La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

RUOLO ARPA PIEMONTE L.R. n.60 del 13.4.95 - L.R n.28 del 20.11.02 Fornire supporto tecnico scientifico alla Regione, alle Province, ai Comuni, alle.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "RUOLO ARPA PIEMONTE L.R. n.60 del 13.4.95 - L.R n.28 del 20.11.02 Fornire supporto tecnico scientifico alla Regione, alle Province, ai Comuni, alle."— Transcript della presentazione:

1

2

3 RUOLO ARPA PIEMONTE L.R. n.60 del L.R n.28 del Fornire supporto tecnico scientifico alla Regione, alle Province, ai Comuni, alle Aziende Sanitarie attraverso il controllo e il monitoraggio ambientale. Finalità: VERIFICA DELLA CONFORMITA ALLA NORMATIVA ISPEZIONI, SOPRALLUOGHI PRESSO AZIENDE… CONOSCENZA DELLO STATO DELLAMBIENTE RACCOLTA DI INFORMAZIONI AMBIENTALI E CREAZIONE DI BASI DATI PREVENZIONE DEI RISCHI DI ORIGINE ANTROPICA E NATURALE ATTIVITA DI MONITORAGGIO, VALUTAZIONE AMBIENTALE DI PIANI E PROGETTI ATTIVITA DI INTERESSE SANITARIO ( ACQUE POTABILI, MINERALI E ALIMENTI)

4 SONO OGGETTO DI STUDIO : Ambiente e Salute Aria Acqua Clima Suolo Alimenti Flora e fauna Rifiuti Radiazioni Rumore Amianto Bonifiche Elettromagnetismo Dissesto geologico Rischio industriale Valutazione impatto ambientale Educazione ambient. Sostenibilità Ecogestione

5 Direzione Generale Dipartimento Laboratorio (Grugliasco) Polo microinquinanti Polo Amianto Polo Alimenti Sistemi previsionali Geologia e dissesto Rischio industriale Radiazioni (Ivrea) Dipartimento Laboratorio Dipartimento Laboratorio (Ivrea) Dipartimento Laboratorio Microbiologia speciale Dipartimento Laboratorio Polo Bonifiche Dipartimento Laboratorio Dipartimento Qualità delle Acque Dipartimento Laboratorio

6 Le informazioni ambientali PER SEGNALAZIONI DI EMERGENZA 118 Il Servizio di Pronta Reperibilità assicura sullintero territorio regionale il pronto intervento 24 ore al giorno e 365 giorni allanno, diretto al monitoraggio dei fenomeni associati allincidente e al contenimento degli impatti.

7

8 20 MAGGIO (ore 14,30-16,30) POLO ALIMENTI - STRADA NIZZA, 24 - LA LOGGIA (TO) 21 MAGGIO (ore 14,30-16,30) SISTEMI METEO E RISCHI NATURALI - VIA PIO VII, 9 - TORINO 4 GIUGNO (ore 14,30-16,30) LABORATORI ARIA DI TORINO - VIA SABAUDIA 164 – GRUGLIASCO 7 GIUGNO (ore 14,30-16,30) CENTRO REGIONALE RADIAZIONI - VIA JERVIS, 30 - IVREA (TO) 7 GIUGNO (ore 14,30-16,30) LABORATORIO ACQUE DI IVREA, VIA JERVIS, - 30 IVREA (TO) PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA Tel /195

9 ARPA Piemonte ha tra i suoi obiettivi prioritari:.....la promozione e diffusione di tecnologie ecologicamente compatibili, di prodotti e sistemi di produzione a ridotto impatto ambientale… (art.3 lettera c L.R. 60/95) ECOLABEL

10 ETICHETTE ECO?

11 GREENWASHING Su prodotti in USA e Canada con richiami ambientali sono 25 non presentavano false dichiarazioni irrilevantefalso Senza prove etichette simili Sigarette bio Vago: All-natural Trade-off

12 Disaccoppiare sviluppo e pressione ambientale Benessere Pressione ambientali Piani dAzione su Produzione e Consumo Sostenibile (SCP) e sulla Politica Industriale Sostenibile (SIP ) e la Politica Integrata di Prodotto (IPP)

13

14 Nuove regolamentazioni sui prodotti –Prodotti di Imballaggio e contributo ai Consorzi di Filiera –Settore auto - Direttiva 2000/53/CE - prevenire la produzione di rifiuti derivanti dai veicoli, favorire il reimpiego e il riciclaggio fuori uso e dei loro componenti. –Settore costruzioni - Direttiva 2002/91/CE - diagnosi e certificazione energetica dei fabbricati. –Settore chimico - Direttiva 2002/95/CE (RoHS) - limitazione alluso di sostanze tossiche (piombo, mercurio, cadmio, cromo esavalente ed alcuni ritardanti di fiamma). –Settore elettrico ed elettronico - Direttiva 2002/96/CE (WEEE) - obbligo dei produttori a occuparsi del fine vita e di sviluppare soluzioni progettuali atte a favorire il reimpiego ed il riciclaggio di apparecchiature e materiali. –Prodotti ad alto consumo energetico - Direttiva 2005/32/CE – specifiche per lecodesign e per la certificazione di prodotti con elevati consumi energetici

15 EMAS E ISO 14001

16 Regolamento (CE) n. 66/2010 relativo al marchio di qualità ecologica dell'Unione europea (Ecolabel UE) pubblicato sulla GUUE L 27 del

17 Cosa è un prodotto/servizio a ridotto impatto ambientale?

18 Per il consumatore I vantaggi dellECOLABEL Opportunità di contribuire direttamente alla riduzione degli impatti ambientali negativi dei prodotti industriali Possibilità di trovare prodotti di alta qualità ecologica sul mercato garantiti a livello Europeo

19

20

21 ECOLABEL PER STRUTTURE TURISTICHE

22 SETTORI IN SVILUPPO Marketing ambientale Laboratori accreditati per analisi ambientali Analisi di ciclo di vita dei prodotti e produzione sostenibile Acquisti sostenibili Turismo sostenibile

23

24

25

26 GRAZIE DELLATTENZIONE Marco Glisoni ARPA Piemonte Settore Educazione e Promozione Ambientale Tel


Scaricare ppt "RUOLO ARPA PIEMONTE L.R. n.60 del 13.4.95 - L.R n.28 del 20.11.02 Fornire supporto tecnico scientifico alla Regione, alle Province, ai Comuni, alle."

Presentazioni simili


Annunci Google