La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il lavoro da noi presentato si compone di due attività: Misuriamo il Ph e Gli acidi nel corpo umano. La prima, strettamente sperimentale, consiste nella.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il lavoro da noi presentato si compone di due attività: Misuriamo il Ph e Gli acidi nel corpo umano. La prima, strettamente sperimentale, consiste nella."— Transcript della presentazione:

1 Il lavoro da noi presentato si compone di due attività: Misuriamo il Ph e Gli acidi nel corpo umano. La prima, strettamente sperimentale, consiste nella misurazione del grado di acidità (Ph) di alimenti o sostanze di uso quotidiano. La seconda, propone invece, i meccanismi di azione di alcuni acidi allinterno degli organi del corpo umano. Istituto Comprensivo di Settala (Mi) - Scuola secondaria di 1° grado Classe 2B - a.s.2007/2008

2 nel corpo umano delle sostanze

3 Inizio

4

5 Il pH indica il grado di acidità o basicità di una sostanza, rispetto a una scala di valori che va da 0 a 14. Per la misura del pH si utilizza lindicatore universale; oggi vengono usati anche strumenti elettronici, denominati pH- metri (piaccametri), che visualizzano il valore di pH direttamente su un piccolo schermo. Inizio

6 classificazione di una sostanza in base alla sua acidità/ basicità. Inizio

7 ammoniaca, candeggina, coca cola, limone, arancia, aceto, patata, bicarbonato di sodio, solvente per unghie, succo di arancia, dentifricio, menta, tè, latte, acqua piovana, acqua potabile, acqua distillata, detersivo piatti, sapone liquido, yogurt, succo di limone. serie di contenitori, un indicatore universale, pipette Pasteur. Inizio

8 Mettere ogni sostanza nel proprio contenitore. Strappare dei piccoli pezzetti di indicatore. Mettere i suddetti pezzetti a contatto con ciascuna sostanza. Controllare ogni volta il colore dell'indicatore e confrontarlo con una scala di valori. Costruire una tabella con 5 colonne: la prima indica la sostanza analizzata, la seconda il suo pH, le altre classificano le sostanze in acide, basiche e neutre. Inizio

9

10

11

12

13

14

15

16 Poiché il pH di una sostanza può assumere valori compresi tra 0 e 14 possiamo affermare che, tra le sostanze esaminate, 11 risultano acide, avendo pH inferiore a 7 (coca cola, limone, arancia, aceto, solvente per unghie, succo d'arancia, tè, latte, detersivo per piatti, yogurt e succo di limone), 7 basiche, avendo pH superiore a 7 (ammoniaca, candeggina, patata, bicarbonato di sodio, dentifricio, menta, acqua piovana) e 2 neutre con pH 7(acqua potabile e acqua distillata). Inizio

17 LA LINGUA E IL GUSTO Le papille sono tondeggianti se viste dall'alto, mentre, in sezione hanno una forma a cipolla. Al loro interno si trovano i corpuscoli gustativi che sono delle piccole cellule di forma allungata. Indice Le informazioni così raccolte, vengono quindi inviate al cervello. Il gusto del cibo è percepito dalla lingua. E' un organo prevalentemente muscolare fissato alla base della bocca. La lingua contiene migliaia di cellule molto sensibili ai sapori, dette PAPILLE GUSTATIVE. Le papille gustative riconoscono solo il sapore delle sostanze liquide, quindi è necessario che la saliva sciolga tutto quello che assaggiamo. Questi corpuscoli analizzano la sostanza e identificano gli elementi che vi sono disciolti. Inizio

18 Il tempo impiegato dalle papille gustative ad analizzare il cibo è di un decimo di secondo, una valutazione fulminea affidata a recettori che permettono di distinguere 5 sensazioni fondamentali: il dolce sulla punta della lingua, lacido e il salato ai lati della lingua lamaro e lumani (quest'ultimo scoperto di recente) sul fondo della lingua. Può capitare, però, che la serie di messaggi che arrivano al cervello faccia cilecca: infatti, cibi di temperatura inferiore a 6-8 °C anestetizzano le papille gustative e attutiscono le sensazioni, mentre sopra i 45 °C prevale la sensazione termica (troppo caldo per l'appunto) e si annullano quelle legate al gusto. DOLCE -PAPILLE FUNGIFORMI- SAL,ATO -PAPILLE FILIFORMI- ACIDO -PAPILLE FOLIATE- AMARO -PAPILLE CIRCONVALLATE- Indice Inizio

