La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Sistemi osservativi in Adriatico a supporto delloceanografia operativa P.-M. Poulain & V. Cardin Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Sistemi osservativi in Adriatico a supporto delloceanografia operativa P.-M. Poulain & V. Cardin Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale."— Transcript della presentazione:

1 Sistemi osservativi in Adriatico a supporto delloceanografia operativa P.-M. Poulain & V. Cardin Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS) Trieste con contributo dal M. Ravaioli, CNR-ISMAR, Bologna 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sommario Introduzione Sistemi osservativi Sistemi fissi Boe meteo-marine Boe ondometriche, rete mareografica Moorings Radar costieri Sistemi in moto Drifters Floats Gliders Conclusioni

2 Introduzione Il Mar Adriatico è stato campionato e studiato a lungo, data la sua importanza per la circolazione dellintero Mediterraneo, per la pesca locale e la sicurezza dei paesi circostanti. Il Mar Adriatico è stato campionato e studiato a lungo, data la sua importanza per la circolazione dellintero Mediterraneo, per la pesca locale e la sicurezza dei paesi circostanti. I sistemi osservativi in Adriatico sono numerosi e vari. Includono, nella fascia costiera, le boe meteo-marine, le boe ondometriche, le stazione mareografiche e i radar costieri. In mare aperto invece, boe meteo-marine e moorings sono adoperati in posti chiave, come ad esempio al centro dellAdriatico meridionale e nello Stretto di Otranto, per capire la dinamica dellecosistema adriatico. I sistemi osservativi in Adriatico sono numerosi e vari. Includono, nella fascia costiera, le boe meteo-marine, le boe ondometriche, le stazione mareografiche e i radar costieri. In mare aperto invece, boe meteo-marine e moorings sono adoperati in posti chiave, come ad esempio al centro dellAdriatico meridionale e nello Stretto di Otranto, per capire la dinamica dellecosistema adriatico. Oltre a questi sistemi fissi, detti euleriani, vengono effettuate delle misure intermittenti di corrente e di alcune proprietà delle masse dacqua con delle boe galleggianti di superficie (drifter) e con dei profilatori (float). Vista la loro natura lagrangiana (si muovono con le correnti), questi strumenti coprono generalmente vaste aree marine. Recentemente, misure con alianti marini (glider) hanno fornito dei dati con alta risoluzione spaziale. Oltre a questi sistemi fissi, detti euleriani, vengono effettuate delle misure intermittenti di corrente e di alcune proprietà delle masse dacqua con delle boe galleggianti di superficie (drifter) e con dei profilatori (float). Vista la loro natura lagrangiana (si muovono con le correnti), questi strumenti coprono generalmente vaste aree marine. Recentemente, misure con alianti marini (glider) hanno fornito dei dati con alta risoluzione spaziale. I sistemi osservativi in Adriatico comprendono anche varie campagne oceanografiche e misure da nave di opportunità (SOP). I sistemi osservativi in Adriatico comprendono anche varie campagne oceanografiche e misure da nave di opportunità (SOP). I sistemi osservati in situ, vengono complementati da misure da aereo e da satellite (temperatura e concentrazione di clorofilla superficiale, proprietà ottiche, altezza del mare, ecc.) I sistemi osservati in situ, vengono complementati da misure da aereo e da satellite (temperatura e concentrazione di clorofilla superficiale, proprietà ottiche, altezza del mare, ecc.) 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio

3 Sistemi osservativi Sistemi fissi: boe meteo-marine 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio BOA OGS-MAMBO - presso il parco di Miramare BOA OGS PALOMA – Golfo di Trieste Stazione S1 – CNR-ISMAR - Adriatico Settentrionale. Stazione E1 CNR-ISMAR - Adriatico centro-settentrionale, Temperatura Salinità(blu) Ossigeno Fluorescenza Stazione S1 Ravaioli, Bortoluzzi, Focaccia et al., ISMAR

4 Sistemi fissi: boe meteo-marine 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Adriatico settentrionale, Delta del Po Sistema Automatico di Monitoraggio Ambientale Meteo-Marino S1 Boa meteo-oceanografica coordinata dal CNR-ISMAR-Bologna DATI ACQUISITI Dati meteorologici (temperatura, pressione, direzione e velocità del vento, umidità relativa, radiazione netta) e oceanografici (direzione e velocità della corrente, temperatura, salinità, ossigeno disciolto, pH, ORP, torbidità, fluorescenza). studio climatologico della variabilità delle proprietà oceanografiche dell'Adriatico settentrionale; studio dellimpatto del fiume Po sulla piattaforma continentale; studio dei rapporti aria-acqua da un punto di vista fisico e fisico-chimico; studio del ruolo dei fondali nei processi distrofici dellAlto Adriatico; studio dei processi di sedimentazione e risedimentazione del particellato terrigeno fine in area prodeltizia. UBICAZIONE Lat N Lon E Datum WGS84 Profondità: 22.5 m

5 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Adriatico Centro-Settentrionale, zona di Torre Pedrera (Rimini) Sistema Automatico di Monitoraggio Ambientale Meteo-Marino E1 Boa meteo-oceanografica coordinata dal CNR-ISMAR-Bologna Rappresentativa delle condizioni di zona costiera dellAdriatico Centro settentrionale Monitoraggio in continuo di condizioni marine e meteorologiche Acquisizione di parametri sperimentali su cui tarare il modello oceanografico di previsione di concentrazione O 2 Mitigazione degli effetti degli episodi ipo-anossici attraverso attività di monitoraggio UBICAZIONE Lat N Lon E Datum WGS84 Profondità: 8,8 m DATI ACQUISITI dati meteorologici (temperatura, pressione, direzione e velocità del vento, umidità relativa, radiazione netta) e oceanografici (direzione e velocità della corrente, temperatura, salinità, ossigeno disciolto, pH, ORP, torbidità, fluorescenza). Sistemi fissi: boe meteo-marine

