La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Anna Guidi - Provincia di Roma - Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente 1.Ambiti di applicazione (conservazione della biodiversità, pianificazione, gestione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Anna Guidi - Provincia di Roma - Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente 1.Ambiti di applicazione (conservazione della biodiversità, pianificazione, gestione."— Transcript della presentazione:

1 Anna Guidi - Provincia di Roma - Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente 1.Ambiti di applicazione (conservazione della biodiversità, pianificazione, gestione dellambiente naturale) 2.Costruzione di un linguaggio comune per la sostenibilità, divulgazione, consultazione su web. 3.Prodotto integrativo: erbario virtuale. Elementi innovativi nella struttura e nelle modalità di utilizzazione della Banca Dati Vegetazionale della Provincia di Roma direttamente finalizzati alla soluzione di problemi e al raggiungimento di obiettivi.

2 La normativa ambientale dal 1990 ad oggi si è evoluta tendendo gradualmente a rivolgersi alla tutela della biodiversità nel suo complesso. Nello stesso periodo sono stati ridefiniti funzioni e compiti delle Province che oggi si trovano in una posizione strategica determinante per la gestione del territorio e la tutela delle compontenti naturali dellambiente. Vegetazione - elemento descrittivo fondamentale per lo stato e le tendenze dinamiche dellambiente. Disparati modi di interpretarne il significato, classificarla, discriminarla, differenti tipologie e codifiche a seconda della formazione culturale del proponente. Diverse anche nei riferimenti utilizzati dalla normativa.

3 ALCUNI AMBITI DI APPLICAZIONE DELLO STRUMENTO BDV PROCESSO DI AGENDA XXI PROCESSO DI AGENDA XXI PIANIFICAZIONE * Piani dAssetto Aree Naturali Protette Piani di gestione Siti di Importanza Comunitaria-ZPS Piano parchi Reti ecologiche Piani dArea Piani Territoriali di livello provinciale (PTCP, PTG) GESTIONE ANP, programmazione, progettazione** 6 aree protette di interesse provinciale gestite in economia Progettti (es. Progetto aree umide del litorale) Valutazioni in seno alla gestione delle Comunità del Parco *D.Lgs. n. 267/2000, artt. 5,19,20 **D.lgs. 267/2000, Art. 113, comma 1 lettera a

4 Impegni per la sostenibilità Sviluppo sostenibile rapporto Brundtland (Our common future, World Commission on Environment and Development, 1987) Agenda XXI (UNCED - Conferenza delle Nazioni Unite su Ambiente e Sviluppo ): tra i principi: partecipazione e condivisione delle responsabilità Adesione alla Carta di Aalborg (1994) Commitments (impegni) in relazione aAalborg + 10 Inspiring Futures. Risorse Naturali Comuni: promuovere e incrementare la biodiversità. La Provincia di Roma aderisce e promuove Ag.XXI

5 Per promuovere e incrementare occorrono strumenti per misurare e valutare. Fase 2 del percorso di Agenda XXI Diagnosi: RAPPORTO SULLO STATO DELLAMBIENTE. Esige: 1) Attendibilità dellinformazione (rigore metodologico e scientifico) Valutazioni nel modello DPSIR (Determinanti Pressioni Stato Impatto Risposta) Definizione degli indicatori 2) Efficacia della comunicazione Costruzione di un linguaggio comune per la sostenibilità

6 Diversi modi di classificare la copertura vegetale – diversi modi di osservare Losservatore seleziona ciò che corrisponde a un modello teorico, forzando linterpretazione dei dati allinterno di modelli di riferimento già descritti in letteratura e ignorando tutto il resto Losservatore inquadra il territorio in base alle problematiche di gestione (scelta utile in ambienti molto disturbati) Losservatore applica rigorosamente modelli statistici Losservatore applica lo stesso metodo dei colleghi che lavorano sulle aree più vicine Losservatore inquadra i dati allinterno di una valutazione del cambiamento, (fisiologico o catastrofico) (denunce, allarmi…) Losservatore è uno scienziato e dedica molti anni ad osservazioni ecologiche ecc.

