La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La figura retorica nasce nellambito della scrittura ed è un artificio letterario che ha lo scopo di rendere più avvincente, evocativa o comprensibile la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La figura retorica nasce nellambito della scrittura ed è un artificio letterario che ha lo scopo di rendere più avvincente, evocativa o comprensibile la."— Transcript della presentazione:

1 La figura retorica nasce nellambito della scrittura ed è un artificio letterario che ha lo scopo di rendere più avvincente, evocativa o comprensibile la lettura di un testo. Le frasi e il discorso sono strutturati in modo tale da generare nella mente del lettore immagini o giochi di parole volti a creare un particolare effetto sonoro o di significato. La figura retorica Figure retoriche prestate alla comunicazione visiva: un candido bucato steso al sole come metafora visiva di denti sani e puliti

2 Pur nascendo nellambito linguistico-letterario sono state da sempre utilizzate con grande efficacia anche dalla pubblicità nella comunicazione verbale come nella comunicazione visiva. Tra le più usate troviamo la sineddoche, la metafora, l'allegoria, il climax, la similitudine, l'ossimoro, l'iperbole... La figura retorica Esempio di iperbole: esagera, per eccesso o per difetto, un concetto sino allinverosimile

3 La figura più ricorrente nella pubblicità è senzaltro lantonomasia, visto che: Lantonomasia è dunque la figura retorica che consente il processo didentificazione, fondamentale nella comunicazione pubblicitaria La figura retorica Ogni entità singola che appare nellimmagine è per lo più il rappresentante, per antonomasia sottintesa, del proprio genere o della propria specie (...) si può dire che la citazione del caso singolo assume valore di exemplum, di argomento di autorità. (Umberto Eco)

4 La figura retorica Le figure retoriche si distinguono in: classificazione rima, consonanza, assonanza, allitterazione, aferesi, apocope, sincope, paronomasia; chiasmo, ripetizione, enumerazione, ellissi; definizione, paralogismo, metonimia, sineddoche, catacresi, ossimoro, luogo comune, epifonema, iperbole, antonomasia, preterizione, litote, antifrasi, ironia, personificazione, metafora, sinestesia; rima, consonanza, assonanza, allitterazione, aferesi, apocope, sincope, onomatopea, paronomasia; chiasmo, ripetizione, enumerazione, ellissi, antitesi; definizione, paralogismo, metonimia, sineddoche, catacresi, ossimoro, luogo comune, epifonema, iperbole, antonomasia, preterizione, litote, antifrasi, ironia, personificazione, sinestesia, metafora; figure morfologiche figure semantiche figure sintattiche figure morfologiche figure morfologiche figure semantiche figure semantiche figure sintattiche figure sintattiche

5 Figure morfologiche rima: identità di suono delle ultime sillabe (dopo laccento tonico) di due o più parole collocate alla fine dei versi (Rowenta. Per chi non s'accontenta.) consonanza: è laccordo delle sillabe finali, giocato sullidentità delle consonanti (ponte - vento) assonanza: è una forma di rima imperfetta presente quando le parole terminali di due o più versi contengono le medesime vocali (emozioni - sapori) Le figure morfologiche sono strumenti retorici espressivi e poetici in grado di produrre coerenza e gradevolezza fonica.

6 Figure morfologiche rima: identità di suono delle ultime sillabe (dopo laccento tonico) di due o più parole collocate alla fine dei versi (Rowenta. Per chi non s'accontenta.) consonanza: è laccordo delle sillabe finali, giocato sullidentità delle consonanti (ponte - vento) assonanza: è una forma di rima imperfetta presente quando le parole terminali di due o più versi contengono le medesime vocali (emozioni - sapori) Le figure morfologiche sono strumenti retorici espressivi e poetici in grado di produrre coerenza e gradevolezza fonica.

7 Figure morfologiche onomatopea: consiste nell'uso di una parola la cui pronuncia assomiglia al suono o rumore che si intende riprodurre. Ne sono esempi: "Bau bau, crak, ding, brooom

8 Figure morfologiche onomatopea Esistono onomatopee naturali che consistono nell'imitazione del suono di qualcosa, come gli esempi sopra citati. Le onomatopee artificiali sono invece quelle parole che contengono suoni che si riferiscono a un suono: ne è esempio la parola fruscio, ticchettio, rimbombo, zanzara..... Queste parole sono dunque dette onomatopeiche.

9 Figure sintattiche consiste nel disporre in ordine incrociato gli elementi di due enunciati paralleli (Asti Spumante. Un mondo unico, unico al mondo) figura retorica di amplificazione che è usata in campo pubblicitario quando si vuole insistere su un concetto o su una parola allo scopo di richiamare lattenzione (Motorola. Dicono che luomo non può volare. Dicono che volare è solo per chi ha le ali) enumerazione: consiste nella presentazione puntuale, perlappunto nellesposizione, di tutti gli elementi validi ai fini della comprensione di un concetto (Lysoform Cucina.Pulisce e in più disinfetta) chiasmo: ripetizione: enumerazione: Le figure sintattiche incidono sulla struttura della frase, provocando variazioni nellinterpretazione dei significati.

