La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VISIONE E LETTURA Francesco Lumaca* - Flavio Panella** - Nedal Alzyod** *Psicologo, Optometrista **Optometrista Perugia 13 maggio 2009.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VISIONE E LETTURA Francesco Lumaca* - Flavio Panella** - Nedal Alzyod** *Psicologo, Optometrista **Optometrista Perugia 13 maggio 2009."— Transcript della presentazione:

1 VISIONE E LETTURA Francesco Lumaca* - Flavio Panella** - Nedal Alzyod** *Psicologo, Optometrista **Optometrista Perugia 13 maggio 2009

2 Un normale processo di lettura inizia da una elaborazione attiva dellinformazione visiva. Eppure a volte questa relazione viene ignorata [Garzia, 1996, Vision and Reading] Visione e lettura

3 La relazione tra visione e apprendimento sembrerebbe quindi ovvia. Di fatto non lo è per un problema di definizione del processo visivo: Riduttiva Estesa [Hoffman in Garzia, 1996, Vision and Reading,] Visione e lettura

4 Essere in possesso di adeguate abilità visive significa molto più che vedere 10/10 Visione e lettura

5 Scomporre la funzione visiva in un insieme di abilità ci permette di esplorare singolarmente gli aspetti che sono coinvolti nel processo e semplifica la comprensione dei meccanismi che li regolano Visione e lettura

6 Il modello visivo a tre componenti di Scheiman e Wick [2002]

7 Modello visivo a tre componenti 1. Area dellintegrità visiva (acuità visiva, stato refrattivo) 2. Area dellefficienza visiva (oculomotilità, binocularità, accomodazione) 3. Area del processamento dellinformazione visiva (abilità di visuospaziali, di analisi, di integrazione visuo - motoria)

8 1. Area dellintegrità visiva Escludere un problema a questo livello non consente di stabilire che il resto del processamento dellinformazione sia nella norma [Scheiman e Rouse, 1994, Optometric Management of Learning-related vision problem] Acuità visiva (10/10) Stato refrattivo

9 Il classico esame della vista non è sufficiente a valutare le necessità visive nei DSA 1. Area dellintegrità visiva

10 Movimenti oculari Accomodazione Binocularità 2. Area dellefficienza visiva

11 Movimenti Oculari Inseguimento Saccadici Vergenze

12 2. Area dellefficienza visiva

13

14 [De luca, 2005, Dislessia evolutiva e movimenti oculari] Movimenti ballistici ( °/s) Pause (fissazioni) Latenza 200 ms Regressioni (5-29%)

15 2. Area dellefficienza visiva

16 La partita è molto combattuta perché le due squadre tentano di vincere fino all'ultimo minuto. Era l'ultima giornata del campionato e il risultato era molto importante per la classifica finale. 2. Area dellefficienza visiva

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51

52

53

54

55

56

57

58

59

60

61

62 Raramente più di una fissazione o saccade sulla stessa parola Funtori tralasciati Fissazioni brevi (250 ms) Dislessici Numero di fissazioni e saccadi raddoppiato Funtori non tralasciati Fissazioni più lunghe Regressioni più frequenti Normolettori 2. Area dellefficienza visiva

63 Movimenti oculari e dislessia Incapacit à nell esecuzione del doppio compito richiesto (decodifica e preview) [Benso 2005] Mancanza di coordinazione tra sistema attentivo e movimenti oculari [Biscaldi e coll. 1994; Fisher 2004] Deficit nell orientamento e focalizzazione dell Attenzione Visuo Spaziale (AVS) [Geiger, Lettvin, Fahle 1994; Lorusso e coll. 2003; Facoetti e coll. 2001, 2003, 2008]

64 2. Area dellefficienza visiva Developmental Eye Movement Test [Richman, Garzia, 1987]

65 2. Area dellefficienza visiva Lefficacia del salto di materiale interferente per il potenziamento dellAVS praticato dagli anni 50 dagli optometristi conferma queste evidenze sperimentali [Tabella di Hart, 1950]

66 Segni e sintomi Movimento eccessivo della testa durante la lettura Sensazione di movimento delle parole Perde il segno / salta le righe Usa il dito per mantenerlo Salta le parole / inverte Ri-legge Scarsa comprensione del testo 2. Area dellefficienza visiva

67 Binocularità 2. Area dellefficienza visiva Capacità di integrare le informazioni provenienti dai 2 occhi

68 I due occhi devono essere diretti e mantenuti nel punto di fissazione (fusione motoria) E resa possibile dai movimenti di vergenza Le due immagini devono poter essere fuse (fusione sensoriale) Collegata alla focalizzazione (accomodazione) 2. Area dellefficienza visiva

69 Visione singola Percezione della profondità Incremento del campo visivo (30% circa) Leggero aumento dellacuità visiva Aumento della sensibilità al contrasto (40%circa) Funzione

