La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Il polo formativo materiali innovativi Rete di partner che cooperano per realizzare un network permanente di servizi formativi alle persone. Il Polo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Il polo formativo materiali innovativi Rete di partner che cooperano per realizzare un network permanente di servizi formativi alle persone. Il Polo."— Transcript della presentazione:

1 1 Il polo formativo materiali innovativi Rete di partner che cooperano per realizzare un network permanente di servizi formativi alle persone. Il Polo è diretto dal Dipartimento di Scienza dei Materiali dellUniversità di Milano-Bicocca, ed è associato alla Facoltà di Design del Politecnico di Milano. Vi collaborano Istituiti Scolastici Superiori, Enti di formazione professionale, Aziende ed Associazioni di categoria.

2 2 Il polo formativo materiali innovativi Realtà produttiva dinamica e radicata nel territorio Mercato in rapida evoluzione Estrema differenziazione/specializzazione del prodotto Necessità di conoscenze di base multidisciplinari Selezione del materiale/processo orientata al prodotto Capacità di formalizzazione di funzione e personalità di un manufatto in termini di proprietà dei materiali costituenti Analisi del bisogno: materiali per larredo ed il design

3 3 Il polo formativo materiali innovativi Le idee-forti del polo formativo POLO ECCELLENZA OCCUPABILITÀ SCELTA ALTERNATIVA LAVORO E STUDIO FORMAZIONE CONTINUA Know-how delle imprese Innovazione didattica Integrazione teoria e pratica Collegamenti con Università e Istituti di ricerca Rete di imprese partner Percorso professionalizzante Tempi brevi di accesso al lavoro Previsti stages presso industrie del settore Integrazione teoria e pratica Rete di imprese e clienti Employability Risorse finanziarie I crediti formativi acquisiti possono essere sfruttati per corsi universitari (laurea I livello)

4 4 Il polo formativo materiali innovativi Design e materiali Processo di design scienza tecnologia Richieste di mercatoInvestimenti Strategie di businnes Sensorialità Disegno industriale Ambiente Sostenibilità Specifiche Produzione Uso Dismissione Il processo di design è il risultato di molteplici stimoli tutti comprendenti la conoscenza delle specifiche dei materiali da utilizzare

5 5 Il polo formativo materiali innovativi Nuove tecnologie - Innovazione nel Design Nuovi prodotti Peso minore Costo inferiore Vita più lunga Nuove funzioni Minor impatto ambientale Aspetto visivo Aspetto tattile La capacità di tradurre le caratteristiche chimico fisiche di un materiale in opportunità di design strutturale/estetico del manufatto può portare al miglioramento di prodotti/tecnologie esistenti o allo sviluppo di nuove. Nuovi Materiali Strutturali Funzionali Compositi Nuovi Processi Formatura Giunzione Finitura …

6 6 Il polo formativo materiali innovativi La genesi di un prodotto Formulazione dellidea progettuale e selezione del materiale Materializzazione di un prodotto materiali Definizione dei limiti relativi alle proprietà meccaniche, termiche e alle altre caratteristiche tecniche materiale Modellazione delle prestazioni che conduce ad un breve elenco di canditati tramite screening e comprensione di opportune schede descrittive 5-10 materiali Prototipazione, solida e virtuale (CAD) 1 o 2 materiali Polo formativo Design process Concept Sviluppo Dettaglio Specifiche di prodotto Produzione Uso Dismissione

7 7 Il polo formativo materiali innovativi Capire e classificare i materiali Famiglia Metalli Materiali Polimerici Materiali Ceramici Compositi Classe Elastomeri Termoplastici Termoindurenti Famiglia Metalli Materiali Polimerici Materiali Ceramici Compositi Comprensione delle caratteristiche tecniche: proprietà meccaniche, termiche, elettriche, tattili, ottiche, caratteristiche ambientali e di processo… Imparare a leggere criticamente le schede tecniche di prodotto Tipologia ABS Poliammidi Policarbonato Poliestere Poliolefine Policarbonati … Termoplastici

