso bocca vie respiratorie fino alle terminazioni

22 22 Influenza pandemica: trasmissione AEROSOL

23 23 Influenza pandemica: trasmissione DIRETTA

24 24 Influenza pandemica: trasmissione DIRETTA

25 25 Influenza pandemica: trasmissione INDIRETTA

26 26 Influenza pandemica: ecologia Persistenza sulle superfici* Superfici dure, non porose ore (> se bagnate) Superfici dure, non porose ore (> se bagnate) Plastica, acciaio inox Plastica, acciaio inox rinvenibile per > 24 h (6 h su rame) rinvenibile per > 24 h (6 h su rame) trasmissibile alle mani fino a 24 h trasmissibile alle mani fino a 24 h Vestiti, carta & tessuti Vestiti, carta & tessuti rinvenibile per 8 – 12 h (fase di massima replica) rinvenibile per 8 – 12 h (fase di massima replica) trasmissibile alle mani fino a 15 min trasmissibile alle mani fino a 15 min Su mani <5 minuti con cariche contagianti Su mani <5 minuti con cariche contagianti * Umidità 35-40%, Temperatura 28°C Persistenza sulle superfici* Superfici dure, non porose ore (> se bagnate) Superfici dure, non porose ore (> se bagnate) Plastica, acciaio inox Plastica, acciaio inox rinvenibile per > 24 h (6 h su rame) rinvenibile per > 24 h (6 h su rame) trasmissibile alle mani fino a 24 h trasmissibile alle mani fino a 24 h Vestiti, carta & tessuti Vestiti, carta & tessuti rinvenibile per 8 – 12 h (fase di massima replica) rinvenibile per 8 – 12 h (fase di massima replica) trasmissibile alle mani fino a 15 min trasmissibile alle mani fino a 15 min Su mani <5 minuti con cariche contagianti Su mani <5 minuti con cariche contagianti * Umidità 35-40%, Temperatura 28°C

27 27 Influenza pandemica: ecologia Persistenza in aria: 15 – 24 h* Temperature basse aumentano persistenza virus Temperature basse aumentano persistenza virus Umidità molto basse (o molto alte) facilitano la persistenza del virus Umidità molto basse (o molto alte) facilitano la persistenza del virus Muco nasale aumenta persistenza virus Muco nasale aumenta persistenza virus * aerosol o droplet * aerosol o droplet Persistenza in aria: 15 – 24 h* Temperature basse aumentano persistenza virus Temperature basse aumentano persistenza virus Umidità molto basse (o molto alte) facilitano la persistenza del virus Umidità molto basse (o molto alte) facilitano la persistenza del virus Muco nasale aumenta persistenza virus Muco nasale aumenta persistenza virus * aerosol o droplet * aerosol o droplet

28 28 Influenza pandemica: contromisure CONSIGLI PER TUTTI Misure di prevenzione (evitare linfezione) Misure di controllo/mitigazione (limitare i danni)

29 29 Influenza pandemica: consigli per tutti Misure di prevenzione

30 30 Influenza pandemica: misure di prevenzione

31 31 Influenza pandemica: misure di prevenzione Lavaggi nasali

32 32 Influenza pandemica: misure di prevenzione Sciacqui orali

33 33 Influenza pandemica: misure di prevenzione Riduzione del rischio da sorgenti etichetta per tosse e starnuti

34 34 Influenza pandemica: misure di prevenzione Riduzione del rischio diretto da sorgenti etichetta respiratoria per tosse e starnuti

35 35 Influenza pandemica: misure di prevenzione Bonifica aria soprattutto se ambienti affollati soprattutto se ambienti affollati areazione ambienti, naturale (1–2 volte al dì almeno) o forzata (10–12/h) areazione ambienti, naturale (1–2 volte al dì almeno) o forzata (10–12/h) lampade germicide UV? lampade germicide UV? Bonifica aria soprattutto se ambienti affollati soprattutto se ambienti affollati areazione ambienti, naturale (1–2 volte al dì almeno) o forzata (10–12/h) areazione ambienti, naturale (1–2 volte al dì almeno) o forzata (10–12/h) lampade germicide UV? lampade germicide UV?

