La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Regione N° Operatori controllati Totale generale PTI PIEMONTE3.250312123.574 VALLE DAOSTA182-20 LOMBARDIA1.023379231.425 LIGURIA314654383 TRENTINO A.A.551972650.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Regione N° Operatori controllati Totale generale PTI PIEMONTE3.250312123.574 VALLE DAOSTA182-20 LOMBARDIA1.023379231.425 LIGURIA314654383 TRENTINO A.A.551972650."— Transcript della presentazione:

1 Regione N° Operatori controllati Totale generale PTI PIEMONTE3.250312123.574 VALLE DAOSTA182-20 LOMBARDIA1.023379231.425 LIGURIA314654383 TRENTINO A.A.551972650 VENETO1.257392191.668 FRIULI V.G.243581302 EMILIA ROM.4.535531395.105 TOTALE NORD11.1911.83610013.127 TOSCANA1.92331872.248 UMBRIA9488141.033 MARCHE1.80712921.938 LAZIO2.415225-2.640 TOTALE CENTRO7.093753137.859 ABRUZZO94211321.057 BASILICATA65633-689 CALABRIA7.807131-7.938 CAMPANIA1.78217441.960 MOLISE47634-510 PUGLIA6.47036136.834 TOTALE SUD18.133846918.988 SICILIA12.225424-12.649 SARDEGNA7.79888-7.886 TOTALE ISOLE20.023512-20.535 TOTALI56.4403.94712260.509 Operatori suddivisi per Regione ed attività Fonte: Mi.P.A.F.: 2001

2

3 Regioneaziende bio 1997 aziende bio 1998 aziende bio 1999 aziende bio 2000 aziende bio 2001 Piemonte1.1581.9622.3072.9963.574 Valle dAosta6661320 Lombardia6661711.0381.2251.425 Liguria132351198277383 Trentino A.A201788425526650 Veneto8199301.0151.2491.668 Friuli Venez. Giul.144160175226302 Emilia Romagna2.4443.6533.8694.6065.105 Nord5.5708.0219.03311.11813.127 Toscana7959971.2231.6192.248 Umbria4335757878371.033 Marche1.3131.5481.6311,7361.938 Lazio2.2271.9412.0632.3202.640 Centro4.7685.0615.7046.5127.859 Abruzzo4625535846391.057 Molise272333447479510 Campania5351.3241.7021.7791.960 Puglia4.3644.9426.8876.7586.834 Basilicata198280338434689 Calabria1.7475.0866.3298.3847.938 Sud7.57812.51816.28718.47318.988 Sicilia8.3999.7749.6799.61612.649 Sardegna4.8008.3248.4908.2857.886 Isole13.19918.09818.16917.90120.535 TOTALE ITALIA31.11543.69849.19354.00460.509 Levoluzione del biologico in Italia: operatori Fonte: Biobank: 1997, 1998, 1999 Mipaf: 2000, 2001

4 RegioneBiologico (ha)Conversione (ha)Totale (ha) Piemonte22.94034.90257.842 Valle dAosta159610769 Lombardia16.1639.63825.801 Liguria2.3031.2653.568 Trentino Alto Adige/BZ3.3052.5285.833 Veneto5.39210.39015.782 Friuli Venezia Giulia7571.7112.468 Emilia Romagna73.41731.574104.991 Nord124.43692.618217.054 Toscana39.55429.24568.799 Umbria18.6297.63526.264 Marche28.23414.40142.635 Lazio24.54524.24248.787 Centro110.96275.523186.485 Abruzzo6.1126.77612.888 Molise3.5563.3826.938 Campania11.0166.70417.720 Puglia108.06722.016130.083 Basilicata8.14913.83221.981 Calabria45.30535.63980.944 Sud182.20588.349270.554 Sicilia101.83293.320195.152 Sardegna227.90585.253313.158 Isole329.737178.573508.310 TOTALE ITALIA747.340435.0631.182.403 SAU totale Biologico Conversione Fonte: FIAO/Biobank: 2001

5 Regioneha bio 1997 ha bio 1998 ha bio 1999 ha bio 2000 ha bio 2001 Piemonte17.17534.98537.81444.55757.842 Valle dAosta332452144157769 Lombardia10.24811.72713.77017.65825.801 Liguria1672.2362.2351.6243.568 Trentino A.A9991.8531.6293.7155.833 Veneto6.0395.0186.46013.09215.782 Friuli Venez. Giul.7327929241.2262.468 Emilia Romagna43.47372.19782.223101.777104.991 Nord83.292129.260145.199183.806217.054 Toscana22.78426.15645.10755.75268.799 Umbria9.14812.83821.95421.07326.264 Marche22.47129.67432.42435.80542.635 Lazio25.88526.47327.41136.34648.787 Centro80.28895.141126.896148.976186.485 Abruzzo4.9045.8327.1457.77212.888 Molise3.3154.0044.6926.5636.938 Campania6.17410.73315.50114.88717.720 Puglia94.875100.099130.002132.932130.083 Basilicata5.2246.9668.51312.17421.981 Calabria25.14157.06173.29092.53780.944 Sud139.633184.695239.143266.865270.554 Sicilia125.903128.917142.967162.486195.152 Sardegna135.797250.058304.483307.206313.158 Isole261.700378.975447.450469.692508.310 TOTALE ITALIA564.913788.071958.6881.069.3391.182.403 Levoluzione del biogico In Italia: superfici Fonte: Biobank: 1997, 1998, 1999, 2000 Fiao/Biobank: 2001

