La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CICLO VITALE Sophie Salvadè classe 4^ 2011 Beregazzo con Figliaro.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CICLO VITALE Sophie Salvadè classe 4^ 2011 Beregazzo con Figliaro."— Transcript della presentazione:

1 CICLO VITALE Sophie Salvadè classe 4^ 2011 Beregazzo con Figliaro

2 IL CICLO VITALE DELLE PIANTE E DEGLI ANIMALI Le piante e gli animali, compiono un percorso che comincia con la nascita, continua con la crescita e termina con la morte.Questo percorso si chiama CICLO VITALE.

3 LE FUNZIONI VITALI Nel corso del loro ciclo vitale, gli esseri viventi, svolgono importanti funzioni che li mantengono in vita. LA NUTRIZIONE Le piante sono autotrofi, cioè ricavano il proprio cibo da sole, usando acqua, Sali minerali e anidride carbonica. Le piante, inoltre, producono sostanze nutritive e ossigeno necessari agli altri esseri viventi per vivere. Gli animali sono eterotrofi, cioè non sono in grado di prodursi il proprio nutrimento. Gli animali ERBIVORI mangiano i vegetali ; i CARNIVORI si cibano della carne di altri animali e gli ONNIVORI si nutrono di entrambi le cose.

4 LA RESPIRAZIONE Tutte le piante e tutti gli animali respirano.Con la respirazione gli esseri viventi assumono lossigeno ed eliminano lanidride carbonica.Le alghe e gli animali acquatici respirano attraverso lossigeno disciolto nellacqua. IL MOVIMENTO Le piante non possono spostarsi da un luogo allaltro come fanno gli animali, ma molti vegetali crescono alla ricerca della luce del sole.gli animali, invece, si spostano per cercare il cibo, per fuggire dai pericoli, per riprodursi e accudire i piccoli.

5 LA RIPRODUZIONE Gli esseri viventi hanno la capacità di riprodursi, cioè dare origine ad un altro essere della propria specie. Le piante si riproducono attraverso un seme, da cui nasceranno nuove piantine. Gli animali ovipari si sviluppano nelluovo deposto dalla femmina e fecondato dal maschio, mentre i vivipari piccoli vivi e ben sviluppati. LE RELAZIONI CON LAMBIENTE Le piante e gli animali si adattano ai cambiamenti delle condizioni climatiche dellambiente. Per esempio, in autunno le foglie cadono e gli animali vanno in letargo.

6 LE RADICI, IL FUSTO E LE FOGLIE Sophie Salvadè classe 4^ 2011 Beregazzo con Figliaro

7 LE FOGLIE Grazie alle foglie la pianta può nutrirsi, respirare ed eliminare le sostanze di rifiuto.La foglia è composta da diverse parti: La lamina è la parte estesa della foglia ed è composta da due superfici:la pagina superiore e la pagina inferiore, ricca di stomi. Gli stomi sono le minuscole aperture che permettono ai gas dellaria di entrare e uscire. Le nervature costituiscono la rete di canali in cui scorre il nutrimento. Il picciolo tiene la foglia attaccata al ramo.

8 LE RADICI E IL TRONCO Le piante sono diverse tra loro per laspetto, le dimensioni e lambiente in cui vivono. Però tutte hanno le radici, il fusto e tutte producono fiori, frutti e semi. LE RADICI Le radici svolgono due importanti funzioni:fissano la pianta al terreno e assorbono lacqua e i Sali minerali necessari alla sua vita. Ci sono diversi tipi di radici:le radici fascicolate, come nella cipolla e nel grano, si allargano a ventaglio nel terreno. Le radici a fittone, come nella carota e nella barbabietola, sono il deposito di sostanze nutritive. Le radici aeree, come ledera, servono ad aggrapparsi ai tronchi, ai muri o ai sostegni.

9 IL FUSTO Il fusto è la struttura che collega le radici alle foglie. Al suo interno è attraversato da una rete di sottilissimi canali in cui scorrono le sostanze di cui la pianta si nutre. Gli alberi più grandi hanno il fusto di legno chiamato tronco dal quale i rami partono da una certa altezza dal suolo. Anche gli arbusti presentano un fusto legnoso ma i rami spuntano direttamente dal terreno. Nelle erbe e nei fiori il fusto è verde e flessibile e si chiama stelo.


Scaricare ppt "CICLO VITALE Sophie Salvadè classe 4^ 2011 Beregazzo con Figliaro."

Presentazioni simili


Annunci Google