La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA E IL FONDO RISORSE DECENTRATE NEL COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Organizzazione e risorse umane – Dirigente Dott.ssa Laura Filonzi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA E IL FONDO RISORSE DECENTRATE NEL COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Organizzazione e risorse umane – Dirigente Dott.ssa Laura Filonzi."— Transcript della presentazione:

1 1 LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA E IL FONDO RISORSE DECENTRATE NEL COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Organizzazione e risorse umane – Dirigente Dott.ssa Laura Filonzi Incontro con organizzazioni sindacali - giovedì 20 settembre 2012

2 2 ITER DEL PROCEDIMENTO DI CONTRATTAZIONE IN CORSO 1.INCONTRO ENTE – OO.SS. 04 LUGLIO 2012 – Presentazione dei nuovi criteri per lattribuzione delle S.R. e impatto sul CCDI 2.COMUNICAZIONE DELLE OO.SS. inviata via mail il 13 LUGLIO 2012 di osservazioni ai nuovi criteri 3.INCONTRO ENTE – OO.SS. 08 AGOSTO 2012 – Analisi della comunicazione e delle richieste in essa contenute e condivisione delle modifiche da apportare 4.INCONTRO ENTE – OO.SS. 20 SETTEMBRE 2012 – Presentazione dei nuovi criteri per lattribuzione delle S.R. «adeguati» alle richieste delle OO.SS. e a quanto condiviso nellincontro del 08 agosto 2012

3 3 LA PROPOSTA DELLENTE PER LATTRIBUZIONE DELLE S.R. ALLA CATEGORIA «D»

4 4 finalità n. 1 CATEGORIA «D»: -RESPONSABILITA DI UFFICIO (a prescindere dal numero di dipendenti afferenti all'ufficio) -RESPONSABILITA DI SEZIONE (Requisiti cumulativi): -con almeno n. 2 dipendenti o soggetti coordinati (possono essere anche esterni) -e, se rispetto al Responsabile dellUfficio, presenta delle spiccate peculiarità -SPECIFICHE RESPONSABILITA: -responsabilità procedimenti di particolare complessità -responsabilità di attività implicanti lesercizio di funzioni di alta specializzazione -gestione di sistemi relazionali complessi A CONDIZIONE CHE IL RAPPORTO SIA A TEMPO PIENO

5 5 LA PROPOSTA DELLENTE «ADEGUATA» IN BASE A QUANTO CONDIVISO CON OO.SS. L08 AGOSTO 2012

6 6 finalità n. 1 CATEGORIA «D»: -RESPONSABILITA DI UFFICIO (a prescindere dal numero di dipendenti afferenti all'ufficio) -RESPONSABILITA DI SEZIONE (Requisiti cumulativi): -con almeno n. 2 dipendenti o soggetti coordinati (possono essere anche esterni) -e, se rispetto al Responsabile dellUfficio, presenta delle spiccate peculiarità -SPECIFICHE RESPONSABILITA: -responsabilità procedimenti di particolare complessità -responsabilità di attività implicanti lesercizio di funzioni di alta specializzazione -gestione di sistemi relazionali complessi A CONDIZIONE CHE IL RAPPORTO SIA A TEMPO PIENO

7 7 Aggiunte: -ADEGUAMENTO DELLATTUALE IMPORTO PER LA S.R. DELLA CATEGORIA «D» (826,33 EURO) ALLIMPORTO DELLA SEZIONE DELLA CATEGORIA «D» (929,62 EURO) - PER LAFFIDAMENTO E IL MANTENIMENTO DELLA S.R. E IRRILEVANTE IL PART TIME, LA FRUIZIONE DI PERMESSI LEGGE 104, IL CONGEDO PARENTALE E ALTRE FATTISPECIE DI PERMESSO RETRIBUITO

8 8 LA PROPOSTA DELLENTE PER LATTRIBUZIONE DELLE S.R. ALLE CATEGORIE «B» e «C»

9 9 CATEGORIA «B» e «C»: RESPONSABILITÀ DEL COORDINAMENTO DI GRUPPI DI LAVORO intraufficio, interuffici (anche di aree comunali diverse), con almeno n. 4 partecipanti (compreso il coordinatore) anche esterni alla struttura comunale. - PARTECIPAZIONE A COMMISSIONI, per la quale si richiede una specifica professionalità e che comporta lassunzione di una responsabilità professionale - INCARICO DI PREPOSTO AI FINI DELLA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO A CONDIZIONE CHE IL RAPPORTO SIA A TEMPO PIENO