6

7

8

9

10

11

12 IL SISTEMA DI CONTROLLO MiPAF Organismi di Controllo Regioni Operatori Repressione Frodi Carabinieri

13 LA NORMATIVA EUROPEA REG. CEE 2092/1991 (e successive modifiche e integrazioni): norma base per il settore dellAB (regole per etichettatura, organizzazione del sistema di controllo, importazione da Paesi terzi, elenco dei prodotti utilizzabili nella coltivazione); REG. CE 1804/1999: completa, per le produzioni animali, il Reg. CEE 2092/91 relativo al metodo di produzioni biologico di prodotti agricoli e alla indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari; REG. CE 1788/2001: fissa le modalità di applicazione delle disposizioni concernenti il certificato di controllo per le importazioni di prodotti provenienti da Paesi terzi ai sensi dellart. 11 del Reg. CEE 2092/91; REG. CE 2491/2001: modifica lAllegato III del Reg. CEE 2092/91, che stabilisce i requisiti minimi di controllo e le misure precauzionali previste nellambito del sistema di controllo; REG. CE 473/2002: modifica gli Allegati I, II e VI del Reg. CEE 2092/91 e stabilisce norme dettagliate per la trasmissione di informazioni sullimpiego di composti di rame

14 LA NORMATIVA NAZIONALE DECRETO LEGISLATIVO N. 220/95 : ATTUAZIONE ARTT. 8 E 9 DEL REG. CEE 2092/91; INDIVIDUAZIONE DELLAUTORITA COMPETENTE PER IL RICONOSCIMENTO E LA SORVEGLIANZA DEGLI ORGANISMI DI CONTROLLO; REQUISITI DEGLI ORGANISMI DI CONTROLLO; OBBLIGHI DEGLI ORGANISMI DI CONTROLLO RIGUARDO AL RENDICONTO DELLA PROPRIA ATTIVITA; SORVEGLIANZA DEGLI ORGANISMI DI CONTROLLO DA PARTE DELLAUTORITA PUBBLICA; MODULISTICA DA UTILIZZARE NELLATTIVITA DI CONTROLLO; GESTIONE DEGLI ALBI DEGLI OPERATORI. DECRETO MINISTERIALE N. 91436/2000 : DISPOSIZIONI APPLICATIVE DEL REG. CE 1804/99 SULLE PRODUZIONI ANIMALI BIOLOGICHE; ALLEGATO I: ATTIENE ALLE LINEE DI ATTUAZIONE DEL REG. CE N° 1804/99; ALLEGATO II: CONCERNE LE LINEE GUIDA PER LA TRACCIABILITÀ E RINTRACCIABILITÀ DEGLI ALIMENTI BIOLOGICI DI ORIGINE ANIMALE; ALLEGATO III: RIGUARDA LA MODULISTICA DA UTILIZZARE PER LA NOTIFICA DELLATTIVITÀ CON METODO DI PRODUZIONE ZOOTECNICO DI CUI AL REG. CE N. 1804/99 NONCHÉ STABILISCE MODIFICHE ALLA NOTIFICA DELLE ALTRE ATTIVITÀ DI PRODUZIONE CON METODO BIOLOGICO IN ATTUAZIONE AL REG. CEE N. 2092/91.

15 LA NORMATIVA NAZIONALE DECRETO MINISTERIALE DEL 29.03.01 : MODIFICA L'ALLEGATO I DEL DECRETO MINISTERIALE N. 91436/00, IN MATERIA DI ATTUAZIONE DEL REGOLAMENTO CEE N. 1804/99 DEL 19 LUGLIO 1999, SUL METODO DELLE PRODUZIONI ANIMALI BIOLOGICHE. D.P.R. N. 290/01 – ART. 38 : SEMPLIFICAZIONE SULLIMPIEGO DEI FITOFARMACI IN AGRICOLTURA BIOLOGICA. CIRCOLARE MIPAF N. 1 DEL 04.04.02 : DISCIPLINA LAPPLICAZIONE DEL REG. CE 473/02, CHE MODIFICA GLI ALLEGATI I, II E IV DEL REG. CEE N. 2092/91 E STABILISCE NORME DETTAGLIATE PER QUANTO CONCERNE LA TRASMISSIONE DI INFORMAZIONI SULL'IMPIEGO DEI COMPOSTI DI RAME.

16 LA NUOVA NORMATIVA NAZIONALE Il sistema di controllo requisiti degli Organismi (UNI CEI EN 45011) Comitato di valutazione requisiti del personale sanzioni per gli Organismi La produzione normativa sui fitofarmaci (DPR 290/01) allevamento (specie minori)

17 LA NUOVA NORMATIVA EUROPEA Il sistema di controllo linea guida sulle ispezioni linea guida sulle certificazioni La produzione sementi e materiale di propagazione substrati per piante in contenitore revisione autorizzazioni ai principi attivi (Reg. CE 1112/02) La trasformazione allegato VI per prodotti di origine animale etichettatura dei mangimi


Scaricare ppt "Regione N° Operatori controllati Totale generale PTI PIEMONTE3.250312123.574 VALLE DAOSTA182-20 LOMBARDIA1.023379231.425 LIGURIA314654383 TRENTINO A.A.551972650."

Presentazioni simili


Annunci Google