70 Binocularità 2. Area dellefficienza visiva Strabismo (soppressione) Visione singola instabile (interferenza nellefficienza funzionale) Visione doppia stabile (interferenza percettiva)

71 Leggere e scrivere, che passione! … per le persone abituate a rilassarsi con la lettura di un buon libro, o per quelle che preferiscono scrivere una lettera anzich é telefonare, potrebbe essere molto difficile comprendere l ansia ed a volte il terrore che la carta stampata può suscitare in alcuni. Comprendere il profondo senso di frustrazione che ha caratterizzato il loro iter scolastico, la sensazione di fallimento e soprattutto di impotenza provata alla richiesta di leggere ad alta voce, alle scuole elementari, o alla restituzione di un compito in classe di italiano, al liceo, o pi ù semplicemente nel rendersi conto di avere bisogno di consultare un vocabolario per essere sicuri di non commettere errori nello scrivere un biglietto di auguri. Sensazione, questa, che purtroppo non rimane circoscritta ai banchi di scuola ma diventa parte integrante del vissuto personale, influenzando spesso le future scelte scolastiche, professionali e relazionali. Interferenza nellefficienza funzionale [Simons 1993]

72 Leggere e scrivere, che passione! … per le persone abituate a rilassarsi con la lettura di un buon libro, o per quelle che preferiscono scrivere una lettera anzich é telefonare, potrebbe essere molto difficile comprendere l ansia ed a volte il terrore che la carta stampata può suscitare in alcuni. Comprendere il profondo senso di frustrazione che ha caratterizzato il loro iter scolastico, la sensazione di fallimento e soprattutto di impotenza provata alla richiesta di leggere ad alta voce, alle scuole elementari, o alla restituzione di un compito in classe di italiano, al liceo, o pi ù semplicemente nel rendersi conto di avere bisogno di consultare un vocabolario per essere sicuri di non commettere errori nello scrivere un biglietto di auguri. Sensazione, questa, che purtroppo non rimane circoscritta ai banchi di scuola ma diventa parte integrante del vissuto personale, influenzando spesso le future scelte scolastiche, professionali e relazionali. Interferenza percettiva [Siomons 1993]

73 Visione binoculare Diplopia instabile Diplopia stabile Visione monoculare Migliora la lettura Interferenza sulla letturaNon disturba la lettura 2. Area dellefficienza visiva

74 Binocularità e dislessia Nessun caso di strabismo nel campione di 10 dislessici superficiali [Zoccolotti e coll. 1997] Maggiore accuratezza nella lettura monoculare [Cornellissen e coll. 1992] In bambini di 2^ e 4^ elem. miglioramento nei parametri di Vel. e Corr. in condizione monoculare rispetto a binoculare [Birnbaum 1968] Instabilità della coordinazione binoculare dei bambini dislessici [Stein e Fowler,1981; Stein e Fowler, 1993; Stein e coll.2000] La qualità della Coord. Binoculare, sia con stimoli verbali che non, è scarsa nei soggetti dislessici [Bucci e coll. 2007]

75 2. Area dellefficienza visiva Disparità di fissazione dinamica: errore nel sistema di vergenza durante le saccadi di lettura [Lecce, 2009, Durata eccessiva dei tempi di fissazione nei dislessici: il ruolo della coordinazione binoculare delle saccades]

76 2. Area dellefficienza visiva Eye-Movement Recorder Compevo-AB ReadAlyzer

77 Interruzione della visione binoculare

78

79

80

81 2. Area dellefficienza visiva Accomodazione Rendere e mantenere le immagini nitide quando si guarda vicino Variazione della messa a fuoco (lontano/vicino- vicino/lontano) Focus attentivo

82 Visione sfuocata o instabile Leggere e scrivere, che passione!… per le persone abituate a rilassarsi con la lettura di un buon libro, o per quelle che preferiscono scrivere una lettera anziché telefonare, potrebbe essere molto difficile comprendere lansia ed a volte il terrore che la carta stampata può suscitare in alcuni. Comprendere il profondo senso di frustrazione che ha caratterizzato il loro iter scolastico, la sensazione di fallimento e soprattutto di impotenza provata alla richiesta di leggere ad alta voce, alle scuole elementari, o alla restituzione di un compito in classe di italiano, al liceo, o più semplicemente nel rendersi conto di avere bisogno di consultare un vocabolario per essere sicuri di non commettere errori nello scrivere un biglietto di auguri. Sensazione, questa, che purtroppo non rimane circoscritta ai banchi di scuola ma diventa parte integrante del vissuto personale, influenzando spesso le future scelte scolastiche, professionali e relazionali.

