La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 IMPERIA E LA CRISI 2008-2013 Dinamiche Macro – Economiche e ricadute su redditi, diseguaglianze sociali e occupazione Sala Multimediale CCIAA 10 Luglio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 IMPERIA E LA CRISI 2008-2013 Dinamiche Macro – Economiche e ricadute su redditi, diseguaglianze sociali e occupazione Sala Multimediale CCIAA 10 Luglio."— Transcript della presentazione:

1 1 IMPERIA E LA CRISI Dinamiche Macro – Economiche e ricadute su redditi, diseguaglianze sociali e occupazione Sala Multimediale CCIAA 10 Luglio 2013

2 2 I Numeri Macro di IMPERIA POPOLAZIONE RESIDENTE INCIDENZA SU LIGURIA13,07% NUMERO IMPRESE ATTIVE INCIDENZA SU LIGURIA16% OCCUPATI MEDIA INCIDENZA SU LIGURIA13% Fonte: Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT E UNIONCAMERE

3 3 Il malessere demografico di Imperia resta invariato in termini di ciclo strutturale ! … ma la crisi economica fa emergere nuove criticità e nuove problematiche di recessione anche demografica !!

4 4 RESIDENTI E CLASSI di ETÀ 2012 CLASSI di ETA IMPERIA 2012% ,7% ,9% ,7% ,6% 80 & OLTRE ,2% TOTALI ,0% Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

5 5 Forte Presenza di anziani e pensionati ! 27% della Popolazione Residente OVER 65

6 6 PENSIONI & PENSIONATI Il rapporto percentuale con i Residenti è : Pensionati33% Pensioni INPS37% Tutte le Gestioni46% * Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati INPS

7 7 3 fasi del ciclo demografico : : forte contrazione residenti ! : progressivo trend di aumento per effetto nuova immigrazione stranieri! : nuova negativa tendenza in contrazione ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

8 8 INDICATORI DEMOGRAFICI INDICATORI VALENTI Tassi Natalità7,77,1 Saldo migratorio estero9,45,3 Saldo Migratorio Totale11,66,7 Crescita Naturale-5,6-5,7 Crescita Totale6,01,0 Indice di Vecchiaia Indice di Dipendenza4243 Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

9 9 STRANIERI RESIDENTI !! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

10 10 Le nuove tendenziali criticità demografiche indotte dal lungo ciclo di crisi economica ! 1. Nuova inversione negativa nel trend dei residenti; 2. Allentamento dei Flussi migratori esterni; 3. Fenomeni di emigrazione nei Paesi dorigine di stranieri regolarmente residenti nella Provincia; 4. Nuovi fenomeni di emigrazione dei giovani residenti per motivi di opportunità di lavoro.

11 11 IL TREND ECONOMICO NELLA CRISI La catena della crisi declina dalla stagnazione alla recessione e tracima nel 2012 nella depressione spinta!

12 12 Imperia – come la Liguria. Non è riuscita a cogliere la mini ripresa del ! Da 3 anni registra una performance inferiore alle medie regionali, di area territoriale e nazionale! Chiude il 2012 in profondo rosso con una caduta addirittura più brusca del 2009 ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT E PROMETEIA

13 13 LA DECRESCITA FELICE (!?) La Decrescita consolidata, già acquisita è del -10,2%, di oltre 3 punti superiore alla media ligure e nazionale e quasi 5 punti superiore alla media del Nordovest! La perdita del valore aggiunto nel periodo è di quasi 550 milioni di euro ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT E PROMETEIA

14 14 PREVISIONI 2013 : Ancora nel TUNNEL Nel 2013 non è prevista alcuna ripresa ! Quasi tutte le filiere mostrano segnali di sofferenza con qualche eccezione nellexport e nellalimentare ! Si allargano le aree della diseguaglianza e della sofferenza sociale ! Inizia ad essere colpito anche il lavoro dipendente strutturato ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati PROMETEIA

15 15 LA DECRESCITA PREVISTA La Decrescita prevista per il ciclo è del -12,2%, di quasi 3,5 punti superiore alla media ligure e oltre 5 punti superiore alla media del Nordovest! La perdita del valore aggiunto nel periodo sarà di quasi 700 milioni di euro ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT E PROMETEIA

