La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Vanzulli Laura ANALISI DELLA FUNZIONE DOCENTE Didattica della Matematica Prof. Lariccia Giovanni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Vanzulli Laura ANALISI DELLA FUNZIONE DOCENTE Didattica della Matematica Prof. Lariccia Giovanni."— Transcript della presentazione:

1 Vanzulli Laura ANALISI DELLA FUNZIONE DOCENTE Didattica della Matematica Prof. Lariccia Giovanni

2 1.INTERVISTA AL MAESTRO MODELLO DI INFORMATICA MARCO

3

4 IL MAESTRO MODELLO CHE PRENDERO IN ESAME PER LA MIA INTERVISTA SI CHIAMA: MARCO. E STATO LINSEGNANTE DI INFORMATICA DI MIO FRATELLO MINORE ANDREA ALLA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA IL COLLEGIO BENTIVOGLIO DI TRADATE.

5 Tu hai un grande amore per linformatica, lo si avverte dal modo in cui la insegni e dal successo che riscuoti tutti i giorni con i tuoi alunni che sono orgogliosi di apprendere sempre nuove cose…

6 DOMANDE

7 1.Da quanti anni insegni Informatica?

8 Insegno informatica da circa una decina di anni.

9 2) La tua è una passione vera e propria per questa disciplina?

10 La mia passione per questa disciplina è sorta già da ragazzino, quando ho scoperto i primi videogiochi e i primi programmi sul pc di casa. Da allora ho deciso di impostare i miei studi verso questa disciplina così accattivante e vasta. Così allincirca 10 anni fa mi è stato assegnato linsegnamento di informatica nelle diverse classi della scuola primaria. Pertanto con grande entusiasmo ho intrapreso questa nuova avventura.

11 3) Quando tu eri bambino che rapporto avevi con linformatica ?

12 Sfortunatamente ai miei tempi questa nuova materia non era ancora prevista dai programmi ministeriali, per cui la mia è stata una formazione da autodidatta.

13 4) Secondo te che importanza ha questa materia nella vita e nel percorso scolastico dei tuoi alunni?

14 È di fondamentale importanza, soprattutto se si tiene conto del boom informatico che si è verificato specialmente negli ultimi anni. Prima i computer erano considerati come una risorsa che solo pochi potevano permettersi, oggigiorno invece chi non possiede un computer?! Basti pensare che fin dalle elementari i bambini utilizzano internet per scaricare qualsiasi genere di materiale: ne sono un esempio le figurine dei Pokemon.

15 5) Ma gli insegnanti sono preparati alle nuove tecnologie? Va riqualificata una nuova classe insegnanti, o bisogna aspettarsi una futura classe di insegnanti che verrà insieme alle nuove tecnologie?

16 Beh, bisogna necessariamente fare una distinzione tra insegnanti della vecchia generazione e quelli di nuova generazione. Tra quelli della prima categoria, pochi sanno farne buon uso e sono disposti a mettersi al passo con le nuove tecnologie, mentre quelli della seconda sono ovviamente, data lepoca in cui si vive, più aggiornati anche se indubbiamente corsi per la riqualificazione e laggiornamento sono sempre utili per andare di pari passo con lo sviluppo tecnologico.

17

18 PROGRAMMAZIONE DI INFORMATICA DEI 5 ANNI

19 Dopo un primo periodo di alfabetizzazione informatica, gli alunni verranno sollecitati ad utilizzare il computer come strumento di lavoro nello svolgimento delle varie attività didattiche. Avendo a disposizione pochi computer, i bambini lavoreranno in piccoli gruppi formati da due/tre elementi. Alle attività pratiche saranno affiancate brevi lezioni teoriche supportate da schede operative appositamente predisposte.

20 Finalità Acquisire tecniche e procedure informatiche Utilizzare in modo creativo il mezzo tecnologico

21 Conoscenze e abilità da acquisire

22 Concetti di base della Tecnologia dellinformazione Obiettivo: Acquisire una conoscenza di base della struttura e del funzionamento del personal computer Hardware e software Comprendere a livello di base cosè lhardware, il software Conoscere le principali componenti di un personal computer: CPU, Hard Disk, i più comuni dispositivi di input e di output Conoscere i supporti di memoria removibili Conoscere il significato di software di sistema e software applicativo e conoscerne la differenza

23 Uso del computer e gestione dei file Obiettivo: Acquisire la conoscenza pratica delle principali funzioni di base di un personal computer e del suo sistema operativo Primi passi Procedure per avviare, spegnere e riavviare il computer Riconoscere le principali icone: cartelle, file, cestino, ecc. Lavorare con le finestre Riconoscere le varie parti di una finestra sul desktop: barra dei titoli, barra degli strumenti, barra dei menu, barra di stato, barra di scorrimento. Sapere ridurre, ampliare, chiudere una finestra di applicazione. Cartelle e file Capire il concetto e la struttura di base delle directory/cartelle Creare una cartella sul desktop

24 Elaborazione testi Obiettivo: Essere in grado di creare, formattare, rifinire e stampare un documento, gestire immagini e tabelle. Primi passi con Word Aprire un programma di elaborazione testi Creare un nuovo documento e salvarlo Chiudere il documento Aprire un documento esistente, fare delle modifiche e salvare Usare lo zoom Copiare, cancellare Usare le funzioni Copiae Incolla per duplicare immagini allinterno di un documento Cancellare immagini Usare le funzioni Copiae Incolla per duplicare un testo allinterno di un documento Cancellare un testo

