La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il Fascismo 1929 1939. I discorsi di Mussolini Propaganda e culto della personalità

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il Fascismo 1929 1939. I discorsi di Mussolini Propaganda e culto della personalità"— Transcript della presentazione:

1 Il Fascismo

2 I discorsi di Mussolini

3 Propaganda e culto della personalità

4 cinema

5 PROPAGANDA CANTI SCRITTE SUI MURI SALUTO ROMANO LIBRO UNICO GIURAMENTO DEI PROF. IL DUCE NON DORME MAI

6 DIARCHIA Biografia di M. Sarfatti Sede del DUCE a Pal. Venezia Abitazione a Villa Torlonia

7 DIARCHIA Transatlantico REX Sede del Re al Quirinale Abitazione a Villa Ada

8 ROMA SI RINNOVA

9

10 ADUNATE OCEANICHE

11 LORATORIA DEL DUCE

12 IL DUCE E LA FOLLA

13 Dopo la crisi del 1929 Si intensifica lintervento dello stato: –I grandi lavori pubblici consentono di assorbire la disoccupazione. –Si attua il contenimento di prezzi e salari. –Lo stato difende le aziende in difficoltà attraverso l Istituto Mobiliare Italiano (IMI) e lIstituto per la ricostruzione industriale (IRI). La proprietà statale dellindustria in Italia è la più ampia nel mondo dopo lURSS

14 La politica estera fascista 1^ fase Prima fase: ambiguità della politica estera fascista: a difesa status quo e revisionista: sostegno dellordine di Versailles e Fiume allItalia (1924). Si punta ad un riavvicinamento tra Francia e Germania culminato negli accordi di Locarno (1925)

15 La politica estera fascista 1^ fase A partire dalla fine degli anni 20 svolta politica in senso revisionista, alla ricerca di un nuovo equilibrio nel Mediterraneo. Buone relazioni con Usa e Inghilterra, ma anche polemica contrapposizione tra le REPUBBLICHE PLUTOCRATICHE e lITALIA FASCISTA.

16 LIBIA Negli anni 20, seguendo la politica già avviata dai governi liberali, riconquista della Libia grazie a feroci pratiche di antiguerriglia che culminarono in vere e proprie deportazioni di intere popolazioni

17 La politica estera fascista 1^ fase Dopo lavvento di Hitler al potere timore per un rafforzamento tedesco. Trattati bilaterali con Austria e Ungheria (1934) e difesa dellAustria dopo l'assassinio Dollfuss (1934)

18 La politica estera fascista 1^ fase Accordi di Stresa (1935) contro il riarmo tedesco (It. – Fr. – Ingh.). CIANO ministro degli esteri. Con gli accordi di Stresa, Mussolini crede di avere lappoggio di Inghilterra e Francia nella ripresa dellazione coloniale contro lEtiopia

19 La politica estera fascista 2^ fase ETIOPIA E AVVICINAMENTO ALLA GERMANIA

20 MOTIVI INTERNI ED INTERNAZIONALI trainare con le commesse statali le industrie vantaggi economici che porterà al paese, missione civilizzatrice dellItalia, (razzismo) vendicare la sconfitta di Adua,

21 MOTIVI prestigio internazionale riequilibrare lassetto europeo sbilanciato a vantaggio delle potenze coloniali tradizionali …ma lEtiopia faceva parte della Società delle Nazioni…

22 1935 Conquista dellEtiopia Il paese aggredito si appella alla Società delle Nazioni che decreta (senza convinzione) le sanzioni economiche contro lItalia Proclamazione dellImpero

23 EtiopiaEtiopia

24 CONQUISTA ETIOPIA Gli etiopi si battono eroicamente, ma contro italiani dotati di mezzi corazzati, aviazione, gas asfissianti, …

25 Negus Hailé Selassié

26 LItalia ha finalmente il suo impero 5 maggio: truppe italiane entrano ad Addis Abeba. 9 maggio 1936 si celebra il ritorno dellImpero sui fatali colli di Roma. Scarso successo economico, buon successo politico

