La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Uno sguardo allecologia agli ecosistemi ed alla biodiversità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Uno sguardo allecologia agli ecosistemi ed alla biodiversità"— Transcript della presentazione:

1 1 Uno sguardo allecologia agli ecosistemi ed alla biodiversità

2 2 LECOLOGIA Che cosè? E lo studio delle relazioni degli esseri viventi e il loro ambiente naturale (oikos).

3 3 LECOLOGIA Scienza biologica che indaga: lambiente come sistema complesso la distribuzione e labbondanza delle popolazioni viventi sulla Terra Loggetto di studio è la biosfera (Pedosfera, Atmosfera e Idrosfera), la porzione della Terra in cui ci sono forme di vita.

4 4 LECOSISTEMA Il concetto fondamentale dellEcologia Si può definire come l'unita fondamentale che si considera in ecologia. bioticaabiotica. Comprende due componenti: una biotica ed una abiotica.

5 5 Struttura di un Ecosistema ECOSISTEMA Componente Biotica Componente Abiotica

6 6 Il Sole: Fonte Di Energia La fonte primaria di Energia di un Ecosistema naturale, essenziale per la vita di qualunque organismo è il Sole, la cui radiazione viene trasformata in energia chimica dalle piante, nel processo della Fotosintesi.

7 7 COMPONENTE ABIOTICA E la parte inorganica dellEcosistema E lambiente chimico-fisico in cui vive la componente biotica dellEcosistema

8 8 COMPONENTE ABIOTICA Clima Il clima è determinato dalle condizioni meteorologiche, valutate almeno in un trentennio definito da elementi (piovosità, temperature ecc.) influenzato da fattori (altitudine, latitudine, vicinanza del mare ecc.) Il clima influenza la distribuzione delle diverse specie sulla Terra. Ogni specie ha il suo optimum climatico. I grafici termopluviometrici riassumono il clima di una località

9 COMPONENTE ABIOTICA Temperatura °C AltezzainkmAltezzainkm Troposfera Stratosfera Mesosfera Termosfera 78% Azoto N 2 21% Ossigeno O 2 0,03%Anidride carbonica CO 2 0,97%Altri gas

10 COMPONENTE ABIOTICA

11 Ovvero il suolo su cui camminiamo! I fattori pedogenetici sono: TIPO di ROCCIA MADRE; TIPO di RILIEVO; DURATA della PEDOGENESI; CLIMA; ATTIVITA BIOLOGICHE Profilo di un suolo

12 12 COMPONENTE BIOTICA E la parte biologica dellEcosistema E formata da tutti gli organismi, vegetali, animali o microrganismi, viventi in un insieme integrato, in una data area di un ecosistema.

13 13 Lenergia fluisce nellEcosistema… LEcosistema è caratterizzato da un flusso di energia, secondo le leggi della Termodinamica: Nulla si crea o si distrugge, ma tutto si trasforma ENERGIA MATERIA Ogni trasformazione comporta una perdita in termini di energia sotto forma di calore In un sistema chiuso il disordine cresce ad ogni trasformazione Il nostro pianeta è un sistema aperto! ECOSISTEMA

14 14 Le reti trofiche Gli organismi dell'Ecosistema sono organizzati in costruzioni a rete dette RETI TROFICHE.

15 15 Le reti trofiche

16 16 Rete trofica e livelli energetici I° livello: piante e fotoautotrofi in genere (produttori). II° livello: erbivori (consumatori primari). III° livello: carnivori predatori degli erbivori (consumatori secondari) IV° livello: carnivori predatori di altri carnivori (consumatori terziari) Flusso di Energia Qualità dellenergia

17 17 …E luomo? L'uomo, come altri animali onnivori, che si nutrono sia di prodotti vegetali che di prodotti animali, può occupare più di un livello, tra i consumatori.

18 18 RIASSUMENDO Energia primaria del Sole Entrata Uscita ECOSISTEMA COMPONENTE BIOTICA COMPONENTE ABIOTICA Ambiente chimico-fisico Organismi viventi organizzati in reti trofiche

19 19 I biomi Sono associazioni vegetali e animali spontanee determinate principalmente dal clima. Latitudine e altitudine hanno effetti simili: in alta montagna a basse latitudini ritroviamo i biomi tipici delle zone polari.

20 20 In Italia sono presenti tutti i biomi non tropicali: tundra, taiga o foresta di conifere, foresta temperata decidua, macchia mediterranea e prateria. I biomi naturali sono sostituiti da ambienti urbani e da terreni agricoli in gran parte del territorio italiano. I biomi

21 21 In base ai biomi e alle condizioni climatiche, sul globo terrestre si possono individuare delle REGIONI BIOCLIMATICHE In Europa: REGIONE ARTICA REGIONE ATLANTICA REGIONE MEDITERRANEA REGIONE CONTINENTALE REGIONE ALPINA Dai biomi alle regioni o zone bioclimatiche ITALIA. In Liguria sono presenti tutte le zone bioclimatiche italiane!!!

