La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marco Vagnozzi Centro di Solidarietà di Genova Università di Genova.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marco Vagnozzi Centro di Solidarietà di Genova Università di Genova."— Transcript della presentazione:

1 Marco Vagnozzi Centro di Solidarietà di Genova Università di Genova

2 Le droghe possono essere definite sostanze psicotrope (letteralmente che hanno affinità con la mente) e psicoattive, cioè dotate di unattività farmacologica sul sistema nervoso centrale. Sono capaci dunque di provocare attivazione, depressione o comunque alterazione dellattività cerebrale.

3 Distinguiamo comunemente tra 3 categorie di sostanze psicotrope (legali ed illegali): Psicolettici o deprimenti (sedativi, anestetici) Psicoanalettici o stimolanti Psicodislettici (allucinogeni o inebrianti)

4 CategoriaEsempi di sostanze Sedativi Alcool, barbiturici, tranquillanti e sonniferi Oppio, morfina, eroina, metadone Stimolanti Amfetamine, metamfetamine, ecstasy Nicotina, caffeina Cocaina Allucinogeni LSD, mescalina, psilocibina PCP, ketamina Cannabis Metamfetamine, ecstasy

5 Effetti ricercatiRush o flash euforico (ondata di sensazioni piacevoli nel giro di pochi secondi) Senso di pace e di calore Riduzione della tensione e dellansia Euforia Effetti indesideratiCalore della pelle Sensazione di pesantezza negli arti Nausea, vomito Costrizione delle pupille (a spillo) Sonnolenza ed apatia Overdose Effetti a lungo termine (perdita di appetito, deterioramento dei denti, danni agli organi interni, elevata tolleranza, gravi sindromi di astinenza con panico, dolori, brividi, nausea ecc.)

6 Effetti ricercatiEuforia ed energia Miglioramento delle sensazioni visive, uditive e tattili Aumento della vigilanza Effetti indesideratiDilatazione delle pupille Aumento della pressione e del battito Diminuzione dellappetito Tolleranza Irritabilità, disturbi dellumore Ansia, attacchi di panico, paranoia Allucinazioni uditive Complicazioni cardiache

7 Effetti ricercatiEuforia e ilarità Rilassamento Alterazione delle percezioni Effetti indesideratiDilatazione delle pupille e arrossamento degli occhi Secchezza della bocca, sete e fame Difficoltà di coordinazione dei movimenti Aumento dei tempi di reazione agli stimoli [ES: guida], deficit di attenzione Ansietà, panico, psicosi Danni alla memoria a breve termine Apatia e mancanza di motivazione Cancro (?) Schizofrenia (?)

8 Effetti ricercatiEuforia e benessere Sintonia con gli altri, empatia, facilità di socializzazione ed interazione Sensazione di forza ed instancabilità Effetti indesideratiContrazione continua dei muscoli mandibolari Tachicardia e aritmia Aumento della temperatura, colpo di calore Ansia, insonnia Insufficienza renale, danni epatici Coma Confusione, perdita di memoria Depressione Psicosi

9 Effetti ricercatiAlterazione delle percezioni Visioni Sinestesia (vedere i suoni, ascoltare i colori) Good trip Effetti indesideratiBad trip Flashback Alterazioni nei movimenti Altri effetti variabili a seconda della composizione della sostanza Aumento della pressione e del battito Alterazioni dellumore Nausea Tremori Complicazioni psichiche

10 Effetti ricercatiAnestesia Distacco dal corpo Euforia o rush Sensazione di invulnerabilità Effetti indesideratiAumento della pressione e del battito Nausea e vertigine Forti contrazioni muscolari Movimenti disarticolati Persistenti allucinazioni Paura, panico Delirio

11 Quando si parla di "Ice", "Shaboo", "Shabu" (termine in uso nelle Filippine) o " Crystal meth" ci si riferisce alla forma più pura della metanfetamina, ovvero cristalli solitamente limpidi di d-metanfetamina cloridrato Spesso viene fumata o iniettata con effetti di gran lunga superiori alle altre vie di assunzione. L'effetto molto lungo è una della caratteristiche principali di questo tipo di sostanze, che dal punto di vista dell'abusatore le differenziano dalla cocaina. Con "Speed" ci si riferisce invece a metanfetamina sale o base in forma non cristallizzata e con una percentuale variabile di taglio, che viene inalata o ingerita.