36 36 Influenza pandemica: misure di prevenzione Riduzione del rischio diretto da sorgenti

37 37 superfici/indumenti inquinati superfici/indumenti inquinati da muco o goccioline contaminanti di un malato, emessi con tosse/starnuti/saliva da muco o goccioline contaminanti di un malato, emessi con tosse/starnuti/saliva da mani venute a contatto con mucose infette (naso, bocca, occhi) e non lavate da mani venute a contatto con mucose infette (naso, bocca, occhi) e non lavate alimenti /bevande / spazzolini / tovaglioli / asciugamano /penne- matite (portate alla bocca) condivisi fra soggetti diversi (infetti e non) alimenti /bevande / spazzolini / tovaglioli / asciugamano /penne- matite (portate alla bocca) condivisi fra soggetti diversi (infetti e non) superfici/indumenti inquinati superfici/indumenti inquinati da muco o goccioline contaminanti di un malato, emessi con tosse/starnuti/saliva da muco o goccioline contaminanti di un malato, emessi con tosse/starnuti/saliva da mani venute a contatto con mucose infette (naso, bocca, occhi) e non lavate da mani venute a contatto con mucose infette (naso, bocca, occhi) e non lavate alimenti /bevande / spazzolini / tovaglioli / asciugamano /penne- matite (portate alla bocca) condivisi fra soggetti diversi (infetti e non) alimenti /bevande / spazzolini / tovaglioli / asciugamano /penne- matite (portate alla bocca) condivisi fra soggetti diversi (infetti e non) Influenza pandemica: misure di prevenzione Riduzione del rischio indiretto da sorgenti

38 38 Disinfezione di superfici disinfettanti disinfettanti Alcool 70 % Alcool 70 % Fenoli 5% Fenoli 5% Candeggina 10% (un cucchiaino ogni 250 ml) Candeggina 10% (un cucchiaino ogni 250 ml) lavaggio indumenti 60°C ciclo lungo o stiratura a ferro caldo lavaggio indumenti 60°C ciclo lungo o stiratura a ferro caldo Disinfezione di superfici disinfettanti disinfettanti Alcool 70 % Alcool 70 % Fenoli 5% Fenoli 5% Candeggina 10% (un cucchiaino ogni 250 ml) Candeggina 10% (un cucchiaino ogni 250 ml) lavaggio indumenti 60°C ciclo lungo o stiratura a ferro caldo lavaggio indumenti 60°C ciclo lungo o stiratura a ferro caldo Influenza pandemica: misure di prevenzione Riduzione del rischio indiretto da sorgenti

39 39 Influenza pandemica: consigli per tutti Misure di controllo/mitigazione

40 40 Influenza pandemica: misure di controllo Individuazione precoce di infetti controllo periodico della FEBBRE !!!! (specie nei bambini, febbri sino a 38°C possono non dare ripercussione sulla normale attività di relazione) controllo periodico della FEBBRE !!!! (specie nei bambini, febbri sino a 38°C possono non dare ripercussione sulla normale attività di relazione)

41 41 Influenza pandemica: misure di controllo Riduzione del rischio diretto da sorgenti etichetta per tosse e starnuti sul malato: mascherina chirurgica (2.5 x) sul sano esposto a rischio: faciale filtrante protettivo (17.5X) protezione oculare

42 42 essere preparati ad assistere 1 o + malati in casa: comunicare SUBITO alla scuola o al lavoro assenza riferibile ad un quadro influenzale (identificazione CLUSTERS) comunicare SUBITO alla scuola o al lavoro assenza riferibile ad un quadro influenzale (identificazione CLUSTERS) malato confinato in una stanza separata / effetti personali (tovaglioli, asciugamani etc) dedicati malato confinato in una stanza separata / effetti personali (tovaglioli, asciugamani etc) dedicati limitare N° di persone che entrano nella stanza limitare N° di persone che entrano nella stanza considerare unassenza minima di 7 gg. considerare unassenza minima di 7 gg. Influenza pandemica: misure di controllo

