La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME LLP 2008 - 2010 Presentazione Generale Enna 5 Dicembre - 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME LLP 2008 - 2010 Presentazione Generale Enna 5 Dicembre - 2007."— Transcript della presentazione:

1 PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME LLP Presentazione Generale Enna 5 Dicembre

2 CONTESTO GENERALE LLP Aree Prioritarie di Azione : - Rafforzare il ruolo dellistruzione e della formazione nel contesto della STRATEGIA DI LISBONA; - Rafforzare il ruolo degli Istituti di istruzione; - Migliorare la qualità dellistruzione e della formazione proffesionale; - Incrementare I tassi di partecipazione allistruzione e alla formazione degli adulti; - Migliorare la qualità dellistruzione e della formazione del personale di tutti gli istituti che erogano servizi educativi e formativi;

3 OBIETTIVO GENERALE LLP PROMUOVERE ALLINTERNO DELLA UNIONE EUROPEA SCAMBI, COOPERAZIONE E MOBILITA TRA I SISTEMI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE IN MODO CHE ESSI DIVENTINO UN PUNTO DI RIFERIMENTO DI QUALITA A LIVELLO MONDIALE

4 OBIETTIVI SPECIFICI LLP -Sostenere la creazione di uno spazio europeo dellapprendimento permanente; - Contribuire allo sviluppo di un apprendimento permanente di qualità e una dimensione europea nei sistemi; - Rafforzare il contributo LL alla coesione sociale, alla cittadinanza attiva, al dialogo interculturale, alla parità uomo e donna; -Contribuire ad una maggiore partecipazione di persone di tutte le età; categorie svantaggiate; allLL a prescindere dal retroterra socio-economico

5 OBIETTIVI SPECIFICI LLP/2 -Promuovere lapprendimento delle lingue -Promuovere lo sviluppo nellLL di contenuti, servizi, soluzio- ni pedagogiche a carattere innovativo basati sulle TLC; -Rafforzare il ruolo dellLL nello sviluppo di una cittadinanza,attiva nel rispetto della tolleranza e dei diritti delluomo e delle altre culture; -Promuovere la cooperazione in materia di garanzia della qualità in tutti settori della formazione e dellistruzione; - Incoraggiare lo scambio di buone prassi.

6 STRUTTURA PROGRAMMA 4 (sotto)Programmi settoriali: a) Istruzione scolastica: COMENIUS b) Istruzione superiore: ERASMUS c) Formazione Professionale : LEONARDO da VINCI d) Educazione degli adulti: GRUNDTVIG

7 STRUTTURA PROGRAMMA/2 Programma Traversale articolato in 4 aree a)Cooperazione e innovazione politiche b)Lingue c)TlC d)Diffusione e valorizzazione risultati

8 COMENIUS Obiettivi Specifici -Sviluppare, tra i giovani e il personale docente, la conoscenza e la comprensione della diversità culturale e linguistica europea e del suo valore -Aiutare i giovani ad acquisire le competenze di base necessarie per la vita e le competenze necessarie ai fini dello sviluppo personale, della successiva occupazione e della cittadinanza europea attiva

9 COMENIUS – Obiettivi operativi Migliorare la qualità ed aumentare il volume della mobilità e degli scambi di allievi e del personale docente nei vari Stati membri Migliorare la qualità e aumentare il volume dei partenariati tra istituti scolastici di vari Stati membri, in modo da coinvolgere in attività educative congiunte almeno 3 milioni di allievi nel corso della durata del programma Incoraggiare lapprendimento di lingue straniere moderne Promuovere lo sviluppo, nel campo dellapprendimento permanente, di contenuti, servizi, soluzioni pedagogiche e prassi innovative basate sulle TIC Migliorare la qualità e la dimensione europea della formazione degli insegnanti Migliorare le metodologie pedagogiche e la gestione scolastica

10 COMENIUS - Chi può partecipare Allievi dellistruzione scolastica fino al termine degli studi secondari superiori Istituti scolastici indicati dagli Stati Membri Personale docente e altre categorie di personale di tali istituti scolastici Associazioni, organizzazioni senza scopo di lucro, ONG rappresentanti dei soggetti coinvolti nellistruzione scolastica Persone e organismi responsabili dellorganizzazione e dellerogazione dellistruzione a livello locale, regionale e nazionale Centri e istituti di ricerca che si occupano delle tematiche dellapprendimento permanente Istituti di istruzione superiore Organismi che forniscono servizi di orientamento, consulenza e informazione

11 COMENIUS – Quali attività / 1 Mobilità Individuale - Scambi di allievi e personale - Mobilità presso le scuole per gli allievi e tirocini presso istituti scolastici o imprese per il personale docente - Partecipazione di insegnanti e di altro personale della scuola a corsi di formazione - Visite di studio e preparatorie connesse alle attività di mobilità, partenariato, progetto o rete - Assistentati per futuri insegnanti

