La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prof. Riccardo Riccardi Dipartimento di Scienze Pediatriche Medico Chirurgiche e di Neuroscienze dello Sviluppo (Direttore Prof. Concezio Di Rocco)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prof. Riccardo Riccardi Dipartimento di Scienze Pediatriche Medico Chirurgiche e di Neuroscienze dello Sviluppo (Direttore Prof. Concezio Di Rocco)"— Transcript della presentazione:

1 Prof. Riccardo Riccardi Dipartimento di Scienze Pediatriche Medico Chirurgiche e di Neuroscienze dello Sviluppo (Direttore Prof. Concezio Di Rocco)

2 Cancer 10% Congenital anomalies 8% HIV infection 1% Homicide 5% Suicide 1% Heart disease 4% Pneumonia 2% Cerebral palsy 1% Other 22% Accidents 44% Meningitis 1% Principali cause di morte in bambini tra 1 e 14 anni di età (USA )

3 16,4 2,1 2,6 2,9 3,4 4,2 5 6,1 6,3 7,3 20,723, Other Ewing's sarcoma Osteosarcoma Retinoblastoma RMS AML Hodgkin's Wilms' tumor Non-Hodgkin's Neuroblastoma CNS tumor ALLPercent Incidenza dei diversi tipi di tumore nei bambini di età inferiore ai 15 anni

4

5 Fasi del trattamento della Leucemia Linfatica Acuta InduzioneReinduzione Mantenimento 2 anni Fine terapia 2 anni Fine terapia 4 anni Guarigione Ricoveri continui Procedure dolorose Rari ricoveri Day Hospital Follow up annuale

6 Trattamento dei tumori cerebrali in eta pediatrica e danni neurocognitivi Danni causati dal tumore presente alla diagnosi Danni causati dal tumore presente alla diagnosi Danni legati allintervento chirurgico Danni legati allintervento chirurgico Epilessia EpilessiaNeurochirurgia: Radioterapia: Danni neurocognitivi rilevanti Danni neurocognitivi rilevanti Piu piccolo e il paziente, maggiori sono i danni Chemioterapia ad alte dosi: Prolungati ricoveri in ospedale Prolungati ricoveri in ospedale

7 Famiglia Équipe medica Scuola Amici Bambino malato

8 BAMBINI / ADOLESCENTI SCUOLA ADULTI LAVORO

9 SCARSA AUTOSTIMA DEPRESSIONE PERDITA DI INTERESSE NEI BAMBINI E SOPRATTUTTO NEGLI ADOLESCENTI ASSENZA PROLUNGATA DALLA SCUOLA = DISOCCUPAZIONE

10 Uno degli obiettivi del trattamento di un bambino o di un adolescente con tumore è rendere possibile uno sviluppo normale in un contesto anormale

11 Oltre la terapia… Supporto psicologico non psichiatrico Supporto psicologico non psichiatrico Continuità scolastica attraverso il distaccamento di scuola statale in ospedale Disponibilità di spazi di vita normale (cucina; salotto; sala giochi; laboratorio informatico; terrazza) Stanza di degenza singola per il bambino e presenza continua del genitore Valutazione neurocognitiva

12 Policlinico A. Gemelli Scuola media statale Don Morosini in funzione dal insegnanti materie fondamentali + educazione artistica, tecnica, fisica, musicale metodologia didattica che privilegia i linguaggi multimediali lezioni in aula o al letto del malato

13 CASA

14 La Scuola in Ospedale Da un senso al tempo: attendo non solo la TAC ma anche il mio Prof. di italiano Permette di instaurare nuovi rapporti interpersonali con persone non coinvolte nella cura medica Rassicura per il futuro: studio lavoroquindi posso guarire

15 SCUOLA

16 Ostacoli e problematiche al ritorno a scuola dopo lospedale Paura dei genitori che il bambino venga deriso per gli effetti collaterali del trattamento Paura del bambino dessere deriso Eccessiva indulgenza da parte degli insegnanti Difficoltà obiettive legate alla malattia ed al trattamento Atteggiamento della classe di fronte al compagno malato

17 Problemi di apprendimento dovuti al trattamento: Difficoltà di attenzione e di concentrazione Difficoltà di memoria Difficoltà nello scrivere rapidamente o con accuratezza Difficoltà con problemi matematici, colonne o grafici Difficoltà con le nuove tecnologie Incapacità di copiare dalla lavagna Difficoltà di lettura

18 Informazioni necessarie per i docenti la situazione clinica gli effetti collaterali del trattamento la probabilità di guarigione le possibili difficoltà allapprendimento presenti e future

19 Oscar 13 anni Diagnosi: osteosarcoma a scuola famiglia mista padre nordafricano religione musulmano madre italiana religione cattolica in ospedale emarginazione processo di autoesclusione precedente alla diagnosi ostilità, chiusura autoesclusione autoesclusione conseguimento licenzia media autostima scuola in ospedale + servizio psicologico impegnoprogettualità integrazione nella classe intervento ortopedico invalidante progressione di malattia rapporto costruttivo con équipe curante

20 Marina 7 anni Diagnosi: microdrepanocitosi anni rifiuto della cura abbandono scolastico (1°media) famiglia disgregata e abbandonica comportamenti oppositivi, ribelli, autodistruttivi incidente stradale lunga degenza anni lavoro di équipe scuola media + servizio psicologico progetto di vita ripresa della cura conseguimento licenzia media

21 Bambina di 2 mesi Glioma maligno di alto grado

22 31/01/2000 6/7/2002

23

24 Linsegnante ideale per la scuola in ospedale: sensibile alle esigenze del bambino psicologicamente equilibrato determinato ma flessibile preparato adeguatamente alla complessità dellimpegno personale di ruolo capace di superare gli ostacoli nella interazione con la scuola di appartenenza


Scaricare ppt "Prof. Riccardo Riccardi Dipartimento di Scienze Pediatriche Medico Chirurgiche e di Neuroscienze dello Sviluppo (Direttore Prof. Concezio Di Rocco)"

Presentazioni simili


Annunci Google