16 16 Valore Aggiunto Pro-Capite 2013 Pos.ProvinciaValori assolutiN.I. Italia=100 35Genova 25,200110,5 49Savona 23,900104,7 53La Spezia 22,40098,3 59Imperia 21,20092,8 Nord Ovest 27,800121,9 Italia 22, Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati PROMETEIA

17 17 IL VALORE AGGIUNTO NEL CICLO DELLA CRISI Allinterno della contrazione significativa dei valori assoluti del V.A in euro a prezzi correnti: 1. Continua la progressiva contrazione dellagricoltura; 2. Tiene lindustria manifatturiera; 3. Invertono la tendenza Edilizia e Costruzioni che risultano in contrazione; 4. Si conferma - in tendenziale crescita - la terziarizzazione delleconomia della Provincia; Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria COMPARTI 2008STIME 2012VARIAZIONI % AGRICOLTURA4,8%4,7%-0,1% MANIFATTURA7,0% 0,0% COSTRUZIONI8,2%8,0%-0,2% INDUSTRIA M + C15,2%15,0%-0,2% SERVIZI80,0%80,3%0,3% TOTALI100,0% 0,0%

18 18 IMPRESE ATTIVE > Contrazione Inversione di tendenza negativa dal 2011 con un -1,2% anno delle imprese attive e -1,3% delle imprese artigiane; Nel biennio cessate imprese : oltre 5 imprese al giorno; Nel biennio imprese perse per crisi conclamata ! Fonte : Azienda Speciale Studi&Ricerche CCIAA IMPERIA

19 19 Tutti i Comparti in calo con leccezione del Turismo (Ristorazione & Alberghi !!) Fonte : Azienda Speciale Studi&Ricerche CCIAA IMPERIA

20 > DISTRIBUZIONE PERCENTUALE IMPRESE Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati Azienda Studi&Ricerche CCIAA Imperia

21 21 CAMPIONE IMPRESE su 24 mila ADDETTI DIPENDENTI ,3% ADDETTI INDIPENDENTI ,7% ADDETTI TOTALI ,0% Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati Azienda Studi&Ricerche CCIAA Imperia

22 22 Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati Azienda Studi&Ricerche CCIAA Imperia

23 23 LE DINAMICHE SETTORIALI PILLOLE di SINTESI

24 24 DECLINO AGRICOLTURA !! Aziende perse negli ultimi anni ! La nicchia della Floricoltura ha visto chiudere il 25% delle imprese! Trend in caduta anche per le Imprese olivicole del 4%; Dinamiche in crescita della Viticoltura con un aumento del 6% delle imprese vitivinicole !

25 25 TIENE UNA PARTE DELLA MANIFATTURA !!! Quel che resta dellindustria manifatturiera vive – nella crisi competitiva – una sorta di polarizzazione tra imprese orientate alla competizione internazionale e imprese dedicate al mercato domestico: 1. Regge – pur tra difficoltà – il settore alimentare; 2. Tiene il comparto oleario di nicchia rivolto alla parte medio - alta della domanda di mercato; 3. Resiste la filiera manifatturiera EXPORT ORIENTED; 4. Collassano le micro & piccole imprese orientate al mercato interno soffocato dalla contrazione della domanda e dei consumi e le imprese di servizio al nucleo manifatturiero forte!

26 26 IN CRISI EDILIZIA E COSTRUZIONI Lindustria delle costruzioni vive una crisi strutturale e non solo congiunturale : 1. La crisi ha radicalizzato il crollo del mercato delle nuove costruzioni e le nuove difficoltà della Finanza pubblica hanno ridotto il mercato degli appalti e delle opere pubbliche, mentre tiene il mercato delle manutenzioni e del recupero dellesistente ! 2. La crisi ha accelerato la fine del vecchio modello di utilizzo massivo della risorsa territorio e rivendica una riconversione eco-sostenibile finalizzata al recupero dellesistente e alle innovazioni di energy – saving !

27 27 SERVIZI E TERZIARIO Commercio al dettaglio Servizi mobilità persone Servizi alle persone Flussi Turistici nella componente italiana Terziario avanzato Servizi innovativi al Sistema della Imprese Turismo integrato con la valorizzazione territorio e sinergico al patrimonio culturale, artistico e enogastronomico; capace di attrazione dei nuovi flussi turistici di stranieri dei Paesi emergenti ! Logistica integrata e Grande Distribuzione pur in un quadro di efficientamento organizzativo, razionalizzazione di o.d.l e ricadute quanti - qualitative sulloccupazione !

