La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Trattamento non Farmacologico dello Scompenso Cardiaco (Nuove Linee di Ricerca) Cristina Giglioli Dipartimento del Cuore e dei Vasi AOU Careggi Cristina.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Trattamento non Farmacologico dello Scompenso Cardiaco (Nuove Linee di Ricerca) Cristina Giglioli Dipartimento del Cuore e dei Vasi AOU Careggi Cristina."— Transcript della presentazione:

1 Trattamento non Farmacologico dello Scompenso Cardiaco (Nuove Linee di Ricerca) Cristina Giglioli Dipartimento del Cuore e dei Vasi AOU Careggi Cristina Giglioli Dipartimento del Cuore e dei Vasi AOU Careggi

2 Pazienti con SCC III-IV classe NYHA Terapia farmacologica convenzionale PRAM Randomizzazione UltraFiltrazioneDiuretici e.v. Valutazione: - clinica - emodinamica con PRAM - neuroormonale - funzione renale - lunghezza ricovero - Eventi avversi - Nuovi ricoveri Follow-up 3-6 mesi Studio ULTRADISCO

3 Rispetto alle Apparecchiature per Acuti presenti in UTIC/Rianimazione Semplicità di utilizzo Non necessita il supporto di un tecnico di dialisi Trattamenti gestibili in reparto di Cardiologia Volume circolante in extracorporea molto ridotto (<100 ml). Filtro pediatrico.

4 Misura dellematocrito Ultrafiltrate (liters) Htc (%) Edema completely reabsorbed Ultrafiltration rate too fast Hematocrit ratio is an indicator of intravascular volume stability and adequate plasma refilling rate

5 PRAM PA mmHg Tempo (sec) P sist P dic P dia P P C C SV = CO = SV HR P + C Z 1 (t)Z 2 (t) K(t) (Z 1 (t) + Z 2 (t)) K(t)

6

7 Pressione: sistolica (mmHg); diastolica (mmHg); dicrota (mmHg); media (mmHg);. dP/dt (mmHg/ms); Heart Rate (beats/min) Pressione: sistolica (mmHg); diastolica (mmHg); dicrota (mmHg); media (mmHg);. dP/dt (mmHg/ms); Heart Rate (beats/min) Variabili rilevate in continuo: Sistemiche Emodinamiche Variabili rilevate in continuo: Sistemiche Emodinamiche Stroke Volume (ml); Stroke Volume Index (ml/m2); Portata cardiaca (l/min); Cardiac Index (l/min/m2); Resist. Sist. Vasc. (dynes*s/cm5); Stroke Volume Variation (%); Sistolic Variation (%); Pulse Pressure Variation(%); Dicrotic Variation (%); Cardiac Cycle Efficiency (num). Stroke Volume (ml); Stroke Volume Index (ml/m2); Portata cardiaca (l/min); Cardiac Index (l/min/m2); Resist. Sist. Vasc. (dynes*s/cm5); Stroke Volume Variation (%); Sistolic Variation (%); Pulse Pressure Variation(%); Dicrotic Variation (%); Cardiac Cycle Efficiency (num).

8 PRAM theoretical background Z (t): the relationship between pressure changes and volume changes with time the peripheral vessels resistance the arterial compliance impedance the force of blood ejection (left ventricle)

9 Presentazione pazienti N.A. m.79 aa CMD primitiva FE 20% IM+++ Classe NYHA IV-R sinusale BIV ICD Edemi declivi ++++ Ascite Epatomegalia Ittero Oligoanuria,Astenia,Ortopnea, A.F.f.77aa CMD postinfartualeFE 25% IM ++++ Classe NYHA IV –R sinusale+BESV BIV ICD Edemi declivi +++ Ascite Epatomegalia Astenia,Ortopnea,Oligoanuria,Ipotensione

10 Diuretici Ultrafiltrazione

11 Diuretici Ultrafiltrazione

12 Diuretici

13

14 Ultrafiltrazione

15

16

17 Diuretici

18

19 Ultrafiltrazione

20 Conclusioni Lutilizzo corretto e sicuro di metodiche, quali ultrafiltrazione, in pazienti instabili può essere facilitata dalla conoscenza in continuo ed in tempo reale, dellandamento emodinamico del sistema cardiovascolare. Fino ad oggi il monitoraggio emodinamico richiedeva alta invasività e le linee guida lo pongono per i pazienti con insufficienza cardiaca avanzata in classe II B livello di evidenza C. Lavvento di sistemi di monitoraggio emodinamico minimamente invasivi, o non-invasivi, potrebbe consentire un trattamento personalizzato e più efficace dei pazienti affetti da questa patologia.

21 Peripheral arterial blood flow by PRAM during extra- corporeal circulation HR SV (l) Romano SM, et al: Systemic arterial waveform analysis and assessment of blood flow during extra-corporeal circulation. Perfusion J 2006; 21: SM Romano, 2005

22

23 è solamente lespressione numerica dei fattori che contribuiscono in un ciclo cardiaco Cardiac Output (CO) Ciclo Cardiaco Funzione ventricolare sx e dx Compliance grossi vasi Resistenze/complianceperiferiche Compliancepolmonare

24 PRAM Pressure Recording Analytical Method Pulsatory phase: strictly related to the interactions between ventricular contractility and main vessels compliance. Continuous phase: strictly related to the interactions between ventricular contractility and peripheral compliance-resistences.

25

26 togliere

27

28 Romano SM, et al: Minimally invasive and noninvasive hemodynamic monitoring of the cardiovascular system: available options and future perspectives. Current Cardiology Reviews, 2006, 2,

29 Importanza della su tutte le altre Importanza della funzione ventricolare su tutte le altre principale motore attivo CCE : esprime lo stress, lefficacia di questo motore, nel sistema in cui lavora.


Scaricare ppt "Trattamento non Farmacologico dello Scompenso Cardiaco (Nuove Linee di Ricerca) Cristina Giglioli Dipartimento del Cuore e dei Vasi AOU Careggi Cristina."

Presentazioni simili


Annunci Google