7 Servono modelli condivisi per: certezza del diritto quando linterpretazione è connessa al rilascio di autorizzazioni e nulla osta o a sanzioni (zonazione anp e relative norme tecniche, valutazione di incidenza ecc.) criteri comuni per il monitoraggio di specie e comunità che richiedono strategie di conservazione che superano i confini della singola Area Protetta o di altri ambiti di competenza territoriale (reti ecologiche, programmi di monitoraggio, piano parchi, progetti per la conservzione ecc) consentire la comprensione del RSA, la condivisione di obiettivi, la partecipazione

8 MISURARE E COMUNICARE LA SOSTENIBILITA MISURARE E COMUNICARE LA BIODIVERSITA VEGETALE rughetta di Bagni osservazioni ai piano dassetto in base a Documento tecnico redatto dallARP del 30/6/2003 allegato alla DGR n.1100 del 2/8/2003 aree umide del litorale

9 Caratteristiche della BDV: RAPPRESENTA IN MODO COERENTE TUTTO IL TERRITORIO PROVINCIALE: consente analisi statistiche (in GIS) LEGGIBILITA DEL DATO DI COPERTURA VEGETALE IN BASE A DIVERSE CHIAVI DI LETTURA / TABELLA DELLE CORRISPONDENZE fra diverse codifiche cui fanno riferimento normative e documenti tecnici di indirizzo (consultabile anche su WEB) GERARCHIA DELLA CLASSIFICAZIONE in un sistema ordinato I DATI SONO TUTTI VISIBILI (anche su WEB) E IL PROCEDIMENTO DI ELABORAZIONE DEI DATI E ESPRESSO: tutti gli elementi critici (i passaggi in cui ha assunto maggiore peso la soggettività delle scelte di valutazione da parte dei responsabili scientifici del progetto) sono evidenti, per favorire osservazioni dallesterno e miglioramenti (forum?)

10

11

12

13 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente

14 In GIS: possibilità di estrarre dati semplici o di procedere a elaborazioni statistiche (es. applicazioni: RSA, pianificazione) Superficie totale: ha Vegetazione naturale/seminaturale: ha Copertura vegetale di impianto antropico: ha Associazioni sensu Braun Blanquet: 87 Alleanze: 61 Ordini. 44 Classi: 27

15

16 in corso: analisi del dato in funzione dellintervallo altitudinale

17 Elaborazioni successive previste: es. calcolo delle % per ogni habitat inserite o non inserite in ANP

18 … Specie tutelate o segnalate incluse nei rilievi: 77 Presenza accertata in rilievi interni ad aree protette: 73 Presenza accertata in rilievi interni a SIC – ZPS: 56 selezione di dati … … in corso: elaborazioni statistiche con software GIS

19 STRUMENTO WEBSIT: COMUNICARE LA BIODIVERSITA VEGETALE WM: Ing. Alessandro Guerra, dr. Stefano De Corso

20

21 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente

22 TEMATIZZAZIONI CON DIVERSE CODIFICHE

23 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente TEMATIZZAZIONI CON DIVERSE CODIFICHE

24

25

26

27

28 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente TEMATIZZAZIONI CON DIVERSE CODIFICHE

29

30 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente VEGETAZIONE + USO SUOLO

31 UNITA PAESISTICHE

32 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente

33 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente RILIEVO DI CAMPO

34 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente

35

36 SITI PUNTUALI

37 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente

38

39 ALTRE CODIFICHE

40 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente RILIEVI CORRELATI

41

42 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente RILIEVO DI CAMPO – STATUS SPECIE INCLUSE

43 ZONAZIONI DI TIPO CATENALE

44 fta Anna Guidi Provincia di Roma Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente search

45 TOPONIMI

46 PRODOTTO INTEGRATIVO: ERBARIO VIRTUALE Erbario virtuale di specie vegetali protette dalla legislazione regionale, incluse negli allegati della Direttiva Habitat, tutelate da convenzioni internazionali, incluse nelle liste rosse secondo i criteri IUCN, o di particolare interesse secondo valutazioni scientifiche. Dedicato allutente in grado di utilizzare le chiavi analitiche per il riconoscimento delle specie vegetali. Nel caso delle specie rare e rarissime è spesso difficile accedere a un campione derbario per il confronto. Il DVD dovrà in parte surrogare la funzione del campione derbario: vi saranno rappresentati, oltre alle informazioni di carattere generale e allimmagine di insieme, particolari dei caratteri chiave di specie di interesse conservazionistico.


Scaricare ppt "Anna Guidi - Provincia di Roma - Dipartimento V - Servizio 1 Ambiente 1.Ambiti di applicazione (conservazione della biodiversità, pianificazione, gestione."

Presentazioni simili


Annunci Google