La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLINSUBRIA Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali Corso di Laurea in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Dott. Nicola AMATO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLINSUBRIA Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali Corso di Laurea in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Dott. Nicola AMATO."— Transcript della presentazione:

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLINSUBRIA Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali Corso di Laurea in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Dott. Nicola AMATO

2 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Che cosè la steganografia sostitutiva Qualche esempio di steganografia sostitutiva: I file immagine BMP I file sonori WAV Come utilizzare i file MP3 come contenitori steganografici

3 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Lo schema logico che sta alla base di una qualsiasi tecnica steganografica presenta tre elementi fondamentali: Il messaggio segreto che si desidera trasmettere Il messaggio contenitore, ovvero un messaggio all'interno del quale nascondere il messaggio segreto Lalgoritmo steganografico utilizzato Steganografiasostitutiva Steganografia selettiva Steganografia costruttiva

4 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Ho preso un file bitmap di dimensioni 800x540, ne ho fatto una copia ed ho iniettato in esso un file di 157 kb utilizzando un software steganografico. Poi ho osservato con un editor esadecimale le differenze fra il file originale e la copia contenente il file nascosto. Ecco il risultato su una parte del file: Una parte del file originaleLa stessa parte col messaggio nascosto

5 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Un bitmap a 24 bit è composto da 3 serie di 8 bit che rappresentano ciascuno dei 3 colori primari RGB e ne codificano i pixel. Questo vuol dire che se noi consideriamo per esempio solo il blu, esso avrà 2 8 differenti tipi di blu. Se dunque noi andiamo a modificare il bit meno significativo di un pixel del blu, per esempio andando a sostituire con , non avremo alcuna differenza intercettabile dallocchio umano in termini di intensità e saturazione del blu in questione. Il bit meno significativo dunque può essere utilizzato per codificare parte delle informazioni del messaggio segreto.

6 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Ho preso un file wav mono campionato a Hz a 16 bit, ossia costruito ottenendo stringhe di 16 bit al secondo nella fase di digitalizzazione del suono. In pratica è stata generata una stringa di 16 bit ogni 1/44100 di secondo. Ho iniettato al suo interno un file di testo ed il risultato è straordinario: I due file sonori, quello originale e quello con i dati steganografati al suo interno, non presentano differenze in termini di peso e risoluzione del suono. Sono perfettamente identici. File wav originale Lo stesso file wav con iniezione di un file di testo di 128 kb

7 Scritture Segrete Lezione 8 - La steganografia moderna - parte 2 (La steganografia sostitutiva 1) Come utilizzare i file MP3 come contenitori steganografici La fase di Inner loop


Scaricare ppt "UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLINSUBRIA Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali Corso di Laurea in SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Dott. Nicola AMATO."

Presentazioni simili


Annunci Google