La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Stati di minima coscienza, stato vegetativo persistente e morte cerebrale Carlo Olivieri SCDU Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva Università del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Stati di minima coscienza, stato vegetativo persistente e morte cerebrale Carlo Olivieri SCDU Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva Università del."— Transcript della presentazione:

1 Stati di minima coscienza, stato vegetativo persistente e morte cerebrale Carlo Olivieri SCDU Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro Azienda Ospedaliera Universitaria Maggiore della Carità – Novara

2 Condizione clinica - Quadro clinico consapevolezza

3 Coscienza cum scio = con conoscenza consapevolezza di se stessi e del mondo oggettivo

4 Coma Sindrome clinica caratterizzata da una mancata risposta a qualsiasi stimolo esterno o bisogno interno Mancata risposta ai comandi, assenza di apertura degli occhi e di verbalizzazione Κωμα = sonno profondo sospensione dello stato di coscienza e dalla contestuale perdita di ogni capacità motoria e sensitiva perdita della coscienza e delle funzioni della vita di relazione profondo stato di incoscienza durevole perdita di coscienza, della motilità e della sensibilità

5 Sopore offuscamento della coscienza, in cui il soggetto resta indifferente all'ambiente Delirium de lira = fuori dal solco alterazione della percezione e della cognizione

6

7

8

9

10

11

12

13

14 Cessazione irreversibile di tutte le funzioni dellencefalo Morte cerebrale - Stato di incoscienza - Assenza di riflessi corneale, fotomotore, oculo-cefalico e oculovestibolare; assenza di reazione a stimoli dolorifici portati nel territorio di innervazione del trigemino, del riflesso carenale e assenza di respirazione spontanea dopo sospensione di quella artificiale fino al raggiungimento di ipercapnia accertata di 60 mmHg con pH ematico minore di 7,4. - Silenzio elettrico cerebrale, documentato da EEG Legge 578/93

15 Angiografia cerebrale Doppler Trans-cranico Morte del cervello

16 American Congress of Rehabilitation of Medicine, Arch. Phys. Med. Rehabil completa perdita della coscienza di sé e della consapevolezza dellambiente; recupero di ciclicità del ritmo sonno-veglia; conservazione più o meno completa delle funzioni ipotalamiche e troncoencefaliche autonomiche. Stato vegetativo

17 Nessuna evidenza di: coscienza di sé o consapevolezza dellambiente; incapacità a interagire con gli altri; comportamenti durevoli, riproducibili, finalizzati o volontari in risposta alle stimolazioni; produzione o comprensione verbale. Presenza di: apertura degli occhi pattern sonno-veglia EEG più o meno rudimentale; funzioni vitali autonome (respiro, circolo, etc.); incontinenza vescicale e rettale; deficit di vario grado della funzionalità dei nervi cranici; presenza variabile di riflessi troncoencefalici e spinali. motilità oculare assente o erratica. rarità dellammiccamento schemi motori primitivi rigidità-spasticità posture patologiche

18 giace, apparentemente incosciente, anche ad occhi aperti; presenta funzioni cardiocircolatorie e respiratorie, termoregolazione, funzioni renali e gastrointestinali conservate; non necessita di tecnologie di supporto; mostra, alla TC e alla RMN, segni più o meno marcati di danno focale o diffuso; presenta alla SPECT gradi variabili di riduzione sovratentoriali di perfusione cerebrale; evidenzia, alla PET, variabile topografia e gradi variabili di riduzione del metabolismo del glucosio; mostra alterazioni variabili dellattività EEG. Stato vegetativo

19 Aspen Consensus Group presenza minima di comportamenti caratterizzati da risposte o manifestazioni cognitive che, seppur inconsistenti, sono riproducibili e di una tale durata da differenziarli dai comportamenti riflessi. Stato di minima coscienza

20 Presenza di: Apertura spontanea degli occhi Ritmo sonno-veglia Range di vigilanza : ottundimento / normalità Percezione riproducibile, ma inconsistente Abilità comunicativa riproducibile, ma inconsistente Range di comunicazione: nessuna risposta / risposta si/no inconsistente / verbalizzazione / gestualità Attività motoria finalistica, riproducibile, ma inconsistente Inseguimento con lo sguardo Comportamenti ed azioni intenzionali (non attività riflessa) sulla stimolazione ambientale Comunicazione funzionale interattiva:

21 Diagnosi differenziale

22 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "Stati di minima coscienza, stato vegetativo persistente e morte cerebrale Carlo Olivieri SCDU Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva Università del."

Presentazioni simili


Annunci Google