8 8 Il polo formativo materiali innovativi Identificazione - visualizzazione - materializzazione La forma segue la funzione.. e il materiale 4 punti di appoggio, carico statico distribuito Requisiti tecnici dei materiali meno stringenti Requisiti tecnici del materiale molto più stringenti La selezione del materiale è cruciale in termini di peso/resistenza a flessione

9 9 Il polo formativo materiali innovativi Imparare a cogliere le opportunità di design. Requisiti: resistenza allurto leggerezza lavorabilità lucidabilità (estetica) Leggero, filabile, resistente e colorabile Un paracadute!!! Kevlar

10 10 Il polo formativo materiali innovativi Trattamenti superficiali: luso di materiali opportuni permette lottenimento di superfici totalmente idrofobiche Conoscenza dei principi chimico-fisici della bagnabilità di una superficie

11 11 Il polo formativo materiali innovativi Trattamenti superficiali: vernici anti-graffiti, un problema di adesione La conoscenza della natura chimica e fisica del fenomeno di adesione delle vernici ha permesso lo sviluppo di materiali allo stesso tempo in grado di aderire ai manufatti ma non alle vernici

12 12 Il polo formativo materiali innovativi Un esempio illustre: il materiale rende possibile luso della forma Limpiego del cemento armato permette luso di linee curve, pur garantendo laffidabilità strutturale

13 13 Il polo formativo materiali innovativi Un esempio illustre (3): prevedere il comportamento allinvecchiamento di un materiale La copertura in lastre di piombo è stata usata essendo noto il comportamento ad invecchiamento del materiale: il piombo si ossida a ossido di piombo (bianco) garantendo contemporaneamente un aspetto gradevole e protezione da ulteriore degrado

14 14 Il polo formativo materiali innovativi Identificazione - visualizzazione - materializzazione Capire e sfruttare linterazione della luce con i materiali. La luce come elemento di arredo

15 15 Il polo formativo materiali innovativi Criteri per la selezione dei materiali Formulazione di una classificazione ragionata dei materiali Selezionare implica trasformare una serie di stimoli, i requisiti del progetto/manufatto, in una lista di possibili materiali e processi Selezione per analisi Selezione per sintesi Selezione per somiglianza Selezione per ispirazione Combinazione dei metodi Prodotti innovativi (riduzione dei costi, miglioramento delle qualità, riduzione dellimpatto ambientale…)

16 16 Il polo formativo materiali innovativi Selezione per analisi – il raggio di una bicicletta Requisiti progettuali Resistenza allimpatto Resistenza alla corrosione Disponibilità in barre Leggerezza (in rapporto ai carichi previsti dal progetto) Percorso di selezione del materiale Tenacia a frattura superiore ad un preciso valore soglia Materiali non corrodibili in acqua Solo materiali estrudibili o trafilabili Materiali che massimizzino il rapporto resistenza/densità Comprendere le caratteristiche chimiche e meccaniche dei materiali Necessario (polo formativo): Conoscere i vincoli che permettono luso di particolari tecniche di lavorazione con particolari materiali Avere conoscenze generali dei processi chimici che influenzano la vita media dei materiali Saper leggere diagrammi bidimensionali che correlano differenti proprietà dei materiali

17 17 Il polo formativo materiali innovativi Formulazione dei vincoli: Quantificazione della tenacia a rottura (resilienza) richiesta Trasparenza Costo Custodia per CD – selezione per analisi Risposta: PMMA, PET, PC

18 18 Il polo formativo materiali innovativi docenzaore Competenze di base Making an independent use of English Using English as a technical language Enti di formazione Informatica di baseUniv. Milano Bicocca32 Norme di diritto nazionale, internazionale e comunitarioUniv. Milano Bicocca24 Il rapporto di lavoro La sicurezza e la prevenzione Enti di formazione16 32 Limpresa e la sua organizzazione La realizzazione dellidea di impresa Enti di formazione16 32 Nozioni di base di matematica, fisica e chimicaUniv. Milano Bicocca Organizzazione del corso