28 28 IL TURISMO !!! var. % ARRIVI ,3% ITALIANI ,8% STRANIERI ,8% PRESENZE ,8% ITALIANI ,8% STRANIERI ,4% I primi 5 mesi del 2013 non mostrano inversioni di tendenza positive e lo scenario annuo 2013 rischia di chiudersi ancora i sofferenza !!!

29 29 Le Ricadute della Crisi!! sui Redditi sulle condizioni materiali sulle aree di rischio povertà sulle diseguaglianze Sulla occupazione

30 30 I REDDITI Il reddito disponibile si contrae mediamente del 3,4% anno, determinando una decrescita media cumulata superiore alla contrazione del PIL e del Valore Aggiunto con evidenti ricadute sulla riduzione della domanda interna e dei consumi!! REDDITI MEDIA ANNO CICLO REDDITI DISPONIBILI FAMIGLIE-3,4%-17,0% REDDITI PER ABITANTE-3,1%-15,5% REDDITI DA LAVORO DIPENDENTE-3,4%-17,0% Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

31 31 RISCHIO POVERTA RELATIVA La radicalizzazione delle diseguaglianze sociali nella crisi trova un primo paradigma nel progressivo aumento dellarea a rischio povertà anche nella Provincia di Imperia : mila persone 2. 12,3% della Popolazione residente 3. +2,6 % nel ciclo della crisi Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

32 32 GRAVE DEPRIVAZIONE MATERIALE !! Quasi 14 mila persone vivono in Famiglie con grave deprivazione materiale! 6,7% della popolazione residente! +3,7% nel ciclo ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

33 33 Nessun Reddito da Lavoro/Pensione Oltre 10 mila persone vivono in famiglie dove nessun componente percepisce un reddito da lavoro o da pensione ! 4,7% dei Residenti +1% nel ciclo Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

34 34 IL CICLO LUNGO DELLA CRISI HA IMPLEMENTATO IL DISAGIO SOCIALE ! Quasi 50 mila Residenti Il 24% Scivola progressivamente verso larea della povertà relativa e assoluta !!!

35 35 LOccupazione nel Tempo della Crisi2008 – 2012: unità (-3,12%) Dallinizio della crisi nel settembre 2008 a tuttoggi (media anno del 2012), la contrazione cumulata di occupazione in Provincia di Imperia è di unità,pari a quasi il 15% della perdita complessiva di occupazione in Liguria (-19 mila unità) in Liguria al netto della quota dei lavoratori in cassa integrazione o in altri ammortizzatori senza ritorno !! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

36 36 OCCUPATI TOTALI PER GENERE E PER POSIZIONE Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT IMPERIA DIFF 2012/2008Var. %DIFF 2012/2011 Maschi53,31650,31248,767-4,549-8,5%-1,545 Femmine36,81739,01438,5581,7414,7%-0,456 TOTALI90,13389,32687,325-2,808-3,1%-2,001 REGIONI E PROVINCE Totale 2008Totale 2012 Di- pen- denti Indi-pen-dentiTota-leDipen-dentiIndi-pen-dentiTotale Imperia

37 37 OCCUPATI PER SETTORE Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

38 38 FLESSIONE OCCUPAZIONE SETTORE !!! Per le Imprese aderenti alla Cassa Edile la contrazione della occupazione operaia nel ciclo della crisi ottobre , è di unità con un progressivo trend negativo : operai dipendenti Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

39 39 Focus Crisi e Occupazione ! A tuttoggi – utilizzando tutta la tastiera degli ammortizzatori sociali – siamo riusciti ancora a difendere il lavoro dipendente strutturato; Da oggi in poi le ricadute occupazionali della crisi rischiano di tracimare verso i lavori stabili; A pagare i primi 5 anni della crisi sono state – soprattutto – le forze deboli e precarie del mondo dei lavori : giovani, contratti a termine, partite Iva, contratti a progetto, lavoro occasionale; La crisi ha implementato i processi di esternalizzazione e di terziarizzazione di parti del ciclo e di funzioni/mansioni organizzative trasformando centinaia di lavoratori in figure formalmente autonome e sostanzialmente dipendenti soprattutto – ma non solo – nel settore delledilizia; La crisi ha spazzato via migliaia di micro e piccole imprese bruciando un patrimonio di competenze, risorse umane e imprenditoriali !!!!

