La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. Lesempio del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. Lesempio del."— Transcript della presentazione:

1 1 La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. Lesempio del Comando provinciale Vigili del Fuoco di Bologna

2 2 Corpo nazionale Vigili del fuoco Ministero dellinterno Dipartimento Vigili del Fuoco Soccorso Pubblico Difesa civile Direzioni regionaliComandi provinciali

3 3 I compiti dei Vigili del Fuoco Soccorso tecnico urgente Soccorso tecnico urgente Prevenzione incendi Prevenzione incendi Vigilanza antincendi Vigilanza antincendi Formazione antincendi Formazione antincendi

4 4 Organi istituzionali ed attribuzioni livello periferico organo di coordinamento delle attività di Difesa Civile Prefetto

5 5 Difesa civile Emergenza dovuta ad eventi volontari con effetti rilevanti volti al sovvertimento delle istituzioni volti ad impedire la normale vita civile Questo secondo tipo di emergenza viene definito: problema di difesa nazionale

6 6 Schema di allertamento PolStrada CFSVVUU Prefettura PCM Sindaco... Min. Interno Organi Informazione ASL ARPA

7 7 Procedura operativa schema esemplificativo

8 8

9 9 Schema delle competenze livello provinciale Comandante provinciale Responsabile intervento Livello 3 (Dirigente o figura di coordinatore locale) Nucleo regionale Livello 3 Esperto provinciale livello 2 Capo squadra base livello 1 Elementi squadra base livello 0 Sala operativa Sala operativa

10 10 Percorso formativo come veicolo di innovazione - per essere pronti alle variabili e non sempre prevedibili situazioni di emergenza - in scenari industriali o sociali nelle quali potrebbero verificarsi eventi incidentali - in scenari industriali o sociali nelle quali potrebbero verificarsi eventi incidentali

11 11 Per i vigili del fuoco operativi Livello Obbiettivi formazione 0 Conoscenza base uso DPI ORDINARI USO SISTEMI RILEVAZIONE SEMPLICI 1 COORDINAMENTO SQUADRA BASE 2 USO SISTEMI RILEVAZIONE CHIMICA Riconoscere scenari Capacità di impostare la suddivisione dei compiti operativi tra le fasi di: risposta,rilevazione e decontaminazione 3 Capacità di operare in forma congiunta con i livelli operativi e decisionali del sistema di comando al fine di risolvere le problematiche sviluppatesi

12 12 Il percorso formativo è caratterizzato dal numero 8

13 13 otto sono le ore dedicate al percorso formativo del livello di risposta squadra base 2 ore dedicate alle procedure 2 ore dedicate alle procedure 2 ore dedicate ai rischi:chimico biologico e nucleare 2 ore dedicate ai rischi:chimico biologico e nucleare 2 ore dedicate alla presentazione delle attrezzature 2 ore dedicate alla presentazione delle attrezzature 2 ora dedicata alla presentazione dei dispositivi di protezione ed alle prove pratiche 2 ora dedicata alla presentazione dei dispositivi di protezione ed alle prove pratiche

14 14 percorso formativo livello 2 operativo percorso formativo livello 2 operativo 8 ore dedicate alla presentazione del modello di pianificazione operativa, chiamato appunto modello ad otto passi 8 ore dedicate alla presentazione del modello di pianificazione operativa, chiamato appunto modello ad otto passi 8 ore dedicate al rischio chimico e biologico 8 ore dedicate al rischio chimico e biologico 8 ore dedicate al rischio nucleare e radiologico 8 ore dedicate al rischio nucleare e radiologico

15 15 8 ore dedicate alla protezione individuale 8 ore dedicate alla protezione individuale 8 ore dedicate alla rilevazione chimica con prova pratica 8 ore dedicate alla rilevazione chimica con prova pratica 8 ore dedicate alla rilevazione radiologica con prova pratica 8 ore dedicate alla rilevazione radiologica con prova pratica percorso formativo livello 2 operativo percorso formativo livello 2 operativo

16 16 Le risorse per la formazione e laddestramento Le risorse sono interne ed esterne Le risorse sono interne ed esterne Quelle interne svolgono formazione ed addestramento dopo specifici percorsi interni; Quelle esterne sono professionisti che svolgono la loro attività professionale presso Enti che si occupano di temi sanitari e/o tossicologici

17 17 Personale formato presso il Comando Provinciale VV.F. Bologna Livello 1 Livello 2 Livello 3 operativo Livello 3 direttivo

18 18 La fase di addestramento sul campo Bologna - Aeroporto G. Marconi giugno 2004

19 19 Bologna - Ospedale Maggiore La fase di addestramento sul campo

20 20

21 21 Parma La fase di addestramento sul campo

22 22 Le fasi addestrative e le simulazioni costituiscono un valore aggiunto al processo formativo Un processo formativo in continua evoluzione perché:

23 23 … é necessaria la massima attenzione e coscienza verso il problema e...

24 24

25 25 collezione PierLuigi Culloca, foto Giorgio Zabeo


Scaricare ppt "1 La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. La formazione dei vigili del fuoco specialisti per i rischi N.B.C.R. Lesempio del."

Presentazioni simili


Annunci Google