La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 KIWANIS dal Comitato KEP 07-02-2003 Lo scopo dellistruzione è sostituire una mente vuota con una mente senza pregiudizi Malcolm S. ForbesLo scopo dellistruzione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 KIWANIS dal Comitato KEP 07-02-2003 Lo scopo dellistruzione è sostituire una mente vuota con una mente senza pregiudizi Malcolm S. ForbesLo scopo dellistruzione."— Transcript della presentazione:

1

2 1 KIWANIS dal Comitato KEP Lo scopo dellistruzione è sostituire una mente vuota con una mente senza pregiudizi Malcolm S. ForbesLo scopo dellistruzione è sostituire una mente vuota con una mente senza pregiudizi Malcolm S. Forbes PROGRAM

3 2 Il Programma di Istruzione Kiwanis è il primo grande progetto europeo oltre i confini dei distretti, con una portata più vasta di quello che potrebbe avere un progetto organizzato da un singolo distretto. K-E-P

4 3 Fornire mezzi contemporanei, tramite il Kiwanis, per listruzione dei giovani, affinché migliori la qualità della vita e si possa costruire un futuro migliore K-E-P Obiettivi della Missione Slogan + Logo Istruzione – un ponte nel futuro

5 4 È un progetto molto importante e stimolante che si rivolge allintero continente europeo e anche oltre le sue frontiere La posizione del Kiwanis sarà rafforzata Grazie alla solidarietà e alla collaborazione dei distretti europei, il KIEF sta organizzando un progetto di portata più vasta di quella che protrebbe avere un progetto organizzato da un singolo distretto È uno strumento eccelente per fare aumentare la popularità del Kiwanis e per far crescere la conoscenza dei nostri obiettivi K-E-P Perché questo progetto?

6 5 Determina il futuro dei bambini e della società Riduce globalmente le conseguenze negative sulla nostra società Avvicina le genti dEuropa Crea reciproca intesa e fiducia Aiuta ad evitare e risolvere i conflitti Se non risolviamo subito il problema, esso toccherà di nuovo tutti e ovunque. Facilita i dialoghi a livello paneuropeo tra le autorità, il corpo insegnante, i genitori e la società Rafforza il nostro motto Serving the Children of the World K-E-P Perché lISTRUZIONE?

7 6 a)La Federazione Europea del Kiwanis International b)La Fondazione Europea del Kiwanis International c)Il Kiwanis International tramite il RSC di Gent d)Tutti i distretti in Europa e)I Club nei paesi privi di distretto in Europa e nellAsia Centrale f)Altri eventuali partner K-E-P & lOrganizzazione Chi è coinvolto:

8 7 a)Il Consiglio del KIEF dà vita allAmministrazione mediante il Board dei Consiglieri b) Nellambito dellAmministrazione opera un Comitato Direttivo che sorveglia lesecuzione del K-E-P c)La Fondazione KI in Europa supervisiona i fondi e approva le donazioni per i vari progetti d)LRSC si occupa della comunicazione quotidiana, dei rapporti sui progetti, della raccolta dei dati, dei moduli, dellarchiviazione, delle pubblicazioni e degli affari finanziari, nei confronti di tutti gli interessati K-E-P & lOrganizzazione Come funziona ?

9 8 e)I Governatori nei distretti sono responsabili per lesecuzione del progetto tramite un Chairman del Comitato KEP f)Un coordinatore locale del KEP è responsabile per lo svolgimento nel paese selezionato ed è coinvolto nel processo di selezione dei progetti nella sua area, collaborando con il distretto che offre il suo aiuto per limplementazione del processo g)I Club ed i distretti continueranno i loro progetti attuali f)I distretti possono versare contribuzioni direttamente al paese che riceve laiuto o farlo tramite il KIF-E, a condizione che ne informino il Comitato Direttivo K-E-P & lOrganizzazione

10 9 STRUTTURA KEP COMITATO DIRETTIVO KEP DISTRETTO PAESE CHE RICEVE LAIUTO KI-RSC AMMINISTRAZIONE

11 10 CHAIRMAN KEP + Comitato Nominato dal Governatore Comitato Direttivo & KI – RSC (Rapporti & Comunicazioni) Guida del Distretto & i Club Responsabile per le risorse Istruzione Raccolta dei fondi Marketing STRUTTURA KEP LIVELLO DISTRETTUALE