27 Ne sarete voi degni?

28 Il Maresciallo Pietro Badoglio

29 Italia: vittima di una congiura internazionale (ebraica, massonica) La guerra dEtiopia: la propaganda

30 CONSEGUENZE CONSENSO, manifestazioni di tripudio ORO ALLA PATRIA RAZZISMO (nero = selvaggio)

31 ORO ALLA PATRIA

32 La Regina Elena offre il suo anello

33 Donna Rachele

34 Luogo di raccolta delloro

35

36

37 Si fabbricano vere nuziali in ferro

38 Ferro alla Patria

39 SANZIONI inefficaci perché Troppo limitate, Escluse le materie prime Escluse Usa e Germania Favoriscono invece la coesione della nazione attorno al regime. Nei mesi della guerra il fascismo raggiunge il maggior consenso nella popolazione

40 Leconomia fascista: autarchia

41 Conseguenze Sul piano internazionale la frattura con la Francia e lInghilterra favorirà un avvicinamento di Germania e Italia

42 1936 Asse Roma-Berlino Consistenti aiuti italiani e tedeschi ai nazionalisti nella guerra di Spagna

43 Conseguenze 16 /XI/ 1937 LItalia entra nel patto Anticomintern con Germania e Giappone ed esce dalla Società delle Nazioni. Ro.Ber.To.

44 Maggio: Hitler visita lItalia

45 1938 LEGGI RAZZIALI IN ITALIA

46

47 1938 CONFERENZA DI MONACO Austria, Sudeti, Boemia, Moravia, … politica del fatto compiuto

48 1939 GENNAIO Il Gran Consiglio abolisce la Camera dei Deputati. Sostituita con la Camera dei Fasci e delle Corporazioni.

49 MARZO ELETTO PAPA EUGENIO PACELLI: PIO XII

50 1939: aprile CONQUISTA ITALIANA ALBANIA

51 V/1939 Patto dAcciaio L'Italia viene definitivamente ancorata alla Germania: alleati in guerra senza specificare se offensiva o difensiva.

52 AGOSTO PATTO DI NON AGGRESSIONE: MOLOTOV - RIBBENTROPP

53 SETTEMBRE INVASIONE DELLA POLONIA

54 SETTEMBRE FRANCIA E INGHILTERRA DICHIARANO GUERRA ALLA GERMANIA. ITALIA NON BELLIGERANTE

55 ANTIFASCISMO OPPOSIZIONE SILENZIOSA : POPOLARI – LIBERALI – SOCIALISTI CROCE: notorietà, non osano toccarlo. Rivista La critica CONFINO: Carlo Levi (Cristo si è fermato a Eboli) ESILIO: Sturzo, Nitti, Turati, Nenni, Saragat, Salvemini,Giustizia e libertà: N. e C. Rosselli, Lussu a Mosca: Togliatti

56 ANTIFASCISMO CARCERE – Gramsci muore nel 1937 dopo 11 anni di carcere) Gobetti muore in Francia il 15 febbr in seguito ad un pestaggio fascista. INCIDENZA SCARSA: con la guerra sono costretti ad augurarsi la sconfitta del proprio paese.

57 E GLI ALTRI? FANATICI OPPORTUNISTI COSTRETTI CONFORMISTI

58 INTERPRETAZIONI DEL FASCISMO LIBERALE CROCE: malattia morale dellEuropa, smarrimento di coscienza, ubriacatura prodotta dalla guerra

59 INTERPRETAZIONI DEL FASCISMO DEMOCRATICA GOBETTI: Fascismo: autobiografia di una nazione prodotto logico e inevitabile dello sviluppo storico dellItalia. prodotto delle tare ataviche: mancanza di senso civico, gusto dellimbroglio e della corruzione.

60 INTERPRETAZIONI DEL FASCISMO MARXISTA GRAMSCI - TOGLIATTI: fascismo come prodotto della società capitalistica e tentativo di soffocamento della classe proletaria

61 INTERPRETAZIONI DEL FASCISMO ANARCHICA SHIRER: il fascismo affonda le sue radici 1.nellesaltazione del superuomo, 2.nellirrazionalismo, 3.nel vivere pericolosamente, 4.nel fascino e nel carisma del capo


Scaricare ppt "Il Fascismo 1929 1939. I discorsi di Mussolini Propaganda e culto della personalità"

Presentazioni simili


Annunci Google