La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La scoperta dellelettrone Raggi catodici e esperienza di Thompson.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La scoperta dellelettrone Raggi catodici e esperienza di Thompson."— Transcript della presentazione:

1 La scoperta dellelettrone Raggi catodici e esperienza di Thompson

2 Catodo Anodo Schermo al fosforo Applicando un alto voltaggio a un gas rarefatto si osserva una regione illuminata sullo schermo Tesi: il catodo emette qualcosa che può viaggiare fino allo schermo: i raggi catodici

3 Layout esperienza: 1.Tubo a raggi catodici 2.Armature di un condensatore per generare un campo elettrico 3.Spire per generare un campo magnetico Le armature e le spire sono in grado di deflettere i raggi catodici (forza elettrostatica e forza di Lorentz). Esperienza di Thompson Analizzando la deflessione si osserva che i raggi catodi in realtà sono particelle cariche negativamente

4 Forza di Lorentz: Forze agenti sulla traiettoria b:

5 Esperienza di Millikan Obiettivo: determinare la carica dellelettrone

6 Un olio minerale viene nebulizzato su un condensatore. Le gocce elettricamente cariche risentono del campo elettrico presente fra le armature. Quando la goccia è sospesa nellaria si ha: Si osserva: 1.La carica è un multiplo intero di una carica e 2.La carica e è uguale a 1.61* C

7 Effetto Hall Un materiale conduttore percorso da corrente viene sottoposto a un campo magnetico. La forza di Lorentz generata dal campo magnetico devia i portatori di carica.

8 Agli estremi del conduttore si genera un campo elettrico, detta tensione di Hall, pari a : Se il conduttore è spesso d si ha: La polarità della tensione di Hall permette di identificare il segno dei portatori di carica nel materiale Consideriamo lequazione della corrente:

9 E possibile ricavare una grandezza RH, detta resistività di Hall inversamente proporzionale al numero di portatori di carica

10 Spettrometro di massa Strumento in grado di misurare la massa di una particella/elemento/composto

11 Le particella ionizzata attraversa un selettore di velocità dal quale esce con velocità v Successivamente entra in unarea in cui è presente un campo magnetico B Misurando la curvatura della particella è possibile ricavarne la massa

12 Campi magnetici e fenomeni disteresi Il campo magnetico generato da un solenoide è pari a: Se allinterno del solenoide, al posto del vuoto, cè un materiale ferromagnetico

13

14 Paramagnetismo e diamagnetismo Nel caso del paramagnetismo un campo magnetico esterno orienta i dipoli magnetici allinterno del materiale. Il campo magnetico risultante è: Quando si va a spegnere il campo magnetico esterno i dipoli tornano ad essere orientati in modo casuale

15 Il campo magnetico in un materiale diamagnetico presenta la stessa formula del caso param. Ma il segno di Χ m è negativo: in pratica un materiale diamagnetico si oppone al campo magnetico esterno. Questo avviene perché le molecole non hanno un momento di dipolo permanente.

16 Appendice: Millikan Lequazione del moto della goccia è: dove: A regime la resistenza eguaglia la forza peso:

17 In presenza del campo elettrico: La velocità di caduta risulta quindi: Da cui si ricava:


Scaricare ppt "La scoperta dellelettrone Raggi catodici e esperienza di Thompson."

Presentazioni simili


Annunci Google