22 22 Oggi circa il 20% della popolazione mondiale utilizza più dell'80% delle risorse naturali La conservazione della natura: perché una priorità?

23 23 Limpronta ecologica degli altri paesi La conservazione della natura: perché una priorità?

24 24 PARCHI NATURALI NAZIONALI PARCHI NATURALI REGIONALI RISERVE NATURALI REGIONALI GIARDINI BOTANICI AREE MARINE PROTETTE STATALI AREE MARINE PROTETTE REGIONALI Il SISTEMA di aree protette in Italia

25 25 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA 27 SIC TERRESTRI 77,61% dei comuni provinciali ,53 ettari, 26,77% del T.A.S.P. (territorio agro- silvo-pastorale) provinciale. 9 SIC MARINI: Parco Regionale Beigua; Parco Regionale Antola; Parco Regionale Aveto; Parco Regionale Portofino; I S.I.C. della Provincia di Genova; I S.I.C. della Provincia di Genova

26 26 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale di Portofino 1935 – Istituzione primo nucleo area protetta Geologia: conglomerato/calcari Microclima Boschi mesofili/macchia Biodiversità: 700sp floristiche

27 27 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale di Portofino Euphorbia dendroides (foto Peter v. Sengbusch):

28 28 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale di Portofino Charaxes jasius (foto Fabio Sacchi): Ninfa del Corbezzolo. Stato UICN: rara Farfalla senza paura ma non senza macchia

29 29 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto 1989 – Istituzione area protetta Dalloceano Ligure-Piemontese alla glaciazione: le ofioliti e i relitti glaciali

30 30 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto Aster alpinus (Foto Malisano) Astro delle alpi Eriophorum sp. Pennacchio

31 31 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto Lycopodium inondatum: unica stazione appenninica (Lago Riondo) Drosera rotundifolia: insettivora

32 32 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto Vipera aspis (Vipera) Famiglia Viperidi

33 33 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto Canis lupus (foto Comitato Parchi) Aquila chrysaetos (Aquila reale)

34 34 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAveto Bubo bubo (Gufo reale)

35 35 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua Da 0 a 1000 metri in 6Km Siti dinteresse: Badia di Tiglieto Foreste demaniali Deiva Lerone Collezione archeologica permanente di Alpicella

36 36 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua Viola bertoloni Daphne cneorum: simbolo del Parco

37 37 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua Un fiore… magico Aquilegia sp.

38 Cerastium utriense (A.M. Barberis) Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua 38

39 Elaphe longissima (Saettone) Detto anche Colubro di Esculapio, perché secondo la tradizione storica greca, era il simbolo di Asklepios, Esculapio per i latini, e come tale veniva allevato e venerato allinterno dei suoi templi. Essendo Asklepios il Dio greco della salute, ancora oggi lElaphe Longissima è raffigurata nel simbolo della medicina. Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua 39

40 Coluber viridiflavus (Biacco) Detto anche augellina in dialetto genovese. Ha un carattere particolarmente vivace. Protetto dalla Convenzione di Berna. 40 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua

41 Malpolon monspessulanus: colubro lacertino Triturus vulgaris: tritone 41 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua

42 Circaetus gallicus: biancone (foto dal sito del parco) 42 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale del Beigua

43 Il Parco dei GENOVESI per antonomasia Dal greco anthos fiore I siti di interesse: Rocche del Reopasso Il Castello della Pietra Monte Antola (Rifugio) Lago del Brugneto 43 Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola

44 Lilium bulbiferum (Giglio di San Giovanni) Lilium martagon (Giglio Martagone) Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 44

45 Arnica (Arnica montana) Narcissus poeticus (Narciso – foto Paolo Malisano) Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 45

46 Buteo buteo (Poiana comune) Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 46

47 Lanius collurio (Averla) Abitudini di caccia particolari: uccello macellaio infilza le prede sui rovi Presente nella lista rossa nazionale Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 47

48 Cinclus cinclus (Merlo acquaiolo) Dendrocopos minor (Picchio rosso minore – foto Paolo Malisano) Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 48

49 Salamandrina terdigitata (Salamandra dagli occhiali) Lucanus cervus Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola Il SISTEMA di aree protette in LIGURIA Il Parco Regionale dellAntola 49

50 Specie simbolo della fauna appenninica italiana ed emblema dellUnione Zoologica Italiana Registrata nellArchivio CORINE (Coordination of Information on the Environment) Salamandra dagli occhiali (Salamandrina terdigitata) Specie a forte rischio di estinzione per la sua distribuzione molto localizzata allinterno dellareale e per il suo carattere di indicatore biologico Inserita fra le specie da tutelare nella Direttiva Europea Habitat del 1992 Allegati II e IV 50

51 51 Grazie per la vostra attenzione Grazie per la vostra attenzione


Scaricare ppt "1 Uno sguardo allecologia agli ecosistemi ed alla biodiversità"

Presentazioni simili


Annunci Google