43 43 essere preparati ad assistere 1 o + malati in casa: allontanare più possibile donne gravide e soggetti a rischio (broncopatici, cardiopatici, tumorali, diabetici), lattanti e bambini fino a 5 anni di età allontanare più possibile donne gravide e soggetti a rischio (broncopatici, cardiopatici, tumorali, diabetici), lattanti e bambini fino a 5 anni di età scorte adeguate di liquidi, libri, DVD, TV e giochi da poter fare a letto scorte adeguate di liquidi, libri, DVD, TV e giochi da poter fare a letto mantenere – se possibile - a casa per almeno 5 giorni fratelli/sorelle in età scolare a titolo precauzionale (tempo di incubazione) mantenere – se possibile - a casa per almeno 5 giorni fratelli/sorelle in età scolare a titolo precauzionale (tempo di incubazione) controllo temperatura su tutti i familiari 1 volta/dì controllo temperatura su tutti i familiari 1 volta/dì Influenza pandemica: misure di controllo

44 44 essere preparati ad assistere 1 o + malati in casa: scorta di: scorta di: farmaci antipiretici (ibuprofen, paracetamolo, NO ASPIRINA), vitamina D farmaci antipiretici (ibuprofen, paracetamolo, NO ASPIRINA), vitamina D scorta di farmaci naturali antivirali: alimenti contenenti Resveratrolo (ANICE STELLATO in tisane o estratto, succo di uva, succo di melograno, ribes, arachidi, vino rosso) scorta di farmaci naturali antivirali: alimenti contenenti Resveratrolo (ANICE STELLATO in tisane o estratto, succo di uva, succo di melograno, ribes, arachidi, vino rosso) mascherine faciali mascherine faciali pronta disponibilità dei numeri telefonici del medico di famiglia pronta disponibilità dei numeri telefonici del medico di famiglia Influenza pandemica: misure di controllo

45 45 Influenza pandemica: contromisure CONSIGLI PER PERSONALE SCOLASTICO Misure di prevenzione (evitare linfezione) Misure di controllo/mitigazione (limitare i danni)

46 46 misure di prevenzione Influenza pandemica: consigli per personale scolastico

47 47 consapevolezza di essere un modello comportamentale (comportamenti individuali) consapevolezza di essere un modello comportamentale (comportamenti individuali) curare igiene ambientale (pulizia superfici 2 volte/dì, aerare ambienti) curare igiene ambientale (pulizia superfici 2 volte/dì, aerare ambienti) evitare – almeno per la fase di picco pandemico – gite in luoghi pubblici/affollati evitare – almeno per la fase di picco pandemico – gite in luoghi pubblici/affollati Influenza pandemica: misure di prevenzione personale scolastico

48 48 ridurre momenti/occasioni per assembramenti di + classi (ingresso, uscita, ricreazione, attività didattiche trasversali, cinema) ridurre momenti/occasioni per assembramenti di + classi (ingresso, uscita, ricreazione, attività didattiche trasversali, cinema) esortare studenti a rimanere a casa in caso di malesseri esortare studenti a rimanere a casa in caso di malesseri pacchetti di lavoro per casa o per via internet pacchetti di lavoro per casa o per via internet Influenza pandemica: misure di prevenzione personale scolastico

49 49 misure di controllo/mitigazione Influenza pandemica: consigli per personale scolastico

50 50 screening febbre al mattino (se possibile) screening febbre al mattino (se possibile) attenzione a bimbi < 5 anni (spesso asintomatici) attenzione a bimbi < 5 anni (spesso asintomatici) separazione bambini febbricitanti o con sintomi respiratori insorti in classe e assistenza con etichetta per tosse e starnuti separazione bambini febbricitanti o con sintomi respiratori insorti in classe e assistenza con etichetta per tosse e starnuti Influenza pandemica: misure di controllo personale scolastico

51 51 rientri a scuola, in caso di assenze per influenza, dopo almeno 7 giorni da inizio sintomi o 48 h senza febbre (certificazione medica) rientri a scuola, in caso di assenze per influenza, dopo almeno 7 giorni da inizio sintomi o 48 h senza febbre (certificazione medica) eventuale chiusura classi o scuola in relazione a gravità fenomeno (di intesa con ASL per eventuali cluster) eventuale chiusura classi o scuola in relazione a gravità fenomeno (di intesa con ASL per eventuali cluster) Influenza pandemica: misure di controllo personale scolastico