25 Formattare un testo Cambiare il font e le dimensioni del carattere Usare corsivo, grassetto e sottolineatura Colorare un testo Usare i comandi di allineamento e di giustificazione del testo Disegnare Utilizzare la barra del disegno Inserire WordArt e Clipart Preparazione della stampa Visualizzare lanteprima di un documento Usare le opzioni di base della stampa Stampare un documento da una stampante predefinita

26 Connessioni multidisciplinari

27 SUPPORTI DIDATTICI E QUADERNI

28

29 L'informatica nella scuola primaria non è una disciplina autonoma, ma un ambiente di apprendimento trasversale e come tale va considerato al momento di progettare attività didattiche connesse all'uso del computer.

30 Tuttavia esistono conoscenze ed abilità specifiche dalle quali non si può prescindere se si intende sfruttare le potenzialità educative delle nuove tecnologie. Lo scopo è accompagnare l'alunno nel percorso di acquisizione di queste competenze di base, offrendogli:

31 informazioni semplici ma corrette e sistematiche; un quadro ricco di proposte, attività diversificate, spunti di lavoro che investono tutti i campi disciplinari; forti stimoli ad un uso creativo delle abilità acquisite, ad inventare, a creare, a personalizzare le attività proposte; un equilibrato mix tra fantasia e realtà, in cui la prima costituisca una spinta motivazionale senza ostacolare il progressivo avanzamento della seconda;

32 uno sfondo integratore che dia un senso e garantisca continuità al percorso di apprendimento; una "buona compagnia" con cui realizzare questo viaggio di esplorazione, senza annoiarsi o perdere motivazioni ed interesse...".

33 CLIP ART Un programma utile e molto divertente che facciamo utilizzare ai nostri bambini è Clip Art di Microsoft. Lalunno impara ad inserire immagini e scritte colorate allinterno di un documento word, modificandone la forma, dimensione e colore. Con questa tecnica riescono ad unire lutile al dilettevole, così facciamo creare loro i propri biglietti di compleanno.

34

35

36

37 Scannerizzazione di materiale didattico per la classe terza elementare

38

39

40

41

42

43

44 Siti Internet Interattivi

45 Durante questi ultimi anni ho cercato su Internet qualche sito interessante da poter condividere con altri insegnanti e mi sono imbattuto in uno, che ritengo molto valido.

46 Si rivolge ad insegnanti e genitori interessati all'uso attivo delle nuove tecnologie nel campo educativo. E' uno strumento per lo scambio di esperienze e materiali didattici senza fini commerciali, nello spirito di cooperazione scolastica.

47 Si possono trovare Programmi facilmente eseguibili, manuali consultabili e indicazioni per corsi di formazione. I programmi sono suddivisi per materia e per fasce di età. In questa maniera si può utilizzare linformatica per lo svolgimento della didattica di altre materie, come la matematica, la lingua italiana, la grammatica. Tutto il materiale è scaricabile in maniera gratuita.

48 Da un paio danni sono stato attratto da un corso che viene sponsorizzato da questo sito, si tratta di Imparo a programmare con Visual Basic E un corso biennale di programmazione di computer per alunni dalla classe IV primaria alla III media. Spero di poterlo inserire nel programma didattico quanto prima.

49

50 Apertura allEsterno

51 Purtroppo su questo argomento non ti posso aiutare. Non ho mai avuto la fortuna di rappresentare le mie sezioni con attività esterne alla scuola. Prima mi accennavi del Rally Matematico Transalpino, ne ho sentito parlare, lo ritengo un esperienza molto positiva che bisognerebbe fare, ma non tutte le scuole vi aderiscono.

52 Si tratta di una gara di matematica per classi. È rivolta agli alunni delle classi terza, quarta, quinta elementare, prima, seconda, terza media e prima, seconda superiore. La prima nazione ad introdurlo fu la Svizzera circa 20 anni fa, da allora altri Paesi seguirono la sua idea. In Italia ci sono varie sezioni dell' "Associazione Rally Matematico Transalpino" (ARTM). Gli obiettivi principali di questa manifestazione sono: fare matematica attraverso la risoluzione di problemi; sviluppare le capacità di lavorare in gruppo sentendosi responsabili.

53 Hai mai partecipato a qualche concorso o gara simili con le tue classi?

54 A livello di elementari non è semplice organizzare mostre inerenti linformatica, si cerca di privilegiare materie come Scienze, Geografia, Disegno. Purtroppo linformatica non è ancora sullo stesso livello delle materie principali come Italiano, Matematica o Geografia.

55 Ti ringrazio per la tua disponibilità e per il tempo che mi hai dedicato. Spero e ti auguro che un giorno tu possa realizzare tutti i progetti che hai in mente di fare con le tue classi!!! Buona giornata!

56 Marco ora insegna Informatica e di Tecnolgie presso la scuola media Paolo VI, conosciuta anche come L.Pavoni,ma questo, forse, sarà oggetto di unaltra intervista….


Scaricare ppt "Vanzulli Laura ANALISI DELLA FUNZIONE DOCENTE Didattica della Matematica Prof. Lariccia Giovanni."

Presentazioni simili


Annunci Google