La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COSE CAMBIATO NELLA PRATICA CLINICA RISULTATI CLINICI E DI RICERCA:

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COSE CAMBIATO NELLA PRATICA CLINICA RISULTATI CLINICI E DI RICERCA:"— Transcript della presentazione:

1 COSE CAMBIATO NELLA PRATICA CLINICA RISULTATI CLINICI E DI RICERCA:

2 PERFORMANCE e OUTCOME CLINICAL and ORGANIZATIONAL PROTOCOLS - pre- ICU - ICU PERORMANCE MEASUREMENT - Sepsis incidence - Sepsis management EDUCATION INFORMATION - Hospital Managers - Nurses, Doctors - Patients REPARTI NON INTENSIVI TEAM SEPSI T INTENSIVA

3 AGENDA Dicembre 2006– 15 Gennaio 2007 (1 mese) Malattie Infettive 15 Marzo 2007 – 15 Aprile 2007 Chirurgia Urgenza, Chirurgia Trapianti, Chirurgia Vascolare, Urologia 15 Maggio 2007 – 15 Guigno 2007 Medicina II, Pneumologia, Nefrologia REPARTI NON INTENSIVI 2005 vs 2007 AGENDA Novembre 2004 – 15 Gennaio 2005 Malattie Infettive 15 Marzo 2005 – 15 Aprile 2005 Chirurgia Urgenza, Chirurgia Trapianti, Chirurgia Vascolare, Urologia 16 Aprile 2005 – 16 Maggio 2005 Medicina II, Pneumologia, Nefrologia

4 Studiati 2005 Studiati 2007 No Sepsi 2005 No Sepsi 2007 Sepsi+ Sepsi severa 2005 Sepsi+ Sepsi severa 2007 TOTALE n paz/% (92,4%) 508 (93%) 49 (7,6%) 38 (7,0%) Chirurgie (30 gg) (91,7%) 232 (94,6%) 19 (8,3%) 13 (5,4%) Medicine+ m. infettive(3 0 gg) (92,7%) 276 (91,6%) 30 (6,3%) 25 (8,4%) LOS H (gg) ,0±20,220,1±21,2 Mortalità 30 gg (%) ??5 (12%)1(2,6%) REPARTI NON INTENSIVI 2005 vs 2007

5 REPARTI NON INTENSIVI 2005 vs 2007: con M.I.

6 RISULTATI CLINICI E DI RICERCA: TEAM SEPSI Lara Donno 1° Servizio di Anestesia e Rianimazione

7 TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 TOTALE PAZIENTI 131 PAZIENTI MESE: 6,2 ± 2,3 ATTIVAZIONE CORRETTA : 85% CHIAMATE PER PAZIENTE: 1,7 ± 0,

8 131 PAZIENTI 116 pazienti eleggibili 112 PAZIENTI STUDIATI 64 TI (57%) 48 ORDINARI (43%) 15 TOO SICK TOO BENEFIT 4 DATI CLINICI INSUFFICIENTI TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08

9 TOTAL*Sepsis*Severe*Shock*No sepsis Patient (n; %)11224 (0,21) 57 (0,51) 17 (0,15) 14 (0,13) Mortality (n ;%)42 (0,38) 7 (0,29) 21 (0,37) 8 (0,47) 6 (0,43) TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 TUTTI I PAZIENTI * CONDIZIONE CLINICA ALLA PRIMA VISITA TEAM SEPSI

10 TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 DESTINAZIONE PAZIENTI PER STATO CLINICO ALLA CHIAMATA REPARTI TERAPIA INTENSIVA (a) rIcoverati in TI 2 chiamata per evoluzione quadro clinico (a) TUTTI I PAZIENTI = 112

11 No ICU *Sepsis*Severe*Shock*No sepsis Total patient (n;%) 4814 (0,29) 25 (0,52) 1 (a) (0,02) 8 (0,17) Mortality (n ;%)12 (0,25) 4 (0,29) 7 (0,28) 0 (0,00) 1 (0,13) TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 NON RICOVERATI IN TI * CONDIZIONE CLINICA ALLA PRIMA VISITA TEAM SEPSI (a): Paziente delloncoematologia in isolamento e senza necessità di supporto respiratorio Catetere venoso centrale = posizionati 12 + presenti 4 = 16/48 (33%)

12 TEAM SEPSI GIUGNO 06 – AGOSTO 07 INDICATORI PERFORMANCE pazienti NON RICOVERATI IN TI: sepsi (n = 13) - sepsi severa (n = 14)- shock settico (n =1) sepsi severa + shock settico

13 TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 RICOVERATI IN TI N PAZIENTI MORTALITA * CONDIZIONE CLINICA ALLA PRIMA VISITA TEAM SEPSI MORTALITA TIH Sepsi21,131,6 Sepsi Grave 45,652,9 Shock Settico 75,179,0 Minerva Anestesiol 2004

14 CONCLUSIONI (1) TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 CONCLUSIONI (1) Lattivazione di un team sepsi ospedaliero, dopo un programma di formazione specifico, ha determinato: 1. GESTIONE ANTICIPATA di pazienti ad alto rischio di morte sia in TI che in reparti non intensivi 2. CONTROLLO CONTINUO dellattenzione nella gestione dei pazienti con sepsi nei reparti non intensivi 3. MORTALITA ospedaliera per i pazienti NON RICOVERATI in TI (ma anche per quelli ricovarati in TI) apparentemente più bassa di quella riportata in letteratura

15 CONCLUSIONI (2) TEAM SEPSI GIUGNO 06 – FEBBRAIO 08 CONCLUSIONI (2) Azioni di miglioramento devono essere intraprese: 1.per favorire il riconoscimento precoce dei pazienti con sepsi severa nei reparti non intensivi 2. per aumentare laderenza alle linee guida di trattamento nei pazienti non ricoverati in TI.

16 RINGRAZIAMENTI Oltre al gruppo SEPSI, hanno collaborato: - Dott. ELISA BARBIERI - Dott. (Prof) ELISA AMATEIS - Dott. ELENA FERRARI - Dott. GIULIA FERRARI - TUTTI I MEDICI ANESTESISITI/RIANIMATORI DEL SERVIZIO ANESTESIA RIAN 1 - TUTTI I MEDICI DELLA DIVISIONE DI MALATTIE INFETTIVE

17 Ricoverati in area critica ICUSepsisSevereShockNo sepsis NON cirroticiR (13)3432 TI (50)52193 CirroticiR(13)0100 T(50)2640 OUTCOME MORTALITA ICUSepsisSevereShockNo sepsis Non cirroticiR2/3 (67%)2/4 (50%)1/3 (33%)0 TI05/21 (24%)2/9 (22%)½ (50%) CirroticiR01/1 (100%)00 TI2/2 (100%)5/6 (83%)4/4 (100%)0

18 TEAM SEPSI Ricoverati in TI ICUSepsisSevereShockNo sepsis Total patient (n) OUTCOMEICUHSepsisSevereShockNo sepsis MORTALITA


Scaricare ppt "COSE CAMBIATO NELLA PRATICA CLINICA RISULTATI CLINICI E DI RICERCA:"

Presentazioni simili


Annunci Google