10 Figure sintattiche figura di espressione data dalla soppressione di una o più parti del discorso (il verbo o parte del complemento oggetto) che funziona come espediente per snellire il discorso (Sony. Il mondo cambia, con sottinteso cambia anche tu) ellissi: Anche il linguaggio visivo ricorre alluso dellellissi; losservatore ricostruisce mentalmente le scene mancanti alla narrazione dellimmagine a lato: lesaltazione di freni molto potenti

11 Figure sintattiche Consiste nella contrapposizione di idee, espressa mettendo in corrispondenza parole di significato opposto. antitesi: Quando due parole in antitesi sono messe strettamente una accanto all'altra - con la risultanza di un curioso risultato linguistico - si è davanti ad un ossimoro. Ad esempio: "Pace non trovo e non ho da far guerra (Francesco Petrarca)

12 Figure sintattiche antitesi

13 antitesi

14 antitesi

15 Figure semantiche permette di arrivare a conclusioni partendo da un ragionamento falso che vuole apparire vero paralogismo: Sono le figure più usate in campo pubblicitario ed hanno un ampio impiego soprattutto dal punto di vista visivo: Se lha scelta un ghepardo sarà veloce aggressiva elegante. Se un uccello non li vede devono essere pulitissimi.

16 Figure semantiche paralogismo Pneumatici: quello a sinistra ha più aderenza (resta incollato allasfalto)

17 Figure semantiche paralogismo Messaggi: se invece che nella bottiglia è al suo esterno deve essere molto affidabile.

18 Figure semantiche un dettaglio o un concetto sono usati per evocare unidea o rappresentare un oggetto a essi correlato. Il termine usato indica il concetto da esprimere mediante una connessione diretta o indiretta. metonimia: la causa per l'effetto la causa per l'effetto (avere le guance rigate di pianto / di lacrime) l'effetto per la causa l'effetto per la causa (guadagnarsi il pane con il sudore / con la fatica) la materia per l'oggetto la materia per l'oggetto (possedere molti ori / monili d'oro) il contenente per il contenuto il contenente per il contenuto (bere un bicchier d'acqua / l'acqua nel bicchiere) l'astratto per il concreto l'astratto per il concreto (confidare nell'amicizia / negli amici) il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto (ascoltare il proprio cuore / i sentimenti)\ La sostituzione dei termini fa sì che si scambi:

19 Figure semantiche metonimia Intelligenza pensiero capacità critica rappresentati da un cervello contenente per il contenuto il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto La lettura del giornale o i suoi scritti rappresentati dalloggetto cartaceo

20 Figure semantiche metonimia La bottiglia per la bevanda contenente per il contenuto il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto La piscina per lidea della freschezza

21 Figure semantiche metonimia Il tubetto per il dentifricio contenente per il contenuto il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto Il dentifricio per lidea di igiene orale

22 Figure semantiche metonimia Confezione e spremiagrumi per le arance contenute nella bevanda contenente per il contenuto

23 Figure semantiche metonimia contenente per il contenuto Un piatto con gli occhi a mandorla per la cucina orientale

24 Figure semantiche metonimia Leffetto per la causa Lassenza di impronte sulla sabbia per la leggerezza

25 Figure semantiche metonimia Leffetto per la causa Un bel sorriso per un buon dentifricio

26 Figure semantiche metonimia Leffetto per la causa Tentare di infilare la chiave nella toppa quando si ha bevuto troppo

27 Figure semantiche metonimia Leffetto per la causa Il tasto del numero 4 quasi del tutto cancellato per lusura

28 Figure semantiche metonimia il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto Liberare la bocca o gli occhi dai fili che li serrano per rappresentare la parola e la vista La parola come libertà di espressione La vista come sguardo sulla verità del mondo

29 Figure semantiche metonimia la materia per l'oggetto Il legno per lalbero da cui è ricavato il concreto per l'astratto il concreto per l'astratto Un fiammifero per lidea dei rischi di incendio

30 Figure semantiche metonimia la materia per l'oggetto La materia prima (arance) per la bibita

31 Figure semantiche consiste nell'uso in senso figurato di una parola al posto di un'altra, mediante l'ampliamento o la restrizione del senso. Si distingue dalla metonimia perché si basa su relazioni di tipo quantitativo. sineddoche: La sostituzione può essere: della parte per il tutto della parte per il tutto ("la vela" al posto di "nave") del tutto per la parte del tutto per la parte ("una borsa di serpente" al posto di "una borsa di pelle di serpente") del singolare per il plurale e viceversa del singolare per il plurale e viceversa ("l'italiano" -inteso come persona- "all'estero") del genere per la specie e viceversa del genere per la specie e viceversa ("il mortale" per "l'uomo")

32 Figure semantiche sineddoche del tutto per la parte "una borsa di coccodrillo" al posto di "una borsa di pelle di coccodrillo"

33 Figure semantiche sineddoche del tutto per la parte "una cintura di serpente" al posto di "una cintura di pelle di serpente"

34 Figure semantiche sineddoche del tutto per la parte "una cintura di serpente" al posto di "una cintura di pelle di serpente"

35 Figure semantiche sineddoche della parte per il tutto Quattro ruote al posto di unautomobile

36 Figure semantiche sineddoche della parte per il tutto I denti di vampiro per il conte dracula

37 Figure semantiche sineddoche del singolare per il plurale Una donna per rappresentare tutte le donne

38 Figure semantiche sineddoche del singolare per il plurale Un pollo che rappresenta anche ogni altro tipo di carne

39 Figure semantiche sineddoche del genere per la specie Una donna sezionata come un animale da macello ad indicare ogni essere vivente


Scaricare ppt "La figura retorica nasce nellambito della scrittura ed è un artificio letterario che ha lo scopo di rendere più avvincente, evocativa o comprensibile la."

Presentazioni simili


Annunci Google