6 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: boe meteo-marine Adriatico Settentrionale, Golfo di Trieste Piattaforma Avanzata Laboratorio Oceanografico Mare Adriatico Paloma Boa meteo-oceanografica coordinata dal CNR-ISMAR-Trieste La stazione meteorologico-marina PALOMA (Piattaforma Avanzata Laboratorio Oceanografico Mare Adriatico) nel Golfo di Trieste. È dotata di strumenti meteorologici a quota standard, e di sonde per losservazione di parametri della colonna dacqua. Le prime misure risalgono al luglio Attualemente invia dati in real time allARPA della regione Friuli Venezia Giulia.

7 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: boe meteo-marine Monitoraggio AMBientale Operativo Boa MAMBO 1 45°41.95'N - 13°42.99'E 10 years of meteo-marine data trasmitted in real-time Testbed for advanced applications (ADCP, CO2 monitoring, etc.) LTER site (additional biochemical Measurements in delayed mode)

8 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: boe meteo-marine PROGETTO PALME UN SISTEMA INTEGRATO di MONITORAGGIO AMBIENTALE MARINO per LA PROTEZIONE CIVILE del FRIULI-VENEZIA GIULIA Con il Progetto denominato PALME è stato realizzato per la Protezione Civile del Friuli-Venezia Giulia un sistema di monitoraggio ambientale marino integrato nella rete di sorveglianza idrometeorologica regionale, in grado di acquisire e sottoporre a controllo evolutivo i principali processi fisici che caratterizzano lambiente costiero con il fine di salvaguardare la pubblica incolumità e gli insediamenti lungo i litorali, nonché lungo i due corsi dacqua principali della Regione. Il sistema integrato di monitoraggio ambientale marino realizzato da OGS è costituito da: 2 Stazioni correntometriche corrente (velocità e direzione) pressione (livello) 3 Boe ondametriche DWRG moto ondoso (altezza dellonda e direzione) 3 Boe meteo-oceanografiche tipo MAMBO vento (direzione e intensità) pressione atmosferica temperatura aria parametri chimico-fisici

9 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: boe meteo-marine PIATTAFORMA OCEANOGRAFICA 15 KM AL LARGO NEL NORD ADRIATICO 16 M DI PROFONDITA AUTOSUFFICIENTE IN ENERGIA ABITABILE PER LUNGHI PERIODI USATA DA QUASI 40 ANNI PER MISURE DI ROUTINE E CAMPAGNE DEDICATE STAZIONE METEO E STAZIONE OCEANOGRAFICA 30 ANNI DI DATI DI ONDE USATA PER LA TARATURA DEI SENSORI DI SATELLITI (ALTIMETRI E SENSORI OTTICI) DATI DISPONIBILI IN RETE

10 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: boe ondometriche e rete mareografica LISPRA gestisce la Rete Ondametrica Nazionale (RON), la Rete Mareografica Nazionale (RMN) e la Rete Mareografica della Laguna di Venezia (RTLV) e dellAlto Adriatico RMNRON RTLV

11 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: moorings EuroSites: Mooring E2-M3A

12 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi fissi: radar HF costieri NASCUM: 4 codar seasondes in alto Adriatico Circolazione superficiale ogni ora

13 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: drifters CMOD (XAN-1/4) Drifter CODE Drifter SVP & SVP-B Drifters Gallegianti lagrangiani di superficie. Pi ù di 200 traiettorie in 20 anni ( )

14 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: drifters Gallegianti lagrangiani di superficie. Pi ù di 200 traiettorie in 20 anni ( )

15 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: floats Profilatori autonomi lagrangiani: 2 floats since 2010 NRT data (every 5 or 10 days): Pressure, temperature, conductivity (salinity) Oxygen, chlorophyll, turbidity, etc. Medium cost (15-20 K) Long-lived (> 3 years) Generally expandable Argos or Iridium data telemetry

16 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: floats Profilatori autonomi lagrangiani: 2 floats since 2010

17 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: glider Campionamento ad alta resoluzione con aliante marino U ~ cm/s W ~ 10-20cm/s 1 km or 200 m ~2-5 km between surfacings Electric SLOCUM glider (200 m) from Webb Research Coorporation

18 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: glider Campionamento ad alta resoluzione con aliante marino Communication & Sensors Argos, Iridium, VHF link Sea-Bird CTD Pinger Optics O2O2 NRT data (every surfacing): Pressure, temperature, conductivity (salinity) Oxygen, chlorophyll, turbidity, etc. Relative high cost (60-70 K) Not expendable!

19 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Sistemi in moto: glider Campionamento ad alta resoluzione con aliante marino Test nel Golfo di Trieste (giugno 2007)

20 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Conclusioni La maggioranze degli sistemi osservativi dell Adriatico contribuiscono all oceanografia operativa, in particolare forniscono dati in near real-time agli users, a modelli di previsione, ecc. Sviluppi sono necessari per: migliorare lintegrazione degli sistemi garantire la loro sostenibilità ottimizzare la gestione e distribuzione dei dati

21 2 o Convegno Nazionale di Oceanografia Operativa, Cesenatico maggio Grazie per lattenzione, domande?


Scaricare ppt "Sistemi osservativi in Adriatico a supporto delloceanografia operativa P.-M. Poulain & V. Cardin Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale."

Presentazioni simili


Annunci Google