La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Serato Francesca 3^ ASo …un po di storia… Equazioni e Simboli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Serato Francesca 3^ ASo …un po di storia… Equazioni e Simboli."— Transcript della presentazione:

1 Serato Francesca 3^ ASo …un po di storia… Equazioni e Simboli

2 co p 2=5 ce m co=2 cece m 3ce p 2=0 ??????? Ecco alcune equazioni che si possono trovare in un quaderno di matematica del XVI secolo. Per quanto enigmatiche possano sembrarci, proviamo a decifrarle: le lettere p ed m stanno rispettivamente per + e -;-; co indica lincognita x ed è labbreviazione di cosa, ciò spiega perché lalgebra venisse chiamata ars cossica; il simbolo ce da censo corrisponde a x², cece invece x³. x + 2=5 x² – x=2 x³ - 3x² + 2=0

3 Lo sviluppo dellalgebra fu favorito dall intensificarsi del commercio, poiché richiedeva un linguaggio agile e di facile scrittura e comprensione. I maggiori esponenti dellalgebra sono: Luca Pacioli ( ), la cui opera Summa de Arithmetica (Venezia 1482) può essere considerata unenciclopedia delle matematiche pure e applicate; Bombelli ( ), scrisse lopera Algebra (Bologna 1572) nota per la sistematicità della trattazione; Viète ( ), che considerò equazioni a coefficiente letterale; Harriot ( ), inglese che introdusse i simboli > e <; Ohghted ( ), altro inglese che introdusse lattuale segno di moltiplicazione. Conosciamo ora alcuni di loro insieme… Perché?

4 È il frate francescano che, oltre ad essere il padre della ragioneria, ha ideato un innovativa modalità di scrittura dellalgebra denominata algebra sincopata, perchè formata da abbreviazioni di parole e numeri. Quelli che tra noi non amano troppo il simbolismo matematico possono consolarsi pensando agli studenti dellepoca che, prima che Pacioli indroducesse questo nuovo metodo, usavano solo lalgebra retorica, cioè era tutto parlato… ( )

5 ( ) Litaliano Bombelli operò soprattutto a Bologna dove nel 1572 pubblicò Algebra, un trattato matematico. Questopera fu considerata per molti anni un testo classico, notevole per la sistematicità della trattazione e per lintroduzione di nuovi simboli, come le parentesi indicate con | |. Per i curiosi ecco un esempio di scrittura di algebra sincopata: Rq10 p Rq40 m Rc2 ² 10 + ² 40 - ³ 2

6 ( ) Oltre a studioso di cifrari segreti, avvocato e uomo politico di successo, il francese Viète fu lautore del passaggio da algebra sincopata ad algebra simbolica, poiché fu il primo a considerare equazioni a coefficiente letterale. -Utilizzò: LettereNumeri in particolare: VocaliIncognite ConsonantiQuantità note -E per le potenze dellincognita: Aq;Acx²;x³ al posto di Formulò le regole generali che ancora oggi utilizziamo per la risoluzione delle equazioni: trasporto dei termini da un membro allaltro; cambiamento del segno dei due membri, moltiplicazione e divisione dei membri per un numero arbitrario non nullo.

7 Created by Serato Francesca


Scaricare ppt "Serato Francesca 3^ ASo …un po di storia… Equazioni e Simboli."

Presentazioni simili


Annunci Google