12 11 COORDINATORE LOCALE DEL KEP + Comitato KEP Locale STRUTTURA KEP AL LIVELLO DEI PAESI ASSISTITI Comitato Direttivo & KI – RSC (Rapporti & Comunicazioni) Chairman KEP (Distretto) Responsabile per le risorse Istruzione Raccolta dei Fondi Marketing

13 12 MARKETING ALLINTERNO: Riviste Siti Web Contatti personali Promozioni ALLESTERNO: Uso dei mass- media Contatti con le Istituzioni Società civile OPUSCOLO KEP Da preparare dopo la riunione KEP, però prima della Convention Europea di Cesky Krumlov Più lingue per ottenere il massimo impatto Per interessare club americani ed altri Per cercare sponsor

14 13 a)Paese Kiwaniano – facile da implementare b)Aree problematiche e aree di conflitto c)Aree potenzialmente pericolose d)Profughi e)Carenza di istituzioni mancanza di scuole e stabili deteriorati mancanza degli strumenti, dellattrezzatura e del materiale didattico fondamentale mancanza di insegnanti o istruzione di qualità inferiore f)Deficienza dei mezzi finanziari g)Il grado di analfabetismo h)Poca assistenza sanitaria oppure inesistente i) Poca istruzione e previdenza sociale oppure inesistente j)Lavoro minorile k)Maltrattamento l)Alto livello di disoccupazione PROCESSO DI SELEZZIONE Non più di 5 aree di obiettivo Criteri per la selezione

15 14 Regione dei Balcani (Albania, Bulgaria, Macedonia, Serbia-Montenegro) Regione baltica (Estonia, Latvia, Lituania) Georgia Kazakistan Romania PAESI PRIORITARI Target

16 15 PROPOSTA Regione dei Balcani Regione baltica Georgia Kazakhstan Romania Germania, Italia, Svizzera- Liechtenstein Islanda-Isole Faroe, Norden, Polonia Italia, Paesi Bassi Austria, Germania, Paesi Bassi Austria, Belgio, Francia REGIONI ASSISTITEDISTRETTI ASSISTENTI

17 16 1) Club Kiwanis nel paese 2)UNICEF 3)WHO (o OMS Organizzazione Mondiale della Sanità) 4)UE 5)Governi 6)Altro K-E-P & lOrganizzazione Dove possiamo ottenere le informazioni necessarie?

18 17 Risorse: Individui I Club KIF-E e le fondazioni dei distretti Aziende Altre fondazioni Governi Consigli Regionali e Comunali Altro K-E-P & lOrganizzazione Finanziamento del progetto

19 18 COMITATO DIRETTIVO Supervisione del progetto Rapporti sul progetto (tre volte allanno, prima delle riunioni del Board del KIEF) Coinvolgimento dei club K-E-P & lOrganizzazione Supervisione del Progetto Controllo finanziario: - sorveglianza dei fondi (Comitato Direttivo) - rapporti periodici (prima delle riunioni del Board del KIEF) - revisione interna dei conti (3 volte allanno dal Comitato Direttivo) - revisione esterna dei conti (una volta allanno)

20 19 a)Bozza: presentare ai distretti, ai club per la valutazione ottenere informazioni dal campo b)Riunione K-E-P: 5 aprile 2003, Gent c)Scadenza: Convention KI-EF, , Cesky Krumlov K-E-P & lOrganizzazione Calendario del Progetto

21 20 a)Luogo e data: KI-RSC, Gent, 5 aprile 2003 b)Partecipanti: Chairman distrettuali del KEP Coordinatori locali del KEP Membri del comitato KEP Staff del RSC c)Scopo: Spiegare che il Programma di Istruzione Kiwanis è il primo grande progetto europeo oltre i confini dei Distretti, con una portata più vasta di quella che potrebbe avere un progetto organizzato da un singolo Distretto. Riunione K-E-P

22 21 INCOMINCIAMO! dal Comitato KEP Comitato KEP Mirel Leventer – Romania Jackie Dehollander - Belgio Gunter Gasser – Austria Marcel Kreienbuehl – Svizzera Vladimir Proskurin – Kazakhstan Ognen Stamatoski - Macedonia


Scaricare ppt "1 KIWANIS dal Comitato KEP 07-02-2003 Lo scopo dellistruzione è sostituire una mente vuota con una mente senza pregiudizi Malcolm S. ForbesLo scopo dellistruzione."

Presentazioni simili


Annunci Google