La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nematodi Nel genere Meloidogyne la femmina adulta presenta un corpo a sacco di colore bianco-perla, con scarse capacità motorie, e depone fino a 1000 uova.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nematodi Nel genere Meloidogyne la femmina adulta presenta un corpo a sacco di colore bianco-perla, con scarse capacità motorie, e depone fino a 1000 uova."— Transcript della presentazione:

1 nematodi Nel genere Meloidogyne la femmina adulta presenta un corpo a sacco di colore bianco-perla, con scarse capacità motorie, e depone fino a 1000 uova. Femmina di Aphelencoides besseyi, lunghezza variabile da 0,62 a 0,88 mm. Nel riquadro particolare della testa, si nota la zona labiale sporgente dal corpo Possono essere: sedentari come Meloidogyne, si fissano sui tessuti vegetali nutrendosi a spese delle cellule migratori o liberi, si spostano sopra e entro gli organi vegetali infestati.

2 nematodi Tutti i nematodi fitoparassiti trascorrono una parte del loro ciclo biologico nel terreno campione sano radici di piante di pomodoro da industria: varietà resistente e varietà suscettibile campo di barbabietola da zucchero con piante colpite da nemetodi

3 acari dannosi pungono i tessuti vegetali più teneri: foglie, giovani germogli,ecc.,e sottraggono linfa. Possono provocare avvizzimenti delle foglie, necrosi di piccole aree, stentato sviluppo delle foglie, formazione di galle, ecc. Se gli attacchi sono forti e prolungati si può avere la caduta anticipata delle foglie acari utili Allothrombium Fuliginosum (acaro trombidide) sia come larva che come adulto, è predatore di afidi, cocciniglie e piccoli lepidotteri, di conseguenza ci può essere molto utile nella lotta contro questi fitofagi Phytoseielus persimilis preda un acaro fitofago. Panonychus ulmi Eutetranychus carpini

4 Virus Contatto di piante infette Operazioni colturali: potature, innesti, Veicolati da altri parassiti – insetti Provocano: –maculature e decolorazioni (mosaici) –Anomalie di sviluppo- escrescenze –Giallumi Virus del mosaico del pomodoro (TOMV)

5 virus Sharka Organismo nocivo: Plum Pox Virus (PPV) Il virus infetta i principali fruttiferi del genere Prunus Fruttiferi e portainnesti: albicocco (P. armeniaca), susino (P. domestica e P. salicina), pesco (P. persica), mandorlo (P. amygdalus), mirabolano (P. cerasifera). infetta numerosissime prunoidee ornamentali.

6 batteriosi Batteriosi parenchimatiche, invadono i tessuti carnosi necrosi, marciumi, avvizzimenti Batteriosi vascolari, invadono i vasi, interessano il sistema linfatico avvizzimenti Batteriosi iperplastiche provocano formazioni di tumori e galle Agrobacterium tumefaciens Colpo di fuoco batterico su melo (Erwinia amilovora) necrosi dei tessuti, disseccamenti repentini conconseguente morte della pianta in breve tempo

7 Colpo di fuoco batterico su melo caratteristica forma a pastorale

8 crittogame

9

10 insetti cicalina gialla cicalina verde metcalfa danni causati da cicalina gialla su foglia di vite, punture sul lembo fogliare metcalfa è dannosa soprattutto per la produzione di melata e conseguente sviluppo di fumaggine sui lembi fogliari che determina la riduzione dellattività fotosintetica. insetti ad apparato boccale pungente succhiante

11 Parassiti ed inconvenienti Psilla dellalbizzia Afide nero e bruno su pesco

12 Insetti ad apparato boccale masticatore Coleotteri Lepidotteri Ditteri (mosca delle olive punture per lovodeposizione, larve Imenotteri Tentredinidi Piralide carpocapsa diabrotica

13 insetti DANNI Le larve si nutrono a spese gli aghi, producendo defogliazioni più o meno vistose, in seguito alle quali le piante possono indebolirsi, divenendo più suscettibili agli attacchi di fitopatie o di altri insetti. I peli urticanti, di cui sono provviste le larve a partire dal loro terzo stadio di sviluppo, possono provocare reazioni allergiche, con sintomi a carico della cute, degli occhi o del sistema respiratorio, causando problemi di ordine sanitario. Processionaria del pino La specie è controllata in natura da numerosi antagonisti, tra i quali diversi predatori e ed altri agenti biotici, batteri e virus. In popolamenti artificiali, parchi e giardini le larve possono provocare danni significativi ed arrecare notevole disturbo alle persone, interventi di controllo. Quando possibile raccolta e distruzione dei nidi invernali, da compiersi tra ottobre e la fine di febbraio, o alla loro lacerazione che, esponendo le larve al freddo invernale, consente di evitarne lasportazione, soprattutto quando venga interessato il cimale, se il nido è posto allapice del fusto. Nelle situazioni dove è possibile intervenire con trattamenti diretti contro le larve, si possono utilizzare formulati a base di Bacillus thuringiensis var. kurstaki, da distribuire a partire dalla fine di agosto, primi di settembre. Ciclo Compie una generazione allanno – da giugno ad agosto sfarfallano gli adulti. uova deposte a manicotto attorno agli aghi dei pini nelle zone più soleggiate. larve dopo un mese, si nutrono delle foglie, sono gregarie e si costruiscono i nidi caratteristici, trascorrono linverno nel nido. In primavera, quando riprendono lattività, scendono dal nido in file unite da un filo, si sprpagliano su altre piante e poi ritornano al nido. In aprile giungono a maturità e abbonadonano il nido per andare a incrisalidarsi nel terreno. A giugno sfarfallano, ma alcune crisalidi entrano in diapausa e possono sfarfallare dopo un anno o due.

14

15 Chrysoperla carnea predatore allo stadio di larva. È comunemente chiamato crisopa,. È una delle specie di maggior interesse nel settore della lotta biologica per la notevole attività delle larve soprattutto nella lotta agli Afidi.

16 Neodryinus typhlocybae è un imenottero driinide, attivo parassita di forme giovanili di Metcalfa pruinosa.

17 Trappola ad imbuto destinata alla cattura di Lepidotteri di interesse forestale ed agrario come Processionaria del pino, Cossus, Zeuzera e varie specie di Nottue. Trappole a Feromoni Trappola a quattro aperture. Può essere usata per il monitoraggio di Lepidotteri sia nellindustria alimentare che in agricoltura

18 Trappole a Feromoni Possono essere impiegate per: Monitoraggio della popolazione cattura dei maschi per valutare lepoca dello sfarfallamento e lentità della popolazione quindi determinare il momento più opportuno per eseguire i trattamenti. Cattura massale ridurre la popolazione dellinsetto dannoso mediante la cattura di un numero elevato di maschi e quindi la riduzione del numero degli accoppiamenti Confusione sessuale si procede ad una saturazione dellambiente campo con il feromone in modo da mascherare il segnale naturale, ridurre la comunicazione tra i sessi e di conseguenza laccoppiamento Diffusore per confusione sessuale

19

20


Scaricare ppt "Nematodi Nel genere Meloidogyne la femmina adulta presenta un corpo a sacco di colore bianco-perla, con scarse capacità motorie, e depone fino a 1000 uova."

Presentazioni simili


Annunci Google