12 COMENIUS – Quali Attività / 2 Sviluppo di PARTENARIATI tra: - Scuole per elaborare progetti di apprendimento comuni con il coinvolgimento di allievi ed insegnanti (Partenariati scolastici Comenius) - Organizzazioni responsabili dellistruzione scolastica, al fine di stimolare la cooperazione interregionale, compresa quella fra regioni frontaliere (Partenariati Comenius-Regio) (Non Attivo)

13 COMENIUS – Quali Attività / 3 Progetti Multilaterali Sviluppare, promuovere e diffondere le migliori prassi nel settore dellistruzione, compresi nuovi metodi e materiali didattici - Sviluppare o scambiare esperienze su sistemi di informazione o di orientamento particolarmente adatti agli allievi, agli insegnanti e ad altro personale coinvolto nel programma Comenius - Elaborare, promuovere e diffondere nuovi corsi o nuovi contenuti didattici per la formazione degli insegnanti

14 COMENIUS Quali Attività/4 RETI (Networks) – 10 Paesi Sviluppo dellapprendimento scolastico veloce (FORUM) Gestione Scolastica – FORMATORI Legami con il Mondo del Lavoro Contenuti e servizi educativi digitali GESTIONE Agenzia ESECUTIVA (CE) 8 Reti EUROPEE Finanziate

15 COMENIUS Mobilità e Partenariato AzioniMinMaxFinanziamento Visite Preparatorie 1 giorno5 giorniDipende dal paese – 1045 Mobilità Insegnanti 1 giorno6 settimaneDipende dal paese – Mobilità Assistenti 3 mesi10 mesiDipende dal Paese – Partenariati Bilaterali 2 anni (Vedi Tabella Successiva) Partenariati Multilaterali 2 anni (Vedi Tabella Successiva)

16 COMENIUS PARTENARIATO PARTENARIATO Numero Min. di mobilità per partner FINANZIAMENTO MAX per Partner MULTILATERALE BILATERALE Minimo 10 Giorni

17 COMENIUS PARTENARIATO Minimo studenti di 12 anni Minimo 3 paesi per Multilaterali / 2 per Bilaterali – Lingue differenti Partner associati: EELL; associazioni genitori; istituzioni formazione insegnanti Selezione Agenzia Nazionale

18 COMENIUS PARTENARIATO ATTIVITA POSSIBILI - Scambi docenti e allievi -Scambi di buone prassi -Rappresentazioni teatrali, spettacoli musicali / Attività Sportive -Organizzazione di mostre -Lingue

19 COMENIUS Progetti Multilaterali Formazione degli insegnanti e sviluppo professionale del personale educativo -Nuovi metodi pedagogici – Rafforzare le motivazioni degli studenti -Favorire lapprendimento per immigrati e svantaggiati (socieconomici) -Insegnamento Multiculturale

20 COMENIUS Progetti Multilaterali /2 -Insegnamenti Trasversali (insegnamento di gruppo) -Gestione scolastica -Apprendimento Lingue -Migliorare lapprendimento di lettura e scrittura -Utilizzo di servizi educativi digitali MIN 3 Paesi – MAX Contributo 75% MAX Finanziamento /Every Year (2)

21 COMENIUS SCADENZA Mobilità – 31 Gennaio 2008 Partenariati – 15 Febbraio 2008 Progetti Multilaterali - Reti – 29 Febbraio 2008

22 LEONARDO DA VINCI ISTRUZIONE e FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA - ACQUISIRE E UTILIZZARE LE CONOSCENZE PER SVILUPPARE LOCCUPAZIONE - QUALITA E INNOVAZIONE - AUMENTARE LA MOBILITA DELLE PERSONE IN FORMAZIONE CHE LAVORANO

23 LEONARDO DA VINCI Obiettivi operativi Aumentare QUALITA e QUANTITA delle persone coinvolte nellistruzione e formazione professionale Sviluppare la cooperazione tra istituzioni ed organizzazioni che offrono opportunità di apprendimento, imprese, parti sociali (STAKEHOLDERS)

24 LEONARDO DA VINCI / 2 Obiettivi operativi Sviluppo e scambio di Buone Prassi – trasferimento innovazioni Trasparenza e riconoscimento delle qualifiche Promuovere lapprendimento delle Lingue Sviluppo di Buone Prassi basati sulle TLC

25 LEONARDO DA VINCI - AZIONI MOBILITA INDIVIDUALE - IVT Tirocini transnazionali in imprese per persone in formazione professionale iniziale (Apprendisti, allievi in formazione professionale, tirocinanti)

