La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

MATERIALI A MEMORIA DI FORMA Shape Memory Alloys.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "MATERIALI A MEMORIA DI FORMA Shape Memory Alloys."— Transcript della presentazione:

1 MATERIALI A MEMORIA DI FORMA Shape Memory Alloys

2 Cosa sono Gli "Shape Memory Alloys" (SMA) sono una famiglia di materiali metallici che possiedono la capacità di ripristinare la loro configurazione iniziale se deformati e poi sottoposti ad appropriato trattamento termico.

3 Principi di funzionamento Gli SMA subiscono una trasformazione quando vengono portate dalla loro configurazione più rigida ad alta temperatura (Austenite),alla configurazione a più bassa temperarura (Martensite). Tale trasformazione è appunto la causa prima delle qualità peculiari di queste leghe

4 Cenni storici Proprietà di questo genere furono scoperte per la prima volta nel 1932 nella lega AuCd (oro-cadmio); Tuttavia, solo nel 1962 l'effetto fu scoperto nella lega NiTi (nichel-titanio) e fu da allora che iniziò la ricerca vera e propria sulla metallurgia e le applicazioni pratiche di questa classe di materiali.

5 Applicazioni Gli SMA trovano applicazione in svariati settori, da quello automobilistico, in cui rappresentano il futuro per le nuove carcasse delle auto, al campo aerospaziale e addirittura si prospetta nel prossimo futuro un loro impiego anche nei beni di consumo e nelle applicazioni medico-chirurgiche

6

7

8 ESPERIMENTO Sollevatore di pesi

9 Materiale occorrente: Filo in lega di NiTi Sostegno Peso da 200g Generatore di tensione variabile

10 Conclusioni In questo esperimento, laumento di temperatura necessario per lattivazione della fase Austenitica è stato ottenuto per effetto Joule, cioè facendo attraversare il filo di NiTi da correne elettrica. Come si è potuto osservare, la fase austenitica genera una forza sufficiente a sollevare il peso.

11 ESPERIMENTO Molla... immersa

12 Materiale occorrente: Molla in lega di NiTi Becher pieno dacqua Becco bunsen

13 Conclusioni In questo esperimento il calore necessario per lattivazione della fase austenitica viene fornito dal flusso termico dellacqua riscaldata. Questo processo permette quindi alla molla di riacquisire la sua forma originaria nonostante la deformazione che, per una molla in lega comune, sarebbe stata permanente.

14 FINE home


Scaricare ppt "MATERIALI A MEMORIA DI FORMA Shape Memory Alloys."

Presentazioni simili


Annunci Google