10 10 LA PROPOSTA DELLENTE «ADEGUATA» IN BASE A QUANTO CONDIVISO CON OO.SS. L08 AGOSTO 2012

11 11 CATEGORIA «B» e «C»: - RESPONSABILITÀ IN VIA CONTINUATIVA DEL COORDINAMENTO DI GRUPPI DI LAVORO intraufficio, interuffici (anche di aree comunali diverse), con almeno n. 4 partecipanti (compreso il coordinatore). Il coordinatore deve coordinare dipendenti di pari categoria e soggetti esterni alla struttura comunale - PARTECIPAZIONE A COMMISSIONI, per la quale si richiede una specifica professionalità e che comporta lassunzione di una responsabilità professionale - INCARICO DI PREPOSTO AI FINI DELLA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO A CONDIZIONE CHE IL RAPPORTO SIA A TEMPO PIENO

12 12 Aggiunte: - PER LAFFIDAMENTO E IL MANTENIMENTO DELLA S.R. E IRRILEVANTE IL PART TIME, LA FRUIZIONE DI PERMESSI LEGGE 104, IL CONGEDO PARENTALE E ALTRE FATTISPECIE DI PERMESSO RETRIBUITO

13 13 LA PROPOSTA DELLENTE PER LEQUITÀ DI TRATTAMENTO E LA MERITOCRAZIA DEI DIPENDENTI COMUNALI

14 14 Per garantire lequità di trattamento e la meritocrazia dei dipendenti comunali si è stabilito che i dipendenti con incentivi previsti da specifiche disposizioni di legge (Merloni, ICI, censimento, ISTAT): -Possono avere S.R. con un abbattimento del 80% dellimporto stabilito con accordo sindacale del Possono avere la P.O. ma solo per limporto minimo (5.164 euro annui) e che lincentivo ICI sia del 3% e non più del 5% e esteso a tutto lUfficio tributi finalità n. 2

15 15 LA PROPOSTA DELLENTE «ADEGUATA» IN BASE A QUANTO CONDIVISO CON OO.SS. L08 AGOSTO 2012

16 16 Per garantire lequità di trattamento e di meritocrazia dei dipendenti comunali si è stabilito che i dipendenti con incentivi previsti da specifiche disposizioni di legge (Merloni, ICI, censimento, ISTAT): -Non possono avere incentivi se la loro S.R. o la loro P.O. riguardano esattamente loggetto dellincentivo -Possono avere S.R. con un abbattimento del 80% dellimporto stabilito con accordo sindacale del Possono avere la P.O. ma solo per limporto minimo (5.164 euro annui) COSI COME RICHIESTO DALLE OO.SS. -Per lincentivo del censimento il tutto vale solo per lanno in cui si percepisce lincentivo e che lincentivo ICI sia del 3% e non più del 5% e esteso a tutto lUfficio tributi finalità n. 2

17 17 S.R.: Per una spesa di euro ,00 (50.000,00) a regime dal 2013 P.O.: Per una spesa di euro ,00 a regime dal 2013 INCENTIVO ICI: ,00 (importo stimato sulla base dellincentivo 2011 ma destinato a diminuire naturalmente per lintroduzione dellIMU ) Con un risparmio di euro ,00 (22.400,00) sul fondo risorse decentrate da destinare alla produttività PRODUTTIVITA: ,00 (17.000,00 circa) GLI EFFETTI SUL FONDO RISORSE DECENTRATE DAL 2013 DEI NUOVI CRITERI PER LE S.R., DELLE P.O. E DELLINCENTIVO ICI

18 18 Anni / Voci del fondo 2012 (situazione attuale) 2013Minore spesa Specifiche responsabilità , , , , ,00 Posizioni organizzative , , , ,00 0,00 Incentivo ICI41.000, , ,00 Totale , , , , ,00 Produttività0, , ,00 Diminuzione comunque da apportare 7.496,57

19 19 GLI EFFETTI SUL FONDO RISORSE DECENTRATE DAL 2012 DEI NUOVI CRITERI PER LE S.R., DELLE P.O. E DELLINCENTIVO ICI 1.Erogazione delle S.R. con i nuovi criteri dal 01/11/ Erogazione delle P.O. con nuovi criteri dal 01/01/ Riduzione della percentuale dellincentivo ICI dal 5% al 3% con modifica del regolamento comunale per lICI Risparmio di risorse di euro ,00 (18.400,00) a vantaggio della produttività per tutti i dipendenti Produttività: ,00 (11.000,00)

20 20 Anni / Voci del fondo 2012 (situazione attuale) 2012 (nuovi criteri dal 01/09/ /11/2012 per S.R. e dal 01/07/ /01/2013 per P.O.) Risorse a disposizione della produttività per il 2012 Specifiche responsabilità , , , , ,00 Posizioni organizzative , , , ,00 0,00 Incentivo ICI41.000, , ,00 Totale , , , , ,00 Produttività0, , ,00 Diminuzione comunque da apportare 7.496,57


Scaricare ppt "1 LA STRUTTURA ORGANIZZATIVA E IL FONDO RISORSE DECENTRATE NEL COMUNE DI SENIGALLIA Ufficio Organizzazione e risorse umane – Dirigente Dott.ssa Laura Filonzi."

Presentazioni simili


Annunci Google