19 LA DIGESTIONE E LACIDO CLORIDRICO Gli alimenti masticati, triturati, sminuzzati dai denti e impastati dalla saliva diventano il bolo alimentare. Indice Esso viene spinto nella faringe e quindi nell'esofago per mezzo dei movimenti peristaltici, e … arriva con la deglutizione nei più avanzati dei laboratori chimici: lo STOMACO. HCl Inizio

20 Nella parete di questa cavità più di 35 milioni di GHIANDOLE GASTRICHE secernono i SUCCHI GASTRICI, liquidi molto acidi, contenenti ENZIMI e ACIDO CLORIDRICO che trasformano chimicamente gli alimenti in sostanze assimilabili dallorganismo. Indice LACIDO CLORIDRICO attiva la PEPSINA che facilita la digestione delle proteine alimentari. Quest'ultime così denaturate ( cioè separate ) si scompongono in AMMINOACIDI, sostanze più semplici. Il cibo masticato arriva nello stomaco dallesofago Il cibo impastato e rimescolato forma il chimo Intestino tenue Esofago Il cibo passa nel tenue dove la digestione continua Sotto l'azione dei succhi gastrici, il bolo alimentare nello stomaco viene trasformato in chimo e la digestione continua nell intestino. Inizio

21 Questa sensazione è dovuta a un eccesso di secrezione di acido cloridrico (ipercloridria) e secondariamente al fatto che gli alimenti ristagnano troppo a lungo nello stomaco. Il piloro si blocca automaticamente prima che troppi succhi passino nell'intestino danneggiandolo. Ho fame! Quando lo stomaco sta per diverse ore senza ingerire alcun alimento intensifica la secrezione dei succhi gastrici. L'effetto è l'aumento delle contrazioni gastriche che si traduce a sua volta nella sensazione di fame. L'acquolina in bocca! Spesso basta l'odore del cibo per preparare lo stomaco ( cioè fargli produrre i succhi gastrici) e questo stimolo continua mentre si assapora. E… se poi il cibo non c'è … i succhi gastrici sono pronti a digerire solo l'acquolina! Indice L'acidità Inizio

22 I MUSCOLI L acido lattico o lattato è quella sostanza che conferisce al latte vecchio il caratteristico gusto acido, ma è anche un sottoprodotto dell'attività anaerobica (senza l'aria) dei muscoli, durante uno sforzo fisico. Il lattato viene prodotto già a partire da basse intensità di esercizio: i globuli rossi, per esempio, lo formano continuamente anche in condizioni di completo riposo. Un uomo adulto normalmente attivo, infatti, produce circa 120 grammi di acido lattico al giorno; di questi 40 g sono prodotti dai tessuti aventi un metabolismo esclusivamente anaerobico (retina e globuli rossi) i rimanenti da altri tessuti (soprattutto muscolare). L ACIDO LATTICO Indice e Inizio

23 Se l'organismo non riesce a soddisfare questa richiesta di ossigeno, produce così l'acido lattico, che provoca l'irrigidimento dei muscoli e il loro indolenzimento. Il corpo umano possiede, però, dei sistemi di difesa: grazie all'attività del fegato e dei reni può riconvertire l'acido lattico in glucosio. Il cuore è, invece, in grado di metabolizzare l'acido lattico a scopo energetico, cioè lo utilizza come combustibile. Lo sapevi che… nella bocca, tra i vari batteri, il lattobacillo acidofilo ha il più alto potere cariogeno. Questo batterio si nutre del glucosio presente nei residui alimentari formando acido lattico come prodotto di rifiuto. Grazie alla sua acidità questa sostanza riesce a sciogliere un po per volta lo smalto dentale intaccando la dentina. Con l'attività fisica sale la richiesta di ossigeno, il combustibile necessario ai muscoli per funzionare. Quando il corpo, però, viene forzato oltre, i muscoli consumano molto glucosio e anche una maggiore quantità di ossigeno. Indice Inizio

24 Il DNA e l RNA Esistono due tipi di acidi nucleici: il DNA (Acido Desossiribo Nucleico) e l'RNA (Acido Ribo Nucleico). Il primo è il detentore dell'informazione genetica; il secondo provvede a tradurre l'informazione genetica, contenuta nel DNA, nel linguaggio (cioè nella struttura) delle proteine. Indice Gli acidi nucleici sono le molecole che contengono l'informazione genetica: il codice genetico, cioè l'insieme delle istruzioni necessarie alla fabbricazione delle proteine. Inizio