12 BUFO (ROSPO) Diffusa soprattutto negli Stati Uniti. Si tratta di un alcaloide estratto dal liquido delle ghiandole cutanee e paratiroidee del rospo Bufo e di alcune varieta' di pesci palla. Secondo le conoscenze scientifiche attuali il liquido secreto dal Bufo contiene ventisei principi tra cui l'adrenalina e bufotenina. Quest'ultimo componente e' di tipo allucinogeno e provoca effetti eccitanti simili all'anfetamina.

13 GHB o HB, liquid X, Gamma-oh, Scoop Sono solo alcuni dei nomignoli utilizzati nel mercato illecito delle sostanze stupefacenti per lacido gammaidrossibutirrico. E una molecola presente naturalmente nellorganismo dei mammiferi, distribuita soprattutto nel cervello, ma anche in diversi organi e tessuti (reni, cuore, muscolatura e tessuto adiposo). La sua assunzione provoca, attraverso meccanismi ancora in gran pare sconosciuti, variazioni dei livelli di dopamina, serotonina e acetilcolina, tre molecole responsabili del trasporto degli impulsi nervosi che sono alla base del funzionamento del cervello. Lassunzione di GHB produce uno stato piacevole di rilassamento e tranquillità, aumento della sensualità, moderata euforia e tendenza alla loquacità; effetti molto simili a quelli dellalcool, ma con il vantaggio dellassenza del classico malessere post-sbornia. Le sensazioni piacevoli compaiono una mezzora dopo il consumo, scompaiono dopo circa tre ore e possono essere prolungate ripetendo lassunzione. Ma ogni medaglia ha il suo rovescio: da un effetto di piacevole stordimento si può passare inconsapevolmente e rapidamente a uno stato di incoscienza, al quale possono seguire convulsioni, vomito e depressione respiratoria, sino ad arrivare al coma e in casi estremi alla morte. Provoca dipendenza: quando si è instaurata labitudine ad assumere è difficile smettere e la dismissione delluso conduce ad una sindrome dastinenza caratterizzata da insonnia, ansia, tremori e crampi muscolari

14 E' vietato guidare qualunque veicolo [anche una bicicletta] in stato di ebbrezza in conseguenza dell'uso di bevande alcoliche. Ai neopatentati, ai minori di 21 anni ed ai conducenti di mezzi pubblici o di soccorso non è consentito assumere alcolici prima di mettersi alla guida: il loro tasso alcolemico deve essere pari a zero. Per tutti gli altri conducenti di veicoli, la legge ha fissato 3 parametri di alcolemia: da 0.5 a 0.8, da 0,8 a 1,5, ed oltre 1.5 g/l (vedi pagina seguente) Un autista professionale trovato positivo alletilometro o al droga test può essere licenziato per giusta causa dal proprio datore di lavoro

15 Se il tasso alcolemico è compreso tra 0,5 e 0,8 g/l: ammenda da 500 a 2000 euro, patente sospesa da 3 a 6 mesi. Se è compreso tra 0,8 e 1,5 g/l: ammenda da 800 a 3200 euro, arresto fino a 6 mesi, patente sospesa da 6 a 12 mesi Se è superiore a 1,5 g/l: ammenda da 1500 a 6000 euro, arresto da 3 mesi ad un anno, patente sospesa da 1 a 2 anni, confisca del veicolo se di proprietà del conducente (altrimenti raddoppia il periodo di sospensione della patente)

16 Se il conducente del veicolo provoca un incidente le pene sono raddoppiate ed il veicolo è sottoposto a fermo amministrativo per 90 giorni Il rifiuto di sottoporsi alle prove di accertamento è un reato e comporta la sanzione massima (> 1,5 g/l)

17 Ammenda da 1500 a 6000 euro, arresto da 3 a 12 mesi. Sospensione della patente da 6 mesi ad un anno (pene analoghe a quelle dellart.186 per valori di alcolemia superiori a 1,5 g/l). In caso di incidente, le pene sono raddoppiate. In questo caso non viene calcolato il livello di principio attivo della sostanza (cannabis, cocaina ecc.) presente nel sangue, ma è sufficiente la positività al test


Scaricare ppt "Marco Vagnozzi Centro di Solidarietà di Genova Università di Genova."

Presentazioni simili


Annunci Google