La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1° febbraio 2011 Metodologia di trattamento per docenti fisioterapisti Come vogliamo formare il laureato in fisioterapia, alla luce del core competence.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1° febbraio 2011 Metodologia di trattamento per docenti fisioterapisti Come vogliamo formare il laureato in fisioterapia, alla luce del core competence."— Transcript della presentazione:

1 1° febbraio 2011 Metodologia di trattamento per docenti fisioterapisti Come vogliamo formare il laureato in fisioterapia, alla luce del core competence e del core curriculum?

2 Psico-pedagogia

3 CFU Med/48 1° anno: scienze fisioterapiche 4 cfu metodologia della ricerca 1 cfu sviluppo bambino sano 1 cfu laboratorio sviluppo b. sano 1 cfu tot. 7 cfu

4 CFU Med/48 2°anno: fisioterapia in ortopedia 3 cfu fisioterapia in NPI (PCI,DM,PO,PT,) 3 cfu fisioterapia cardio respiratoria 2 cfu fisioterapia in neurologia 5 cfu laboratorio ortopedico e neurologico 1 cfu tot. 14 cfu

5 Cfu Med/48 3° anno: fisioterapia in NPI 3 cfu fisioterapia speciale 5 cfu management (organizz. sanitaria) 1cfu laboratorio etica e deontologia 1 cfu tot. 10 cfu

6 Tutorati 1° anno cfu I tutorati del 1°anno sono finalizzati allacquisizione di competenze: - relazionali - di osservazione e descrizione del comportamento motorio del soggetto sano (in particolare del cammino e della postura) - pratiche in riferimento a mobilizzazioni, trasferimenti, posture

7 Il laboratorio di cinesiologia E unesperienza recente che ha sostituito 2 settimane di tirocinio del 2° semestre. Per un periodo equivalente gli studenti sono stati impegnati nelle seguenti attività di laboratorio con la guida delle tutor della sede formativa: -Riprese filmate del cammino e della postura di diversi soggetti e successiva analisi -Esercitazioni pratiche relative a posture, trasferimenti, mobilizzazioni Prima, durante e dopo le attività proposte gli studenti sono stati sollecitati a riflettere sulle conoscenze teoriche acquisite a lezione, propedeutiche alle attività stesse, e sui nuovi apprendimenti eventualmente derivati dallesperienza.

8 Tutorati 2°anno I tutorati sono finalizzati allacquisizione di competenze di osservazione e valutazione del paziente. In particolare, attraverso lutilizzo di filmati e la disponibilità di pazienti, si guida lo studente: 1. nellanalisi del segno e nel ragionamento clinico, 2.stimolando la sua capacità di individuare il problema principale del paziente, 3.interrogarsi,fare ipotesi e andarle a verificare.

9 Lo sviluppo del ragionamento clinico La capacità di ragionamento clinico viene sviluppata: Prima del tirocinio in aula a piccoli gruppi attraverso il metodo di analisi dei casi in cui la situazione-stimolo è rappresentata dal video di un caso clinico o dalla narrazione di una storia clinica. con le esercitazioni previste durante la settimana del PBL spasticità Durante lesperienza con esercitazioni pratiche a piccoli gruppi,organizzate presso una sede clinica e guidate dalla tutor danno presso le sedi di tirocinio con attività di tutorato in itinereche hanno come scopo una valutazione formativa dello studente e rappresentano unoccasione di confronto con le guide Al ritorno dallesperienza Presso sedi di tirocinio attraverso esercitazioni con casi clinici in preparazione dellesame di tirocinio

10 Tutorati 3°anno I tutorati del 3° anno sono finalizzati a fare acquisire agli studenti competenze di gestione autonoma del paziente. Le attività proposte, oltre a rafforzare skills pratiche, tendono a sviluppare abilità di tipo meta-cognitivo, che consentano di affrontare in modo critico i problemi che si incontrano nella pratica clinica. i tutorati daula prima del tirocinio sono soprattutto di carattere organizzativo e per definire i progetti tesi I tutorati successivi comprendono momenti di compresenza della tutor danno con le guide presso le sedi di tirocinio ed esercitazioni pomeridiane, a piccoli gruppi con pazienti, tenute dalla tutor danno/area.

11 Le Medical Humanities Per aiutare gli studenti ad affrontare la situazione reale, che a differenza di quella teorica richiede grande impegno emotivo,in preparazione alle esperienze di tirocinio del 2° e 3° anno, da un paio d anni sono state introdotte esperienze di M.H. (in particolare il cinema).

12 Le M.H. al 1° anno Proiezione di immagini pittoriche Obiettivo generale del laboratorio: Riflettere sui concetti di corpo anatomico e di corpo vissuto

13 Le M.H. al 1° anno Proiezione di immagini pittoriche Obiettivo generale del laboratorio: Riflettere sui concetti di corpo anatomico e di corpo vissuto

14 Le M.H. al 2° anno Proiezione del cortometraggio: Il dolore degli altri Obiettivo generale del laboratorio di M.H: Preparare, in un setting protetto, gli studenti al primo tirocinio permettendo loro di anticipare paure ed emozioni.

15 Le M.H. al 3° anno area adulto neurologico Proiezione del film: Lo scafandro e la farfalla Obiettivo generale del laboratorio di M.H: Preparare, in un setting protetto, gli studenti al tirocinio presso il reparto di riabilitazione intensiva di Correggio Obiettivi formativi specifici: Anticipare le emozioni che può suscitare lincontro con il paziente, riconoscendole e nominandole Riflettere sui significati del con-tatto con il corpo di un altro, in particolare con un corpo alterato dalla malattia, nella relazione terapeutica Interrogarsi sulla comunicazione con un paziente che non può parlare

16 Fisioterapia basata sulle Evidenze 1° anno: 8 ore costruzione del PICO, principali banche dati di interesse della fisioterapia esercitazioni di ricerca bibliografica su MEDLINE banca dati Pedro

17 Fisioterapia basata sulle Evidenze 2° anno: 4 ore Esercitazioni di ricerca bibliografica allinterno della settimana di apprendimento basato sui problemi (PBL) sul tema della spasticità; In fase di attivazione 8 ore ADE Journal Club: aggiornamento scientifico su un tema di interesse di una UO sede di tirocinio

18 Fisioterapia basata sulle Evidenze 3° anno: 17 ore Piramide delle evidenze Concetti generali sui principali disegni di studio per dare risposta ai quesiti clinici Esercitazioni di analisi critica della letteratura scientifica: validità interna (scala Pedro) e generalizzabilità Valutazione finale. Esercitazione di ricerca bibliografica e analisi della letteratura sul tema della propria tesi di laurea


Scaricare ppt "1° febbraio 2011 Metodologia di trattamento per docenti fisioterapisti Come vogliamo formare il laureato in fisioterapia, alla luce del core competence."

Presentazioni simili


Annunci Google