19 19 Il polo formativo materiali innovativi Competenze trasversali Comunicazione, relazioni ed apprendimento nel luogo di lavoro Diagnosticare le caratteristiche dellambiente, del compito e del ruolo assegnato Mettersi in relazione con lambiente Affrontare e gestire operativamente lambiente, il compito ed il ruolo per risolvere i problemi Enti di formazione48 Organizzazione del corso

20 20 Il polo formativo materiali innovativi Competenze tecnico professionali Materiali polimerici Proprietà dei polimeri (chimiche, termiche, meccaniche, elettriche, ottiche). Polimeri termoplastici, termoindurenti ed elastomeri Compositi a base polimerica.Fibre polimeriche. Applicazioni e lavorazioni di polimeri nel settore dellarredo-design Univ. Milano Bicocca Laboratorio: lettura e confronto di schede di materiali polimerici – ricerca di un materiale con caratteristiche definite in materioteca 12 Visita ad impianto o ad azienda produttrice 8 Materiali metallici Proprietà dei metalli (chimiche, termiche, meccaniche, elettriche). Leghe e acciai Schiume metalliche. Applicazioni e lavorazioni di metalli nel settore dellarredo-design Univ. Milano Bicocca Laboratorio: lettura e confronto di schede di materiali metallici - ricerca di un materiale con caratteristiche definite in materioteca 12 Visita ad impianto o ad azienda produttrice 8 Vetri e ceramici Proprietà dei vetri e dei ceramici (chimiche, termiche, meccaniche, elettriche, ottiche) Ceramici tradizionali e ceramici tecnici ad alte prestazioni.Vetri a diversa composizione. Vetroceramici. Fibre di vetro. Applicazioni e lavorazioni di vetri e ceramici nel settore dellarredo-design Univ. Milano Bicocca Laboratorio: lettura e confronto di schede di materiali vetrosi e ceramici - ricerca di un materiale con caratteristiche definite in materioteca 12 Visita ad impianto o ad azienda produttrice 8 Legno e materiali naturaliUniv. Milano Bicocca24 Organizzazione del corso

21 21 Il polo formativo materiali innovativi Laboratorio progettuale Materiali e tecnologie nel progetto Finiture e assemblaggi Criteri di selezione di materiali e tecnologie Le materioteche, materiali innovativi e proprietà espressivo- sensoriali dei materiali Politecnico – Facoltà di Design Analisi oggettiva e soggettiva di prodotti di uso comune appositamente selezionati Scomposizione del prodotto Sintesi critica e di definizione del brief di riprogettazione Individuazione dei principali requisiti di prodotto Ottimizzazione del prodotto Sviluppo del progetto 80 Cenni di modellazione solida (cartone e polistirene) Cenni di disegno e modellazione virtuale (rendering) Cenni di prototipazione rapida 60 Gestione delle strutture impiantistiche dei sistemi di processo/prodotto Programma da definire Esperti del settore 40 Visita ad impianto o ad azienda produttrice848 Controllo qualità del processo/prodottoProgramma da definire Univ. Milano Bicocca 32 Economia del processo/prodotto nellindustria del design Programma da definire Esperti del settore 32 Impatto ambientale e sostenibilità dei materiali per il design Programma da definire Esperti del settore totale ore 840 tirocinio Organizzazione del corso

22 22 Il polo formativo materiali innovativi Conclusioni Fornire nozioni di base di chimica, fisica, ingegneria orientate a: formulazione del problema in termini quantitativi formulazione dei criteri per la selezione dei materiali orientata allo specifico progetto classificazione dei materiali classificazione e comprensione delle tecniche di lavorazione dei materiali comprensione delle schede tecniche e dei data-base di materiali comprensione di diagrammi multidimensionali funzione/proprietà proprietà/costo Illustrare e discutere la soluzione di numerosi casi specifici di problematiche di design e materiali Fornire un approccio pratico al problem solving in materiali per il design (stage, laboratori) Missione del polo formativo


Scaricare ppt "1 Il polo formativo materiali innovativi Rete di partner che cooperano per realizzare un network permanente di servizi formativi alle persone. Il Polo."

Presentazioni simili


Annunci Google