26 LEONARDO DA VINCI – AZIONI/ 2 MOBILITA INDIVIDUALE - PLM Tirocini transnazionali in imprese per persone disponibili sul mercato del lavoro ( Lavoratori; Autonomi )

27 LEONARDO DA VINCI – AZIONI/ 3 MOBILITA INDIVIDUALE - VETPRO Mobilità per professionisti nellambito dellistruzione e della formazione professionale ( Insegnanti; Formatori; Responsabili Istituti di formazione; Responsabili formazione allinterno delle imprese )

28 LEONARDO DA VINCI – AZIONI/ 4 PARTENARIATI -Cooperazione tra Istituti di istruzione e formazione professionale, imprese e/o parti sociali -Cooperazione tra gli attori chiave in materia di istruzione e formazione professionale a livello regionale, locale e settoriale in modo da garantire la loro attiva partecipazione allattuazione del Processo di Copenaghen

29 Processo di Copenaghen Politica Comune in materia di Istruzione e Formazione Professionale (IFP) -Sviluppo dellorientamento e della consulenza in materia di IFP -Rapporti tra IFP e Mondo del lavoro -Sostegno alla qualità dellIFP – Operatori -Cooperazione nei sistemi di IFP

30 LEONARDO DA VINCI – AZIONI/ 5 Progetti Multilaterali -Trasferimento dellInnovazione -Sviluppo dellInnovazione Reti Tematiche

31 LEONARDO DA VINCI – MOBILITA IVT - PLM -Tirocinio Formativo svolto da un singolo partecipante, presso un impresa o istituto di formazione di un altro paese. Borse nellambito di un PROGETTO promosso da un organismo coordinatore – No domande individuali

32 LEONARDO DA VINCI – Mobilità VETPRO – Progetto di MOBILITA per i professionisti incentrato sul trasferimento, sul miglioramento e sullaggiornamento di competenze e/o metodologie innovative nel campo dellIFP Borse nellambito di un PROGETTO promosso da un organismo coordinatore – No domande individuali

33 LEONARDO DA VINCI – Mobilità AzioniMinMaxFinanziamento IVT1 settimana9 mesiDipende dal paese 10,000 PLM2 settimane6 mesiDipende dal paese VETPRO1 settimana6 settimaneDipende dal paese 2.900

34 LEONARDO DA VINCI – Partenariati Principi -Miglioramento della qualità dellistruzione e della formazione professionale -Sviluppo di strumenti comuni -Potenziamento dellapprendimento reciproco -Coinvolgimento attivo di tutti gli attori chiave (imprese, parti sociali, stakeholders locali, regionali)

35 LEONARDO DA VINCI – Partenariati Chi ne beneficia: -Istituzioni e organizzazione dellapprendimento e della formazione -Associazioni di persone in formazione, dei genitori degli insegnanti -Imprese, parti sociali, camere di commercio -Organizzazioni della formazione, della consulenza e dellinformazione sui temi dellapprendimento -Centri ed enti di ricerca che si occupano di apprendimento permanente -Istituti di istruzione superiore -Organismi no-profit, associazioni di volontariato, ONG

36 LEONARDO DA VINCI – Partenariati Composizione Partenariati : Minimo 3 Partner per 3 Paesi Durata del Partenariato: 2 Anni Contributo Forfettari : /

37 LEONARDO DA VINCI – Progetti Multilaterali I Progetti di TRASFERIMENTO dellinnovazione mirano ad individuare una o più soluzioni innovative da adeguare e attuare nei paesi europei I Progetti di SVILUPPO dellinnovazione si prefiggono di elaborare nuove soluzioni per aiutare i diversi paesi e/o settori a far fronte ad una sfida non ancora affrontata a livello europeo

38 LEONARDO DA VINCI – Progetti Multilaterali Priorità n. 1 Sviluppare le competenze dei docenti, dei formatori e dei tutor Priorità n. 2 Migliorare la qualità e lattrattiva dei sistemi e delle prassi del settore dellistruzione e della formazione professionale Priorità n. 3 La trasparenza ed il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche Priorità n. 4 Sviluppare le competenze degli adulti nel mercato del lavoro Priorità n. 5 Accrescere le competenze dei gruppi a rischio Priorità n. 6 Sviluppare lambiente di apprendimento

39 LEONARDO DA VINCI – Reti Le RETI dovranno supportare: (10 Reti MAX) - Le reti di stakeholder, tese ad identificare e disseminare buone pratiche formative in specifici settori e nel sistema educativo e formativo in genere, ed a sviluppare e rinforzare la cooperazione tra gli organismi di istruzione e formazione e le imprese - Le reti ECVET, tese a supportare il testing del Sistema di Trasferimento dei Crediti per lEducazione e la Formazione professionale Europeo (ECVET), nei seguenti settori chiave: Automobilistico; Industria della trasformazione, Industria, in particolare industria chimica; Trasporti e logistica; Costruzioni; Hotel e Ristorazione; Commercio; Artigianato