40 40 La Crisi implementa le diverse forme del Lavoro Irregolare !!!! Fenomeno che investe mediamente oltre 10 mila occupati soprattutto nei settori delledilizia, della agricoltura, della ristorazione e delle diverse attività legate alla filiera del Turismo ! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

41 41 La Qualità della Nuova Occupazione nelle stime del 1° Semestre 2013 è ancora segnata dalla PRECARIETA ! il perdurare della crisi frena la domanda di nuovo lavoro! Mercato del Lavoro ancora bloccato, ripiegato e ingessato! Saldo negativo tra nuove entrate e uscite! Contratti a Tempo Determinato quasi all80 per cento nei nuovi avviamenti!

42 42 La DISOCCUPAZIONE convenzionale censita da ISTAT Le Persone attive in cerca di occupazione – senza considerare i cosiddetti scoraggiati- sono aumentate mediamente in Provincia di Imperia di unità ( di cui donne) nel periodo raggiungendo la cifra record di 7.877unità medie, di cui uomini e donne.

43 43 TASSO DISOCCUPAZIONE Nel ciclo della crisi, il tasso di disoccupazione censito dallIstat aumenta di meno di 1 punto per i maschi e di quasi 3 punti per le femmine; la variazione media è di +2 punti !!! Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati ISTAT

44 44 PER NOI LA DISOCCUPAZIONE REALE E di OLTRE 17 MILA UNITA !!! La cifra dei 17 mila disoccupati reali si ottiene elaborando i dati degli Osservatori Provinciali sui Servizi per lImpiego e sommando alle Persone in cerca di occupazione convenzionali ISTAT le quote aggiuntive relative a : i cosiddetti NEET (NOT EDUCATION EMPLOYMENT TRAINING), ovvero giovani che non sono in percorsi di istruzione, di formazione e di lavoro; i cosiddetti scoraggiati, persone che hanno rinunciato a cercare attivamente lavoro per limpossibilità di entrare nel Mercato del Lavoro anche a fronte del disallineamento tra domanda e offerta di lavoro (il cosiddetto fenomeno del MISMATCH); i lavoratori con ammortizzatori sociali senza possibilità di ritorno al precedente lavoro. In questo quadro il tasso reale di disoccupazione in Provincia di IMPERIA salirebbe oggi oltre la soglia del 16 per cento! STIME DISOCCUPATI REALI MAGGIO 2013 IMPERIA E PROVINCIA17.000

45 45 La Cassa Integrazione Guadagni Le misure di CIG – nelle diverse tipologie – hanno interessato in Provincia di Imperia nel 2012 mediamente nellanno quasi 600 lavoratori !

46 46 LA CASSA INTEGRAZIONE 2012 PROVINCE CIGOCIGSCIGDTOTALI GENOVA IMPERIA LA SPEZIA SAVONA LIGURIA Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati INPS

47 47 VARIAZIONI CIG IMPERIA Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati INPS CIGVar Var Ordinaria-38,9%-35,3% Straordinaria755,7%481,5% Deroga1288,1%120,5% Totale120,1%52,6%

48 48 Altri Ammortizzatori nella Crisi ! IMPERIA DS ordinaria DS requisiti ridotti Mobilità TOTALI Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati INPS

49 49 LA CIG NEI PRIMI 5 MESI 2013 Fonte : Elaborazione Ufficio Economico CGIL Liguria su dati INPS CIG 2012 (Gennaio- Maggio) 2013 (Gennaio- Maggio)Var.% Ordinaria ,3% Straordinaria ,0% Deroga ,6% Totale ,5%

50 50 GRAZIE PER LATTENZIONE !!


Scaricare ppt "1 IMPERIA E LA CRISI 2008-2013 Dinamiche Macro – Economiche e ricadute su redditi, diseguaglianze sociali e occupazione Sala Multimediale CCIAA 10 Luglio."

Presentazioni simili


Annunci Google