83 2. Area dellefficienza visiva Accomodazione e dislessia Ampiezza accomodativa significativamente ridotta nei dislessici rispetto al controllo [Evans e coll. 1994] Minore flessibilità accomodativa nei dislessici rispetto ai normo lettori [Kiely e coll. 2001] Ampiezza accomodativa inferiore alla norma solo su 2 soggetti con dislessia superficiale su 10 [Zoccolotti e coll. 1997]

84 Segni e sintomi Visione doppia / sfuocata Chiude / copre occhio con la mano o con il braccio Distanza di lettura ridotta o instabile Difficoltà a copiare dalla lavagna Attenzione ridotta Affaticamento visivo Scarsa comprensione del testo Abbandono del compito 2. Area dellefficienza visiva

85 Automatizzazione 2. Area dellefficienza visiva maggiore attenzione rivolta ad operazioni di ordine inferiore: le abilit à visive minore attenzione rivolta ad operazioni di ordine superiore: elaborazione, associazione, memoria e cognizione [Peachey 1991, Minimum attention model for understanding the development of visual function]

86 I consigli ergonomici e/o posturali risultano inefficaci in assenza di un intervento mirato al ripristino delle funzioni visive di base 2. Area dellefficienza visiva

87 3. Area del processamento dellinformazione visiva Abilità Visuo-Spaziali Abilità di analisi Abilità di integrazione

88 3. Area del processamento dellinformazione visiva Comprensione dei concetti direzionali che organizzano lo spazio visivo esterno (su /giù, davanti /dietro, destra / sinistra) Importanti per il riconoscimento dellorientamento e la giusta sequenza dei simboli grafici (b,d,p,q…) Abilità visuo-spaziali

89 3. Area del processamento dellinformazione visiva Riguardano le abilità usate per il riconoscimento, il richiamo e la manipolazione dellinformazione visiva. Fondamentali per il giudizio delle similitudini e delle differenze delle forme e simboli Abilità di analisi

90 3. Area del processamento dellinformazione visiva Riguarda la capacità di integrare e coordinare tra di loro linformazione visiva con il sistema motorio Corrisponde al grado di coordinazione esistente tra la percezione visiva e i movimenti dita-mano [Beery, 2000, Visual Motor Integration Test] Abilità di integrazione Visuo-Motoria

91 3. Area del processamento dellinformazione visiva Kaval [1982] Meta-analisi su 161 studi, alta correlazione della Discriminazione e Memoria Visiva nelle prime fasi degli apprendimenti Kulp, Edwards, Mitchell [2002] Memoria Visiva predittiva nei confronti della lettura Lumaca, Del Vento [2007] Memoria Visiva Sequenziale predittiva nei parametri di velocità ed accuratezza

92 Una difficoltà in questi ambiti funzionali non è una condizione necessaria o sufficiente a causare un difficoltà di lettura Non tutti i soggetti con problematiche visive sviluppano una difficoltà di lettura [Griffin, Christenson, Wesson, Erickson,1997, Optometric Management of Reading Dysfunction] Visione e lettura

93 Non tutti i dislessici presentano difficoltà visive [Griffin, Christenson, Wesson, Erickson,1997, Optometric Management of Reading Dysfunction] Visione e lettura

94 Tuttavia il fatto che le problematiche visive possono non rappresentare un fattore causale della dislessia evolutiva non significa che non possano essere comunque presenti come concomitante fattore di disturbo [Zeri, 2005, Visione binoculare lettura e dislessia]

95 Tutte le operazioni relative allelaborazione delle caratteristiche visive dello stimolo devono avvenire in circa 200 ms Brain Mechanisms of Cognitive Skills Posner, Gregory, Di Girolamo, and Fernandez-Duque CONSCIOUSNESS AND COGNITION 6, 267–290 (1997) Visione e lettura

96 Trattare il problema visivo può permettere al bambino di eliminare un ulteriore elemento di disturbo nellanalisi visiva dello scritto e favorire una maggiore possibilità di seguire una terapia riabilitativa [Haddad e coll., 1984; Atzmon, 1985; Rundstrom, Eperjesi, 1995]

97 Visione e lettura Nei disturbi non specifici, tali problematiche possono assumere una dimensione causale e quindi il loro trattamento può rappresentare lelemento centrale della riabilitazione Scheiman e Rouse, 1994; Griffin, Christenson, Wesson, Erickson, 1997] [Scheiman e Rouse, 1994; Griffin, Christenson, Wesson, Erickson, 1997]

98 Visione e lettura Unottica interdisciplinare dovrebbe assicurare unindagine approfondita della funzione visiva a tutti i soggetti che presentano difficoltà di lettura Zeri, 2005, ] [Zeri, 2005, Visione binoculare lettura e dislessia]

99 GRAZIE!


Scaricare ppt "VISIONE E LETTURA Francesco Lumaca* - Flavio Panella** - Nedal Alzyod** *Psicologo, Optometrista **Optometrista Perugia 13 maggio 2009."

Presentazioni simili


Annunci Google