La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prefettura di Reggio Calabria U FFICIO T ERRITORIALE DEL G OVERNO Il sistema di controllo degli appalti pubblici nel territorio provinciale di Reggio Calabria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prefettura di Reggio Calabria U FFICIO T ERRITORIALE DEL G OVERNO Il sistema di controllo degli appalti pubblici nel territorio provinciale di Reggio Calabria."— Transcript della presentazione:

1 Prefettura di Reggio Calabria U FFICIO T ERRITORIALE DEL G OVERNO Il sistema di controllo degli appalti pubblici nel territorio provinciale di Reggio Calabria : ipotesi applicativa

2 La tematica degli appalti pubblici, specie in alcuni territori del Paese, è ormai da tempo oggetto di analisi e monitoraggi, poiche,nei fatti, costituisce il principale settore di aggressione da parte della criminalità organizzata alle risorse finanziarie pubbliche con le conseguenze nefaste che sono purtroppo note e che finiscono per condizionare negativamente la società civile. Le attività di contrasto verso queste forme di attacco allo Stato si sono evolute nellarco di un ventennio ed oggi, se non consentono ancora di garantire limpermeabilità dallinfiltrazione mafiosa, rendono certamente piu difficile lillecito accaparramento degli appalti pubblici da parte di imprese collegate alla criminalità organizzata.

3 La certificazione antimafia, seppure rappresenta ancora una forma di garanzia per la p.a., presenta alcuni punti deboli che spesso sono sfruttati dalla criminalità per bypassare la barriera e accaparrarsi comunque le attività maggiormente remunerative nellambito dellappalto attraverso: la preposizione nella titolarità delle imprese o delle società di persone apparentemente pulite laccordo forzato in sede di partecipazione alle gare con altre imprese che devono garantire, anche in assenza di un formale contratto, laffidamento di parte delle lavorazioni; limposizione allimpresa aggiudicataria dellutilizzo di macchine operatrici e veicoli per il trasporto di cose fornite da soggetti legati alla criminalità organizzata

4 Occorre, quindi, pur mantenendo i controlli sui vertici delle imprese, focalizzare lattenzione su metodi innovativi volti al monitoraggio ed alla tracciabilità dei veicoli, dei mezzi dopera e delle maestranze che operano nel settore degli appalti pubblici. Sottoponendo a misure particolari di controllo le componenti strumentali ed umane che di fatto occorrono per realizzare lopera pubblica, si potranno, con maggiore incisività, prevenire tentativi di infiltrazione da parte delle criminalità organizzata e fornire alle forze di polizia un innovativo e utile strumento dindagine.

5 Il sistema di controllo degli appalti pubblici è stato progettato per raggiungere le finalità: banca dati dei veicoli per trasporto di cose e delle macchine operatrici che operano nei cantieri delle opere pubbliche,con indicazione dei soggetti che risultano proprietari o locatari dei beni; raccolta dei dati anagrafici delle maestranze alle dipendenze delle imprese che partecipano ad appalti pubblici controllo delle attività di cantiere attraverso la collaborazione dellimpresa aggiudicataria dellappalto che assume lobbligo di comunicare, settimanalmente, le lavorazioni che saranno realizzate nonché le persone ed i veicoli che saranno impiegati nel periodo di riferimento.

6 Il Sistema ruota intorno ad ununita centrale rappresentata da un apposito software gestionale, ( già realizzato), che consente, tramite uninterfaccia Web, di acquisire tutti i dati di interesse nello specifico settore attraverso le seguenti attività : Dati relativi alle imprese partecipanti a procedure concorsuali pubbliche di importo superiore a : fornitore SUAP o altre Stazioni appaltanti per le G.O. Dati relativi allandamento dei lavori, ai flussi di denaro ed alle risorse strumentali impiegate per la realizzazione dellappalto: fornitore : General contractor o impresa aggiudicataria. Dati relativi ad eventuali pregiudizi penali o risultanze giudiziarie a carico di imprenditori, amministratori di società o dipendenti : fornitore: Forze di Polizia in generale, Gruppo Interforze per le G.O. e Prefettura per le informazioni antimafia

7 La banca dati progettata consente la funzione di elaborazione e condivisione delle informazioni contenute, divenendo uno strumento dinamico sia di controllo preventivo che di ausilio alle attività dindagine. Lo stesso sistema e già predisposto per raccogliere le informazioni provenienti da altre fonti esterne, quali ad esempio INPS, INAIL, AVLP o MCTC; Può trovare piena integrazione con altri sistemi informatici in corso di realizzazione quale ad esempio Il Sistema informativo per la tutela del lavoro; E prevista, naturalmente, una fase di controllo delle informazioni inserite, che si esplicherà, essenzialmente, attraverso specifici sopralluoghi presso i cantieri da parte delle forze di polizia, che procederanno a segnalare ogni eventuale difformità riscontrata.

8 Il Controllo Radar Per migliorare lefficacia del sistema sarà, a breve, testata la implementazione attraverso limpiego, nellambito del cantiere, di apparecchiature per il rilevamento satellitare e per il rilevamento terrestre dei mezzi dopera, dei veicoli e delle persone che operano allinterno dellarea di lavoro. Sarà possibile, in tempo reale, verificare la presenza di personale e di mezzi già presenti nel data base del sistema e, nel contempo, in caso di presenze non autorizzate, interverrà un apposito allarme a cui seguirà laccertamento da parte delle forze di polizia. Il sistema ha già superato una fase di test e potrebbe a breve trovare impiego, ai fini del definitivo collaudo, presso alcuni cantieri dellA/3.


Scaricare ppt "Prefettura di Reggio Calabria U FFICIO T ERRITORIALE DEL G OVERNO Il sistema di controllo degli appalti pubblici nel territorio provinciale di Reggio Calabria."

Presentazioni simili


Annunci Google