La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ANNEGAMENTO L annegamento è uno stato di asfissia acuta di tipo occlusivo, che provoca una ridotta ossigenazione del sangue fino alla anossia che a livello.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ANNEGAMENTO L annegamento è uno stato di asfissia acuta di tipo occlusivo, che provoca una ridotta ossigenazione del sangue fino alla anossia che a livello."— Transcript della presentazione:

1 ANNEGAMENTO L annegamento è uno stato di asfissia acuta di tipo occlusivo, che provoca una ridotta ossigenazione del sangue fino alla anossia che a livello cerebrale è la causa dellarresto respiratorio.

2 Classificazione delle cause di annegamento: ANNEGAMENTO DA INALAZIONE DACQUA INNONDAZIONE BRONCO-ALVEOLARE 80-90% dei casi LARINGOSPASMO con scarsa aspirazione di liquido 10-20% dei casi

3 Lannegamento da inalazione dacqua causa un primitivo arresto respiratorio a cui segue larresto cardiaco. ANNEGATO BLU La vittima appare subito francamente cianotica

4 ANNEGAMENTO DA IDROCUZIONE E chiamato anche WATER SHOCK. Subito dopo lentrata in acqua si determina una improvvisa e brusca perdita di coscienza (sincope) con un primitivo arresto cardiaco e contemporaneo o successivo arresto respiratorio.

5 La vittima appare pallida per il primitivo arresto cardiaco. Solo in un secondo tempo subentra la cianosi. ANNEGATO PALLIDO

6 La SINCOPE, primitiva manifestazione della idrocuzione pùo essere scatenata da fattori diversi: FATTORE TRAUMATICO FATTORE TERMICO FATTORE ALLERGICO FATTORE DIGESTIVO

7 Fasi dellannegamento: AGITAZIONE APNEA INVOLONTARIA provocata dalla chiusura della glottide a contatto con lacqua inalata. PERDITA DI COSCIENZA provocata dallo stato ipossico. Gasping o arresto respiratorio. CONVULSIONI IPOSSICHE per il grave deficit di ossigeno del cervello. Cianosi. MORTE CLINICA Arresto cardio-respiratorio, midriasi areattiva.

8 La vittima di annegamento ACQUASTRESS Lannegato non ha inalato acqua; è spaurito, tachipnoico e tachicardico. Va convenientemente rassicurato e riscaldato, ad ogni modo va ricoverato in ospedale per un periodo di osservazione di almeno 24 ore.

9 IPOSSIA MODERATA Il soccorso è stato tempestivo, ma lacqua è entrata nelle vie respiratorie. La vittima è cosciente, presenta tosse violenta, tachicardia e, allauscultazione, qualche rantolo alle basi. La somministrazione di ossigeno va iniziata al più presto e la vittima deve essere trasferita in terapia intensiva per il controllo della funzionalità respiratoria: lesioni polmonari possono manifestarsi anche ad ore di distanza dallepisodio.

10 IPOSSIA GRAVE Lannegato è obnubilato od in coma, tachicardico ed ipoteso, dispnoico con cianosi di entità variabile, tosse con emissione di escreato schiumoso e presenza di rumori umidi su tutto lambito polmonare. E necessario il ricorso allintubazione ed alla ventilazione con ossigeno puro.

11 ANOSSIA Il quadro è quello dellarresto cardio-circolatorio da asfissia: cianosi livida, coma, mancanza di polso e respiro. Si deve precedere all RCP.

12 SHOCK Stato di ipoperfusione tessutale generalizzato, causato da una marcata caduta pressoria. Tende ad autoamplificarsi fino a diventare irreversibile.

13 Cause: SHOCK IPOVOLEMICO (emorragia) SHOCK CARDIOGENO (IMA, aritmie) SHOCK TOSSICO (shock anafilattico) SHOCK NEUROGENO (traumi cranici)

14 Diagnosi Tachicardia Ipotensione arteriosa Alterazione dello stato di coscienza Cute pallida e fredda (emorragia, dolore toracico….)

15 Cosa fare Monitorare i parametri vitali: polso, pressione, respiro, stato di coscienza Sostenere le funzioni vitali: respirazione artificiale, MCE, tamponamento dellemorragia Posizione antishock Somministrare ossigeno


Scaricare ppt "ANNEGAMENTO L annegamento è uno stato di asfissia acuta di tipo occlusivo, che provoca una ridotta ossigenazione del sangue fino alla anossia che a livello."

Presentazioni simili


Annunci Google