25 La molecola del DNA è formata da due lunghi filamenti uniti tra loro e avvolti a spirale l'uno sull'altro in modo da formare una doppia elica. I due lunghi filamenti, simili a una catena, sono formati, a loro volta, da singoli anelli, ciascuno dei quali costituisce l'unità fondamentale del DNA, il nucleotide. Indice Insomma, si può immaginare il DNA come una scala a chiocciola, le ringhiere sono formate dalla successione zucchero-acido fosforico, i gradini dalle basi azotate. Ogni gradino sarà formato dalla coppia Adenina-Timina (A-T) o Guanina-Citosina (G-C). Le coppie delle basi azotate sono quindi fisse, ma i "gradini" che formano si possono alternare in vario modo dando origine ad un gran numero di combinazioni. Citosina Guanina Ciascun nucleotide è formato da una molecola di acido fosforico, da una di zucchero ( desossiribosio) e da una base azotata. P Timina Adenina Inizio

26 Ma come otteniamo le nostre proteine? Le proteine sono prodotte in una struttura cellulare chiamata ribosoma. I ribosomi sono dei piccoli organuli che svolgono l'importante funzione di assemblare le proteine, secondo le istruzioni contenute in una importante molecola chiamata Acido Ribonucleico messaggero o RNA messaggero. Indice Guanina una molecola di acido fosforico, da una di zucchero ( ribosio) e da una base azotata. P Uracile Adenina Citosina E' una catena singola di nucleotidi simili a quelli del DNA formato da Inizio

27 Le informazioni genetiche, inizialmente immagazzinate nel DNA, vengono trascritte nellRNA messaggero. Poi, il messaggio contenuto nell RNA messaggero viene tradotto, cioè convertito secondo precise regole, che nel loro insieme prendono il nome di codice genetico, nella sequenza di amminoacidi che costituisce la proteina. Indice Quindi: Inizio

28 Ricapitoland o Il DNA forma le PROTEINE Le PROTEINE formano le CELLULE Le CELLULE formano il NOSTRO CORPO Indice Inizio

29 COME SI TRASMETTE IL DNA DAI GENITORI AL FIGLIO? Il DNA (Acido DesossiriboNucleico) è il materiale genetico presente in tutte le cellule del nostro corpo. Ciascuna cellula, dalla pelle alla saliva, dal sangue al bulbo del capello, contiene lo stesso DNA sotto forma di 46 cromosomi; solo le cellule-uovo nella donna e gli spermatozoi nelluomo contengono metà corredo cromosomico, ossia 23 cromosomi. Infatti, al momento del concepimento, lo spermatozoo, fondendosi con la cellula- uovo, ricompone, nella creatura in gestazione, il patrimonio di 46 cromosomi. Perciò ogni individuo riceve metà del proprio DNA dalla madre e metà dal padre biologico. Indice Inizio

30 L'acido urico si crea nel fegato a causa dei processi necessari per eliminare: le cellule organiche vecchie o degradate per il ricambio cellulare che avviene incessantemente nel nostro corpo; quelle derivate dall'alimentazione, infatti alcuni alimenti, pur non essendo acidi, creano con la loro digestione una notevole produzione di acido urico in quanto contengono molte PURINE, sostanze bianche e cristalline che si trovano nel nucleo delle cellule. Indice L acido urico, sotto forma chimica, è un solido bianco e cristallino, inodore ed insapore, difficilmente solubile nell'acqua ( 1/15.000), il che spiega perché si può depositare nei tessuti dell'organismo. C5H4N4O3C5H4N4O3 Inizio

31 Il deposito degli UMS può creare varie patologie, tra queste: sclerosi, indurimento e formazione di calcoli renali, biliari ed epatici. Si può anche depositare nelle cartilagini delle articolazioni, nei muscoli creando reumatismi, ed in altre parti generando varie problematiche tra cui: gotta, sciatica, nevrite. Una persona sana, ne elimina circa mg al giorno tramite l'urina. Circa 200 mg vengono versati nella bile nel giro di 24 ore ed una minima quantità esce con il sudore. Se la sua presenza nel sangue supera i 70 milligrammi per litro al giorno il sangue si satura. Di conseguenza per liberarsene li deposita in alcuni tessuti sotto forma di minuscoli aghi assai sottili detti UMS (cristalli di URATO MONOSODICO). Inizio Indice


Scaricare ppt "Il lavoro da noi presentato si compone di due attività: Misuriamo il Ph e Gli acidi nel corpo umano. La prima, strettamente sperimentale, consiste nella."

Presentazioni simili


Annunci Google