40 LEONARDO DA VINCI -I Progetti di TRASFERIMENTO dellinnovazione sono gestiti dallAgenzia NAZIONALE -75% di cofinanziamento per un max di allanno - Progetti Minimo 1 Anno – Max 2 anni

41 LEONARDO DA VINCI -I Progetti di SVILUPPO dellinnovazione sono gestiti dallAgenzia ESECUTIVA (CE) -75% di cofinanziamento per un max di allanno - Progetti: 2 anni

42 LEONARDO DA VINCI SCADENZA Mobilità – 8 Febbraio 2008 Partenariati – 15 Febbraio 2008 Progetti Multilaterali Sviluppo 29 Febbraio 2008 Progetti Multilaterali Trasferimento 14 Marzo 2008

43 GRUNDTVIG EDUCAZIONE DEGLI ADULTI Obiettivi Specifici: -Rispondere alla sfida educativa posta dallinvecchiamento della popolazione europea -Contribuire a offrire agli adulti percorsi per migliorare le proprie conoscenze e competenze

44 GRUNDTVIG Obiettivi Operativi -Qualità e Quantità della mobilità dei singoli coinvolti nelleducazione agli adulti -Migliorare la cooperazione tra le organizzazioni coinvolte nelleducazione agli adulti -Assistenza alle persone appartenenti ai gruppi sociali vulnerabili e a contesti sociali marginali, anziani e coloro senza qualifiche di base -Prassi innovative e trasferimento di pratiche -Promozione e sviluppo di contenuti e servizi basati sulle tlc

45 GRUNDTVIG - Azioni Mobilità Partenariati Progetti Multilaterali Reti

46 GRUNDTVIG – Azioni / 1 Mobilità – Formazione per il personale impegnato nelleducazione degli adulti in un paese europeo fino a 6 settimane. Le Modalità possono essere: - Corsi - Attività di formazione quali Tirocini o periodi di osservazione presso unorganizzazione per leducazione degli adulti - Partecipazione ad Conferenze o Seminari organizzati dalle Reti GRUNDTVIG

47 GRUNDTVIG – Azioni / 2 Mobilità Sovvenzioni per attività di formazione attinenti alle mansioni professionali sia nellambito dellistruzione formale, non formale, informale

48 GRUNDTVIG – Azioni / 3 Categorie Eleggibili Insegnanti – Formatori Responsabili di organizzazioni per adulti Personale impegnato nelleducazione culturale degli adulti o che lavora con lavoratori migranti Personale che lavora con adulti con bisogni educativi speciali Personale impegnato con lavoratori a rischio di esclusione sociale (mediatori; educatori di strada)

49 GRUNDTVIG – Azioni / 4 Partenariati Attività di cooperazione tra organizzazioni impegnate nel campo delleducazione agli adulti. Rispetto a GRUNDTVIG progetti di cooperazione multilaterali, molto orientai sul prodotto, i partenariati pongono maggiore attenzione al processo e mirano ad allargare la partecipazione a organizzazioni più piccole che vogliono includere la cooperazione europea tra le proprie attività educative.

50 GRUNDTVIG – Azioni / 4 Attività Incontri con i partner e seminari Scambi di personale Attività di ricerca Scambi di buone prassi Preparazione di perfomance Organizzazione di mostre e produzione di materiale informativo

51 GRUNDTVIG – Azioni / 5 Elegibili Tutte le Istituzioni e organizzazioni che lavorano nel campo delleducazione degli adulti, formale, non formale e informale di almeno 3 paesi diversi Agenzia Nazionale – Progetti di due anni Da a

52 GRUNDTVIG – Azioni / 6 Progetti Multilaterali -Competenze chiave -Migliorare la qualità e laccesso alleducazione degli adulti -Promuovere lapprendimento degli adulti svantaggiati e migranti -Promuovere lapprendimento degli anziani

53 GRUNDTVIG Progetti Multilaterali (65 stimati) Agenzia ESECUTIVA Max 2 anni Max 75% di cofinanziamento per anno

54 GRUNDTVIG SCADENZE Mobilità – 31 Gennaio 2008 Partenariati – 15 Febbraio 2008 Progetti Multilaterali – 29 Febbraio 2008


Scaricare ppt "PROGRAMMA DI APPRENDIMENTO PERMANENTE LIFELONG LEARNING PROGRAMME LLP 2008 - 2010 Presentazione Generale Enna 5 Dicembre - 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google