52 52 Farmaci antivirali: per la terapia entro 48 h da inizio dei sintomi o per la profilassi per sospetto contagio Farmaci antivirali: per la terapia entro 48 h da inizio dei sintomi o per la profilassi per sospetto contagio ctg a rischio: ARDS, gravide, puerpere che allattano, asmatici, obesi (> 30); bambini 30); bambini < 2 anni, pazienti pneumopatici, cardiopatici, epatopatici, nefropatici, neurologici, ematologici, diabetici, immunodepressi terapia ctg. di rischio che sono contatti di casi di influenza o bambini in età scolare o campus estivi profilassi ctg. di rischio che sono contatti di casi di influenza o bambini in età scolare o campus estivi profilassi focolai di collettività con 2 casi confermati: terapia e profilassi focolai di collettività con 2 casi confermati: terapia e profilassi Influenza pandemica: contromisure

53 53 Influenza pandemica: antivirali Oseltamivir (Tamiflu®) Zanamivir (Relenza®) TerapiaProfilassiTerapiaProfilassi Adulti 75 mg capsule x 2 per 5 giorni 75 mg capsule x 1 al dì 2 inalazioni da 5 mg (10 mg in tutto) x 2/dì Bambini 15 kg: 60 mg / dì frazionati in 2 dosi15 kg: 60 mg / dì frazionati in 2 dosi 30 mg x 1 al dì 2 inalazioni da 5 mg (10 mg in tutto) x 2/dì ( 7 anni età) 2 inalazioni da 5 mg (10 mg in tutto) x 1/dì ( 5 anni età) 15–23 kg: 90 mg/dì frazionati in 2 dosi 45 mg x 1 al dì 24–40 kg: 120 mg/dì frazionati in 2 dosi 60 mg x 1 al dì >40 kg: 150 mg /dì frazionati in 2 dosi 75 mg x 1 al dì Dosaggi terapeutici di Oseltamivir per bambini di età < 1 anno. Dose terapeutica raccomandata per 5 giorni: <3 mesi: 12 mg x 2/dì; 3-5 mesi: 20 mg x 2/dì; 6-11 mesi: 25 mg x 2/dì Dosaggi profilattici di Oseltamivir per bambini di età < 1 anno. Dose profilattica raccomandata per 10 giorni: <3 mesi: non raccomandata a meno di situazione critica; 3-5 mesi: 20 mg x 1/dì; 6-11 mesi: 25 mg x 1/dì

54 54 Influenza pandemica: vaccini Vaccini per influenza pandemica sulla base di un prototipo comunemente usato per produzione dei vaccini stagionali (ogni anno il vaccino stagionale è sviluppato su 3 nuovi virus circolanti) monovalente a differenza di trivalente stagionale prodotto su uova (NO per allergici a uova) (NO su cell in ITA) prodotto in dosi multiple (decadosi) con stabilizzante per la vaccinazione di massa (thiomersal) anche se registrato in Europa per 2 inoculi a distanza di 30 gg sarà modificato per 1 solo inoculo per età 10 anni ITA: vaccino adiuvato MF59 (FOCETRIA) 24.5 M dosi + vaccino inattivato (dal mese di gennaio 010) 14 M dosi???

55 55 Influenza pandemica: vaccini Vaccini influenza pandemica: destinatari / priorità personale di risposta a pandemia: socio-sanitario; forze P.S., ProCiv, VVFF, FF.AA., servizi essenziali, donatori sangue gravide II e III mese, puerpere che allattano fino 6° mese, chi assiste neonati continuativamente ctg. rischio: come per antivirali asili nido e minori istituzionalizzati soggetti di età fra 6 mesi e 27 anni. CONTROINDICAZIONI Malattie autoimmuni ed encefalopatie demielinizzanti

56 56 Grazie per lattenzione! DOMANDE?


Scaricare ppt "1 INFLUENZA PANDEMICA 2009/10 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI 10 ottobre 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google